Il blog di Ludwigzaller: L’eresia di Mario Gomez

796



Siviglia Fiorentina

Nel suo nuovo editoriale Ludwigzaller parla della rinascita del 4-3-3 in casa Fiorentina, dai fasti del ciclo Montella a quelli attuali sotto la guida di Pioli

Il concilio di Nicea (326 d.C.), convocato dall’imperatore Costantino per cercare di mettere fine ai dissidi che erano nati tra i cristiani, si pronunciò sulla trinità e sulla natura di Cristo, condannando definitivamente gli ariani. Si affermò in quel periodo la figura sfuggente, misteriosa e inquietante dell’eretico, di colui cioè che, spinto dal demonio, critica e mette in dubbio il magistero della Chiesa, e propaga dottrine false. Da Pelagio a fra Dolcino a Lutero la lista degli eretici si arricchì di nomi sempre nuovi. I tribunali dell’inquisizione furono incaricati di scovare con tutti i mezzi gli eretici e di processarli, per poi inviarli al braccio secolare per essere combusti sul rogo.

L’eresia di Mario Gomez nacque molti secoli dopo, a Firenze. L’eretico che la propagò sono io. Si veniva dal primo anno di Montella. Grazie ad un nuovo modulo introdotto nel calcio dal Barcellona di Guardiola, il 4-3-3, la Fiorentina aveva ottenuto un’impressionante sfilza di vittorie e si era assicurata il quarto posto. Protagonisti della stagione erano stati i due esterni Cuadrado e Ljajic, il falso nove Jovetic, centrocampisti come Pizarro e Borja Valero. Nell’intento di migliorare la squadra, si pensò bene di prendere un potente centravanti d’area, Mario Gomez, e di cedere Ljajic.

Mentre tutti esultavano e vaticinavano straordinari successi alla nuova squadra, fui il solo, o quasi, a mettere in guardia contro il nuovo acquisto, che non mi sembrava adatto all’idea di calcio di Montella. Per Guardiola infatti “il centravanti è lo spazio”. Un centravanti che sostituisse Jovetic, partente per l’Inghilterra, poi, l’avevamo preso, e si trattava dello sfortunato e straordinario Giuseppe Rossi.

Fu una mossa inopportuna, la mia, che mi attirò una vasta gamma di critiche, alcune civili, altre assolutamente fuori dalle righe e poco urbane (esasperanti e sfinenti quelle di un tal di Signa). Le mie competenze calcistiche furono messe in dubbio e si disse che deliravo. Le pene capitali erano state abolite, sennò mi sarebbero state inflitte. Ero a tutti gli effetti un eretico e fu in quella circostanza che maturai l’idea di creare un blog personale, nel quale esprimere le mie opinioni liberamente. In qualche modo i fatti mi diedero ragione, benché peccassi di un certo massimalismo. Gomez si dimostrò assolutamente inadatto alla Fiorentina di Montella, e dopo due anni di patimenti finì in Turchia. Il 4-3-3 fu progressivamente archiviato, anche per la scomparsa dei giocatori che lo interpretavano al meglio, da Cuadrado a Ljajic, a Salah, a Jovetic, a Giuseppe Rossi.

Chi al 4-3-3 era affezionato sta assistendo con gioia alla sua rinascita nel secondo anno di Pioli. Non è esattamente il 4-3-3 di Montella, lento e compassato quanto questo è rapido nelle transizioni, ma in una certa misura gli assomiglia. E poiché la scienza calcistica non è improvvisazione, i problemi nati allora si sono ripresentati. La teoria del 4-3-3 dice intanto che ci vogliono due esterni di grande valore per poterlo praticare. Dopo anni di vacche magre (Dias, Tello), possiamo dire di averli nelle persone di Chiesa e Pjaca. Al centro dell’attacco occorre un attaccante di movimento e di raccordo. Sono qualità che il Cholito non possiede, e si spiega anche così il suo inizio stentato. A centrocampo il 4-3-3 presuppone un regista alla Pizarro, e non è forse un caso se si lamenti proprio l’assenza di un regista nell’attuale rosa.

Al di là di queste importanti differenze, ciò che il 4-3-3 di Montella ha in comune con quello di Pioli è la capacità di produrre un gioco di attacco fresco e spettacolare, che speriamo di rivedere sin dalla prossima partita con l’Inter.

796
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Sono d’accordo con Deyna su Chiesa: ci fu un episodio ai tempi di Sousa che finì in nulla di fatto, ma che forse ci spiega qualcosa di più sul suo carattere. Mi riferisco al siparietto con Sorrentino, rimbrottato appunto da Chiesa che poteva essere tranquillamente già suo figlio, anagraficamente parlando. Fu lì che intervenne babbo Enrico a ribadirgli che giocatori di serie A lo si è dopo trecento partite, non tre. Non mi auguro la sua cessione né la gogna mediatica, è stato scorretto come scorretta è la totalità dei calciatori professionisti e per me la cosa finisce qui. Avrei… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Non esce solo coi deboli perché era già uscita contro i forti, dopo il match con l’Inter. Inoltre non poteva esserci critica interna verso un giocatore solo perché aveva subito fallo da rigore.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ad ogni modo, anche giocandosela “ai punti”, il piatto piange finora di un punticino. Infatti, se ieri il risultato più equo, per quanto visto in campo, era un pareggio, contro l’Inter meritavamo di vincere. Adesso Lotito, e non la Lazio, fa paura. Ma Dio, oh sì, Dio è con noi! Popolo eletto e perseguitato, quello viola.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Rialti: se la Fiorentina riesce, partono strali avvelenati. Yeeeeeeeesssss!

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Si questo è molto probabile.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Come osserva Uno, non trarrei conclusioni affrettate da un singolo match, vinto peraltro ma dove si è palesato essenzialmente un sovraffaticamento per appuntamenti ravvicinati in regime insufficiente (qui la colpa dell’allenatore, fin troppo bravo per l’ottavo monte ingaggi della A) di turn-over. Gerson e Edi hanno offerto la loro prova più opaca finora ma sono quanto di meglio abbiamo per affiancare Veretout. Questo centrocampo è il centrocampo del terzo posto. Circa Lafont, idem. È il miglior portiere al mondo della sua età. È uscito a vuoto? Succede, meglio che non uscire affatto, l’avversario è indotto più facilmente all’errore. Ha poi… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Pioli è un allenatore imperfetto per una realtà imperfetta, di errori ne commette e ieri è stato il primo a riconoscerlo. Non è l’ allenatore ideale di nessuno, ma proprio per questo si dovrebbe coerentemente provare a modulare le aspettative. Quelle della proprietà – e riconosciamolo, anche le nostre – al momento sono ampiamente superate dalla classifica, penso che qualcosa del suo l’ allenatore ci abbia messo. Come del resto Chiesa, al netto di una innegabile propensione a comportamenti condivisi con colleghi assai più esperti e tutelati. Poi è chiaro nessuno è esente da critiche. Però ogni tanto si ha… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

La partita di ieri, che pure abbiamo vinto, non rispecchia il mio modo di vedere il calcio. Se penso quante palle goal hanno avuto Atalanta, Inter e Napoli, mi viene da pensare che la Fiorentina abbia avuto anche una certa fortuna. Non sottovaluterei la rosa che secondo me è buona e di valore. Se mai c’è da dire che è una squadra costruita sui prestiti.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

E quante palle gol hanno avuto Inter e Atalanta?!

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Scarda siamo sinceri, ne hanno avute, siamo stati bravi in difesa quanto gli avversari imprecisi nelle conclusioni.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Sono sincero e non ne hanno avute, non da dire che abbiamo rischiato. Citamele.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ludwig, perdonami: di palle gol contro di noi ne hanno avute tutti poche, finora. Qualcuna in più il Napoli. Non so se a Lafont mediamente sia arrivato nello specchio più di un tiro a partita. Se gli avversari a volte sfondano sulla fascia, i centrali quasi sempre rimediano brillantemente. Non parlerei di sfortuna dei nostri avversari: se non tirano in porta è difficile che segnino. Semmai è il gioco che non soddisfa neppure me, e il motivo – mi ripeto – lo vedo essenzialmente nel modo nel quale è stata costruita la rosa dei centrocampisti. Senza stare a far nomi… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Proprio così. In pochi anni è stato dimezzato il monte ingaggi e sono state accatastate imponenti plusvalenze di mercato. Come pensare che questa politica di austerity non abbia avuto riflessi sulla qualità competitiva e sul gioco della squadra e non abbia coerentemente ispirato tutte le scelte, a partire dagli obbiettivi competitivi e passando necessariamente anche per quella dell’allenatore? Eppure, oggi siamo terzi in classifica, con la seconda miglior difesa e il terzo miglior attacco. Ma – pur difendendo a spada tratta questa filosofia pauperista (per noi, ovviamente) – molti storcono il naso di fronte al gioco e ai risultati della… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

E tutto questo, senza Diakhate.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

E con in campo una nullità assoluta come Chiesa,simulatore,incapace di saltare l’uomo o passare un pallone,in campo solo per il nome che porta altrimenti giocherebbe in Lega Pro al massimo.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Quelli che Dio vuol perdere, amenta, caro Gatto, in effetti. E non era davvero male, come mediano con la maiuscola.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Perdona la stupidità: non l’ho capita.Temo però che io sia stato preso sul serio mentre invece seguendo Uno e Diakhate’ sfotticchiavo ma non parlavo seriamente in merito a Chiesa.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Di Marotta si era già detto qui qualche giorno fa che era molto bravo, un ottimo manager, molto attento a creare squadre equilibrate spendendo il giusto (in rapporto alle ambizioni della Juve). Non so perchè se ne privino, a Torino.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Perché con l’arrivo di CR7 Paratici ha dimostrato che la Juve poteva essere amministrata in maniera ancor più mediatica. La vittoria dello star system.
Mai si accontentano, da quelle parti e non hanno stagioni da incorniciare.
Marotta gioiva di averla portata dal settimo al primo posto e per gli Agnelli non era sufficiente.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Quanto al mio stimolante contraddittorio con Belva sulle combinazioni di centrocampo, vorrei dire che io tatticamente me ne intendo poco e quindi me ne sto volentieri a quello che dice lui, qui sotto, rispondendomi. Su un piano diverso da quello tecnico tattico, temo però che se ieri, come lui avrebbe auspicato, si fosse lasciato fuori Pjaça, mettendo Veretout più avanti e inserendo la riservissima Nørgaard dietro, vincere più che possibile sarebbe stato indispensabile, perché a posteriori un pareggio avrebbe scatenato su Pioli l’uragano della massa dei tifosi tatticamente naïf come me. “In casa, con l’Atalanta, tiene fuori Pjaça e mette… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ovviamente, il contraddittorio con Belva è “stimolante” essenzialmente per me.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Lo ridico anche se è un tormentone, l’unico regista in rosa è Diakhate, che spero Pioli voglia provare. Noorgard sembra già bocciato. Ovviamente non va tolto Pjaca e comunque non va intaccato il tridente. I posti a centrocampo sono tre, uno riservato a Veretout. Se si inserisce un regista, occorre escludere uno tra Gerson, Benassi o Edmilson.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Ma io non parlavo di sostituire Pjaca con Veretout. Sostenevo che Pjaca non era in condizioni fisiche di partire dal 1′ e al suo posto avrei impiegato in partenza Mirallas. Poi, al cambio di Benassi, visto che non si riusciva a impostare uno straccio di azione, avrei avanzato a mezz’ala il francese e messo dentro Norgaard. Comunque abbiamo vinto quindi tutto bene

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

L’osservazione di Scarda mi pare particolarmente convincente, viste le immagini. Chiesa ha già saltato un giocatore dell’Atalanta, quello che lo atterrerà, Toloi, tenta un recupero per cercare di contrastarlo, ma è molto indietro e si trova dietro Chiesa anche dopo che Chiesa è entrato in area. Perchè dunque Chiesa dovrebbe simulare la caduta? Potrebbe essere semplicemente inciampato, per poi vedersi franare addosso l’altro in corsa. Quindi rigore da non dare, ma non simulazione.

Deyna
Tifoso
Aesontium
Tifoso
Aesontium

L’ultima vinta dall’Atalanta, il 3 gennaio 1993, corrispose all’esonero di Radice e all’inizio della discesa agli inferi della B. Da allora niente più vittorie. Possiamo a questo punto parlare di maledizione? La maledizione di Gigi Radice. Se dura quanto quella del Benefica per un bel po la Dea può fare a meno di far partire il pullman da Bergamo…

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sul rigore contestato – l’altro, quello finale su Mirallas, non concesso, era per me incontestabile – farei un discorso articolato. Come hanno osservato Berardo, Scardanelli e altri, il contatto c’è stato e non mi riferisco solo alla mano del difensore che ha sfiorato la schiena di Chiesa, come i polpastrelli di Hugo non sfiorarono invece la palla a San Siro. E’ stato un contatto col corpo, leggero anch’esso e probabilmente involontario, che ha sbilanciato il nostro attaccante in corsa, il quale non avrebbe potuto non cadere, chiudendo lì l’azione. Questo, per dire due cose. La prima è che Chiesa non… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Ma chi è che si diverte a spolliciare Carlo? Se il polpastrello è rigore, pure il contatto sul pollice lo è! Fallo, calcisticamente parlando, che dopo la terza spolliciata dello stesso soggetto è ammonizione e il quarto consecutivo espulsione. Bisognerebbe mettere il Var anche nel blog!

Deyna
Tifoso
Deyna

Aggiungo anche che Chiesa ci aveva provato pure a Milano, alla fine del primo tempo, buttandosi in area. Meritava seconda ammonizione per simulazione ed espulsione.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Non mi pare.

Deyna
Tifoso
Deyna

Chiesa in serie A ha cominciato quasi da subito a simulare, accentuare, protestare platealmente ad ogni minimo contatto come gli avessero torturato la madre e tutta la famiglia. Solo che a dirlo – per evitare che il ragazzo vestendo la maglia Viola entrasse nelle [dis]grazie degli arbitri e ne venissimo danneggiati noi anche quando c’è qualcosa di reale da fischiare, come avvenuto in passato per Oliveira e Cuadrado – fino a Milano ero praticamente solo io, ora se n’è accorta tutta italia. Che ci giocheranno su è probabile, non per questo dobbiamo noi difendere un atteggiamento odioso e, per la… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Questo sito è frequentato da tifosi della Fiorentina, dunque lo sguardo è parziale, certo. Tu Deyna, per tradizione, sei tra i critici più aspri di certi giocatori della Fiorentina come Rossi e ora Chiesa.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Mi sembra un ritratto menzognero, tanto più in rapporto al fallo subito ieri da Chiesa. Per accostarsi pur di lontano alla guitteria di Neymar ci vorrebbero a Chiesa anni e anni di actors studio.

Deyna
Tifoso
Deyna

Più che altro perché Chiesa salta l’uomo in un anno tante volte quanto lo fa Neymar in una sola partita…

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Questa è tutt’altra questione. Chiesa è il miglior calciatore italiano ma, nonostante la giovane età, non vale Neymar, che pur non è un campione.

Deyna
Tifoso
Deyna

Se non è un campione Neymar non so proprio chi lo possa essere, guarda i numeri che ha con Barcellona, PSG e Brasile…Non sarà [e non è] ai livelli dei grandissimi della storia del calcio, e nemmeno di Messi, ma campione lo è eccome. Ad essere il miglior calciatore italiano oggi ci vuol niente, peraltro, vista la crisi in cui versa codesta scuola calcistica, ciò nonostante Chiesa non è il migliore nemmen tra questi.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Sì. Ma non ricordo che tu abbia segnalato, con analoga evidenza, le qualità che bene o male Chiesa dovrebbe possedere, fosse solo per giustificare il prezzo di mercato di questo odioso simulatore.

Deyna
Tifoso
Deyna

Per me è bravino, molto “testardo” sia in positivo che in negativo, sfianca molto i difensori, ha una certa rapidità, ma nulla a che vedere con i valori di mercato che gli attribuiscono, dati più che altro dall’età favorevole. E’ piuttosto ottuso calcisticamente, gioca a testa bassa ignorando completamente [tranne rare eccezioni] i movimenti dei compagni e del centravanti, si incaponisce per andare a cercare il tiro da posizioni e situazioni sfavorevoli, non ha una tecnica eccellente per saltare l’uomo [lo fa sullo spunto in velocità, altrimenti spesso perde palla], il tiro è ancora spesso approssimativo, nulla a che vedere… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Sembra quasi il ritratto di Simeone, ma con te non si rischia di confondersi. Comunque, se quei valori di mercato sono delle proiezioni, evidentemente dagli operatori è stato intravisto qualcosa di più di un “bravino”.

Kurt
Ospite
Kurt

Il rigore mi è sembrato più che generoso. Direi anzi che si tratta proprio di simulazione anche se non mi spingerei a considerare Chiesa un simulatore abituale. Diciamo che si è preso una bella sbronza ma non può essere considerato etilista cronico. La ricostruzione di una Fiorentina ormai passata da anni appare piuttosto sfuocata. Intanto, numeri alla mano, la Fiorentina del girone d’andata di quella bella annata, che impiegava molto spesso Toni, chiuse al quarto posto come quella del girone di ritorno. L’adozione del 4-3-3 col falso nueve, vera o presunta che sia stata, non modificò in modo significativo il… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Non è assolutamente vero Kurt, ma filza di risultati del girone di ritorno da quando viene adottato il 4-3-3 (Fiorentina-Inter 4-1) non ha riscontro con quanto accaduto nel girone di andata e nelle prime partite del ritorno, giocate con il 3-5-2. Ljajic non faceva assolutamente il trequartista.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Mirallas ha fatto più recuperi ieri in neanche un tempo di quanti ne potrebbe fare in tutta la carriera un Pjaca risanato.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Da notare che nessuno, fra gli schiavi-media, parla di compensazione. Sarebbe ammissione degli orrori di Milano. Si giocano tutte le carte contro Chiesa, che ha il torto di non esser strisciato ma che può imparare dalla vicenda a diventarlo (lo vedi che ti succede a non esser dei nostri? Vieni da noi e potrai fare tutte le cascate, vere o meglio vero-false, del mondo…). È un vomito che va accuratamente lavato col color viola, il più potente degli smacchianti.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Non vi può essere compensazione, a Milano una direzione univocamente casalinga a prescindere dal rigore, ieri un arbitraggio tutto sommato equilibrato anche negli episodi decisivi (il contatto su Mirallas è scomparso dalle cronache).

Gigliato
Tifoso
Gigliato

I miei avverarsari juventini del fantacalcio dicono che Chiesa è pronto per la strisciata. Se lo dicono loro …….

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Alla fine, parlando di Chiesa, bisogna dire che corre veloce più degli altri, alle volte anche del pallone e che viene picchiato sistematicamente per questa sua caratteristica. Per cadere o lasciarsi cadere di meno dovrebbe imparare a dosarsi e giocare con più precisione i palloni che ha tra i piedi. Se non riesce a far correre la palla più di quanto corra lui alla fine la sua unica arma sarà la caduta tattica, specie quando fisicamente sarà meno esplosivo.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ieri eravamo stanchi, legittimamente dopo tante partite a ridosso (ricordo anche il recupero con la Samp), e Pioli ha ammesso di non aver fatto il necessario turn-over (ciò in cui pecca generalmente). Siamo ottavi per monte ingaggi, a distanza siderale da altre sei almeno che sono sopra. Eppure siamo terzi in classifica, miglior difesa è secondo attacco, dopo che quasi un quinto del campionato è scorso. Io sarei soddisfatto, ma è vero che sono un originale.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Anch’io sono soddisfatto dei risultati della squadra, dell’impegno. Penso che proprio perché stiamo cercando di andare oltre il limite di monte ingaggi si possa e si debba dare il massimo anche dalla panchina. Ieri prima del rigore abbiamo subito e basta. A Milano venti minuti di black out totale nel primo tempo. Sostituzioni sbagliate contro il Napoli che hanno incentivato lo sbandamento della squadra. Ecco, sono incertezze che non ci possiamo permettere se vogliamo competere ad un certo livello. Se le tolleriamo vuol dire che ci piace accontentarci e, in tal caso, non lamentiamoci dei Della Valle: la formazione non… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Patenza di errore.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Che Chiesa rallenti, per scelta o per inciampo non ne fa un simulatore. È davanti (ha superato il difensore), è padrone. La Var non chiama l’arbitro, non vi è dunque partenza di errore, e l’arbitro, che era vicinissimo, sa che la dinamica dell’azione e l’entita’ dell’urto in velocità non possono trovare supplemento di informazione dalla Var. Decisione ineccepibile, attacchi contro Chiesa intra moenia non meno che sconsiderati.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Avrò visto male ma resto dell’ idea che non ci un contatto evidente, e se c’è non ha incidenza causale sul contatto. Di evidente c’è il tuffo carpiato e un po’ goffo di Chiesa. Il paradosso è che gli si dà del simulatore professionista, quando in realtà il tentativo è stato troppo grossolano per non suscitare questo vespaio. I cascatori esperti l’ avrebbero fatta vedere meglio, via. Si diceva ieri di Bertoni, uno che cercava l’ appoggio giusto al momento giusto per poi afflosciarsi come un sacco vuoto. Oppure bastava gestire meglio i tempi della corsa, come sostiene Toni, e… Leggi altro »

Lucido
Ospite
Lucido

Guarda che i simulatori sono di altra pasta. Fede rallenta la corsa anche perchè incespica un po e cerca di coordinarsi per l’eventuale tiro. Né io né tu sapremo mai se l’entità della spinta è tale da giustificare quella caduta, ma di una cosa non potremo chee ssere d’accordo, la spinta c’è e come tale è rigore, punto.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Perfetto. Anziché punto farei però punto e virgola per aggiungere solo che, senza i fatti di San Siro, a noi difficilmente quel rigore, pur essendoci, lo avrebbero concesso. C’era, il rigore, e non c’era la simulazione; solo semmai una accentuazione degli effetti della spinta, ma lanciati in quella maniera è difficile restare in piedi se vieni toccato. Solo che adesso Chiesa deve riconquistarsi una verginità in realtà mai perduta, e non glielo consentiranno. L’hanno fra i denti e non lo molleranno qualunque cosa lui possa fare. Ci sarà da soffrire. Per questo sono ancora convinto che sarebbe stato meglio se… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Sì, sarà così finché Juve non lo rinvergini.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Mah Lucido, al contrario del tuffo questa spinta proprio non la vedo, ma può darsi che abbia visto male come premesso. Che i simulatori professionisti siano di altra pasta, l’ ho detto anch’io.

Aesontium
Tifoso
Aesontium

Il torto arbitrale non è l’errore di per sé, ma l’errore causato da imperizia, incapacità o, peggio, malizia e frode. Se ritengo di esserne stato vittima è ovvio che mi lamenti e lo faccia notare. Questo non implica automaticamente che chieda una compensazione, ma magari un po più di concentrazione di chi mi viene ad arbitrare. Il meccanismo della compensazione è una deriva corrotta che non toglie legittimità alla protesta. Quest’anno l’attenzione mi sembra focalizzata più sull’uso non uso della var che sull’errore di per se.

Aesontium
Tifoso
Aesontium

Sento parlare di spostamenti a centrocampo, di giocatori da avanzare o arretrare. Vedo però Pioli poco propenso a sperimentare a stagione in corso, salvo situazioni di emergenza: con le piccole dobbiamo fare punti sicuri e non possiamo fare giochetti, con le dirette concorrenti non si possono perdere punti per motivi ovvi. E con le grandi non fai turnover.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Secondo me, il parco giocatori di centrocampo non è tale da consentire ad un allenatore né grandi colpi di genio né grandi cantonate. Le possibili combinazioni, a seconda dell’avversario o delle condizioni di forma dei singoli, lasciano margini ristretti fra la mossa giusta e quella sbagliata. Credo poi che sia oggettivamente difficile scegliere sempre quella sbagliata.
Mi pare questo il punto debole di una rosa insperabilmente equilibrata e di buon livello negli altri reparti: manca un centrocampista in grado di dare avvio ad una manovra, di pensarla.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

La cantonata è sempre dietro l’angolo a prescindere dal reparto di appartenenza. Ieri Pjaca è stato un uomo regalato agli avversari. Con lui e Gerson che non coprono, Biraghi è abbandonato a sé stesso. Si poteva mettere Veretout lì sul centro sinistra e lanciare, contro una squadra fisica come l’Atalanta, il carneade scandinavo davanti alla difesa

Aesontium
Tifoso
Aesontium

Il contatto subito da chiesa non provoca quel genere di caduta. Il tocco sembra esserci ma pare che il viola senta la necessità di enfatizzarlo per essere sicuro del fischio arbitrale. Ne viene fuori qualcosa di poco naturale. Resta il fatto che l’accelerazione di chiesa ha spaccato la difesa avversaria, mettendo Toloi in una brutta posizione, in cui un difensore il 90% delle volte commette fallo.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Riguardando le immagini non si nota la simulazione, si vede invece che Chiesa inciampa e l’altro gli va addosso. Dunque non è rigore, ma non è neanche una spettacolare simulazione degna della prova tv come richiesto da Gasperini, il quale evidentemente ha deciso che allenare la Fiorentina in futuro non gli interessa e allenare Chiesa neppure.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

E’ dai tempi del Genoa, quando si lottava per il quarto posto Champion’s con Prandelli, che Gasperini sente molto la rivalità con la Firorentina.
Credo che non gli sia mai andato giù quel 3-3 a Genova da noi recuperato dopo uno 0-3, col gol del nostro pareggio finale di Mutu su punizione sullo scadere del recupero, gol che alla fine mandò in Champion’s noi al posto di loro. Certe cose bruciano, difficile dimenticarle.

Deyna
Tifoso
Deyna

Dai, se vogliamo scherzare facciamo pure, ma altrimenti…Chiesa guarda addirittura con la coda dell’occhio [guardate la testa] la posizione di Toloi, poi disinteressandosi del pallone [altro che volontà di arrivare al tiro] cambia direzione andando a tagliare la strada al brasiliano con un brusco spostamento a destra, indi si butta.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Non mi pare.

Deyna
Tifoso
Senza.discorsi
Member
Member
senza.discorsi

Allora, ci deve essere qualche ragione oscura che non colgo, dall’alto della mia famosa competenza scherzosa, per cui la Fiorentina vince una quantità di partite. Il soggetto è Pioli ovviamente, non la Fiorentina. Qualche ragione che nasce da cose che non capisco e che procurano ancora oggi, dopo qualche tempo, ancora mal di testa o dolorini. Evidentemente il gruppo è forte e cresce. E il merito andrà anche al mio odiato reggiano (o di qualunque parte del globo sia). L’unico vero divertimento di questo campionato, per me, rimane l’imbarazzo crescente che ci sarà da ora in poi – soggetto: “il… Leggi altro »

Lucido
Ospite
Lucido

“Il Sassuolo dopo 20 minuti contro il Milan aveva creato (e anche subito) più azioni pericolose (o comunque “di gioco del calcio”) di quante la Fiorentina di Pioli ne costruisca in mezzo girone di Andata….” ma ne sei proprio sicuro? O è la solita iperbole che non aggiunge nulla, se non tenatar di spostare il ragionamento verso le tue idee….guarda te lo dice uno a cui Pioli non piace molto ma non certo per le ragioni che dici tu.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Abbiamo il secondo attacco della A, contro l’Inter abbiamo gettato al vento cinque palle gol. La frase che commenta Lucido non ha pertanto findamento.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Caro Carlo, dalla saggezza non si guarisce né oggi, né domani, mentre Padre Piolo, ammalato cronico di mediocrità, non è altro che l’incarnazione calcistica del principio di Nernst: non è possibile raggiungere lo zero assoluto. E lui ce la mette tutta a essere ridicolo, ma alla fine prende i tre punti. Questo accade perché fortunatamente sono i giocatori a scendere in campo e non gli allenatori. Dici che il Sassuolo ha macinato gioco, prima di soccombere con il Milan. Nulla da stupirsi: il calcio è anche questo. La differenza tra noi e loro è che la nostra squadra ha una… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Pioli fa giocare Chiesa sia a sinistra che a destra, Carlo, è una prassi normale nel calcio di oggi, durante la partita gli esterni cambiano di posizione piuttosto spesso a seconda delle circostanze e dell’avversario.

Andrea
Ospite
Andrea

4) Non segui le partite.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Da storico posso solo dir questo: se a distanza di cent’anni dovessi ricostruire questo episodio, sicuramente non userei come fonti solo quelle che provengono dall’ambito della Fiorentina, compreso questo blog e le mie stesse dichiarazioni. Da parte nostra c’è un coinvolgimento emotivo troppo grande, essere obiettivi è difficile perchè il giocatore è molto stimato e ammirato, è giovane ed è l’anima della squadra. Di certo Gasperini ha scelto la strada dell’attacco personale, che è inquietante, perchè mi fa venire alla mente antichi meccanismi stregoneschi.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

La forza di gravità, l’inerzia, si è perché non scomodiamo anche il terzo principio della termodinamica? La verità è che Chiesa è un furbacchione: dopo l’accelerazione ha frenato di colpo per farsi tamponare. E chi viene da dietro ha sempre torto! Il contatto c’era, indubbiamente, ma lui rimane un furbacchione e ha ragione Deyna a dire che qualcuno dovrebbe spiegare al ragazzo di farla finita con queste furbate. Alla fine non gli/ci daranno più rigori, per essersi procacciato la stessa fama di un Cuadrado.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Tanto se non te li vogliono dare non te li danno lo stesso, come a Milano.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Certamente, quando si incontrano le “grandi” spesso il copione è già scritto: fallo o non fallo non ci daranno mai il rigore o l’espulsione o qualunque cosa a nostro favore. Il problema, però, è che se Chiesa continua ad accentuare furbescamente i contatti, prima o poi lo prenderanno per un simulatore e allora non ci daranno i rigori nemmeno con l’ultima in classifica.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Come mi ero ripromesso nel mio post di commento a caldo del match, che avevo seguito al Franchi, ho guardato più volte il replay televisivo e la mia sentenza (impopolare?) è: calcio di rigore. Concordo con Berardo qua sotto e con un post, che leggo altrove, di quel Jordan che Corto mi invita a pregiare quale ex portiere ed esperto di calcio brasiliano. Chiesa è urtato al sedere dall’anca dell’avversario, che anche appoggia brevemente la mano sulla sua schiena. Come opina Jordan, l’equilibrio di Chiesa è forse compromesso anche dalla stanchezza dopo la volata di quaranta metri. Di certo Chiesa… Leggi altro »

Lucido
Ospite
Lucido

Rigore tutta la vita, concordo. Sulla parte finale di quello che scrivi ho le mie perplessità

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Bravo Scardanelli come sempre sono in sintonia con te.
Unica differenza la mia mancanza di fede.
Per cui sarà il caso ad essere con noi.
In entrambi i casi è il tifoso massimo che si possa desiderare.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Pioli e Cognigni hanno tenuto l’ unica posizione pubblica possibile ieri, ferma contro gli isterismi altrui ma non trinariciuta.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Non sono riuscito a vedere la partita, sto cercando di compensare con la visione di azioni, interviste cronache, dichiarazioni e con i vostri commenti. Pare assodata la versione che oggi eravamo troppo stanchi per giocare bene e quindi la partita non è stata gran ché. Avendo visto l’episodio del calcio di rigore e il can can che ne è conseguito, qualcosa posso dire. Gasperini è personaggio indigeribile proprio per una questione caratteriale. Sempre stizzoso, in estate lo fu verso la propria dirigenza, oggi è tornato ad esserlo verso gli arbitri, ma quel che è più grave, ha messo bocca nelle… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Quelli che ricordiamo cognita causa Chiarugi neanche lo sfioriamo il tema della simulazione.

Lapalisse2
Tifoso
Lapalisse2

Sono convinto che in altre circostanze e soprattutto contro altre note squadre quel rigore non ce l’avrebbero dato. Forte è il sospetto che ce l’abbiano offerto per compensazione: peccato che io non avrei voluto che venissimo compensati con un torto all’Atalanta, bensì che avessimo avuto un arbitraggio equo con l’Inter. L’Atalanta, può stare simpatica o antipatica (direi che in giro c’è di peggio), ma con noi ha fatto la sua partita, mettendoci in difficoltà molto più di quanto abbia fatto l’Inter. Così va il mondo, ma non mi piace. E veniamo a noi. Oggi abbiamo sofferto, soprattutto per la debolezza… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Io questa grossa generosità sul rigore non l’ho vista. Un attaccante entra in area a cento all’ora, rallenta per prepararsi al tiro e spinto da dietro perde l’equilibrio. Ė la legge di gravità. E dell’inerzia, se vogliamo. Semmai il susseguente tuffo non è da campione olimpico, ma è pur sempre calcio. Il fallo precede la simulazione, mi sembra che questa sia stata la decisione dell’arbitro.
Una vittoria che premia chi lotta anche in condizioni impari. Di quelle che piacciono a me.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Non è solo Chiesa che cade, direi.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Auguro all’Atalanta a Gasperini di riassaporare i lidi della serie cadetta, che storicamente gli appartengono. Allenatore e squadra che detesto fortemente, quindi non posso che essere contento della loro bile. Detto questo il comportamento sia di Chiesa che di Pioli è inqualificabile, così come le giustificazioni. Subire falli è normale nel calcio, per subirne meno magari si passa la palla. Chiesa non è primadonna da oggi, indubbiamente è lo specchio di questa squadra e ci sono ragioni di stato precise per il protezionismo nei suoi confronti (unito alla libertà di giocare a mentula di caninide spesso e volentieri), tuttavia avrei… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

È entrato Edimilson che è un ragazzo che gioca usando poco il fisico e infatti non ha vinto neppure un contrasto. La lettura della gara è stata carente. Anche la scelta della formazione iniziale ma questo per fortuna lo ha ammesso

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Diciamo le cose come stanno, se non era per il MALDESTRO rigore di Milano, questo rigore (Il fallo c’è) non ce lo avrebbero mai dato.
Questo per affermare quanto sii marcio sto calcio.
UN RIGORE DI COMPENSAZIONE
Del regalo all’Inter ne ha pagato l’Atalanta.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Gasperini sposta un pò sgradevolmente l’attenzione dall’arbitro al giocatore e sposa la tesi del Chiesa simulatore che ricorre anche nelle dichiarazioni di Asamoah. Ma non va dimenticato che il giocatore subisce molti falli.

Deyna
Tifoso
Deyna

Chiesa è un simulatore, e quando non simula accentua a dismisura. Ed ha un atteggiamento indisponente, sempre a allargare le braccia e fare la faccia scandalizzata quando non gli fischiano fallo. Lo dico dall’anno scorso, devono fargli capire che deve cambiare atteggiamento, almeno finché gioca qui e non con una maglia a strisce, perché a breve verrà preso “in antipatia” dagli arbitri, diciamo così.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Non è peraltro un centravanti abituato a cadere in area o un terzino pasticcione, è uno che è sempre preso di mira dagli avversari che tentano di buttarlo giù, Deyna, forse la verità sta nel mezzo.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

In questo ricorda Bertoni, ma lui era più smaliziato.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Tu versus Chiesa hai la stessa ossessione che ha Ludwig versus Montella,cambia solo il segno algebrico: tu metti sempre un meno e lui sempre un più.

Aesontium
Tifoso
Aesontium

Più l’esperimento Veretout regista basso, esperimento per noi tifosi ma probabilmente non per l’allenatore, va avanti più diminuiscono le possibilità di rivederlo trequartista in futuro.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Credo che Veretout potrebbe essere liberato dagli obblighi di quel ruolo, si è visto quanto sia importante in zona di attacco.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Se Gerson e Edimilson continuano così Aesontium, non dispero. Così come credo che a gennaio serva prendere un centravanti di riserva. Simeone ogni tanto ha bisogno di rifiatare

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Calmo sino alla fine, Gasperini è esploso nel finale, dando a Chiesa ogni colpa, credo invece che si tratti di un rigore generoso, non di una simulazione criminale.

Aesontium
Tifoso
Aesontium

Non ho visto l’episodio. Sicuramente in una gara così bloccata gli episodi hanno un grande peso. Pioli ha avuto un briciolo di onestà ad ammettere di aver giocato male e ha parlato eufemisticamente di fortuna… Come Spalletti anche Gasp è un dipendente della propria società, e con solo sei punti in sette giornate deve trovarsi parecchi tizzoni ardenti nelle mutande. Se a questo aggiungiamo l’aggressività insita nel personaggio abbiamo il quadro di ciò che è successo a fine partita. Per quanto riguarda Chiesa simulatore non posso fare a meno di ricordare un Pippo Inzaghi in maglia nerazzurra che cadeva in… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Purtroppo temo che da stasera inizierà lo sbranamento mediatico di Chiesa.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Si Paolo, ma ripeto: dare la colpa all’arbitro è un conto, attaccare Chiesa un altro. E allora bisogna tener conto anche dei tanti falli che subisce e che non sono sanzionati.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Infatti sono preoccupato per questo. Ci sarà la corsa ad attaccargli addosso l’etichetta del cascatore. Aveva già aperto la strada Asamoah mercoledì scorso.
Avrei preferito che quel rigore non ci fosse stato dato, e che l’arbitro avesse invece fischiato quello su Mirallas nel finale: l’intervento non era di spalla, il difensore gli ha agganciato il piede.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Tutti gli attaccanti prendono legnate .Da sempre.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Questa è una squadra che, per rendere, deve godere di una condizione fisica brillante e oggi diversi parevano sulle gambe. Visto che veniamo da un miniciclo niente affatto riposante, andrei cauto con le cesoie critiche. Il rigore non c’era, ed è onesto dirlo. Però ricordo la stessa partita l’ anno scorso e in genere come va il mondo, e mi dico va bene fare l’ onesto ma se lo fai da solo ti senti anche un po’ bischero.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Il tema della condizione fisica ha un suo peso, abbiamo giocato in questo periodo.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

La stanchezza di quelli in campo non è un’attenuante per chi sceglie l’undici iniziale, al contrario. L’unico modo per rivitalizzare un centrocampo asfittico al momento del cambio di Benassi era avanzare Veretout che è il migliore. Edimilson non è stato all’altezza. Simeone e Pjaca non erano in condizione di reggere i ritmi dell’Atalanta. Per mettere una pezza alle mosse della panchina alla fine si è dovuto immolare Chiesa. Questa squadra gioca bene solo se è al top di forma. È un grosso limite per puntare ad entrare tra le grandi

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Non possiamo puntare a entrare fra le grandi con 37 milioni di monte ingaggi.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Uno dei temi è quello della collocazione di questa squadra, dove cioè potrà finire al termine del campionato.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Per stare tra le grandi occorrono anche grandi giocatori al cui talento puoi affidarti nei momenti in cui si deve rifiatare. Qui grandi ancora non ne abbiamo e quindi si deve remare tutti allo stesso tempo. Poi sono d’ accordo che, se uno non sta in piedi, il primo ad accorgersene dovrebbe essere l’ allenatore. Solo che oggi erano più di uno, e qualcosa inevitabilmente paghi. A questo aggiungi i casi individuali. Pjaca al momento è un cane che si morde la coda, se non gioca non recupera e se gioca hai sull’ esterno un motore a due cilindri. Le… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Mi sa che con Pioli Thereau difficilmente giocherà.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Uno, oggi credo che l’Atalanta sia scesa in campo con altro spirito, altra organizzazione, altra condizione fisica probabilmente. Pjaca ha giocato male, ma nemmeno Simeone o Chiesa hanno avuto palloni giocabili, specialmente nel primo tempo.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Uno posto che non parliamo delle pedine degli scacchi, non si tratta solo di cambiare uno per l’altro ma anche di studiare soluzioni di gioco alternative. Nessuna squadra corre compulsivamente per tutto il campionato. Ti capita di affrontare un team che è più in forma atletica in quel momento e che fai? Aspetti passivamente di prendere due schiaffi per 45′ come abbiamo fatto oggi? Solo un super Pezzella e l’imprecisione altrui ci hanno salvato nel primo tempo quando abbiamo costruito il nulla

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

La versatilità degli schemi non è mai stato l ‘ imprinting di Pioli, lo dice la sua storia di allenatore Belva. Arriva ad un certo punto e lascia spazio alla discrezionalità dell’ interprete. Quello che mi stupisce è che oggi ci si stupisce che un cipresso non ia mele.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Siamo sempre lì, Belva: vogliamo allenatori geniali, ma per i giocatori ci accontentiamo di quelli che ci prendono, altrimenti si spende troppo.
Pioli avrebbe anche potuto avanzare Veretout quando è uscito Benassi, ma qualcuno della panchina doveva entrare in campo. Continuo a non capire – scusatemi – questa cosmica importanza di Veretout cinque metri più avanti con Dabo dietro oppure cinque metri più indietro con Edimilson davanti.
Veretout, Bernassi, Edimilson, Gerson, Dabo, Nørgaard: Pioli li metta come vuole, ma a me questo centrocampo sembra asfittico in qualsiasi combinazione.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Veretout è indiscutibilmente il centrocampista più forte e collaudato. L’unico in grado di scuotere la squadra in una partita da sonnolenza. Mi chiedo se Norgaard è stato acquistato in base agli algoritmi oppure se lo conoscevano. Mi sembra difficile che potesse giocare peggio dello svizzero visto oggi. Ogni volta che il francese ha fatto capolino sulla trequarti ha messo in crisi gli avversari

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Solo un giocatore come Diakhate purchè sano e maturo potrebbe farci fare il salto di qualitá e permettere a Veretout di avanzare.

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Oggi si è visto una grande difesa, nel primo tempo a coprire la fascia sinistra, quella di Biraghi, dove Gasperini aveva messo Gomez, ci ha salvati un Pezzella stratosferico che tamponava tutto

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Un rigore va un rigore viene…un po’ comica la cosa,oggi ne fruiamo noi sono un tifoso della Fiorentina quindi non ho dubbi : rigore netto.Difesa benissimo direi,portiere no ,è stato fortunato in due uscite tragiche e centrocampo anche non bene ma soprattutto male avanti,Plaja uno spettro e Simeone più o meno anche ma soprattutto non si passano la palla tra loro neanche sotto tortura infatti abbiamo segnato su calcio piazzato.Detto questo siamo terzi,gol ne prendiamo pochi,forza Fiorentina e si va avanti!!

Articolo precedenteCagni: “La Fiorentina farà una grande stagione togliendosi delle soddisfazioni”
Articolo successivoLa giornata viola: il riassunto
CONDIVIDI