Il blog di Ludwigzaller: Veretout liberato

764



Il centrocampista è prigioniero del suo ruolo, così come Prometeo era prigioniero di Zeus

Il mito prometeico finisce con un’immagine tragica. L’uomo che si era messo contro gli dei, cui aveva rubato il fuoco, è incatenato da Zeus a una roccia, mentre un’aquila gli divora il fegato. Questa la punizione degli innovatori. Ma già Eschilo aveva immaginato che alla fine Prometeo si liberasse dalle catene, e più tardi l’idea fu sviluppata da Shelley. Il suo Prometeo liberato simboleggia l’umanità moderna, affrancata dal timore della divinità e proiettata verso l’avvenire.

Siamo ai mondiali del 1982 in Spagna, e Bearzot li affronta con un’idea tattica precisa. L’Italia dovrà attenersi ai principi del calcio olandese allora dominante, ma senza rinunciare alla tradizione difensiva. Zona mista, si disse, nel senso che l’Italia difendeva a uomo e attaccava a zona. Per Gianni Brera, Bearzot predicava male e razzolava bene. Le sue squadre in realtà avevano poco del gioco olandese e molto della cultura italiana del contropiede.

Per attuare il suo gioco Bearzot ha bisogno di sacrificare un uomo del centrocampo a compiti di contenimento. Bearzot pensa inizialmente a Marco Tardelli, un centrocampista universale, che se la cava molto bene sia nella costruzione del gioco che nella distruzione del gioco avversario. Ma l’Italia, per varie ragioni, stenta, tanto da rischiare, nella prima fase, l’eliminazione. Nella fase successiva, in cui l’Italia deve vedersela con Brasile e Argentina, Bearzot cambia idea, affida i compiti di marcatura del giocatore avversario più forte a Gentile, lasciando libero Tardelli di giocare più avanzato e di contribuire alla manovra. Grazie a questa, e ad altre mosse, l’Italia batte l’Argentina e il Brasile, e finisce per vincere il torneo, con un gol di quel Tardelli, in tutti i sensi liberato, che esulta sfrenatamente consegnando il suo urlo alla storia.

Se c’è un giocatore che assomiglia irresistibilmente a Tardelli, nella Fiorentina attuale, questi è Veretout. Veretout appare oggi bloccato, prigioniero di un ruolo, quello di centrocampista centrale, che ne limita le potenzialità. C’è da chiedersi se non valga la pena di liberarlo proprio come fece Bearzot con Tardelli, affidando a un altro giocatore il compito di regista arretrato. Considerando che in campagna acquisti la Fiorentina non si è preoccupata di investire nel ruolo, restano solo due giocatori in rosa cui si può fare appello. Uno è Noorgard, mai visto e forse già bocciato da Pioli, l’altro quel Diakhate sul quale pare che la società voglia, in tempi ragionevoli, puntare.

Su Diakhate si è sentito dire di tutto. Lo si è tacciato d’immaturità, leziosità, mancanza di coraggio, ma non si possono certo dimenticare le sue qualità. È un centrocampista in grado di giostrare sia come mezzala che davanti alla difesa, quando avanza in attacco incute paura, batte bene le punizioni e i rigori. E certo non potrà di colpo risolvere i problemi della Fiorentina. Ma di sicuro una chance la merita.

Un senegalese che libera un francese non si era mai visto, ma c’è sempre una prima volta.

Nell’immagine: Jean Cossiers, Prometeo si impadronisce del fuoco.

di Ludwigzaller

764
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Leggo e trascrivo da Roosvelt: “c’è una cosa facile facile che si chiama rispetto. Io ho rispetto”. Ma dove ha rispetto mi scusi Roosvelt, lei è una persona assulutamente priva di rispetto, se non se ne va chiederò alla redazione di bannarla.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

La Signora Domanda ne avrebbe il cuore spezzato, temo… Ma questa storia dell’ago, che congela la cronologia, avrà mica rapporto, caro Ludwig, con la tua paura per le punture? Io da da piccolo tanta… A sei anni la pediatra (che mia madre faceva venire a casa, con vezzo e spesa principeschi per la borghese che era), la quale era venuta per un vaccino, dovette rincorrermi per tutto il giardino siringa in mano e fellone fu il giardiniere che mi immobilizzò.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Io non ho paura di nulla Scarda, mi preoccupa solo che il prodotto sia commestibile. I commenti del blog compaiono anche sulla pagina generale dei commenti ed è normale che chi legge il blog non sia felice di trovare scontri all’ultimo sangue su argomenti poco rilevanti.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Su questo, caro Ludwig, come darti torto? È pure un tradimento della tonalità colta e civile e della patina di classe a cui hai saputo accordare il blog.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Grazie Scarda.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Member
Claudio_dai_Falciani

Visto che il Perseo il Marzocco il David e molto altro di rappresentativo di Firenze ve lo eravate già accaparrato per i vs. avatar io come simbolo di bellezza mi son preso Flora dalla Primavera del Botticelli.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ottima scelta, Claudio. Porti anche lei domani?

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Troppo pericoloso con Pietro in giro…

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Tranquillo, tranquillo, mia moglie è nei dintorni che mi spia.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Scarda dice il vero , ma col tono del grandissimo paragnosta. Come poteva spuntarla il povero Roosevelt?

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Nessuna censura Claudio, chiedo solo senso della misura e commenti che non siano ad personam.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Ecchepalle sempre questo post in cima a tutti !!!
Nel terzo millennio spereremmo in una maggior dimestichezza tecnologica e un maggior rispetto degli utenti del blog da parte della redazione.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Ora che i decreti attuativi hanno ormai sancito l’abolizione dell’Art.18 dello Statuto dei Lavoratori se ne comincia ad apprezzare l’utilità. Servono per il licenziamento immediato e per giusta causa dei moderators e del admin del Forum di Ludwigzaller. I responsabili degli “sticky comment threads”.
Anche se assunti a tempo indeterminato prima del 15 marzo 2015. Se lo meritano e la causa è giusta. Fermo restando il loro diritto all’indennità INPS di disoccupazione e poi al presto in vigore reddito di cittadinanza fino alla pensione. Al momento braccia rubate all’assistenzialismo del M5S.

Paolotto
Tifoso
Active Member
Paolotto

Ci viene dato tutto gratis, e quindi dovremmo solo ringraziare e tacere. Secondo loro. E’ la stessa obiezione dei filogovernativi che ci dicono: “Che ce li mettete voi i quattrini?” La risposta è una sola: visto che ci regalano tutto, chissà quanti soldi risparmierebbero se noi di punto in bianco ci mettessimo a fare delle passeggiate o a leggere qualche buon libro. Potremmo provare, uno di questi giorni, a liberarli del nostro peso. Io ogni tanto chiedo per e.mail alla Redazione qualche informazione tecnica. Da ieri,l’ho fatto già due volte per sapere come mettere l’avatar, visto che nell’account nuovo non… Leggi altro »

Lapalisse2
Tifoso
Member
Lapalisse2

Paolo, a me è riuscito (empiricamente e fortunosamente) a collegare un’immagine al nickname andando al login, e quando compare a centro pagina l’icona di una macchina fotografica trascinando e posizionando davanti all’obiettivo il file-immagine che avevo già predisposto a portata di mano sul desktop. Con la Redazione in questi anni ho avuto un solo scambio epistolare, mi hanno risposto dopo una settimana dicendo che il mio problema non era di loro competenza (e però dopo un giorno si è miracolosamente risolto).

Paolotto
Tifoso
Active Member
Paolotto

Grazie, Lapalisse, ma il fatto è che io all’immagine della macchina fotografica, pur dopo il completamento della registrazione, non ci arrivo. Ricordavo che dall’account si accedeva a questa funzione cliccando sulla ruota dentata a fianco dell’immagine ancora “muta” e grigia. Ma questa ruota dentata (che figura normalmente sull’account Paolotto) non c’è sull’account “.Paolo”. Ho chiesto per mail, può darsi che mi rispondano, altrimenti pazienza.
Mi domando poi perché sia preclusa la possibilità di lasciare in vita l’account vecchio, cambiando semplicemente il nick, come – volendo – si può in ogni momento cambiare l’immagine.
Grazie ancora.

Connor MacLeod
Ospite
Connor MacLeod

Bravo Lud!
Fuori dalle scatole chi ha osato ingoiare la pillola rossa! Terminatelo!
Lunga vita alla pillola blu e a tutti i suoi estimatori.
Buona notte e splendidi sogni per tutti!

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Perchè rimanga per i posteri:
Oggi giovedì 25 ottobre ore nove circa del mattino è totalmente scomparso da “Il blog di Ludwigzaller” il suo ultimo editoriale col titolo “Meeting”.
Assurdo !!

Lapalisse2
Tifoso
Lapalisse2

Ancora sulla partita di ieri e su cosa mi ha mostrato in prospettiva. Pjaca (per ora) gioca male, qualunque sia la ragione. Giocava molto bene tre anni fa prima dell’incidente, ora è l’ombra di quello che stupì all’Europeo; in ogni caso è un trequartista, non una punta, tantomeno una punta esterna, troppo compassato per quel ruolo, del quale le caratteristiche tipiche non appartengono al suo repertorio; arrivo a dire che quasi quasi cambiandolo con l’amletico Saponara, ci abbiamo rimesso. Per non essere troppo draconiano ripeto “per ora”, ma la faccenda non può durare per tutto il campionato. Simeone è un… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Giocare con Simeino e Pastinaca è come capitare sull’arbitro becco, rende irrita, manco irritante, ogni analisi di un match. Ci concentriamo tanto su Biraghi sgarrupatore di fascia, ma lui è solo un mediocre, quei due sono il nulla angoscioso che ti inghiotte a ogni momento.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Difficile darti torto, ma Simeone vorrei vederlo in un 4-3-3, non in un 4-3-2 che rischia così di ridursi ad un 4-3-1. E anche su quel “3” avrei dei dubbi.
Pjaça l’osservai bene con la Spal, anche quando il gioco era altrove: mi pare che si muova col passo compassato di un cammello.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Il problema di Pjaca lo evidenzia a mio parere prima e più di tutto l’atteggiamento del giovanotto nel tunnel che porta i giocatori in campo,basta guardare il filmato: sono giovani,parecchi si conoscono e si salutano,i compagni di squadra parlano tra loro ,lui è assente,muto,guarda avanti nel vuoto con aria distratta,ha un linguaggio del corpo inequivocabile,come fa in campo ne è un derivato.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Io spero che tu abbia ragione e quindi quando cambieremo schema di gioco Simeone,come sostiene quel tifoso che ha nome Deyna,segnerà i 25 gol che lui ha nelle sue corde e l’insipienza tattica del mister gli nega.In atto partite nove gol due,proiezione a fine torneo gol 8 ( otto).Meglio di niente,per carità,basta sapersi accontentare.

Nessuno
Member
Nessuno

Questo non è un centravanti, non imparerà mai a farlo gli manca rapidità e smarcamento, lo proverei a centrocampo se lo dovessi far giocare, 25 gol non li segnerà mai nemmeno in B.

alanford
Ospite
alanford

Ieri è stata una interessante giornata arbitrale: tanti rigori, alcuni sostenuti dal VAR, hanno in parte rappacificato il pubblico con la tecnologia. Deve essere successo qualcosa durante la pausa o, forse, è stato spiegato meglio agli arbitri su come comunicare con la cabina di regia per evitare che i segretissimi discorsi possano, una volta analizzati, portare a valutazioni arbitrali negative da parte dei vertici (soprattutto europei, Collina in primis). Due estremi, uno dei migliori (Orsato) ed uno dei meno abili (Giacomelli) hanno delegato (finalmente) il VAR a giudicare liberamente un fallo che loro avevano valutato male. Se nelle chiacchere entrambi… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Barella è indubbiamente un giocatore molto bravo ma in occasione del fallo su Chiesa è stato ingenuo. Mi sembra anche un po’ troppo tutelato, forse perché è un nazionale. L’entrata irruente su Milenkovic non era da yellow paper?

alanford
Ospite
alanford

Barella ha rischiato più volte il secondo giallo. Anche solo per le proteste reiterate ad ogni paventato fallo subito o commesso. Giacomelli è arbitro che ammonisce poco, quasi fosse un merito risparmiare sui cartellini. Ma recentemente deve essere stato redarguito e ha cominciato “a scrivere”.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Infatti per me l’arbitro deve sempre andare a verificare in caso di chiamata del Var. Lo metterei come obbligo. Poi però decide lui e solo lui – perché di arbitri ce n’è uno solo, quello in campo – ma deve vedere, o rivedere, coi suoi occhi e se gli viene segnalato un serio dubbio, deve scioglierlo utilizzando la tecnologia disponibile. Poi si arriva all’assurdo, quasi comico, dell’arbitro del famoso rigore contro la Juve datoci e poi negatoci l’anno scorso. L’arbitro lo dà, il var gli dice che c’era un fuorigioco, lui non va neppure a vedere coi suoi occhi e… Leggi altro »

alanford
Ospite
alanford

Oggi il fuorigioco viene sanzionato a prescindere. Una volta, ai miei tempi mi verrebbe da dire, era l’arbitro che valutava la posizione dell’attaccante in fuorigioco. Una volta Gino Menicucci invitò “Gosto” Binzagi a ficcarsi la bandierina, con un evidente cenno durante una partita di serie A. Oggi le competenze sono suddivise ma, sul fuorigioco, la decisione finale spetta al VAR tridimensionale che non falla. Infatti gli “assistenti” (i vecchi guardalinee) spesso ritardano l’alzata proprio perchè sanno che potranno essere salvati dal VAR. Meglio aver paura che evitare l’errore! Per quanto concerne le modalità di utilizzo del VAR, ahinoi, siamo soggetti… Leggi altro »

alanford
Ospite
alanford

Correggo:
Meglio aver paura che commettere un errore

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Questa è una squadra costruita in modo bislacco nell’ insieme e con giocatori-chiave fuori forma, ma anche così è lecito chiedere di più a chi la mette in campo. Qualcosa, non molto, ma almeno le basi. Che le idee tattiche di Pioli non fossero particolarmente sofisticate si è sempre saputo, ma se fondi i tuoi dogmi sull’ intensità dinamismo e ripartenze è logico pretendere almeno una condizione atletica ottimale. Invece, ed è questa di primo acchito la nota stridente, il tono generale non sembra granchè. Poi è chiaro che mancando tenuto lucidità, manca anche coralità, fosse anche quella essenziale tipica… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ci sono poche idee, magari non confuse, ma poco brillanti in linea col contesto generale. Dovremmo chiedere di più a tutti e quindi cominciamo pure con l’allenatore che al momento è l’unico a poter intervenire subito.
Ho notato anch’io, ieri, un appannamento atletico. Può darsi che questo sia dovuto agli impegni dei molti nazionali e alle fatiche dei rientri.
Forse si poteva tenere qualcuno a riposo e mettere dentro forze più fresche.
Però il Cagliari ha dimostrato di non poter essere preso sottogamba e chissà cosa sarebbe successo se avessimo perso con Ceccherini al posto di Pezzella.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Il ventaccio di stasera è stato un fattore importante, che ha costretto i giocatori a ricalibrare i passaggi e rivedere le scelte. Noi di solito usciamo dal primo pressing e poi facciamo il lancio lungo, il Cagliari invece lancia lungo direttamente con il portiere. Stasera i lanci lunghi si potevano fare solo rasoterra e questo è stato un problema per tutti. La squadra mi pare abbia giocato bene, per quello che è questa squadra. Con quei principi di gioco lì e quei piedi lì, è stato fatto quello che era possibile fare davanti ad un avversario che non dobbiamo svilire,… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Pjaça mi pare ancora frenato dalle conseguenze dell’infortunio; ora come ora è un peso per la squadra e non certo quel punto di forza che anch’io credevo.
Se gli accordi di prestito con la Juventus lo consentono, metterei dentro Mirallas.
Concordo su Edimilson (o Edinilson, come dici sempre tu?), lo farei giocare più spesso nella posizione di ieri, tenendo più avanti Veretout. Per me però in questo centrocampo uno come Gerson, pur con i suoi piedi buoni, c’entra come il cavolo a merenda.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Edimilson. Mi sa che ho sbagliato la prima volta e per questo il suggeritore mi rimette sempre in automatico la parola sbagliata.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Ho visto solo una parte della partita, il secondo tempo fino al pareggio, qualche occasione la Fiorentina l’ha costruita. Era prevedibile che prima o poi la serie delle vittorie in casa si sarebbe interrotta. Ecco perchè vincere in trasferta era ed è importante. La squadra è quella, pregi e difetti.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Ma in Fiorentina c’è qualcuno che deve giocare sempre e comunque?

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Evidentemente sì, Belva. Sono situazioni con le quali gli allenatori devono inevitabilmente fare i conti. La conseguenza è quella di dover giocare in dieci o in nove e mezzo.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Probabile.

Lapalisse2
Tifoso
Lapalisse2

Occasione sciupata. Per favore evitiamo di evocare l’alibi del vento. Piuttosto parliamo della nostra difficoltà nel fraseggio offensivo (non mi riferisco alle ingiurie verbali, in quelle pochi ci superano), e dell’insostenibile leggerezza di un paio di titolari fissi (e comunque nessuna legge impone che le prime sostituzioni debbano avvenire solo scoccato il settantesimo). Intendiamoci, il Cagliari meritava il pareggio, dimostrandosi più manovriero, determinato e dunque capace di risalire la china, mentre noi arrivati faticosamente al vantaggio ci siamo come al solito tirati indietro, con un atteggiamento che dimostra appunto mediocre fiducia nei nostri mezzi. Grande Chiesa (del nostro gruzzoletto di… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Per carità dare la colpa al vento è ridicolo.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Questa è la terza partita consecutiva giocata male. Due in casa e una fuori: una vittoria con polemiche, una sconfitta, un pareggio. Non possiamo neppure lamentarci come punti conquistati in rapporto al gioco prodotto. Io mi sto annoiando, nel vedere questa Fiorentina. Non credo che si possa continuare a giocare in dieci. Se anche il croato alla fine esplodesse, ci dovremmo comunque domandare se sia valsa la pena di impostare una squadra e un mercato su un giocatore che alla fine avremo utilizzato appieno solo per una decina di partite (perché poi andrà via). Per me, i giocatori in prestito… Leggi altro »

alanford
Ospite
alanford

L’unica cosa che non condivido sono le Tue considerazioni su Pjaca: se non avessimo accettato i prestiti secchi non avremmo mai avuto la difesa del 1981/1982 con Pietro Vierchowod o quella del 2004/2005 con Chiellini.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Nel 2004/2005 avere Chiellini fu più che altro una iattura.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ciao Alan. Qui vengo sempre rimproverato di non considerare che i tempi sono cambiati… e tu mi parli del prestito secco di Vierchowod, che per quanto mi ricordi non nacque per niente “secco” se non formalmente. Tant’è vero che non tornò subito alla Samp, ma andò – ancora in prestito – alla Roma. A primavera ’82 sembrava certa la conferma almeno per un altro anno, ma la Roma anche allora era a Roma. Furono poi un mistero, per me, le vicende Chiellini-Maresca-Miccoli. Se non ricordo male i tre erano in comproprietà, e non in prestito, almeno ufficialmente. Ma essendoci stato… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Benvenuto Alan. Lascerei starei Chiellini che qui fece un anno non trascendentale da fluidificante (!), ma Viercho fu la ciliegina su un impianto costruito con un obiettivo preciso, competere ai massimi livelli e in modo durevole. Quest’ anno sui due destinati a rientrare alla base si è puntato quasi tutte le fiches per il salto di qualità, il che tradisce una certa estemporaneità.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Concordo. Vierchowod i Pontello lo volevano acquistare, venne in prestito – strappato alla Juve – solo perché la Samp non lo cedeva (ed era in B). Fu, come dici, un arrivo coerente con l’obbiettivo di grandi traguardi, e venne in prestito perché era l’unico modo di averlo, non certo per risparmiare i soldi dell’acquisto. Mi pare una situazione opposta ai prestiti attuali ed ovviamente – vi prevengo… – ciò dipende dal fatto che i tempi sono cambiati. Ricordo che tutti davano per certa la sua conferma, eventualmente ancora in prestito. Come sempre succede a Firenze in questi casi (ricordo quando… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Si certo Uno, Pecci, Graziani, Bertoni e Antognoni allora erano nostri.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Vierchowood è indubbiamente un caso di prestito secco di successo, all’interno di un calcio totalmente diverso, Alan, però. Tutti i campioni in squadra erano di nostra proprietà e la rosa era la prima della serie A.

alanford
Ospite
alanford

Ho estremizzato, per dire che se funzionale tutto fa brodo.
Poi le formule nel tempo sono cambiate.
Ad esempio la comproprietà non esiste più e, probabilmente, il prestito in futuro sarà limitato nel tempo.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Oggi una squadra come la Fiorentina, Alan, può essere costruita esclusivamente con i prestiti. Credo però che il problema di Pjaca sia il rendimento non la formula di ingaggio. Salah era ugualmente in prestito ma finchè è stato nostro ce lo siamo goduto. Spero comunque che Pjaca si ritrovi, non è impossibile.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Neppure io demonizzo a priori il prestito secco, sebbene mi piaccia poco. Se è funzionale, come dici, può avere un senso. Invece non lo ha, secondo me, se il giocatore che deve stare qui nove mesi non è neppure pronto subito.

Antognoniforever
Tifoso
Antognoniforever

Oggi anche Edimilson e Gerson mi sono piaciuti, invero. Pjaca è un punto interrogativo.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Al momento Plaja non è un punto interrogativo,permettimi: è un uomo in meno.Con Simeone fanno due uomini in meno.Infatti è dura.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Concordo, Gatto. Su Simeone forse potrebbe esserci l’attenuante di un partner nella linea avanzata – Pjaça appunto – che non collabora e di un centrocampo che, secondo me, è il nostro serio punto debole per come è assortito, al di là della qualità dei singoli.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Non saprei Antognoni, Gerson è sicuramente un giocatore tecnico, Edimilson si difende, non possiamo però dire che il centrocampo sia il punto forte della squadra. E la controprova è l’esclusione credo per scelta tecnica di Benassi.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Gerson mi piace per la tecnica che ha, ma in qualunque combinazione di centrocampo che può essere messa in piedi coi centrocampisti presenti in rosa lo vedo fuori posto. Francamente non comprendo la scelta tecnica – se è stata una scelta tecnica. Forse bisognerebbe costruirgli una squadra tutta diversa intorno, ma ovviamente non si può farlo per uno che è in prestito secco.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Si sperava molto in Pjaca, due esterni di pari valore in un 4-3-3 sono fondamentali. In questo momento Chiesa si è calato nei panni del Cuadrado dell’ultima stagione a Firenze, costretto a fare da sè, il che non è un bene.

Silvio B.
Ospite
Silvio B.

siamo arrivati addiritura agli editti epurativi?

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

In che senso?

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

E gli rispondi pure……

Silvio B.
Ospite
Silvio B.

in questo senso: “…se non se ne va chiederò alla redazione di bannarla…” se non e’ un editto epurativo questo ci mancava solo un “oh perbacco!” per renderlo piu creditbile…anche se il tapino potrebbe solo cambiar nome e…ta-da’

@Micino: calmino…guarda, c’e’ un topino…vai, prendilo!

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Zzzzzzzzz……

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Chiedevo di risparmiar Pezzella, dopo le fatiche sudamericane. Spremuto, ha commesso la cappella da temersi. Per il resto, cose note ai cisposi e ai barbieri, come diceva non so qual intrattenitore, e cioè un Simeone di cui non si comprende l’accrescitivo e che il Pavo sbeffeggia indirettamente in qualche minuto soltanto, Pjaca che gioca forse in ragione di qualche clausola segreta in stile ponte Morandi, Veretout che acquistarlo a 7 milioni è uno schiaffo alla ricchezza, Chiesa indomabile eroe del socialismo irrealizzato ma che qualche cittadino molto privato vorrebbe che avesse simulato anche questa sera, Pioli che conosce il turnover… Leggi altro »

Corto
Ospite
Corto

Io ero concentrato sul Cholito che avrei lasciato fuori dall’inizio con la scusa (per non deprimerlo) della trasferta nella pampa. Però una ipotesi sarebbe potuta essere: Biraghi (se on Hancko) Hugo Milnekovic e Diks (se non Laurini) anche per non dar troppo vantaggio a quel volpone di Maran di una formazione ampiamente prevedibile

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ieri, sotto Tirli, molta Bruderschaftekstase, ti assicuro, caro Scardanelli.
A parte gli scherzi, sono d’accordo con quello che dici.
Questa squadra ha qualche dente da togliersi. Potrei suggerire il mio odontotecnico di Innsbruck, se tu non ne hai uno meno costo a Bamberga.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Meno “costoso”, ovviamente.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Impressionante Chiesa, davvero, che però forse dovrebbe limitare l’egoismo. Pjaca si sta dimostrando un brutto scherzo che la Juve ci ha giocato, perchè non solo gioca male, ma probabilmente, come in molti sospettano, sta in campo per obbligo contrattuale.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sono contento di vedere Edimilson dall’inizio, così che Veretout potrà giocare più avanzato. Avremo un centrocampo un po’ sbilanciato in avanti, ma adesso anche Gerson dovrà darsi una smossa.
La stessa cosa vale per Pjaça. Mi pare che si sia giunti ad un punto decisivo: o mostra di essere in condizioni idonee, o gioca Mirallas.

Lapalisse2
Tifoso
Lapalisse2

Davvero contento del buon esito del vostro incontro a Tirli, congratulazioni a tutti quelli che erano presenti. Che foste personaggi notevoli e gradevoli ne avevo l’impressione da quando ho cominciato a frequentare il blog.
Oggi il campionato ci offre l’occasione di risalire un po’ la graduatoria, grazie all’inatteso risultato di Roma, mentre qualsiasi esito nel derby milanese potrebbe giovarci e finalmente un primo fermino alla giuve fa piacere. Mettere fieno in cascina in attesa degli scontri importanti sarebbe assai utile per il nostro campionato, la cui fisionomia è ancora incerta. Valutando le avversarie io continuo ad essere (moderatamente) ottimista.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Quando riusciremo a non giocare in nove contro undici avremo più motivi per essere ottimisti.Così. come si gioca ora è molto dura.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Purtroppo Lud la “gara” è prevista dalla legge, non siamo ai bei tempi della Firenze rinascimentale dove un Medici dava la commessa a chi gli pareva. Speriamo che gli interessati siano edotti almeno di questo, sul resto ho qualche dubbio. In estate Don Diego assicurava che erano pronti, “quando ce lo fanno fare, lo facciamo. Però non dipende da noi”. Siccome precisava anche di parlare come uno che non era nell’ organigramma societaria può darsi che non sapesse che toccava a loro, e non a lui. O forse anche a lui, boh. Al Beato Andrea invece non dovevano avergliela raccontata… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Mentre sono tutti a sollazzarsi a Tirli sei rimasto solo a commentare, Uno. Ti tengo compagnia. Giusti i tuoi commenti. Purtroppo non vedo nessun progresso dai tempi del famoso rotolino, settembre 2008. Sindaco Domenici. C’è il modellino, buono per una trasmissione a Porta a Porta. C’è la Nuvola di Fuksas ma manca tuttora il terreno. C’è forse il progetto preliminare, sicuramente non quello definitivo, con relativo studio dell’impatto e della fattibilità ambientali. Mancano tutti gli altri elementi di un piano definitivo, che non sto a elencare ma includono anche i piani di esproprio, la conferenza dei servizi, il quadro economico.… Leggi altro »

Aesontium
Tifoso
Aesontium

Mi pare che il nodo gordiano della vicenda sia la nuova pista dell’aeroporto per la quale si sta mettendo di traverso il governo. Senza la nuova pista non si sposta la mercafir e non si libera l’area per lo stadio. Che progetto dovrebbero presentare i DV? Il comune ha fatto tutto quello che poteva ma si è arrivati ad un vicolo cieco…

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Le dichiarazioni pubbliche, possono essere fake news? Vediamo. Le dichiarazioni sono sempre vere. Scripta manent e verba non volant da quando ci sono le registrazioni. Il loro vero significato, però, forse no. Bisogna capire il motivo per cui sono state fatte. Dove, come, quando, perché. Leggere tra le righe, si diceva una volta. Parlare a nuora, perché suocera intenda. Non mancano illazioni e ricostruzioni fantasiose, ma la penso come te, Aesontium. Questione Stadio e Cittadella Viola. Di richiesta di rinvio in richiesta di rinvio, è passato ormai più di un lustro. Stanchi, i commercianti della Mercafir hanno presentato addirittura un… Leggi altro »

Aesontium
Tifoso
Aesontium

Penso che Nardella sappia benissimo che entro la primavera non avra un progetto firmato da sventolare alle elezioni, e non per colpa dei DV ma di Toninelli. Le sue dichiarazioni mi sembrano il tentativo estremo di incassare una cambiale spendibile in cui Adv dice che lo stadio seppur con ritardi finalmente si farà anche se il progetto non è ancora pronto. Ma appunto di cambiale si tratta e non di contante. La dichiarazione di Acf potrebbe significare “risolvitela da solo e non tirarci in mezzo per i tuoi scopi politici”. Insomma Nardella sta per affogare come un naufrago del Titanic… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Posso sbagliarmi ma ho la sensazione che l’Arsenal o la Juve non siano passati da una gara, lo stadio è stato costruito dalla società che lo utilizza, altrimenti si avrebbe il paradosso di una Fiorentina che al termine di questo processo interminabile, si troverebbe a dover pagare un canone a una società terza anzichè al Comune .

maraschino
Ospite
maraschino

La Juve ha comprato il vecchio stadio costruito per Italia ’90, quindi ha fatto quello che farà anche Percassi a Bergamo.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Non lo metto in dubbio, Maraschino, però se la Fiorentina avesse dei dubbi non mi stupirei. Perchè sarebbe una beffa se dopo anni e anni di progetti la costruzione venisse affidata ad un’altra società.

alanford
Ospite
alanford

Ieri, parlando si stadi e di chi l aveva acquisiti, ci siamo dimenticati di menzionare il caso dello Stirpe di Frosinone. Di proprietà del Comune è in comodato alla società in quanto la Proprietà ha effettuato i lavori di costruzione di un vecchio manufatto che era abbandonato dagli anni 70.
In ogni caso la Fiorentina comunica ufficialmente di voler ottemperare agli accordi presi a suo tempo con il Comune di Firenze.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Un saluto e un abbraccio virtuale ai gitanti di Tirli, come ogni giorno sono con voi anche se non sono con voi.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Esperienza fantastica e ancora in divenire. Un particolare ringraziamento ovvio al padrone di casa e una menzione speciale per Pizzu, personaggio di notevole caratura. Mi auguro che alla prossima occasione parteciperete tutti: ne vale la pena. Ora sono tentato di fare un salto al Palio straordinario di Siena. Vediamo se il tasso alcolico lo consente

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Esperienza umana notevole, uomini veri non Nick , parlarsi e capirsi con un gesto, uno sguardo. Riabbraccio tutti per la meravigliosa giornata regalatami ed a breve aspetto un rilancio con più amici. Un abbraccio a tutti.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Caro Pizzu, è stato un piacere incontrarti di persona.

Lampre
Member
lampre

Non avevo dubbi sulla riuscita della riunione alla quale avrei partecipato molto volentieri, purtroppo, con quello che ho, non me lo sono potuto permettere. Vedremo alla prossima. Saluti.

alanford
Ospite
alanford

Mi sono imbucato, come si fa nelle feste delle persone “importanti” o come faceva nei suoi film James Bond per intrufolarsi nelle file dell’avversario di turno. Non ho trovato nessuna Bond girl, ma mi sono goduto una giornata piacevole e serena come non mi capitava da tempo. E questo non ha prezzo!
Grazie a tutti per avermi accolto e per avermi fatto, da subito, sentire parte del gruppo.
Riccardo

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Grazie a te per la sorpresa che ci hai fatto, Riccardo.
Alla prossima.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Un grazie di cuore a tutti per la magnifica giornata che abbiamo potuto trascorrere. E, come giustamente dice PIZZU, esperienza umana non da poco (tra uomini veri e non dei semplici nick).
Un ringraziamento anche la “padrone di casa” di questo blog che ci ha voluto gratificare della sua presenza.
Spero che l’incontro di ieri non sia stato fine a se stesso e che ce ne possano essere ancora e con più amici.
Anche da parte mia un abbraccio a tutti voi e, naturalmente, FORZA VIOLA.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Il pensiero di Paolo è pure il mio e penso pure quello di tutti gli altri.
Gran bella sorpresa Riccardo.

Corto
Ospite
Corto

Più che James Bond direi Peter Sellers in Holliwood Party!

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Corto potevi emulare alanford e stupirci venendo…la prossima cerca di esserci !

alanford
Ospite
alanford

Ammetto che Corto ha trovato l’alias perfetto sull’evento di ieri. E sono fiero del paragone con Peter Sellers, anche se mi ritengo più simile all’Ispettore Clouseau…

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Questa volta te la sei scampata. La prossima e’ a Roma, e non ci sfuggirai. Ottima giornata, saluti a tutti.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Concordo: giornata ben trascorsa.Belle persone,buon cibo,molta Fiorentina aleggiante su di noi,molto bene.Ad maiora…

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Aggiungo un ulteriore “applauso ” a Pizzu :un omaggio per ognuno di noi non era nel contratto.Per usare un linguaggio di moda.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Giornata veramente indimenticabile che pure il tempo ha voluto benedire, il luogo perfetto per favovorire questa nuova e migliore conoscenza e per rinsaldare seduti a pranzo insieme la comune passione viola.
Grazie a tutti voi.
A presto amici miei.

Esopo (trad.)
Ospite
Esopo (trad.)

C’era una volta un corvo che, fermo su un ramo, si guardava intorno in cerca di qualcosa da mangiare. L’occasione arrivò presto. Non molto lontano, una famigliola stava facendo un bel picnic, e in un angolo, sopra il telo steso a terra, aveva messo un bel cesto pieno di pezzi di formaggio. Il corvo si lanciò in picchiata, con una rapida mossa prese un pezzo di formaggio e volò via lontano, sopra il ramo di un alto albero. Era tutto contento. Sotto il ramo dove si era posato il corvo, stava passando una volpe, che notò subito il pezzo di… Leggi altro »

alanford
Ospite
alanford

Una safety net avrebbe permesso di avvertire il corvo del rischio che stava correndo. I rapporti personali reali, e non virtuali, servono proprio a fare squadra.

Esopo (trad.)
Ospite
Esopo (trad.)

Un lupo vide un agnello vicino a un torrente che beveva, e gli venne voglia di mangiarselo con qualche bel pretesto. Standosene là a monte, cominciò quindi ad accusarlo di sporcare l’acqua, così che egli non poteva bere. L’agnello gli fece notare che, per bere, sfiorava appena l’acqua e che, d’altra parte, stando a valle non gli era possibile intorbidire la corrente a monte. Venutogli meno quel pretesto, il lupo allora gli disse: “Ma tu sei quello che l’anno scorso ha insultato mio padre !” E l’agnello a spiegargli che a quella data non era ancora nato. “Bene” concluse il… Leggi altro »

alanford (ft adv anni 60)
Ospite
alanford (ft adv anni 60)

Diceva l’oste al vino: tu mi doventi vecchio,
ti voglio maritare all’acqua del mio secchio.

Diceva il vino all’oste: fai le pubblicazioni
sposo l’idrolitina del Cavalier Gazzoni

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

E nacquero i vini Casale del Giglio.

alanford
Ospite
alanford

dalla genia dei Gazzoni nacque Carlo Pallavicino,, agente UEFA che si professa tifoso viola, procuratore insieme a Branchini di Riccardo Montolivo.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Una breve osservazione circa lo stallo tra Fiorentina e comune per lo stadio. La parola che può aver inquietato Della Valle è “gara”, la possibilità cioè che alla fine si faccia una gara per la costruzione dello stadio e che non la vinca la Fiorentina. Immagino che la Fiorentina voglia avere la garanzia di costruire. Impressione personale, intendiamoci.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

La frase, diventata anche un nick di successo, “lottare per lo scudetto dal 2011” fu detta da Andrea Della Valle alla fine della stagione 2006/2007. Quella del terzo posto virtuale, 73 punti e la miglior difesa del campionato, diventata sesto posto e 58 punti per le penalizzazioni di Calciopoli. Toni e Mutu, trentamila al Franchi. Del vivaio c’era pure D’Ambrosio, ora dell’Inter e in odor di Nazionale. Altri tempi, con la Juventus in B, tutto sembrava possibile. “con la diversa ripartizione dei diritti TV anche noi proveremo a lottare per lo scudetto”, aveva fatto da contraltare Diego al fratello. L’anno… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Al di là delle date passate, che sono sicuramente fondamentali, la domanda alla quale bisognerebbe rispondere è se gli attuali proprietari possono ragionevolmente avere ancora un interesse, e quindi un desiderio, di restare stabilmente nella Fiorentina. Il contesto fiorentino, istituzionale ed economico, non ha stimolato molto questo interesse, né credo che lo stimolerà. Ci sono semmai tutti i prodromi per un finale da torte in faccia. Nardella ieri ha fatto vedere di averne una in mano, pronta per il lancio. Se questo interesse lo avessero, saprebbero e vorrebbero trovare le vie di sviluppo che tu giustamente indichi. Il fatto è… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Pizzu, io sono già d’accordo con Claudio. Gatto e Pecos Bill nei giorni scorsi avevano annunciato l’ora di arrivo su rotaia. Io e Claudio saremo lì ad attenderli. Non c’è bisogno di segni distintivi, perché saremo tutti inconfondibili, ma in ogni caso un po’ di viola aiuterà. Gli altri se non ho capito male arrivano in via autonoma direttamente al ristorante. Se non ci sono novità, possiamo aggiornaci a domani.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Paolotto se volete alla stazione vengo anch’io.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Come è più comodo per te,direi!

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Come dicevo sotto, noi da Grosseto dobbiamo comunque passare.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Direi che non serve. Noi passiamo da Grosseto e possiamo fermarci benissimo alla stazione. Ripartiremo in quattro e quindi non ci sono problemi.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Un gatto viola è ovviamente inconfondibile…

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Ah Paolotto, ci sarà mica anche Ciuccarelli ? Un ciucco di più non guasterebbe, ed uno della Redazzzzione sarebbe mica uno scherzo eh !!!

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Però Berardo, qui non si parla di progetto esecutivo ma del meno impegnativo progetto definitivo. Ora io mi domando cosa dovrebbe pensare il rappresentante istituzionale della città davanti ad un’ impasse per un adempimento ancora preliminare, in una situazione comunque nota alla parte privata. Parte privata che, nel novembre scorso, assicurava formalmente il Comune di essere in grado di presentare il progetto definitivo entro sei mesi decorrenti dalla definizione della procedura di VIA dell’aeroporto e dall’adozione della variante relativa al nuovo posizionamento della Mercafir, La VIA per l’ aeroporto è stata definita a fine 2017, la Variante Mercafir è stata… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Si, Uno, sono anni che ti do ragione su questo punto, come anche qualche giorno fa. Tra il Lud che a intervalli regolari ripropone la questione stadio per giustificare i mancati risultati sportivi dell’attuale dirigenza viola o a Paolotto che li spiega con il piano imminente di vendere la Fiorentina senza la mobilia di pregio e a prezzo scontato preferisco la tua “bonaccia di idee” dellavalliana, che sembra non scostarsi “da un autarchico autofinanziamento e dal pulcino da plusvalenza, vagheggiando un modello di sviluppo immobiliare di cui dopo dieci anni si comincia a intuire l’ obsolescenza e la non esaustività”.… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Uno e Berardo, non riesco a vedere come questa indubbia bonaccia, questo autarchico autofinanziamento, nella prospettiva di un progetto immobiliare obsoleto e comunque non esaustivo, questo tirare avanti con le plusvalenze, possa essere una scelta strategica di un imprenditore di primo piano, il quale tra l’altro è nato e si è affermato in scenari completamente diversi. Nel calcio gli attuali proprietari ci sono stati tirati per i capelli. Questo non è il loro mondo. L’ipotesi più facile da fare mi pare proprio quella di una tattica contingente e d’attesa. Cosa attendono, può essere intuibile. Difficile che si tratti ormai dello… Leggi altro »

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Il senso Paolotto è che lo stadio con i Della Valle non lo vedremo mai. Ricordo un post di Ludwig di più di un anno fa, in piena temperie d’abbandono e decadenza, in cui si analizzavano le tempistiche d’investimento sportivo con le coeve e parallele aperture politiche per la realizzazione dello stadio di proprietà con annesse possibilità speculative extracalcistiche. In soldoni l’intervento di Ludwig dimostrava, e senza appello, che i superMario bros. hanno “cacciato i soldi” per la squadra solo quando gli è parso di avere il pollastro a rosolare in forno. Altrimenti si vivacchiava coi Lazzari, i Kharja, o… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Confermo Fabrizio anche se non drammatizzerei, semplicemente si intendeva dare una spinta al progetto comprando giocatori che portassero in alto la Fiorentina, in modo da rendere lo stadio indispensabile. Strategia legittima.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sì, condivido, Fabrizio. Dal loro punto di vista hanno probabilmente ragione. Vennero qui per un progetto immobiliare che poi non hanno realizzato. Oggi, come dice Berardo, uno stadio non fa – da solo – evolvere i ricavi come sarebbe necessario. Può essere solo una necessaria componente di un disegno molto più ampio e impegnativo, che ormai non vedo essere nelle corde dei signori Della Valle. . Mi domando quali prospettive imprenditoriali possano avere oggi a Firenze i Della Valle. Le prospettive sportive, invece, credo che siano al di fuori del loro interesse. Se questo interesse lo avessero, penserebbero a portare… Leggi altro »

maraschino
Ospite
maraschino

La storia dei DellaVallle non vede nell’immobiliare il loro business. Quando ci sono entrati è stato per mecenatismo, vedi restauro Colosseo e fabbrica nella zona terremotata.
L’intenzione, a mio parere, era di entrare nell’entertainment, cosa ribadita dalla partecipazione all’acquisto di Cinecittà e dalla realizzazione del parco a tema a Valmontone. Il movimento di quegli anni sul settore, guidato dagli inglesi di Merlin, faceva intravedere buoni guadagni in un settore che poteva essere anche affine.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sì, nel 2002 poteva esserci stata questa componente. Ma oggi mi pare una prospettiva tramontata. Resta l’interrogativo: cosa ci stanno ancora a fare i Della Valle nella Fiorentina? Lo domando mettendomi dal loro punto di vista.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Intanto l’ amico Dario inizia a friggere.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Nardella anche oggi lancia un disperato appello. La Fiorentina si deve muovere, dice. I sindaci non vincono gli scudetti come neanche si vincono con la vendita dei biglietti. Gli stadi ormai sono una cornice, più o mena bella, a un progetto calcistico. L’Inter è la squadra con più spettatori, 57.529 l’hanno scorso, 57.527 quest’anno. Eppure i debiti si contano a centinaia di milioni. Zhang sostiene la squadra con immissioni di capitali, in conto prestiti e in conto aumenti del capitale sociale. In due anni si parla di 474 milioni. Il suo gruppo, la Suning, vi aggiunge accordi commerciali, sponsorizzazioni come… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Se le cose stanno come dice il sindaco, il problema stadio avrebbe quindi una linea maestra definita e percorribile. Lo apprendo con una certa sorpresa. Dice Nardella: la Fiorentina presenti il progetto entro il 31.12.2018, trovi dei cofinanziatori, paghi quei venti milioni di spese per lo spostamento di Mercafir, e poi potrà costruire a proprie spese lo stadio su quella stessa area messa gratuitamente a disposizione dal comune, potendoci inserire anche strutture annesse, beneficiando di tutti i proventi prodotti dall’opera ultimata. “A Castello la variante urbanistica è pronta. A quel punto la Mercafir si sposta lì, e l’area della Mercafir… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Nardella ha fatto tutto quello che doveva\poteva\voleva fare. Forse. Manca ancora, mi sembra, il terreno dove realizzare il tutto, un piccolo particolare ma non insignificante. Ricapitoliamo. Ad oggi, la Acf Fiorentina non può essere certa di questo terreno. La Mercafir dovrebbe traslocare a Castello comprando l’area da Toscana Aeroporti che però non è ancora proprietaria neanche lei del terreno perché ha fatto un compromesso con Unipol legato all’ampliamento dell’aeroporto. Ampliamento che per ora non ci sarà, per volere di Toni Nulla. Castello tornerà quindi probabilmente nelle mani di Unipol. Ci sono anche ricorsi al TAR pendenti. Troppo facile per Diego… Leggi altro »

maraschino
Ospite
maraschino

Il terreno non è concesso gratuitamente::
“ACF Fiorentina pagherà 19 milioni di Euro il terreno dove sorgerà lo stadio. Il Comune intende imporre che ACF Fiorentina gli rimborsi il costo previsto per l’acquisto della nuova area di Castello individuata per la riallocazione delle strutture mercatali della Mercafir estromesse da stadio e cittadella ?”

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Solito Pioli nelle interviste. Dice che sarà difficile qualificarsi per l’Europa League ma dice anche che lui “non vuol mettere le mani avanti”

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Gli si potrebbe consigliare di mettersele di dietro, non si sa mai.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Sì è un perenne basso profilo. Questo mantra che ci sono sei squadre più forti è noioso e pericoloso. La classifica non la fanno i valori sulla carta, che succede se si perde con una di quelle – sulla carta – meno forti non lo spiega. Dirà che la Fiorentina è una squadra giovane, che manca il cinismo: lui tanto è a posto. Ha detto che come gioco non si può fare di più

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

O anche stringerli cordialmente la destra nel salutarlo.Galantuomo lui,galantuomo chi lo saluta,il trionfo del bene.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Il basso profilo è una delle prerogative per cui è stato scelto. Abbiamo visto com’è andata con chi voleva alzare l’ asticella.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Perché vi lamentate? Non è vero, a lui piace essere primo…nella classifica di destra.

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

Alcuni (molti) conduttori di programmi sembrano omosessuali, da come parlano: ma non vorrei che questo fosse un disincentivo all’ascolto. Ho capito che è anche di moda parlare così: che si sia quasi estesa.

Poi, comunque, che ho sentito che Ovidio fece anche l’elogio dell’impotenza come traguardo erotico limite, la frontiera finale, anche sembrare gay può essere un passaggio finale e strumentale verso un più gratificante e armonioso connubio con la nuova femmina, così com’è.
Tutta roba che scopro da RadioRai3 .

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Ti riporto il ragionamento nel mondo del calcio. Esiste il gioco maschio, fatto di agonismo e il gioco femmina dove prevale la leziosità del tocco di palla, l’orpello sul gesto atletico, come dire che, nonostante il pallone sia rotondo e possa ispirare ad ogni immaginabile rotondità della forma, anche nel calcio sono sempre esistiti due sessi. E di volta in volta l’allenatore alla moda tesseva su di esso il suo personale vestito a copertura di ogni genere di pudende. Un solo allenatore non era d’accordo. Si chiamava Hegel. Aveva preso il patentino a Coverciano, ma non hai mai trovato una… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Carlo spero di arrivare alla frontiera finale di Ovidio il più tardi possibile, ghiandola prostatica permettendo. Poi saprò dirti com’è questo traguardo limte. Per ora non ho alcuna curiosità al riguardo

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

Ma no, un mezzo amore di Edith Stein per Husserl. La cosa più bella raccontata. Una storia bellissima. E poi mi viene in mente il mio amico Matteo che era un Husserliano, che andava contro Adorno, di cui poco capivo, ma che mi piaceva moltissimo. Poi convertita, la Stein, nel cattolicesimo. Husserl non la capiva. Va nelle carmelitane. Husserl ascolta in silenzio lei che dice tutte le sue cose, le intenzioni. Ma non si capivano. Essere Finito ed Essere Eterno. E’ stata dichiarata Santa. Insieme a Santa Brigida di Svezia. Ideò un’educazione affettiva. “Occorre ripensare al ruolo maschile”, diceva. “Ogni… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Esiste il femminismo cristiano? Non lo sapevo! Sono rimasto alla lettera di San Paolo ai Corinzi.

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

E’ stato ritrovato un carboncino a Pompei che sposterebbe la data dell’eruzione del Vesuvio dall’agosto 79 d.C. all’ottobre. Una scritta, una data. E poi qualcuno, ma non ne voglio parlarne, qualcuno era con un melograno, che è un frutto di ottobre. Io non so quando finisce il lutto sociale, quando se ne può parlare senza dire niente. Sono passati duemila anni. In parte avrei anche detto che Pompei era in causa ed effetto col Vulcano. Lo avrei detto già dal programma rai radio 3 di prima. La conduttrice doveva intervistare una studiosa che doveva vendere il suo libro sul Vesuvio… Leggi altro »

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

“Il maschio non è certo simile alla femmina”. Analisi da parte di un islamico. Una lettera aperta, a microfoni aperti: uno sfogo vero e accorato. Un po’ di allegria solo nel finale.

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

“Come faccio a scoprire le forme delle nuvole”. Esperimenti.
Lui si chiama Ponte di Pino.

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

Comunque, a Paolotto lo dico, su RadioRai3 insegnano (parlano) anche l’orto. (Non dico che non lo sai fare, ma è bello ascoltare). (Era un sardo, che a sentirlo parlare era bellissimo).
(Programma chiamato “Tre soldi” del giorno 17, podcast radio rai3.)

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Prima che vi nascesse Paolo, il personaggio più famoso del Galluzzo era il marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano, fondatore nel 1926 della Fiorentina e personaggio politico importante della Firenze di quei tempi. Ne fu il Federale, ma mai il Podestà. Nei primi cinquant’anni di vita politica dopo la guerra ci sono stati a Palazzo Vecchio ben ventuno cambi, commissari prefettizi inclusi. Con la nuova legge sulla elezione dei Sindaci, negli ultimi venticinque anni ne abbiamo visti solo quattro, di cambi. Tra il lavoro di Sindaco e i risultati della Fiorentina non sembra esserci molta interdipendenza, però. Iniziamo dal lapiriano… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Cambiano i tempi. Ridolfi riuscì a farlo, lo stadio, però in buna parte a spese sue e fu quindi un “regalo alla città”. Non solo fino a gennaio; infatti è ancora lì a differenza di Cuadrado. Si svenò anche per questo, il buon Luigi, come il fratello Roberto – il “biografo piagnone” così definito dal Cordero – si svenò acquistando gli amati incunabuli e gli antichi manoscritti. Gente generosa, i galluzzini. Ma, ti assicuro, solo quelli che abitano alla Baronta, dalla parte del colle di Marignolle. I sindaci non vincono gli scudetti, però potrebbero aiutare. Oggi più di ieri. Se… Leggi altro »

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Scusa Lud ma non si potrebbe mettere in ordine il Blog i messaggi sono tutti alla rinfusa e non si capisce niente.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Non è possibile, biliapolis, a causa di un commento in testa con accanto una specie di siringa che blocca gli altri. In queste condizioni è molto difficile aggiornare il blog, tanto varrebbe ad un certo punto chiudere i commenti e festa finita.

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Una siringa dei Pink Floyd (Confidential Numb), almeno quella!!!!!!!!!!!!?????

maraschino
Ospite
maraschino

più che una siringa risulta essere una supposta.
Si perde il senso dei commenti.

i ricchi e i poveri.
Ospite
i ricchi e i poveri.

Ludwigzaller, se m’innamoro, se m’innamoro, se m’innamoro sarà di te.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Spero che lei sia una bella donna!

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Non voglio perorare la causa degli sconti di pena e dei condoni, possiamo però dire che la squalifica di Flachi è stata pesantissima, soprattutto se si considera che l’accusa di spaccio è caduta?

andrea
Ospite
andrea

purtroppo a pioli ci vuole del tempo per capire i propri errori; deve mettere dabo o edmilson dietro e riportare veretout a centrocampo

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Andrea al piolo basta una stagione, per capire i suoi errori, non credo è troppo testardo,
lui è uno di quei allenatori che deve adeguare i giocatori al suo modulo, non viceversa.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Come tante persone di una certa età, parlo spesso del passato. I giovani parlano invece del futuro. Qui lo vediamo col calcio. Le epopee viola sono state distillate amorevolmente nel corso degli anni, depurate delle scorie moleste, e adesso ne centelliniamo solo l’essenza sopraffina. Se ogni tanto, per un accidente, riaffiora qualche ricordo spiacevole o imbarazzante subito lo rimuoviamo. Dal passato al futuro vogliamo trasportare sulle nostre spalle solo la gloria. I giovani ci osservano perplessi: vedono l’oggi e trovano improbabile che il domani possa essere molto diverso. Hanno ragione loro, è ovvio. Questo vale anche per la politica. I… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Non so ancora se sia un bene o un male che il M5S governi a sua insaputa. Sarebbe bastata una manina per aggiungere una riga al decreto “Dignità” del governo “chiagni e fotti” per rottamare il Jobs Act e relativa abrogazione dell’articolo 18. Ma tant’è. Però, ora che posso rivedere, al posto di quel grigio atavar di .Paolo, il possente Marzocco e lo scudo col Giglio di Paolotto, ho fatto un test, Hai provato con un iphone o un iPad, qualcosa che usa IOS? Magari l’istricina ce l’ha. Ho provato e tutto sembra funzionare, o almeno, la funzione che aggiorna… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Grazie, Berardo, ci provo. Il fatto è che la funzione per inserire l’immagine funziona perfettamente sul PC per quanto riguarda “Paolotto” (se volessi, ma non voglio, potrei tranquillamente cambiare il Marzocco) mentre non è raggiungibile con l’account regolarmente registrato ieri.
L’istricina sta per riprendere il volo, ahimé. Ma è una buona cosa.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Che però non ti fa piacere,pur essendo una buona cosa,eh?!Già…

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Te lo dico domani.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Io sarò pure un fissato delle cose andate,anche se in realtà non lo sono,ma sino ad oggi Barella a De Sisti potrebbe forse portare la borsa,nulla di più.Magari tra un paio di anni non sapremo più chi è stato Rivera,oggi però è come dico io.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Striscio un saluto.

Ilgatto
Tifoso
Member
ilgatto

buongiorno a te.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Bentrovato, Gigliato. Un saluto.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Beh ! Ieri ho parlato di te con un amico del blog, ti saranno fischiate le orecchie come la sirena di un ambulanza. Ci siamo chiesti perché non ti facessi più sentire, ma ora che ci sei, hai ancora tempo di venire con noi ? Tutti noi ti aspettiamo, da casa tua è un salto, facci sapere C. !!

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Pietro Pallo

Buon Giorno saimo all’ora X

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Scusatemi tutti per l’assenza. Periodo complicato e intenso. Non ho mai avuto tempo di collegarmi nell’ultimo periodo. Caro Pietro, può essere che abbia funzionato il tuo richiamo .. giuro non ho letto niente. Per il resto mi relazionerò direttamente.

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

Messaggio anticosmico e antisomatico del buddismo. Tu chi sei, sono Giovanni, piacere. Piacere. Oggi parliamo delle religioni dualistiche. Con l’illuminazione si scoprono nuove identità, Giovanni.
-“……”
– e infatti.

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

Poi: la teoria che ci sia stato un peccato prima ancora del Peccato Originale. Come una grande sveglia accanto al vascone del dio, qua non vedo. Ecco, del dio, dico: che integrava la colazione a base di calamari di un pescatore prima ancora del duo maschio femmina famoso. Un po’ più a destra. E quindi un peccato antecedente al Peccato Originale.

RaiRadio3 scienze.

IlRitornodiElyRoosevelt
Member
Member
IlRitornodiElyRoosevelt

Radio spaziale. Dove c’è un satellite che ci dà qualche sms, così a caso, magari, che io avrei solo da guadagnarci, nel nulla. Stazione spaziale internazionale, e i suoi esperimenti dove si conducono per monitorare il comportamento nello spazio. E’ stato ritrovato una biodiversità sul calo repentino delle popolazioni di insetti sulle foreste del Costa Rica. E poi flussi migratori e faune. Parole nuove. Radio Rai3 Scienza.
Una ricercatrice si chiamava Falsaperla. Lui, il maschio, si chiamava Seno. Parlavano quasi insieme.

.Paolo
Member
Member

Sono il vecchio Paolotto.
Qualcuno sa come si inserisce l’avatar? Un tempo lo insegnai a qualcuno, ma non me lo ricordo più. Grazie.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Quasi mi dispiace. “Paolo” tutto nudo, poi, così… Mettiti qualcosa sopra, non ci siamo.

.Paolo
Member
Member

No, nudo e muscoloso come il mio Marzocco ho da essere. Se non posso mettere il Marzocco, torno ad essere Paolotto.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

“Non sono religioso. In Spagna tutti e 22 i giocatori si fanno il segno della croce prima di entrare in campo. Se funzionasse, tutte le partite allora dovrebbero finire con un pareggio.” Disse il buon Johan. Neanche Allah può molto, Iraq e Arabia sono state appena battute senza molti problemi da Argentina e Brasile. Belle anche le ricreazioni storiche, ma si pensa davvero che il “Saluto alla Voce” abbia contribuito alle quattro vittorie finora al Franchi? Emozionante il Viva Fiorenza, la Marcia al Campo e tutto il resto per lo spettatore, che vuole anche la dimensione ludica, ma quello per… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Active Member
Paolotto

Johan Cruijff parlava con l’approssimazione di chi affronta questioni che gli sono poco familiari. Il segno della croce di un giocatore che scende in campo anche a mio avviso è un’esibizione pubblica di gusto discutibile, ma non sta necessariamente a significare “O Signore arma la mia mano per annientare questi infedeli”. Non vedo, infatti, come si possa escludere che il gesto sintetizzi invece una preghiera più umana e interiore, non rivolta ostilmente all’esterno ma al proprio impegno imminente, al desiderio di assolverlo con valore e lealtà. In questo caso non c’è contraddizione se lo si fa da entrambe le parti… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Sicuramente non chiedono di annientare gli infedeli, quanto protezione contro gli infortuni, magari un ispirazione divina per qualche bella giocata, un goal. Ricordo Neto, particolarmente implorante l’Altissimo alzando le mani verso la traversa, anche a fine partita. Poi ci sono quei tre saltelli con un piede solo, chissà che si aspettano da quella mossa, insomma la superstizione impera, come una Fede che crede più nel servo arbitrio luterano che nel libero arbitrio di Erasmo. Aiutati che il Ciel ti aiuta. Johan lo diceva a ragion veduta, Paolotto, anzi Paolo da ora in poi. Sul secondo punto, lo so che repetita… Leggi altro »

jordan
Ospite
jordan

Ma ognuno potrà fare quello che gli pare? Mica offendono nessuno a farsi il segno della croce. Se poi è religiosità o semplice scaramanzia saranno un po’ cavolo loro.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Beh io lo faccio sovente per cose che ritengo giuste, nel passare di un carro funebre, che sia vuoto o pieno non mi importa, nel passare davanti ai cimiteri o davanti ad un monumento dei Caduti. Lo faccio anche se quando passano io sono alla guida.
Toccarsi è una cosa da giovani, hai l’alito della vita che ti accarezza il volto. Più avanti quando la carezza si attenua, rifletti, pensi che fosse una fesseria il farlo, cerchi delle ragioni che non arrivano, cambiano molte cose….

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Tutti possono fare quello che gli pare, entro certi limiti, jordan.
Forse non hai letto l’ultima frase: “Quindi bene le invocazioni, la tradizione, la memoria, ma la prima pietra della ricostruzione non può venire da Vernole e nemmeno dal 4-3-3 o dal tiqui-taka, in qualsiasi ipotesi di centrocampo lo si voglia giocare.”

Quello che volevo dire era che bisognerebbe dare a tutto quello che si fa il giusto valore, come dicevo nella frase sopra l’ultima: “Non c’è alternativa o soluzione dal costruire una Società all’altezza dei tempi che corriamo.”

roby
Ospite
roby

mi fate pena….chissa cosa mangiate per come parlate….avanzi?

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

A una certa età il cibo è veleno. Invece, chi è ancora bambino come te e deve irrobustire le sinapsi ha bisogno di darci sotto con la ciccia.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Roby ti urge un dottore e spera sia uno bravo

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Se si guarda al parlare direi che qui si mangia bene.

Articolo precedenteUdinese-Napoli, le formazioni ufficiali: Ancelotti sceglie Milik-Mertens in avanti
Articolo successivoPiatek non segna e il record di Batistuta continua a resistere
CONDIVIDI