Il blog di Ludwigzaller: Nondimanco

391



Si parla di attacco, di Chiesa e di Simeone nell’ultimo post di Ludwigzaller

Nell’epoca remota in cui un’autoradio rappresentava una novità tecnologica, com’è oggi l’iPad, me ne andavo a spasso con mio padre e mia madre, una domenica pomeriggio, sulle colline della Versilia. Mio padre possedeva una splendida macchina, una Giulia 1600 Alfa Romeo, comoda e veloce. Avevo circa dieci anni e non da molto seguivo il calcio. Prima di Tutto il calcio minuto per minuto era collocato un programma di immenso successo, la Corrida, nel quale Corrado Mantoni, ironicamente cinico, ospitava bizzarri personaggi convinti di possedere qualche qualità artistica, cantanti, imitatori, comici.

Dunque le partite stavano per incominciare, ma ci fu una pausa, che si era deciso di riempire con una canzone. L’ascoltai prima distrattamente, poi con crescente interesse, che si trasformò infine nel desiderio spasmodico di sapere come la storia andava a finire. Non si trattava, infatti, di una semplice canzone, ma di un vero e proprio racconto in versi. Diceva di un soldato che partiva per il fronte, nel corso di una guerra sconosciuta, che combatteva avendo sempre in mente il ricordo di una donna amata e lontana.

L’esercito si sbandava, ora il soldato procedeva da solo, tentava di tornare a casa. Ma a un certo punto, inopinatamente, gli appariva, in lontananza, seminascosta in un campo di grano, la sagoma di un nemico. E qui si apriva in lui un conflitto morale: l’altro non l’aveva ancora notato, conveniva sparargli subito, ed evitare peggiori conseguenze. Sì certo, ma perché voler eliminare uno sbandato, che come lui stava probabilmente cercando di fuggire dalla guerra? Mentre Piero esita, l’ignoto nemico è, come tutti sanno, più rapido e pratico: e fa fuoco per primo.

La guerra di Piero continua a sembrarmi, forse perché trasfigurata da quel ricordo, la canzone più affascinante di De André. È un trattato di morale e politica. La domanda è quella che sta alla base del Principe di Machiavelli, cui Carlo Ginzburg ha dedicato un suo libro recentissimo, Nondimanco (Adelphi editore). Ginzburg ci spiega come il Machiavelli del Principe incominci spesso i suoi ragionamenti con una dichiarazione di alto valore morale: i prìncipi debbono essere onesti, generosi, pii, debbono sapere perdonare. Ma a questa semplice affermazione ne segue un’altra opposta, introdotta dalla congiunzione nondimanco: i prìncipi debbono essere virtuosi, certo, nondimanco a un principe che vuole conquistare e mantenere il potere, necessitano l’essere cinico e crudele, il non fare sconti ai propri nemici.

È il dilemma di Piero, che, se fosse stato Machiavelli, avrebbe ragionato così: il mio nemico è un uomo come me, lo debbo risparmiare, nondimanco se non lo uccido, sarà lui a farlo. C’è insomma un nesso tra Machiavelli e De André, tra il principe che Niccolò vuole istruire, e il soldato della canzone. Chi ama il cinema ricorderà forse che lo stesso dilemma è al centro del capolavoro di Lars Von Trier Dogville, storia di una giovane donna che, per debolezza e desiderio di farsi amare, diventa oggetto dell’ostilità di una piccola comunità, fino a che non fa irruzione nel villaggio il padre della donna che è un gangster. E come Cesare Borgia non risparmia nessuno.

Del dilemma di Piero si sono ricordati ieri i nostri attaccanti, i Chiesa e i Simeone, quando si sono trovati soli davanti alla porta.

di Ludwigzaller

391
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Dichiarazioni di Pioli. L’apertura su Badelj mi impressiona, ma mi pare che la Lazio non lo voglia liberare gratis, tutt’altro. Saponara: è stato mandato via perchè Pioli voleva fare il 4-3-3, difficile quindi a occhio e croce che si torni con Muriel al trequartista. Rosa: è abbastanza ricca, Pioli ha ragione, ma è davvero sfruttata al meglio? Ci sono giocatori forti che non hanno mai visto il campo. Fa infine onore a Pioli allenare con professionalità anche senza essere stato confermato. E io l’ho detto: non lo confermerei (ma dipende anche dai risultati).

BerardoViola
Tifoso
Active Member
BerardoViola

Graiciar. Le sue dichiarazioni non sono un fulmine a ciel sereno e non credo che sorprendano nessuno. La sua storia è simile a quelli di tanti Primavera come lui. Le difficoltà incontrabili e incontrate da una giovane promessa sono facilmente immaginabili e ne abbiamo parlato in numerose occasioni. Spendiamo molto per il settore giovanile, otteniamo risultati sportivi non banali, ma il famoso passaggio alla prima squadra, tra i pro, è naturalmente la cosa più difficile. Processo complesso e costoso, che non dà l’impressione di essere organizzato nel modo migliore e i pochi successi sembrano essere molto casuali. Soprattutto sembra che… Leggi altro »

Magoafono
Ospite
Magoafono

Ma per 6 mesi non si potrebbe prendere Ibra o Balotelli? Almeno questi la porta la vedono…

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Indubbiamente l’ immagine di un ventenne, che rientra a casa da solo dopo l’ allenamento e non costruisce amicizie e altri interessi, offre un quadro umano di sofferenza, non risolvibile con la panacea della succosa paghetta. Nelle parole di Graiciar, più che ambizione o rivincita, si legge una latente depressione, cui debbano aver contribuito gli infortuni che lo hanno frenato nel momento meno opportuno. Certo è un campanello d’ allarme che dovrebbe essere raccolto dalla società. pure mi dicono una delle più attente in Italia alla crescita dei propri giovani fuori dal campo.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Siamo noi a non capire che la vita di chi sta fuori casa a vent’anni, con una carriera da costruire, uno stadio che ti può fischiare, non è così semplice, Uno. Per fare il calciatore ci vuole credo un carattere davvero forte e una capacità di adattamento, specialmente se sei solo. Entro poco tempo ti giochi tutto, non ci sono prove di appello, ma credo che Graciar, se riparte altrove, farà tesoro di questi mesi fiorentini.

Magoafono
Ospite
Magoafono

Finalmente si rivedono investimenti della famiglia della valle in città, Andrea e’ venuto ad aprire un nuovo plusvalenzificio.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Per comprendere meglio le finalità della strategia di mercato e quindi gli obiettivi nel breve periodo, si può anche aspettare il seguito della notizia qui accanto: “Traorè colpo che fa ben sperare, ma Pioli aspetta un centrocampista pronto subito”. Quindi non Nessuno (non l’ utente del blog), nè un semisconosciuto dalla Slavonia da inserire o Valdifiori l’ ultimo giorno di mercato dopo aver ramazzato qualche soldino dalle cessioni della paccottiglia, Ah, Fiore giocherebbe con la sigaretta in bocca oggi.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Perchè non Valdifiori, io credo che Valdifiori o lo stesso Baselli sarebbero grandi acquisti per noi, ma sponsorizzo Fred del Manchester United, costato 50 milioni di sterline marcisce in panchina e se il nuovo allenatore dello United facesse quello che fece Mourinho con Salah ci sarebbero vantaggi per tutti. Il patto deve essere molto chiaro e ricalcare quello di Salah, senza gli equivoci di allora. Teniamo il giocatore per un anno e mezzo, l’ingaggio è carico degli inglesi, al Manchester va Milenkovic a giugno. Non prenderei l’estero che ci offrono loro, ci serve a poco.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Per quanto riguarda gli aspetti umani del racconto di Graciar, anch’io ho vissuto momenti di smarrimento e solitudine frequentando il dottorato in un luogo in cui c’erano pochi italiani, un pò fuori dal mondo. Ero un pò più grande di Graciar ma altrettanto impreparato. Sono percorsi complessi, la prossima volta farà tesoro di indecisioni ed errori commessi qui. Mi resta il dubbio che come giocatore l’abbiano capito.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Leggo commenti su Graciar che non comprendo bene, Graciar l’anno scorso era stato eletto tra i migliori talenti del suo paese, da noi non ha avuto nessuna possibilità, giusta la sua idea di andarsene e ancora una volta capiremo solo in futuro chi ha avuto ragione. Non è comunque modestia la sua, parlerei piuttosto di giusta ambizione. I calciatori ragionano così, se non trovano spazio se ne vanno, vedi Dragosky, vedi Hagi ecc.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Vedi LUD in diversi abbiamo capito anche altro, cose diverse dalle tue. Se uno non sta bene in quella che dovrebbe essere la sua casa e lo motiva in diversi punti, qualcuno pensi ad esaminarli prima di buttare la bacinella con il bambino. Drago e Hagi sono casi diversi, il primo Corvino l’ha demolito preferendogli una scommessa, al secondo non han creduto in tanti ed io pure. Di quest’ultimo, il padre poi te lo incarto e te lo porto a casa, vediamo quanto resisti.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Pizzu vorrei aggiungere che al tuo intervento manca un dato, secondo me significativo: un giovane Graiciar viene preso in prova dall’Arsenal, ma non si guadagna la conferma e dopo un po’ torna in patria. Resta ai gunners tanto, un anno e mezzo, e dai 15 ai 16 anni. Ora non credo sia più facile ambientarsi a Londra a quell’età in un settore giovanile ultracompetitivo, che farlo a Firenze, a vent’anni e con un contratto da professionista in tasca. Difatti non si ambientó, e capirei più una filippica contro un grande club che prende centinaia di ragazzi all’anno per tenerne due,… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

No, no FABRI mi spiace che tu l’abbia presa per una filippica. Il mio è un invito a riflettere ed approfondire, pur sapendo come UNO che la società è attenta alla formazione personale di questi ragazzi, quali siano i motivi per cui il nuovo Levandwski non riesca ad inserirsi e sia così giù di morale. A partire dalla tua giusta osservazione sul fallimento inglese, verrebbe da chiedersi se ci fosse motivo da parte di Corvino di prestare più attenzione. Sulla parola schiavi, non spaccherei il capello in quattro per un esempio volutamente iperbolico. Non c’era astio ma invito a esaminare… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Lui non ha fatto filippiche però,ha solo espresso disagio e perplessità,ed è lo stesso dato che lo ha ostacolato ed ancora lo sta ostacolando,se oggi avesse avuto la faccia di insultare la Fiorentina probabilmente avrebbe avuto più opportunità anche a Londra o qui prima di oggi,e’ poco intenso emotivamente ma non è una colpa,è un tratto di personalità.A me sembra un ragazzo mite e fifone più di ogni altra cosa,sbagliero’…

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Fra Drago e Lafont a me la scommessa, e perigliosa, pare Drago, peraltro portato a Firenze da Corvino, il quale dunque non aveva ragioni di demolirlo.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Non sarebbe sufficiente un algoritmo per capire come ragioni Corvino.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Graiciar dichiara di sentirsi solo, forse ha avuto il coraggio di dire quello che altri suoi compagni sradicati dai loro paesi, non hanno avuto il coraggio di dire. Ecco, questo deve indurre ad una riflessione anche noi tifosi, non possiamo solo dire le solite cose stantie e ripetitive. C’è chi si domanderà di cosa c’è che non va in lui ed altri nella società Viola, io mi chiedo cosa si possa fare per lui e per gli altri. Li buttiamo dalla rupe Tarpea perché inadatti, o li lasciamo in balia di una distruzione interiore che minerà loro carriera e futuro… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ottimo commento,Pizzu,ottimo.La classe non è acqua.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Un Cristall per te è sempre a disposizione, gli altri si accontenteranno di un Don Perignon ? Ti consiglio di non viaggiare più con Paolotto e Claudio, sono due furfanti !

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Si accontenteranno,si accontenteranno….ed il Cristal ovviamente mi vedrà gioioso fruitore!!

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Beh, veramente il furfante sono solo io … vedrò di rimediare alla prossima occasione.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

O,ed è cosa peggiore,io e Pecos siamo due rimbambiti.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Riposto..
…se la pena che debbo scontare è il Don Perignon, che Don Perignon sia…

Gigliato
Tifoso
Gigliato

È un grave problema (via se volete scavare si scava) che riguarda la concezione del mondo moderno e la mobilità delle persone che nascono senza radici e se ce le hanno devo reciderle quanto prima per non rallentare la giostra. Sono convinto che se Graiciar avesse “giocato” il suo morale sarebbe stato diverso come credo pure che un ragazzo, come qualunque uomo, che decide di fare certi passi debba provare a superarsi e fare il salto verso una dimensione che non sempre appartiene all’umano vivere. Di ragazzi provenienti da quel mondo e che poi non ce l’hanno fatta a resistere… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Dici cose tutte giuste che però non si sanno a 20 anni,ed aggiungo subito per fortuna.Il problema per molti di questi ragazzi è che sono culturalmente molto modesti,alcuni capiscono che imparare la lingua del nuovo paese è fondamentale ed altri invece no,e poi personalità e tempra non sono proprio in tutti automaticamente.Non è come è il mondo il punto,è come sei tu (è ovviamente generico) a quel punto della tua vita…..se avesse giocato starebbe meglio,dici?Credo anche io ma non per la cosa in se bensì per le ricadute: ti cercano,ti intervistano,ti senti importante e sono tutti rinforzi positivi che allontanano… Leggi altro »

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Pizzu,premetto che non ho letto l’intervista a Graiciar, ma voglio fare una considerazione. Quando ben diciassette anni fa i DV sono diventati i padroni della Fiorentina non c’era una sede un ufficio seggiole e telefoni e Salica con una segretaria (mi pare) dovette partire letteralmente da zero. Oggi questa azienda da lavoro diretto a circa un centinaio di persone (chiedo a Berardo che in questo è insuperabile la cortesia del dato esatto). Quindi penso che questi ragazzi abbiano dei tutor che li supportino. Poi ritengo pure che in quell’età di passaggio dall’adolescenza al farsi uomo alcuni più fragili possano perdersi… Leggi altro »

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Dabo è arrivato come risarcimento al Saint-Etienne per lo scippo estivo di Veretout. Ceccherini perché serviva un italiano per la lista dei 25. E Falcinelli per rimpiazzare Babacar dato che Vlahovic l’anno scorso non poteva essere registrato, Se Dabo abbia delle qualità, non è certo arrivato a Firenze per quelle. Naturale che lui, come Thereau, come Laurini, come Nørgaard, “gli acquisti della disperazione”, diciamo così, siano sempre col cartellino del prezzo al collo. Non sarebbero neanche dovuti arrivare: ora si cerca di rimediare. Credo bene, perché finora Muriel e Traoré sono giocatori a mio avviso molto buoni per il presente… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Fabrizio si, ma Dabo è un centrocampista comunque. Se gestisco un ristorante ed ho nel mio staff due chef, un maitre e sei camerieri, non faccio fare il cuoco a uno dei camerieri prima di aver provato entrambi gli chef.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Quagliarella: è sempre il migliore e questo segnala un calo del tasso tecnico evidente nel campionato italiano. Si tratta di quel calo di tasso tecnico giustamente segnalato più volte da Antonio Cassano. Ai suoi tempi c’erano tanti grandi giocatori, più forti sul piano tecnico anche di Bernadeschi e Chiesa.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Condivido in pieno le parole di Pioli quando dice « dobbiamo giocare ogni pallone come fosse quello decisivo». In effetti col Toro ha vinto la maggiore determinazione e questa è l’unica strada per un gruppo che non ha grandi individualità eccetto Chiesa e che non punta sulla costruzione di trame di gioco per arrivare a rete

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Se hai un gioco lo sviluppi, noi non avendo un gioco dobbiamo puntare su altre qualità.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Ecco. È questo il punto Lud. Se Pioli riesce a tenere sulla corda i suoi e a farli esprimere col furore agonistico visto a Torino, ogni considerazione sulla qualità del gioco viene meno. Nel senso che, anche mettere gli avversari nella condizione di non-giocare può essere a pieno titolo considerata una tattica. A quel punto l’interrogativo resta il solito: chi la butta dentro. Per questo ritengo che, se dovesse rimanere Pioli a Firenze, servirà un abile centravanti. Il resto è accessorio, escluso Chiesa

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Non rispondo a te,faccio presente che i post sono nuovamente bloccati su in alto.Continuità col 2018,è importante.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

M’aggancio a te GATTO, ho postato su Graiciar cose dette già e meglio di me prima, mi scuso ma non si riesce a leggere i messaggi in luogo, tempo e scaletta. Non volevo rubare idee e meriti.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Io preferisco una squadra che ha abbia un progetto di gioco preciso e metta al servizio di questo progetto l’agonismo. Mi rendo conto che non disponendo di una idea di gioco non si possa che puntare sul furore agonistico. E quanto a Pioli, i periodi di vacche magre nella Bibbia duravano sette anni, mi auguro che a Firenze durino meno.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Premierei l’onentà delle parole di Graiciar. Il ragazzo ammette di essere fuori posto a Firenze e rischia di essere fuori posto nel calcio. Peccato.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Guarda che non è quello che ha detto,ha detto che è difficile vivere da solo come vive a Firenze,che è stato più volte infortunato ed alla Fiorentina ci sono tanti giocatori ( a noi lo dice….) e che finito il lavoro la solitudine lo. intristisce e tutto ciò lo induce a dubitare delle sue scelte di vita,non è fuori posto a Firenze perché non è bravo a sufficienza,non ne può più della solitudine.A me sembrano concetti differenti.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Tu vuoi dettagliare mentre io mi fermo al piano grande.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Come non detto.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Ragazzi che all’improvviso vengono proiettati in un mondo sconosciuto, dove non conoscono niente e nessuno. Trascorse quelle poche ore in compagnia per l’attività sportiva, si ritrovano soli. Si potrebbe dire: avrebbe tante cose da fare a Firenze un ragazzo al quale non manchino i soldi. Ma evidentemente non è così. Sono ragazzi di altri mondi e il nostro forse li intimorisce a quell’età. Magari non tutti.
Le parole di Graciar mi hanno infuso tristezza e mi hanno confermato che c’è qualcosa di sbagliato, e anche di molto brutto, in questo sistema.
Quanti Graciar sono passati, non solo da Firenze?

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Therau grande giocatore, togliendogli dieci anni naturalmente.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Un altro giocatore che ha un ottimo mercato è Dabo, non è il mio ideale ma è un altro della lunga lista dei giocatori che Pioli, pur avendo a disposizione, non ha utilizzato mai, senza che dai suoi titolari abbia ricavato quel che si attendeva.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Vorrei capire una cosa Lud, se qualcuno può gentilmente spiegarmela: Dabo è in partenza per lasciare posto ad un giocatore più forte oppure è in partenza in quanto, non giocando mai, non acquista valore?

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Questo io naturalmente non lo so Belva, però altri allenatori sfruttavano meglio la rosa direi.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Un po’ di tutto, Belva. Probabilmente Dabo è in partenza perché deve arrivare qualcun altro e – numericamente – i nostri centrocampisti sono già straripanti.
Nondimanco, “serve un centrocampista”, come tutti diciamo da mesi. Ce ne sono tanti, ma manca quello giusto. Comunque dobbiamo avere fiducia, perché a forza di cambiare è matematico che prima o poi lo si trovi. Se mi dessero i soldi per prenderne cinque o sei all’anno, in capo a una decina di sessioni di mercato credo che alla fine saprei trovarlo anch’io. Nel frattempo, Pazienza (anni fa arrivò anche lui, se ricordi).

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Al di là di tutto sei hai una rosa usala, se hai giocatori che pensi siano validi per un ruolo non scegliere un fuori ruolo.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Dabo lo scorso anno ha dato un buon contributo e il valore li si è attestato. Quest’anno in pochi minuti è riuscito a confermare ed esibire un buon repertorio che in qualche squadra o campionato può essere di sicuro interesse e affidamento. Quando fu comprato era palese che l’obbiettivo non fosse costruirci la squadra ma un piccolo guadagno sfruttandone le doti. Diciamo che la vetrina probabilmente era ben allestita ed ha funzionato. Magari con altro allenatore (e/o compagni di reparto) poteva essere il Donadel della situazione.

OT. in questo momento mi è venuto in mente come Benassi somigli a Fiore.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Fiore me lo ricordo più centrocampista con discreta visione di gioco, piedi migliori, meno dinamico

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

A parer mio non era male Fiore,tutto messo nel conto.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Fiore mi pare avesse un gioco del tutto simile anche come zona di campo occupata.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Tecnicamente Fiore era di ben altro livello.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Aveva maggior capacità nel apportare utilità alla manovra ma alla fine non differiva molto.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Secondo me Fiore era un trequartista, solo che all’epoca ce ne erano molti più forti. Oggi invece sarebbe titolare in parecchi club di A. La zona di campo ocvupata era più o meno quella ma, secondo il mio modesto parere, Benassi non è un trequartista: è un (in)cursore con particolare abilità nell’inserimento in area piccola

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Sono aperte le domande per ottenere il reddito da blog. Occorre presentare l’isee al mio indirizzo mail e dimostrare di non possedere castelli nel Chianti. Sarà inoltre richiesto di scrivere articoli su argomenti a mia scelta, tra cui Cuccureddu, Bettega e Allegri. Al terzo rifiuto si perde tutto.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Per un rimborso spese ho scritto di peggio. Il modello “panegirico” su Word è già pronto, devo solo mettere “Bettega” al posto dei puntini e salvare con nome. Fuori la mail!

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Bene ma ricorda che per dichiarazioni fallaci si rischiano sei anni di carcere o tre giorni in compagnia di Zemanviola chiusi nell’Esselunga di Albenga.

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Non esiste l’ Esselunga ad Albenga – in verità in Liguria non esiste l’Esselunga.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Dopo i 35 punti di quell’anno, il 2012-13, la Fiorentina chiuse il girone di andata successivo a 37 punti. Ora siamo ai 26. Si però dirà qualcuno l’allenatore era “antipatico”, “inutilmente ironico” e magari qualcun altro dall’alto del suo razzismo aggiungerebbe “meridionale”. E quindi? Se la squadra gira a 37 punti, gioca benissimo e diverte, non mi pare decisiva la simpatia personale, sempre ammesso che quei difetti siano veri. E lo stesso vale per le imprese di Prandelli.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

E’ un rischio che si corre spesso, quello di condizionare un piano di giudizio con l’altro. Un allenatore può essere bravo e innovativo sul piano tecnico, e antipatico e infido su quello personal-professionale (su quello personale e basta, occorrerebbe conoscerlo – qualora la cosa interessasse).

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Per me si tratta di un falso problema, Paolo, l’ho già detto. A me non pare poi che Prandelli e Montella siano stati particolarmente infidi, hanno fatto molto bene il loro lavoro, salvo volersi alla fine liberare del contratto, da questo è nato il conflitto, entrambi volevano partire un anno prima. Ma quanti allenatori sotto contratto ha ingaggiato la Fiorentina? Io ne ricordo almeno due, Sousa e lo stesso Montella. Insomma quando serve anche noi andiamo a pescare in casa d’altri.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Uno a Catania e l’altro a Basilea …. loro erano già all’aeroporto con il cartello cercasi ingaggio in squadra migliore. Ricordo che in particolare su Sousa ci fu dura lotta e, credo, indennizzo. Per Montella i corsi e ricorsi con il Catania erano vivi in quel tempo e sono proseguiti anche dopo. Insomma sulla direttrice FIrenze Catania sono corsi tanti milioni e non credo che Montella sia stato scippato … Do ut des.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

La verità è che Catania e Basilea non volevano cedere i loro allenatori perchè entrambi stavano facendo bene ed erano sotto contratto. Alla fine si è trovato un compromesso, però non ci si può lamentare della altrui pirateria se ci si comporta in modo piratesco. Io credo che anche Juve e Milan avrebbero compensato la Fiorentina in caso di perdita di Prandelli e Montella. Sempre ricordando che il rispetto dei contratti per me è un caposaldo in ogni campo della vita.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Antipatico è una cosa,anche perché magari uno antipatico a me è simpatico a te o viceversa,infido un’altra: le persone infide sono da evitare e basta in quanto pericolose.Terrei separate le due cose,Paolotto.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Certo, non è che le due cose viaggino insieme, erano esempi per chiarire cosa intendevo per piani separati e cosa ci sta in uno (bravura e innovazione, per esempio) e nell’altro (simpatia, antipatia, fiducia o sfiducia). Poi, è ovvio che ogni giudizio è soggettivo, non solo quello sulla simpatia o antipatia. In ogni caso quando si parla di personaggi pubblici è implicito che il giudizio soggettivo non riguarda la persona privata, che normalmente non si conosce, ma ciò che il personaggio lascia trasparire di sé in concomitanza allo svolgimento della sua attività in senso strettamente tecnico-professionale e comunque legato a… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Perfetto,infatti è il prezzo di una facies pubblica,conta anche se non soprattutto come appari ed è su quella che verrai valutato,se tutto ciò non ti piace non c’è problema,l’anonimato è accogliente e protettivo.Si guaadagna meno,certo,e pazienza!!

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Un ricordo di Perin, lontano ormai. La Fiorentina doveva chiudere il girone di andata del primo anno di Montella a 38 punti il che significava quarto posto ma a un punto da Lazio e Napoli seconde, la Juve era già più avanti. Arrivò il Pescara a Firenze. E Perin le parò tutte, una prestazione impressionante, che mi fece sperare che lo ingaggiassimo subito. La sua carriera non è decollata alla fine e l’ultima delusione viene dalla Juve dove è riserva. Per la cronaca perdemmo quella partita, che però fu divertentissima, allora mi divertivo a veder giocare la Fiorentina.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Hancko si avvia quindi ad essere un’altra intuizione corviniana, forse una delle più brillanti se senza giocare vale già oltre i dieci milioni (non mi spingo a dire venti, perchè ci può essere un elemento di fantasia). Certo che questo super giocatore è incredibilmente fermo in panchina come lo era Milenkovic, non si può pensare che giocatori del genere possano entrare in campo solo se c’è una emergenza grave che riguarda qualche compagno, emergenza che poi non si augura.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Effettivamente fa riflettere questo fenomeno, che ha contagiato un po’ tutti, di enfatizzare ogni piccola traccia che si scorge. Una conseguenza della spettacolarizzazione dello sport abilmente manovrata a fini di interesse economico e nella quale tutti finiamo per cadere. Hancko ha giocato solo mezza partita contro la Spal, tra l’altro la peggiore Spal dell’anno, ma divenne subito un fenomeno e lo è rimasto – anche se non si è più visto in squadra – con vistose ridondanze sulla sua quotazione di mercato. Non credo che il “Mercato” segua assiduamente gli allenamenti delle riserve della Fiorentina. Come avranno fatto a dargli… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Paolo io ho sempre sostenuto un’altra teoria, e l’ho scritto tante volte: per me Gerson non è adatto a formare un centrocampo con Benassi e Veretout, è un giocatore con la vocazione dell’attaccante, un esterno o una mezza punta, più il tipo di giocatore che è Ilicic, anche se non gli somiglia. Non potevi mettere un Ilicic tra i tre di centrocampo, non avrebbe avuto senso. Però spesso Ilicic ha dato spettacolo.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Sono anche io un convinto assertore di questa teoria.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Con tutti i suoi limiti mentali in concreto Ilicic vale quattro Gerson,oggi.Nel futuro io leggo a fatica.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Come ricordava Fabrizio, i pacchi postali viaggiano a tariffe varie e diverse, secondo le logiche dei procuratori e delle squadre. Se il procuratore ha passato ai giornalisti la notizia che Hancko costa 10 milioni avrà i suoi motivi.

Noi tifosi, sempre speranzosi, stiamo lì a cercare di interpretare ogni minimo segno, un stop, un passaggio, un movimento, di qualunque nuovo giocatore, un po’ come gli àuguri interpretavano il volo degli uccelli o le viscere degli animali. Poi magari l’oggetto della speranza diventerà una pippa come tante altre, ma se l’allenatore ci toglie questa soddisfazione lo critichiamo.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Hancko, che ho preso al Fantacalcio, ha già dei trascorsi di un certo livello. Il solo passaggio a Firenze ne ha decretato un aumento di valore per il cambio di dimensione. D’altra parte a quelle latitudini il valore lo acquistano solo quando arrivano alle nostre.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Il rapporto tra Fiorentina e Empoli mi suggerisce un accostamento storico. Anticamente c’erano i contadi, cioè i territori e le città sotto il controllo della dominante Firenze, era un rapporto complesso, non equilibrato, la dominante non concedeva alcun diritto ai dominati che non erano veri cittadini. Empoli e Prato erano due insediamenti chiave nel contado fiorentino, che sono poi diventati calcisticamente importanti, sia pure in modo diverso. Ne riparleremo nel prossimo post.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Ciao Dido.. ciao Ferruccio iniziamo ? Con il Geloso già collegato alla corrente prendemmo ognuno dei due la propria chitarra e… Apache va bene? Benissimo. Uno, due, tre, quattro via, In quella seduta provammo Maria Elena, La playa, Wonderful lends ed altro. Riavvolgemmo il nastro e provammo a ricercare difetti ed errori d’esecuzione. Con Ferruccio frequentammo lo stesso Istituto scolastico delle Superiori, da lì in poi ci accomunò la passione per la musica, fu un continuo scoprire di nuovi accordi, di nuovi trucchi per l’utilizzo dello strumento, di seri e divertenti confronti, senza invidie e gelosie, felici di scambiarci le… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ogni volta riesci a stupirmi per la leggerezza con cui ci rendi partecipi di questi momenti intensi di vita. È una dote che ti invidio.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Grazie UNO, alleggerisco il fardello che mi porto sulle spalle.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Complimenti,molto bello.Tragicità della cosa a parte…

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Grazie Mau Mau:

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

“…mi sentii perso, la testa da un’altra parte, lo stomaco vuoto, una tristezza improvvisa …”.
Pensavo che le mie fossero sensazioni personalissime, invece si vede che anche per altri è così.
Sono solo incerto sul termine “tristezza”. Forse è la “mancanza” di una parte di te, che pure non avevi ma che all’improvviso hai l’impellente bisogno di ritrovare. E quel senso indefinito di “passaggio”, di mutazione.
PS: Dido potrebbe essere un ottimo nick.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Anche oggi, in quella settimana che porta mio nipote al mare, provo gli stessi sentimenti d’allora, la mancanza genera tristezza. Scrivo di getto Paolotto. Il nick mi è stato affibbiato dal Sito, e come quello di battesimo pare non si possa sostituire. Avere gli stessi sentimenti è un bel riconoscimento di te e di me..

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Felice di aver suscitato in te questi ricordi Pietro.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Un grazie a te che mi permetti di farlo LUD !

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Cerchiamo di dare un indirizzo alle nostre vite con la forza di volontà, talvolta programmando tutto il programmabile… poi arriva il caso, che porta e toglie a suo piacimento.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Molte le suggestioni che ci offre Sconcerti, a cominciare da un giudizio complesso su Traoré, buon giocatore, si. Ma troppo costoso secondo Sconcerti, tanto che forse sarebbe stato meglio prendere Bennacer che fa il regista, o magari prenderli entrambi. Ancora una volta l’impressione è che la Fiorentina non veda nel regista una priorità. Ancor più singolare il sospetto che Corvino non veda tutti i giocatori che acquista, lo dice Sconcerti e non io! Più nella norma le osservazioni su Pjaca e su Chiesa.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Sconcerta è come una donna incinta, per rispetto verso le donne meglio non parlarne.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Assodato e scontato che di calcio me ne intenda solo per capire quanto la palla possa essere rotonda e non quadrata, qualcuno mi potrebbe spiegare il gol di ieri sera di CRtettete ?

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Ho un ricordo che non riesco a definire meglio. Anni settanta ottanta, mercato asfittico di soli italiani, o con pochi stranieri. La Juve compra giocatori emergenti solo per toglierli agli avversari. Sono certo che andasse così, ma potete fare qualche nome preciso?

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Vignola/Avellino.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Mi ricordo di Vignola dell’Avellino, centrocampista dai piedi buoni. Era già nostro, ma la Juve, solo per toglierlo a noi, obbligò il presidente Sibilia a rimangiarsi la parola e forse anche un po’ di carte già firmate. Cose da Boniperti, maestro dei suoi successori.
Erano gli anni ottanta, però, e c’erano già gli stranieri.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Forse Vignola, quando Allodi stava per portarlo a Firenze. Anastasi fu dirottato da un giorno all’ altro da Milano sponda Inter a Torino, grazie alle corsie preferenziali tra Agnelli e Borghi, il signor Ignis proprietario del Varese. Però giocò , e tanto, con loro. Non era una prassi esclusiva di Boniperti, spendere per non rafforzare gli altri. Moratti, titolare di raffinerie in Sardegna, finanziava il Cagliari per evitare la cessione di Riva alla concorrenza.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Grazie, si qualcuno c’è stato era proprio una tattica di Boniperti, gestire il mercato delle altre squadre oltre al proprio.

Deyna
Tifoso
Deyna

Mah, la juve negli anni ’70 da quando si riprese da un periodo piuttosto mediocre ebbe come unica vera rivale solo il Torino, per qualche anno, e acquisti mirati unicamente a privare gli avversari di potenziali campioncini non ne ricordo. Pescava a piene mani da Atalanta e Cremonese, allora definite società satellite. Negli anni ’80 Fiorentina e Roma con i Pontello e Viola si organizzarono per l’assalto al cielo, ma al di là di Vignola non ricordo acquisti mirati in tal senso. Fu invece una politica sfacciatamente adottata fin da subito dal milan di Berlusconi, che depredava squadre di A… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Vero, però il Milan fu il primo ad adottare la rosa lunga, una novità assoluta per il calcio di allora, che poi si è affermata per le squadre che giocano la Champions.

BerardoViola
Tifoso
Active Member
BerardoViola

Tre, quattro punti in più con Muriel? Forse sì, forse no. Nella stagione 2016-17 sarebbero bastati per un sesto posto. In quella passata, per un settimo. Invece siamo arrivati due volte ottavi. Fuori dell’Europa. Sono tre anni che la May ci prova senza successo. Doveva affidarsi a Corvino. In questa stagione, dopo il girone di andata, sarebbero sufficienti per un sesto, settimo posto. Insomma basta poco per l’Europa ogni anno. Ma Pioli è incerto sul da farsi come Corbyn. Già battere la Sampdoria domenica vorrebbe dire guadagnare almeno una posizione in classifica e c’è tutto il girone di ritorno per… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Berardo si, visto che già dobbiamo soffrire era meglio evitarci l’allenatore punitivo e sperimentare di più coi giovani, si spendeva di meno e si godeva uguale.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

I giovani in campo non mancano mai …

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Scusate, il telefono dà i numeri. Quanto sta accadendo al Milan è più rivoltante di sentirsi sotto scacco per il prestito di Pjaca. Ma lungi dal colpevolizzare Gattuso -il personaggio lo conosciamo-, è il silenzio della proprietà a chiarificare tutto. Leonardo presenta Paquetà e butta giù una risposta di circostanza per evitare che lo tempestino di domande su Higuain: sparo prima io, come l’avversario di Piero. Poi delega tutto a Gattuso, uno che non sapeva porsi da calciatore, quindi non ci sono motivi per credere che sappia farlo da tecnico. Ed infatti non ne azzecca una. Se Pioli è un… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Non è una novità Fabrizio chi ha memoria storica ricorda che la Juve anche in passato comprava certigiocatori emergenti non tanto per farli giocare, ma per impedire agli avversari di rafforzarsi. In questo modo di fatto condizionava il mercato che allora era molto più ristretto vista la proibizione di ingaggiare stranieri.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Dimenticavo anche il caso Perin, preso dal Genoa per toglierlo alla concorrenza. Pagato 12, ma in realtà 4 perché hanno costretto il Grifone a comprare Favilli, panchinaro assoluto ma valutato circa 8 milioni. In pratica hanno tolto due talenti -uno conclamato, l’altro potenziale- dalla circolazione, pagando effettivamente 4 milioni per un portiere di riserva.
E il Napoli, che cercava appunto un portiere, ne ha spesi quasi 30. Prontamente rientrati a Torino dal tortuoso giro Mandragora.
Se non è delinquenza questa..

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Lo facevano in passato e continuano a farlo, si, certo oggi controllare un mercato mondiale è molto più complicato e alla fine molti giocatori sfuggono dalle maglie.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Sì, il giro dei soldi è la cosa più tremenda. Che i soldi di De Laurentis siano andati alla Juventus in modo surrettizio è davvero uno scorno. E poi ti chiedi perché le squadre comprano i giocatori dall’estero… Una ragione di più per fare da soli: grande settore giovanile, organizzazione efficientissima, talenti nello scouting e nella preparazione tecnica, decine di milioni di investimenti e un appello alla nazione: chi non vuole che suo figlio diventi un pacco postale, ma una persona capace e consapevole, chi non vuole questo schifo, sappia che le porte sono aperte. I giocatori ce li troviamo… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Perin andrà a giocare immagino, era arrivato per fare il titolare, evidentemente il polacco ha convinto di più.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Il polacco convinceva più di lui anche l’anno scorso, perché è più forte, ha più esperienza internazionale, è più integro. A 27 anni, vice portiere della nazionale italiana, non vado a fare il secondo nemmeno se mi strapagano.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ciarliamoci chiaro, la saga in dodici puntate di stamani è quanto di meglio io abbia letto nel genere swiftiano dentro il terzo millennio. Uno, tu che sei un estimatore devi leggertela e poi ritagliare e incollare su album in cui non vi sia mai più altro. L’ultima puntata è Braglia agli anelli, Maradona contro l’Inghilterra, Fausto a Namur. Non è pensabile più grande.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ma dov’è Swift, sul sito madre?

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

No, dellà.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ah, visto. Più Hunter S. Thompson che Swift, direi. Spero che il pupillo di Belva non la prenda sul personale.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ci puoi giurare e alla De Niro (“ehi amico, dici a me? Ma dici proprio a me?”).

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Comunque questa cosa non ha troppo senso Scarda, adesso vuoi mandare via anche Uno? no dai la pubblicità costa, se qualcuno mi vuol pagare, o pagare Fiorentina.it, io ci sto, ma a farla gratis no.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ma figùrati se Uno ti lascia, Lud! Con te ha un bonario, protettivo rapporto avuncolare. Con l’altro gestore, fratello minore ribelle, il rapporto parentale è meno gratificante.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Avuncolare te tu lo dici a tu’ parenti. L’ altro gestore non lo conosco, finchè Lud mi paga sto qui da lui.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ah, ti paga?! Ludwig, caruccio, noi dobbiamo fare un discorsetto e qualche conto davanti a un tavolo, uno di questi giorni, allora, oppure credo che sarò colto da una crisi improvvisa di agrafia… E a Pizzu, tanto per sapere, quanto dai? Guarda che Belva, che ha le procure di molti di noi, diventa belva se fai dei sottobanco agli altri!

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Scarda ho ritenuto di non pagare te perchè è noto che sei ricco, invece Uno ha presentato l’Isee e prende il reddito di blog.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Quanto sta accadendo al Milan è più rivoltante di sentirsi sotto scacco per il prestito di Pjaca. Ma lungi dal colpevolizzare Gattuso -il personaggio lo conosciamo-, è il silenzio della proprietà a chiarificare tutto. Leonardo presenta Paquetà e butta giù una risposta di circostanza per evitare che lo tempestino di domande su Higuain: sparo prima io, come l’avversario di Piero. Poi delega tutto a Gattuso, uno che non sapeva porsi da calciatore, quindi non ci sono mot

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Mi piacerebbe capire in questo momento dolcissimo di RIPRESA DELLA SPERANZA quanti gol intendiamo ” attribuire ” a Muriel ora che è nostro. Da domenica fino alla fine del Campionato,19 partite.alla luce della sua carriera,che ha una certa ampiezza temporale.Vogliamo dire cinque?Da ottimisti post-natalizi ci spingiamo a sei?Perfetto.E quindi?Ne deriveranno presumibilmente 3 punti ,4 se li spende bene,non di più.Cambieranno la nostra stagione?No,ovviamente,quindi oggi come oggi di cosa siamo contenti?Per carità,amo essere contento,ma fatemi capire perché lo siamo.

Nessuno
Member
Nessuno

Io non prevedo più di 6/7 reti, ma spero una migliore circolazione di palla, maggiore intesa di reparto, qualche triangolazione, strappi in avanti e assist. Non sarebbe poco in questa pochezza.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Se posso dire la mia Nessuno, se non arriva a gennaio un certo tipo di centrocampista, non prevedo miglioramenti nella circolazione della palla. Muriel è un solista che va a fiammate, sempre meglio di una candela spenta come Pjaca. L’ottimismo sembrano darcelo le dirette avversarie: Milan Toro e Samp non stanno giocando in maniera eccezionale, anzi

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Si spera soprattutto che ne faccia fare di più a Pippo e Paperino, lì davanti. Un minimo saggio dell’utilità di Muriel lo abbiamo avuto nella serpentina con assist per Chiesa contro il Toro: solo l’ottima chiusura mi pare di De Silvestri ha impedito al nostro di appoggiare comodamente in rete. Una giocata inventata su due piedi: quello che a noi serve, mancando coralità e idee chiare su come andare in porta.
A dire il vero sono impaziente di vedere lui e Simeone insieme, quantomeno per fugare gli ultimi, terminali dubbi

Gigliato
Ospite
Gigliato

La Fiorentina ha una fase difensiva buona e spesso ha giocato con uno, talvolta due, in meno .. si spera che con Muriel si arrivi almeno a 10 vs 11 o, zuccheroso, 11 vs 11 qualche volta. Se riusciamo a migliorare un po’ in attacco, considerato il passo lento del campionato, potrebbero anche non servire caterve di gol anche se mi auguro che ne faccia il più possibile.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Ti trovo un Gatto più ottimista del solito, oggi. Sei, sette reti sono quasi il bottino medio di un anno per Muriel. Non so se riuscirà a farle in metà campionato, dopo che per la prima parte della stagione, a Siviglia, avrà forse perso un po’ il ritmo della gara stando quasi sempre in panchina. Io, come dice anche Fabrizio qui sopra, mi contenterei se facesse segnare di più gli altri due. Lui poi ne faccia quelli che potrà. Il suo arrivo ci dà la possibilità di giocare in undici e se pensiamo alla differenza che può fare, là davanti,… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Mi ha messo di buonumore lo scambio di battute sul jazz,Pierre è un’enciclopedia!!Hai ragione però,io tra l’altro non ero un fan di Muriel neanche quando giocava in Italia,a dirtela tutta,ora però è con noi e spero che segni…o che faccia segnare.Però se noi abbiamo tutto l’artacco fatto di gente che fa segnare quello che in soldoni segna davvero chi è?Il calcio è divenuto misterioso.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Sai, è un po’ come nella moderna organizzazione del lavoro. Si è affermato il principio che quello che conta non è saper fare le cose, ma saper farle fare agli altri. Così oggi sono tutti manager e nessuno sa più fare nulla.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Se esponi questa idea ai vertici M5S diventi ministro.In un attimo.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Belva, scusa, io lo so che hai la procura mica solo di Nsereko e che di grattacapi ne hai tanti, ma la situazione si fa oggettivamente grave! Stai davvero mancando professionalmente! Sono ore e ore che quel satanasso di Plaisance sta sparando cloni su cloni di post nichilisti tipicamente nserekiani! Facile buscare le commissioni a ogni trasferimento! Ma poi il calciatore va seguito e tutelato!

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Belva, la pagnotta devi guadagnartela! “Il compagno ideale per una vacanza spensierata e senza turbe mentali”: e tu manco una conferenza stampa di sdegnata protesta! Che quel post sia un capolavoro non toglie che si tratti di una provocazione intollerabile. Intollerabile. Benedetto Croce avrebbe detto: incomportabile.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

E’ un po’ sconcertante che qualcuno di noi, fra i quali io stesso, sia portato ad essere diffidente per l’arrivo di giovani promettenti (es. Traoré) e a sentirsi rassicurato quando vede arrivare giocatori già maturi (es. Muriel). Il motivo è palese: coi giovani c’è il sospetto di scelte dettate essenzialmente da prospettive di plusvalenze (e quindi il timore di un futuro di precarietà), più che di costruzione della squadra, mentre coi più attempati l’eventualità di un intento solo mercantile è meno probabile. In realtà si dovrebbe essere felici per l’arrivo di giovani bravi, e perplessi per i più maturi. Ora… Leggi altro »

Francesco
Ospite
Francesco

Diffatti i giocatori maturi vengono tendenzialmente presi in prestito, a tappa buchi. È l’arroganza dei marchigiani. Si sono presi la Fiorentina e ne fanno cosa vogliono, senza rendere conto a nessuno. Cosa che andrebbe bene, se avessero una genuina ambizione sportiva.

Lucido
Ospite
Lucido

Mi sa che il progetto “bella gioventù” sia non tanto la cartina di tornasole per le velleità dell’attuale società bensì il modo migliore e meno soggetto a variabilità di finanziare il comparto sportivo. Spero di no, ma non vedo come una società medio-piccola possa fare altrimenti al cospetto delle potenze globali che dispongono (pur non soffermandosi sulla provenienza degli stessi) di importanti fortune. Personalmente un calciatore non lo giudico mai dall’anagrafe ma da come sta in campo e dalle qualità che, espresse o potenziali, intravedo. Per intendersi un Rossiche fosse sano anche a 30 anni lo preferisco ad un Dybala… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

L’acquisto di Traore è stato festeggiato come quello di un campione certo, la prudenza è d’obbligo ed è stata espressa anche da esperti a cui ho fatto riferimento, ha diciotto anni e molto da dimostrare. Su Muriel poco da dire, è stato un grande promessa, ha qualità che hanno attirato grandi squadre. I punti da capire sono due: l’uso che ne farà Pioli e la forma fisica. La prima impressione è stata negativa, se debbo essere sincero, la Fiorentina è una squadra tatticamente statica e un pò vecchia, per adesso abbiamo visto un Muriel sfruttato male, che ha combinato poco,… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Una partita tosta come quella di Coppa Italia con Il Torino a Torino non è il punto migliore da dove guardare il buon andamento personale di un calciatore. Due squadre che hanno giocato ad annullarsi e che solo alla distanza per sostituzioni di maggior qualità e, forse, per una miglior condizione atletica hanno permesso alla viola di spuntarla.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Traore già campione alla sua età è quasi impossibile. Un giovane di grandi potenzialità che si è distinto ad esempio, nella sfida contro la Viola in questa stagione

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Certo Belva speriamo che sia così naturalmente.

Gigliato
Ospite
Gigliato

35 milioni sul settore giovanile. Ecco la risposta al cambio di strategia della società. Gli investimenti ci sono eccome. A soffrire di questa rivoluzione è stata la prima squadra che ha galleggiato ma che potrebbe riprendere quota …. Forza viola.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

E’ una giusta considerazione, Gigliato. Ma in me rimane la diffidenza che ho esplicitato qui sopra. Se questi investimenti sono finalizzati ad una giovane e bella Fiorentina di qui ad un paio di anni, non avrebbe – la società – tutto l’interesse a dircelo, a tappare la bocca a noi incorreggibili critici? Le contestazioni si trasformerebbero in osanna. I lenzuolai resterebbero col fiato corto. Se fosse questo quello che stanno facendo, ci dovremmo chiedere il motivo per il quale non provano a dircelo. Ne avrebbero tutto l’interesse. “Chiesa, Milenkovic, Lafont, Traoré – forse non tutti insieme, ma almeno tre su… Leggi altro »

Gigliato
Ospite
Gigliato

Non fanno proclami di nessun genere perché al primo inciampo pagherebbero dazio a 3 zeri … allora, secondo me, preferiscono la polemica quotidiana che tanto l’insoddisfazione dei tifosi (in quanto tali e non fiorentini) non è sanabile se non per brevi momenti. Ormai il basso profilo comunicativo è una costante dei DV e non mi stupisce che mantengano questo atteggiamento. Probabilmente a giochi finiti, ovvero quando avranno dimostrato con i fatti, esterneranno soddisfazione ma i tifosi, ormai preparati, neanche ci faranno caso e continueremo con la solita polemica quotidiana. Hanno fatto 31 perché non puntare a 32? “Loosers” diranno.
Forza Viola.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Gigliato, fare proclami è sempre pericoloso, Ma sono anni che sempre più larghe schiere di tifosi li infamano sotto l’accusa di voler deprimere le ambizioni della squadra, di tirare a fare plusvalenze per chiudere bottega e andarsene, peraltro non potendosi negare l’oggettività di lucrose cessioni e di svilimento competitivo della squadra, che dal lottare per la qualificazione Champions adesso si ritrova addirittura fuori ormai da due anni anche dall’E.L. Se stessero progettando una rinascita, e quindi avessero l’intenzione di restare ancora, non vedrei proprio l’utilità per loro di lasciare incancrenire sempre di più i rapporti con la tifoseria. Senza fare… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Ormai l’opinione è consolidata .. un loro slancio senza risultati immediati verrebbe rispedito al mittente con collane di vaffa per fiocco. Compromessa per compromessa è bene che giochino a risultati conseguiti invece che su promesse … i progetti li hanno illustrati, basta averli letti e capiti … adesso si intravede la realizzazione di quei progetti … nel frattempo speriamo di agguantare l’europa con una squadra rinforzata oggi.

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Se queste cose le facessero dire a Cognigni o a Corvino, probabilmente accadrebbe quello che dici tu. Però la colpa non sarebbe degli scettici, ma di chi li ha costretti a diventare tali. La credibilità è una cosa seria, difficile da conquistare e facilissima da perdere. Questi obbiettivi di rinascita dovrebbe declinarli Diego in persona. La parola non gli manca. Si può “giocare a risultati conseguiti” se è questione di poco. Per ora i risultati conseguiti e verificabili in concreto sono stati dei vistosi passi indietro. Un proprietario che avesse in animo di restare ancora a lungo e con animo… Leggi altro »

Magoafono
Ospite
Magoafono

Finalmente si apre un bel plusvalenzificio come si deve!

Maffe
Tifoso
maffe

Corvino che mercato. Traore e Muriel sono colpi da prime 5 squadre di premier.
Conforto Lud se dico che tra Traore e Veretut ci passa quasi una categoria ?

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Maffe Traore ha diciotto anni e da quel che leggo non è Roberto Baggio, uno che a diciotto anni era già di gran lunga più forte della maggioranza dei giocatori di serie a (o di tutti!).

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Riprendo le motivazioni su Lucio da Poggio Bustone. Fu considerato il George Gershwin della musica italiana, un “iniziatore ” della nuova musica Italiana, come lo era stato lo statunitense per quella USA. Sarà un po’ complicato far capire e parlare di accordi, di giri armonici, di trovate geniali. Vi dirò che prima di lui alcune cose non esistevano, questo, unito al fatto di essere un autodidatta dovrebbe bastare a qualificarne la grandezza. Su soluzioni tecniche, arrangiamenti, nuove strumentazioni, utilizzo dell’elettronica ed altro mi fermo, troppo ci sarebbe da scrivere.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Molto belle le idee musicali di Battisti, i testi naturalmente, il suo modo di cantare pur contestato. E’ stato paragonato a Bacarach, e direi che mi torna.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Caro LUD tu cerchi la contraddizione, Lucio era musica, contestò ed inizio una lita mai finita con Mogol sul valore delle parole nnella sua musica. Probabilmente ci furono anche altri motivi, forse economici, che non furono considerati rilevanti. La versione ufficiale o di comodo rimane comunque quella.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Ovviamente mi riferivo alla coppia Battisti Mogol, in seguito Battisti fu affascinato da Battiato, gli sembrò che i testi comprensibili fossero banali e prese quel Pasquale Panella che per me non era così geniale e comunque meno geniale di Battiato in quel genere specifico, la canzone colta, criptica, allusiva.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Un pizzico di nostalgia. Porta Romana bella Porta Romana ci stanno le ragazzine che ce la danno ci stanno le ragazzine che ce la danno prima la mano e poi la buonasera Han fatto più battaglie le tue mutande che il General Cadorna con le sue bande Ha fatto più battaglie il tuo reggipetto che il Generale Diaz a Caporetto Ed io che in amore sono il più bravo di giorno mangio e bevo di notte … lavo Amore amore amore amore un corno di giorno mangio e bevo di notte dormo… Spezzoni di una rielaborazione che ogni gruppo adattava… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Belva, è una vitaccia, quella del procuratore! Mi sa che il tuo Nsereko devi andare a ripescarlo in capo al mondo, stavolta… E intanto stampa e tifosi si scatenano… E Corvino affila il coltello… Ma non potevi andare su un prodotto più sicuro? Un Donadel, toh! Tanto a Zeman non ci arrivi, si fa gestire dalla cassiera, Wanda.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

ZV è della Scuderia Raiola. Un diamante fuori portata per i comuni mortali. Però grazie al padrone di casa Lud, qui abbiamo due giovani emergenti come Bayle e Fabrizio. I nostri Traore. Due plusvalenze garantite

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Spero che il padrone di casa se ne renda conto e non si faccia attrarre da altre sirene.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Belva io non ho mai mandato via nessuno, sono aperto al dialogo con tutti come sai, qualche volta cerco solo di mettere la sordina alle polemiche troppo insistite. Con Bayle e Fabrizio mi trovo benissimo, credo siano stati attratti anche da una visione del calcio che è davvero molto simile alla mia, ed ecco perchè andiamo d’accordo. Sono anche due persone colte.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Sì sì Fabrizio e Bayle sono grandi acquisti. A me manca un po’ Carlo ma non dispero che Ely R. si riaffacci. Il Toro ormai lo abbiamo già incontrato (e purgato n.d.r.) motivo per cui non c’è più incompatibilità

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Le porte sono aperte e io non le ho mai chiuse.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Io ho sempre detto che Zeman è una persona simpaticissima, la parola genialità magari la riserverei a Shakespeare e a Dante, credo che scrivere qui non sia il suo ideale per tante ragioni, nessuna preclusione da parte mia e d’altronde non ci ho mai litigato (non so lui con me, non lo seguo da tanto).

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

La nota di ottimismo con la quale avevo chiuso il mio post su Corvino mi pare sia stata inverata dai fatti. La Fiorentina torna ad investire, era un sensazione che avevo ricevuto dall’acquisto di Muriel e che è confermata da quella di Traore. L’obiettivo stagionale d’altronde, Coppa Italia ed Europa Legue, è ancora raggiungibile, d’altronde e Corvino sa che la Fiorentina deve fare di più di quanto ha fatto. Vedremo quanto pagheremo a giugno in termini di cessioni al momento del riscatto di questi giocatori. Prendendoli ora inoltre non sappiamo con certezza se ancora saranno utili in futuro. Saponara fu… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Trusted Member
Paolotto

Saponara arrivò a gennaio, ma non era pronto e sostanzialmente non lo è mai stato fino alla sua cessione alla Samp. Traoré è pronto a gennaio, ma arriverà a giugno. Nel frattempo, per finire la stagione occorre un centrocampista dopo che nel corso del 2018 sono arrivati Dabo, Edimilson. Nørgaard e Gerson, i quali si sono aggiunti a Veretout e a Benassi. Sei centrocampisti per tre posti, ma ne manca sempre uno. Se arriva, però, ne partirà un altro e probabilmente continuerà a mancare quello che serve. Forte è il sospetto che “il centrocampista che serve” mancherà anche se per… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Su Traoré Paolo è bene essere prudenti, vediamo strada facendo se mantiene le promesse, speriamo di si naturalmente, speriamo che esploda letteralmente e diventi quel centrocampista dinamico e potente che da tempo ci manca, il Nainggolan o il Seedorf.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Ancora non è chiaro l’identikit del giocatore che si cerca per completare il centrocampo, se cioè la Fiorentina vuole un regista classico o un giocatore che giochi in velocità (il regista può frenare le ripartenze). La rinuncia di Pioli al regista non era forse casuale, per buona parte del campionato abbiamo giocato con un centrocampo a tre all’interno del quale c’era un solo centrocampista di ruolo e non c’era il regista. Abbiamo poi preso Traoré ma neppure questa scelta dimostra un interesse per il regista. Avevamo in casa Diakhate, regista classico, e l’abbiamo venduto.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Il regista può frenare le ripartenze se ” porta “palla,ed allora è un mediocre,le velocizza se ” lancia “la palla come deve fare un regista valido.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Pizarro per me regista ideale certe volte rallentava il gioco, gatto, ma per dar tempo alla manovra di organizzarsi.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Dossena ormai ha completato la trasformazione in Bertrand Russell.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

L’abilità di Gattuso nel gestire lo spogliatoio ha fatto sì che Higuain desse forfait, ma si tratta di un altro punto a suo sfavore. La frase: Higuain non mi ha detto nulla è l’autobiografia di Gattuso. Bene, ora glielo ha detto credo.

Articolo precedenteCoppa Italia, prezzi contenuti contro la Roma. Obiettivo un Franchi strapieno
Articolo successivoAg.Laurini: “Sampdoria? E’ una meta gradita al giocatore”
CONDIVIDI