Bojinov: “Per il talento dovrei giocare nel Real. Il mio Lecce oggi sarebbe da scudetto”

47



Lunga e frizzante intervista di Valeri Bojinov a La Gazzetta dello Sport. L’ex attaccante della Fiorentina ha parlato di tutto, senza peli sulla lingua: “Nel Milan giocherei senza problemi, sono al livello di Kalinic e Silva, e Cutrone mi piace ma non è un campione. La Serie A di oggi non rappresenta più la grandezza che ho conosciuto io. Per il mio talento dovrei giocare nel Real. Ho sbagliato da ragazzo, ero esplosivo, pesante. Ora sono maturo coi miei due figlio, Valeri jr. e Nicole. Ma già nel mio Lecce giocavo con Vucinic, Chevanton Giacomazzi, una squadra che oggi vincerebbe lo Scudetto”.