Il blog di Ludwigzaller: Parteggiare

670



Con tre vittorie consecutive la Fiorentina si è rialzata. Ora deve sconfiggere alcuni dubbi: a quel punto potrà decollare definitivamente una stagione che secondo Ludwigzaller darà delle soddisfazioni imprevedibili a chi parteggia

Scrive Gramsci in un appunto del 1917: “Chi vive veramente non può non essere cittadino, e parteggiare. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti”. Passeranno solo pochi anni prima che un giovane uomo, che era stato a lungo rinchiuso in un sanatorio, decidesse di pubblicare un romanzo che voleva rappresentare in modo critico la vita degli inetti. Il romanzo era Gli indifferenti, l’autore Moravia.

Di inetti parlerà anche Svevo. In altre parole l’uomo non è chiamato a essere sempre oggettivo, equilibrato, sensibile agli argomenti di due o più parti. Talvolta deve parteggiare. Parteggiarono dagli anni Trenta in poi coloro che vedevano il pericolo del nazismo, come Walter Benjamin. Parteggiare significa selezionare gli argomenti in modo da far emergere quelli a favore della causa che difendiamo, e oscurare gli altri. Parteggiare è una tecnica giuridica e retorica.

Questa lunga premessa per dire che la settimana scorsa, di fronte alla catastrofe che incombeva sulla Fiorentina, ho creduto giusto scrivere a favore della squadra e dell’allenatore in modo esplicito e senza tante finezze. Si trattava di erigere una linea Maginot, che senza risultati in campo, lo sapevo, era destinata a crollare. Ma la ragione suggeriva che pareggi come quelli con l’Atalanta e la Juventus, persino sconfitte come quella con il Napoli, non andavano presi sul serio. I progressi c’erano, il gioco cresceva e la squadra appariva sempre più matura.

Sono bastati, infatti, pochi giorni perché la Fiorentina si scoprisse estremamente concreta, capace di mettere a frutto quell’idea di gioco che già s’intravedeva. Ne sono venute fuori tre vittorie diverse: dominata con la Sampdoria, spettacolare a Milano, combattuta con l’Udinese. Una classifica cortissima ci ha permesso di passare dall’ultimo posto in solitario a quella zona Uefa che ci compete.

Il pericolo principale si conosce: ed è rappresentato dal rilassamento e da un calo fisico e mentale che la pausa non agevola. Di ritorno dalle pause le squadre di Montella hanno sempre fatto passi indietro. L’altra dinamica è psicologica e difficile da definire. Il fatto è che il pubblico fiorentino non è abituato alla felicità e alle vittorie. Sicché non se le gode, i dubbi sui giocatori e sul gioco aumentano anziché sparire. Le critiche si fanno più sottili e ricercate. E al primo inciampo il pessimismo riprende campo. La partita con l’Udinese è un buon esempio: abbiamo vinto, ma dovevamo dominare in modo più chiaro, abbiamo segnato un gol, ma se ne potevano fare due, Chiesa non ha brillato e così via.

Sconfiggere questi dubbi è fondamentale affinché possa decollare definitivamente una stagione che secondo me darà delle soddisfazioni imprevedibili a chi parteggia.

di Ludwigzaller

670
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ludwig
Tifoso
Ludwig

Dunque Chiesa doveva rinnovare e se l’avesse fatto oggi guadagnerebbe quattro milioni l’anno, sono 300 mila euro il mese, che per trenta giorni fanno 11 mila euro al giorno. Il contratto però non è stato firmato, quindi chiedo a chi lo sa: quanto guadagna oggi Chiesa, quanto sta rimmettendo per aver rimandato il rinnovo?

Pizzulaficu
Ospite
Pizzulaficu

Belle scritte fresche fresche ieri ho notato su alcuni muri nei pressi delle Molinette,
TORINO NON E’ NEW YORK !!! Il Grande ROCCO Mecenate Viola è già temuto, chissà forse le ha fatte scrivere di notte a Joe Barone.

Claudio_Granducato
Member
Claudio_Granducato

Effettivamente bisognerebbe controllare che le dita di Joe non abbiano residui di vernice spray! 🙂 Alla fine, comunque concordo. Puoi trovarne di più belle, più antiche, più vivibili, più, più, più… ma parlando di città, senza dubbi. New York è la città. Quindi, semplicemente, Torino non è, non è mai stata e mai sarà New York. Un ringraziamento di cuore, anche oggi, al nostro mecenate.

Deyna
Tifoso
Deyna

Parlando di statistiche di gol fatti e subiti, Lud, mi riferivo ovviamente a quelle finali, complessive, di un intero campionato. Non certo a una ministriscia di sette partite, che statisticamente non ha nessun valore. Kalinic: gli vuoi quasi attribuire un gol annullato [giustamente, ha spinto il difensore per toccare il pallone] per dimostrare che è ancora valido, quando hai bacchettato tutti quelli che tra i pericoli creatici dall’Atalanta hanno incluso il gol irregolare?

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Non ci sono altri dati statistici riferiti a questa squadra che quelli recenti Deyna. Sennò si parla di altre squadre, diversamente composte e messe in campo, anche in periodi lontani. Kalinic secondo la lettura della Roma aveva segnato un goal regolare, ma non è questo il punto, quel goal, anche se giustamente annullato è la spia che il giocatore non è finito e può fare la sua figura su di una piazza molto esigente.

Deyna
Tifoso
Deyna

Sì, ma si parlava di statistiche per dire che raramente una squadra che non ha giocatori con molti gol in canna scala le classifiche, e noi non li abbiamo, da qui la necessità di un centravanti in campo [che nel nostro caso ancora non può dare comunque certezze, trattandosi del giovanissimo ed inesperto Vlahovic e di un Pedro in via di recupero da un grave infortunio e digiuno di calcio europeo, ma almeno sono specialisti del gol]. Kalinic: a segnare facendo fallo sul difensore son buoni tutti, non la vedo una spia di niente, io non dico sia finito ma… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Deyna io sono d’accordo purché non si cada nell’aristotelismo e nei sillogismi come quello che hai esposto. La realtà è più complessa e mobile di quanto voglia la logica aristotelica, ci sono sempre delle eccezioni. Il calo di Kalinic è il motivo per cui oggi costa otto milioni e può fare la riserva alla Roma. Che non sia lo stesso di qualche anno fa è probabile, che sia preferibile a Boateng scontato.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Infatti, Ludwig, Kalinic a otto milioni sarebbe costato otto volte quanto è costato Boateng.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Non è questo il problema Paolo, dai. Otto milioni sono pur sempre una cifra abbordabile se cerchi un attaccante vero.

Pecos Bill
Ospite
Pecos Bill

Il problema è che Kalinic NON è un attaccante vero. Lo dicono i suoi “numeri” e non le chiacchiere che lasciano il tempo che trovano.

i'necchi
Ospite
i'necchi

Sullo stadio succede quello che auspicavo un anno fa circa. Sostenevo infatti che, se davvero i DV volevano fare lo stadio nuovo potevano, visto lo stallo sul territorio fiorentino, rivolgersi ad uno dei comuni limitrofi. Ma se non accadeva ciò, era palese il totale disinteresse dei marchigiani per la faccenda stadio nuovo. Ora, invece, con una proprietà che lo stadio lo vuole davvero, ecco che si guarda a questa soluzione, con Campi in prima linea, e al Nardella brucia il sederino, poiché è sull’orlo di fare una colossale figura di merda a livello nazionale, con tanto di carriera politica ampiamente… Leggi altro »

Tifoso
Gigliato

Avevano vincoli di relazione con la politica nazionale e locale che gli impediva di fare scelte che potessero danneggiare certi filoni di interesse politico, economico ed elettorale.

si ruzza
Ospite
si ruzza

Nardella è rimasto col cerino in mano. Potrebbe usarlo per dare fuoco a quel troiaio di plastico (se non l’ha portato via gnigni). Una bella fiammata, stadio a Campi, e via.

2z2t
Ospite
2z2t

Hahahahaha! Ben detto!

gianni usa
Ospite
gianni usa

GABBRO, l’allenatore che faceva giocare Castrovilli come esterno dovrebbe trovare un’altro lavoro

Gabbro Cybo Malaspina
Ospite
Gabbro Cybo Malaspina

Sul sito transfermarkt, gianni, alla voce Gaetano Castrovilli appare come ruolo naturale “centrale”. Altri ruoli, quelli ricoperti probabilmente in un passato recente visto la giovane età dell’8, “trequartista” e “ala sinistra”. Ora Castrovilli non assomiglierà mai a Chiarugi, però da esterno forse ci ha giocato.

gianni usa
Ospite
gianni usa

Che c’abbia giocato ci credo, ma e’ stata un’offesa al calcio.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Gabbro occorre tenere conto appunto di una lunga evoluzione, il giocatore è stato “costruito” per diventare, da ala o trequartista, suo ruolo giovanile, una grande mezzala, in futuro anche un centrale. Transfermarkt non è aggiornato.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Gianni come ti dicevo ho avuto occasione di vedere Castrovilli in amichevole anni fa, subito dopo il suo acquisto: era un giocatore dotato ma senza disciplina tattica, dunque disperdeva gran parte delle sue doti. Il ruolo era quello del fantasista, oggi poco di moda. In seguito ha lavorato molto su questo aspetto: ha trovato un ruolo da mezzala, si è disciplinato. Ne parlo nel post intitolato “Epinicio” che ho dedicato a Castrovilli qualche settimana fa. Modestia semplicità e classe ne fanno un giocatore unico nel calcio di oggi.

Tifoso
Gigliato

Leggere Nardy che dice NO allo stadio a Campi dopo che ha perso il centro sportivo è un piacere impagabile perché non solo non riesce a fare un H sul suo territorio ma vuole pure impedire che si faccia in quello degli altri. Ha la stessa ambizione di Rignanzi che non è interessato al potere di governo ma al potere di far cadere gli altri. D’altra parte sono molto amici. Caro Nardy, tu devi dire SI allo stadio a Firenze e trovare una soluzione praticabile e se non ce l’hai devo solo tacere. 30 di niente non sono solo colpa… Leggi altro »

Tifoso
Gigliato

La cosa più brutta e che non lascia presagire niente di buono è il ricatto di Nardy che per impedire che si faccia lo stadio fuori dal comune è intenzionato a riportare sul tavolo ogni tema riguardante la piana ovvero inceneritore, aeroporto, tramvia e poi anche lo stadio. Così lo stadio vola a Empoli-Pisa o perché no nel Mugello.
Vivi complimenti.

marco mugello
Ospite
marco mugello

ops… errore di duplicazione….

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Si percepisce che per Nardella lo stadio a Campi è un enorme problema, uno smacco personale e politico, ma probabilmente è troppo tardi per rimediare. Sta quindi usando la programmazione urbanistica dell’area metropolitana come ultima arma, ma rischia di farsi ancora più male. I DV erano troppo coinvolti nella politica locale e nazionale per fare una mossa tanto dirompente, Commisso è più libero e può fare quello che vuole.

marco mugello
Ospite
marco mugello

Io propongo per lo stadio Borgo san Lorenzo…. abbiamo pianure invidiabili, e la Ferrovia Faentina, con circa 60 treni interi trasportiamo tutti i fiorentini a Borgo in un colpo …. altrimenti potremmo fare una enorme colonna di cemento, diametro 40 metri, fra il Duomo e il Battistero, e sopra la colonna costruirci lo stadio… il parcheggio non è un problema, tutti in bicicletta….! E’ un sogno? Perchè, non sono sogni tutte le alternative che vangono fuori una alla settimana? Povero Commisso… probabilmente pensa di essere nel telefilm “Ai confini della realtà….. a me l’unica ipotesi concreta e valida e rapida… Leggi altro »

Bomber
Ospite
Bomber

Tra Firenze e Prato c’è la piana di Sesto che pare, sembra, dovrebbe, forse chi sa ma però ma insomma essere la piana di ripopolamento di alcune specie protette ( Pidissini? ) o per dare ossigeno ( ? ) alla popolazione della piana e poi c’è il WWF la LegaAmbiente i Verdi i Marroni e i Gialli paglierino…insomma questa piana è degna di Central Park di NEVVAIORCHE! E lo stadio non si può fare!! meglio lasciarla stare li che chi sa magari domani ci facciamo la cittadella delle OLIMPIADI 2054 ahahhaahahah…poerannoi!! Intanto Nardella continua a essere irritato e il rumeno… Leggi altro »

Bomber
Ospite
Bomber

E intanto Nardella si è irritato…non sa più dove fare lo stadio…..o meglio non lo ha mai saputo perché il problema nel concreto non era mai esistito, ma esisteva ed esiste solo una scusa per fare progetti, studi, eccc… e intanto…….centro tecnico a Bagno a Ripoli e stadio a Campi ( forse sì forse no, ma forse! ). Rocco ha capito come funziona a Firenze dopo 30 secondi di palazzo vecchio….e Nardella per non mettersi contro Lo Zio ripiega sul sindaco di Campi che ha mangiato la foglia che doveva mangiare Nardella…..Buongiorno Nardellino è finito il teatrino! FAST FAST Rocco….2… Leggi altro »

Tifoso
Gigliato

Eh ma i DV non portavano i documenti …. bene la decadenza degli apparati fiorentini … riusciranno a dare il Comune al primo nordista che passa di li.

BerardoViola
Tifoso
Noble Member
BerardoViola

Orgoglio e pregiudizio. Corvino lo acquista il primo luglio del 2017. Dieci giorni dopo Castrovilli va in prestito alla Cremonese, prima che si potesse mettere gli scarpini e mostrare il suo valore nei prati verdi della Val di Fassa a Pioli, appena arrivato a Firenze per sostituire Sousa, il sei di giugno. Corvino intanto si era lanciato nella sua fantasiosa e costosa campagna acquisti che lo porta a spendere quasi cento milioni per rilanciare la Fiorentina falcidiata dalle partenze di Berna e Rebic, Kalinic e Ilicic, Borja Valero e Vecino. M’immagino la discussione. C. Stefano ti ho preso Castrovilli, lo… Leggi altro »

lorenzzz
Ospite
lorenzzz

Ho seguito l’avventura di Castro alla Cremonese dove ha avuto diversi infortuni che hanno diminuito la sua visibilita’ e forse per noi e’ stato alla fine un bene perche’ se fosse stato visibile prima poteva essere che gli amabili fratelli lo avrebbero venduto prima di farcelo apprezzare a pieno con speranze di tenercelo per un po’.

Magoafono
Ospite
Magoafono

E invece penso che 2 anni di cremonese gli abbia fatto bene, i giovani devono giocare!

Andrea
Ospite
Andrea

Sono stati fondamentali quei 2 anni,si è forgiato fisicamente tatticamente e caratterialmente,avoglia a dire che è una scoperta di Montella,il vero artefice della sua crescita di chiama Tesser

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

O magari il vero artefice della sua crescita è stato ed è lui stesso .

Andrea
Ospite
Andrea

Certo gatto,quando hai quella testa e quell’umilta’,unita a doti tecniche sopra la media,diventa più facile per un tecnico,come disse Tesser,grandi meriti vanno alla sua famiglia.Solo nell’ultima conferenza ha ringraziato almeno 3 volte la famiglia per i sacrifici fatti, già questo basta e avanza per capire che ragazzo sia

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Andrea il giocatore è arrivato pronto, ma poi devi farlo giocare in A. Vuol dire per intenderci che se arriva la Juve a Firenze gioca un certo Castrovilli di cui non si sa niente, che potrebbe fare bene o male. Montella sceglie di metterlo e confermarlo. Questa è la mossa coraggiosa che Pioli non avrebbe mai fatto.

2z2t
Ospite
2z2t

Che Castrovilli non sia stato valorizzato da Pioli è tutto da dimostrare. Io credo piuttosto che l’ipotesi di farlo rientrare non sia stata neppure considerata alla fonte (Corvino) permettendo così al calciatore di ottenere una ulteriore apprezzabile crescita nel giro di una seconda stagione giocata a Cremona con un maestro come Tesser (non ha avuto una carriera di primissimo piano, ma è un grande intenditore e coi giovani è sempre stato bravo, adesso è a Pordenone in serie B, prima volta assoluta per la squadra friulana). D’altronde una stagione nella Fiorentina dell’anno scorso quanto bene gli avrebbe fatto? Gerson mi… Leggi altro »

si ruzza
Ospite
si ruzza

C’e una tendenza a screditare oltre misura Pioli per salvare la memoria dei fratelli DV, di Cognini e di Corvino. Invece per loro occorre mantenere un sereno ma fermo e imperituro disprezzo per come hanno distrutto in cinque anni tutto quello che potevano.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Neanche tanto sereno , per me , ma Pioli fa parte a pieno titolo della combriccola, per me , non più degli altri e non meno .

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

La peggiore (e pure di gran lunga) proprietà della nostra storia sebbene sia stata anche la più ricca.
E non si sarebbe nemmeno capaci di certificare se il superlativo assoluto PEGGIORE possa essere usato più sull’aspetto squisitamente sportivo o più su quello etico.
Una proprietà INDEGNA ed INQUALIFICABILE come ebbe a dire anni fa un certo Amarildo.

si ruzza
Ospite
si ruzza

Per me da un punto di vista sportivo sono stati una delusione assoluta. Gli ultimi anni … veniva voglia di recere.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Pioli per me pessimo, io non ho particolari esigenze di difendere i DV, così come Albertosi.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

LUD, Pioli (un allenatore pluriesonerato) non è comunque peggio di tanti altri allenatori (Giampaolo e Di Francesco su tutti).

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Castrovilli è del 1997, guarda caso anche Gerson è dello stesso anno. Ma vi paga Pioli?

2z2t
Ospite
2z2t

Cosa vorrebbe significare? Gerson arrivava con alle spalle una trentina di presenze in serie A e sei in champions league. Probabilmente si voleva qualcuno giovane e con già esperienza già in serie A, considerato che c’erano già Edimilson Norgaard e il poco promettente Dabo in rosa. Non c’è stata secondo me mancanza di abilità nel valutare il calciatore quanto una scelta ab ovo di parcheggiarlo altrove proprio in funzione di una valorizzazione che in due anni ha dato i suoi frutti.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Gerson non giocava nel ruolo di centrocampista e non si è mai adattato.

2z2t
Ospite
2z2t

A Firenze ha fatto mezzala e ala, spesso male, qualche rara volta, da subentrato, neanche troppo male perchè andava a sparigliare certi equilibri introducendo imprevedibilità nel gioco e guadagnando falli (unica cosa che riusciva a fare sistematicamente). Come dicevo sotto a belva, credo che Gerson non sia semplicemente adatto al calcio europeo.

Gabbro Cybo Malaspina
Ospite
Gabbro Cybo Malaspina

Anche Castrovilli ha iniziato da esterno e nella Cremonese in molte partite ha continuato a far quel ruolo, non la mezzala che oggi tutti conosciamo.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Tesser è molto apprezzato nell’ambiente, così mi risulta da più voci. Gerson secondo me lo volle anche Pioli e si è dimostrato un errore. In primo luogo perché non è continuo nell’arco della gara. E due giocatori che a tratti si nascondono nessuna squadra se li può permettere nell’undici titolare

2z2t
Ospite
2z2t

Diciamolo pure: Gerson è adatto al calcio brasiliano fatto di ritmo più basso, colpi tecnici spesso fini a se stessi e strappi in accelerazione, non per il calcio italiano e forse in generale non per il calcio europeo.

Paolotto
Tifoso
Famed Member
Paolotto

Belva, credo che Gerson in prestito secco a Firenze lo avesse “voluto” soprattutto la Roma per un ultimo tentativo di non buttare alle ortiche un grosso investimento, e quindi con l’intesa che il ragazzo dovesse giocare. La Fiorentina dei Della Valle, se c’era da coprire un posto gratis o quasi, non si faceva certo pregare. Pioli ha avuto la “colpa” di essersi allineato alle decisioni aziendali: Gerson doveva giocare, era gratis per un anno a quelle condizioni (secondo me, beninteso). Pioli avrebbe potuto ribellarsi e dimettersi prima, questo è vero. Anche Pjaça doveva giocare, e infatti, nonostante la sua nullità,… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

La ricostruzione è anche la mia. Pioli (di lui stiamo parlando) non ne esce bene in ogni caso. Se proprio Gerson “doveva” giocare avrebbe potuto cercare altre soluzioni di impiego perché da mezzala è una falla aperta e da esterno come lo intendeva lui cioè faticatore, non poteva giocare. Ogni volta che la catena di sinistra era composta da Ugone Biraghi Gerson Pjaca si prendeva goal da quella parte

Paolotto
Tifoso
Famed Member
Paolotto

Penso che ci sarebbe voluto un “Genio” per trovare la soluzione giusta per la collocazione di Gerson. Ma c’era Pioli.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Gerson non era nostro, ma se Montella se lo fosse trovato tra le mani ne avrebbe fatto un esterno o un attaccante anomalo. Di sicuro non poteva essere impiegato come Badelj o Pulgar o Castro.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Mah…Sousa riuscì a far coesistere due giocatori come Ilicic e Boria che esigevano la palla sui piedi inventandosi una sorta di rettangolo di centrocampo che poi altri tecnici copiarono. A Pioli è stato affidato il Gruppo del Monte Ingaggi basso, da una proprietà che aveva come priorità quella di rendere appetibile il club dal punto di vista finanziario: cosa aspettarsi? Pioli metteva in campo quasi sempre la squadra a specchio dell’avversario e riusciva a portare a casa almeno un punto. Questo gli si chiedeva e questo faceva. Un Calcio ancora troppo ancorato al retaggio di tattiche antiche. Rocco vuole un… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Borja e Ilicic con Sousa occupavano posizioni ragionevoli, trequartista e mezzala. Gerson centrocampista era una bestemmia calcistica, possiamo discutere se questo errore dipendesse dalla poca sagacia di Pioli o dalla sua soggezione a Corvino. In ogni caso non ne esce bene.

2z2t
Ospite
2z2t

Il sunto della storia è proprio questo, si vuole dare contro a Pioli (che lo sanno anche i muri essere un allenatore senza particolari lodi ne infamie) per “coprire” l’indecenza di Corvino e los hermanos chalina!

Paolotto
Tifoso
Famed Member
Paolotto

Per me Pioli non è “pessimo” come lo definisce Ludwig. E’ un normale allenatore da medio-bassa serie A, dove penso che ci sia stato e ci sia di peggio. Era l’allenatore ideale per la Fiorentina strategicamente declinante dell’ultimo periodo dellavallalliano. Secondo me avevano scelto con questa finalità anche Sousa, solo che lì sbagliarono di grosso: il portoghese, con tutti i suoi difetti, non era un signorsì. e se ne accorsero subito. Pioli li ha assecondati e quindi porta la sua parte di responsabilità, fino a quando non ha dato di fuori anche lui, ma per altri motivi: a lui interessava… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Ci sono allenatori molto più interessanti che fanno giocare bene squadre di bassa classifica, ad esempio quelli dell’Empoli considerati come gruppo. Io mi voglio divertire, purtroppo non mi trovo d’accordo con chi commenta sul blog e non è la prima volta.

Paolotto
Tifoso
Famed Member
Paolotto

Ludwig, così come non riuscirai mai a convincermi che Montella sia il miglior allenatore mai esistito e che mai esisterà al mondo, così non mi convincerai mai che Pioli sia il peggiore.
Sono due allenatori con caratteristiche diverse. Indubbiamente le squadre di Montella sovente divertono più di quelle di Pioli, questo è vero.
Il primo è per squadre di serie A con medio-alte ambizioni (ma non eccelse), il secondo per squadre di serie A dalle ambizioni medio-basse, ma non infime (sebbene sia stato chiamato da Lazio, Inter, Fiorentina e Milan).

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Non ti voglio convincere ma la difesa di Pioli proprio non la comprendo, mi sembra forzata e faticosa quanto quella di Mihajlovic. A Firenze ci sono stati allenatori che hanno fatto male, altri che hanno fatto bene e sappiamo chi sono: Prandelli e Montella. Risultati, gioco, divertimento offerto, tutto va a favore di questi due.

Articolo precedenteGli applausi a Caceres il giramondo, simbolo di una difesa (quasi) impenetrabile
Articolo successivoItalia, Sensi torna a casa. Non sarà sostituito da Mancini. Nulla da fare per Castrovilli
CONDIVIDI