Borghi a FI.IT: “Battaglia perfetto per sostituire Badelj. Fabra un passo avanti rispetto a Biraghi”

15



Negli ultimi giorni si sono susseguiti nomi provenienti dal Sudamerica e dalla Liga di profili visionati dalla Fiorentina. Per conoscerli meglio abbiamo chiesto a Stefano Borghi, voce di Fox Sport e grande conoscitore del calcio latinoamericano di parlarcene:

Partendo dalla porta, si è fatto il nome di Vicente Guaita del Getafe..

Guaita è un portiere molto esperto, ha 31 anni, da diversi anni è conosciuto nel calcio spagnolo. Ha concluso un’altra stagione positiva col Getafe rivelazione del campionato che è arrivato a giocarsi l’Europa League fino all’ultima giornata. Sicuramente un buon portiere che merita le attenzioni internazionali che sta ricevendo però non è un portiere di prospettiva ne un profilo per giocare in un grande club perché non l’ha mai fatto. Sarebbe una soluzione interessante anche a livello di spogliatoio, ma rimane un portiere che le cose più importanti le ha fatte vedere col Getafe”.

Rispetto a Sportiello? “Secondo me Sportiello rimane un portiere con un buon potenziale senza dubbio, però quest’anno non ha soddisfatto fino in fondo, forse è ancora inesperto e deve ancora migliorare qualche aspetto. Guaita invece è un portiere fatto e finito: ripeto un buon portiere però che non ha avuto esperienze ai massimi livelli fino adesso. Sul fatto che è un parametro zero ti protegge da eventuali rischi economici, però bisogna vedere se la priorità è l’aspetto economico o migliorare il livello della porta”.

Un altro profilo sondato dalla Fiorentina è Monetti dell’Atlético Nacional, impegnato la scorsa notte nella finale d’andata del campionato colombiano…

”Tra Monetti e Guaita preferisco lo spagnolo. Sono due portieri esperti, ma Monetti ha giocato finora solo nel Lanus e nell’Atlético Nacional. Rimane un buonissimo portiere che ha fatto bene in Sudamerica, dove ha raccolto l’eredità lasciata da Franco Armani, il miglior portiere in questo momento nel subcontinente”.

Per quanto riguarda la fascia sinistra si parla invece del colombiano Frank Fabra

Fabra è un terzino di 27 anni, quindi anche lui un profilo fatto e finito, molto potente e aggressivo: domina la fascia, si segnala soprattutto in fase di spinta. E’ uno che non ha grande coscienza difensiva e che a volte fatica un po’ a gestire quella sua grande esuberanza tecnica e agonistica. Però è pur sempre il terzino sinistro del Boca Juniors che ha vinto il campionato e che continua a segnalarsi in una squadra di vertice in Sudamerica: in questo caso non è una scommessa sul futuro ma si andrebbe a prendere un giocatore già fatto. In fase di spinta porta dei valori aggiunti. In Italia siamo fissati con la fase difensiva e quindi nel caso dovesse arrivare avrebbe bisogno di essere un pochino inquadrato”.

Rispetto a Biraghi? “Secondo me Fabra è un passo avanti rispetto a Biraghi, sia per le squadre con cui ha giocato in carriera sia per il tipo di competizioni che ha fatto. Le caratteristiche però sono molto chiare: terzino che in fase di spinta da tanto e in fase difensiva poco eccede”.

Per sostituire Badelj invece la Fiorentina ha chiesto informazioni per Rodrigo Battaglia…

Battaglia mi piace e finalmente quest’anno si assestato sui livelli che a mio modo di vedere gli competono. Ha 27 anni ed è un giocatore maturo, a me aveva catturato l’attenzione da quando debuttò giovanissimo con la maglia dell’Huracán poi ha avuto una carriera con alti e bassi, ma quest’anno allo Sporting ha fatto una buona stagione. In una squadra che giocava un calcio molto apprezzabile, di buon livello, credo che sia un buon investimento per il calcio italiano. E’ un giocatore fisico, di rottura ma anche di prima costruzione. E’ un argentino e gli argentini in Italia si ambientano abbastanza facilmente”.

Può sostituire Badelj? “Si, assolutamente. Secondo me Badelj non è un regista classico, è quello che una volta veniva definito il centrocampista metodista, che gioca davanti alla difesa con compiti di costruzione e di rottura. Le caratteristiche di Battaglia sono quelle”.

Il prospetto più interessante però forse è quello di Nicólas González dell’Argentinos Juniors

“Nicólas González è un attaccante giovane e longilineo, dalla buona struttura fisica, mentalità combattiva, oltretutto è un mancino ma usa anche il destro. E’ abbastanza completo: è dotato di un buono stacco di testa, ottima reattività, corre negli spazi, viene dal vivaio dell’Argentinos Juniors che storicamente è sempre stato una garanzia. E’ un giocatore che si è sempre segnalato bene anche per una discreta continuità realizzativa. Si tratta però di un giovane e nel caso venisse preso sarebbe un giocatore da lavorare”.

Il suo allenatore, Alfredo Berti, lo ha paragonato a Kempes dopo il gol siglato al Rosario Central….

“Queste sono cose dette per vendere un giocatore al miglior prezzo, soprattutto per attirare le attenzioni dall’altra parte dell’oceano dove magari si sta più attenti alle dichiarazioni che alle partite. Auguro a Nico Gonzalez di fare una carriera anche solo due/terzi di quella di Kempes. Paragone fuori da ogni logica dal mio punto di vista perché è ancora tutto da vedere questo attaccante. Sono convinto che sia un buon prospetto questo ragazzo, però piano con le pressioni e con i giudizi, considerando anche il livello del campionato argentino che non è più quello di una volta. Non lo vedo come attaccante esterno, lo vedo più come prima punta, l’ideale sarebbe prenderlo e farlo maturare alle spalle del Cholito”.

15
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Sempreviola93
Tifoso
Sempreviola93

Io la butto lì, Saponara regista?

Lo Scettico
Ospite
Lo Scettico

Dopo Santana ecco Battaglia,il chitarrista dei Pooh…aspettiamoci anche Mark Knopfler eh..

Sempreviola
Tifoso
sempreviola

e Keith Richard

Branci
Ospite
Branci

il problema è che le casse viola sono vuote, se non vengano ripresi i soldi di eysseric, saponara e soci si và poco lontano, tanti nomi interessanti e tutto però poi và guardata in faccia la raltà e di margini di trattativa ne abbiamo veramente pochi, non puoi costruire una rosa sulla base di prestiti su prestiti

violasardo
Ospite
violasardo

Di tutti i nomi che si faranno da qui a fine mercato,forse…e dico forse c’è l’interesse per 2 di questi.Corvino ha tanti demeriti,ma quando ha un colpo riesce a nasconderlo a tutti,compresi i giornalisti (vedi Benassi l’anno scorso)

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Benassi era meglio se non lo nascondeva, 10 mln per lui è un’offesa alla logica.

I picca della Canova
Ospite
I picca della Canova

Ascolta deve sicuramente migliorare Benassi perché può dare di più però ha fatto 5 gol in campionato e non mi ricordo gli assist quindi non mi sembra sia tanto scarso come dici te….A 10 milioni alle cifre che gira è ma preso bene…ricordati che ha 24 anni quindi può solo migliorare…speriamo naturalmente

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Se uno come Benassi è preso bene a 10 mln, siamo a posto. Mi arrendo.

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

Benassi non mi è mai piaciuto granchè ma a Firenze si è preso molti più insulti di quanti ne abbia meritati. Da tempo non avevamo un centrocampista che segna come lui: ha segnato 5 gol e dato 2 assist che corrisponde più o meno al bottino di Veretout che ha fatto 8 gol (ma 2 su rigore) e 2 assist. Disquisire sui 10 milioni di Benassi quando se ne sono spesi una ventina per quattro pesi morti come Gaspar, Eysseric, Olivera e Cristoforo mi sembra eccessivo. Anche perchè come dice il PICCA Benassi farà 24 anni a settembre. E anche… Leggi altro »

Articus
Tifoso
Member
Articus

Siamo obbligati a vender chiesa per fare un mercato sufficiente. Si spenderanno 30 mln e ne incasseranno altri 30-40, avanti con la prossima plusvalenza.

Checco 54
Ospite
Checco 54

Finché ci saranno le plusvalenze potrai stare a questo livello in campionato … se non ci saranno più sei come Cagliari Torino Atalanta e Udinese che più o meno contano gli stessi ns tifosi … non illudiamoci noi su livelli di juve Inter Milan Napoli Roma e anche Lazio non ci arriveremo mai… per cui rassegnatevi…..

paolo re
Ospite
paolo re

Ma rassegnati tu. Ha parlato l’oracolo!

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Ascolta Checco54, potresti anche smetterla con questi discorsi fuori dal mondo. Vuoi tanto ai DV? Benissimo, ognuno si fa del male come preferisce, ma negare l’evidenza e fare affermazioni false no, non va bene. Dai un’occhiatina ai fatturati della serie A, potresti arrossire dalla vergogna a scrivere che siamo come Atalanta, Torino, Cagliari e Udinese. Non è difficile guardare questi numeri (NUMERI), basta volere,puoi farcela.

Purplerain73
Tifoso
purplerain73

scusami, io sono ignorante, ma cos’ha la lazio più di noi? un presidente e un ds che sanno semplicemente comprare meglio?

Sempreviola
Tifoso
sempreviola

mha….la Lazio ha entrate inferiori e un presidente “povere”. Il Napoli ha entrate superiori ma non di molto e un Proprietario che chiede al ns di salvare le sue aziende….fai tu…

Articolo precedenteLa Fiorentina si muove per Barreca: su di lui anche Atalanta, Monaco e Roma
Articolo successivoFiorentina Women’s, presa la nazionale belga Jaques. Linari verso l’Atletico Madrid
CONDIVIDI