Borghi: “Il rigore non fischiato nel 1982 contro la Juve fu uno dei tanti episodi a favore dei bianconeri”

44



L’ex ataccante tra le altre di Catanzaro, Torino e Catania, ha ricordato quel discusso episodio del 1982 che permise alla Juventus di vincere lo scudetto

L’ex attaccante Carlo Borghi ha parlato a Lady Radio della famosa sfida giocata dal Catanzaro nel 1982, che permise ai bianconeri di vincere lo scudetto al posto della Fiorentina:

“Su quel rigore non fischiato al mio Catanzaro contro la Juve, nel quale Brio mi fermò con una gomitata in area, c’è poca discussione: col Var non avrebbe avuto bisogno di tempo per essere assegnato, ma anche senza Var era evidente. Invece fu uno dei tanti episodi a favore della Juventus, così come il rigore che poi gli permise di vincere che però c’era. Ricordo che speravamo di fermare la Juve e favorire la Fiorentina ma non ci riuscimmo. Al tempo c’erano più favori rispetto ad oggi nei confronti dei bianconeri: il lunedì finivano le polemiche e una grande società come la Juventus aveva più potere di società piccole come il Catanzaro”.

44
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Vittoriosullabalaustra
Ospite
Vittoriosullabalaustra

Non mi rammentate quell’anno!! Una cosa vergognosa!!! Fosse finita lì, non hanno più smesso ed ogni stagione è peggio!!! In Inghilterra vanno mandati dove non fanno sconti e può vincere anche chi viene dalla B(Nottingham, Leicester solo due di tanti esempi)

Arcibaldo
Ospite
Arcibaldo

Abbozziamola con la preistoria e il vittimismo..dobbiamo guardare all’oggi progettando il futuro..quelli che e stato e stato senno ci si rimette la salute

AntiUltras
Ospite
AntiUltras

si vabbè però mi sarei anche rotto i coglioni che tutte le volte che si gioca con la juve spuntano fuori gli aneddoti di partite rubate 50 anni fa ,via bastaa s’è capito che hanno sempre rubato ma bisogna guardare il presente del passato nn me ne fotte un cazzo sinceramente

Asti_Viola
Tifoso
Asti_Viola

Avevo 9 anni e piansi per lo scudetto perso, ma mio padre non mi raccontò tutte le truffe subite per non farmi incazzare ancora di più. Così, senza quel livore, mi godetti i mondiali dell’82 come è giusto che un bambino faccia. Negli anni ho ricostruito tutto e da allora mi monta il sangue al cervello ogni volta che se ne riparla. Per non parlare della finale Uefa. Chiudo che mi sta salendo la carogna anche adesso,

ffffffffrrrrr
Ospite
ffffffffrrrrr

grande Borghi !!!!!!

Speriamo
Ospite
Speriamo

Il passato è passato, quell’anno lo avrebbe meritato la Fiorentina ma rimane il fatto però che da allora non si è più lottato per vincere lo scudetto, il massimo sono stati dei rari piazzamenti in Champions. Spero e sono fiducioso che la nuova proprietà riuscirà a fare una squadra nelle prossime stagioni che possa lottare anche per vincere lo scudetto.

Max
Ospite
Max

I millennials non possono capire, non per colpa loro ovviamente, oggi l’antijuventinità è un qualcosa che si tramanda. Chi c’era nell’82 e alla finale Uefa non può dimenticare. Semplicemente non può. Unica soddisfazione, col c…. che a Torino siamo scesi dalle tribune per riconsegnare ai gobbi i posti di quella che corrisponde alla nostra Maratona, fra l’altro avevano speso un sacco di soldi per quei posti.

AntonioViola
Ospite
AntonioViola

Ricordo bene l’episodio. In quella maledetta partita io ero a Catanzaro… Vittoria della J. del tutto immeritata e col solito favore arbitrale. Sulla via del ritorno, trattenni le lacrime con molte difficoltà…

MarkInox
Member
MarkInox

ladri schifosi! un anno dopo, il grande e giusto Magath mi fece tornare il sorriso sodomizzandoli a sangue… PER SEMPRE GRAZIE FELIX!

IL LIBANESE
Ospite
IL LIBANESE

Ricordo che fu un anno di carestia nel contado e di poverta’ nelle tessiture di quella citta’ che pochi anni dopo avrebbe preso come targa l’iniziale delle feci dei bambini..
Lo scudetto fu quindi per tanti coltivatori diretti e addetti all’orditoio,all’epoca ignoranti come pochi,
una minima occasione di sollievo.Quindi consideriamolo una carita’ a quegli infelici che possiamo paragonare agli antichi servi della gleba.

Viola17
Ospite
Viola17

Io non ero nata perciò ho solo letto. La Juve è lo specchio dell’Italia e non aggiungo altro. Il mio idolo è Rui Costa il.vostro.Antognoni ogni generazione ha il suo.

Articolo precedenteGalderisi: “Chiesa? Se credi in un giocatore, non importa se una volta non è al top”
Articolo successivoItalia U21, tutto esaurito per la partita contro il Lussemburgo a Castel di Sangro
CONDIVIDI