Borja in panchina, Vecino ‘matador’. Il diverso destino degli ex non rimpianti

8



Lo spagnolo è diventato panchinaro fisso per Spalletti, che lo aveva voluto fortemente. L’uruguaiano è l’uomo Champions.

Un anno e qualche settimana dopo di Borja Valero e Vecino a Firenze non si ricorda (quasi) più nessuno. Merito di una Fiorentina partita forte in campionato, di una classifica che sorride, ma anche di un centrocampo che oggi può fare tranquillamente a meno dei due big ceduti la scorsa estate. Così scrive il Corriere Fiorentino.

PARABOLA. Storie diverse, quelle vissute un anno fa dai due ex viola, con lo spagnolo finito a Milano dopo una lunga telenovela e con l’uruguaiano prelevato grazie al pagamento della clausola rescissoria da 24 milioni di euro. L’addio di Borja Valero fu indubbiamente il più discusso, con tanto di saluto finale sotto casa del giocatore e una pioggia di accuse alla società considerata colpevole di non tenere di conto, oltre alle qualità tecniche, anche di quelle umane dello spagnolo. Il destino, poi, mise il suo zampino nel rendere la separazione ancora più dolorosa, proponendo la sfida di San Siro già alla prima giornata. Contro una Fiorentina ancora sperimentale, e con Borja e Vecino a guidare la linea mediana, l’Inter non ebbe troppi problemi a regolare i viola con un secco 3-0.

NESSUNA MALINCONIA. Dodici mesi più tardi Veretout, Benassi e gli altri centrocampisti arrivati a Firenze hanno cancellato qualsiasi forma di malinconia da parte della tifoseria viola, mentre soprattutto per Borja Valero gli scenari sono cambiati in peggio. Appena sette i minuti fin qui disputati dallo spagnolo scivolato in fondo alle gerarchie del centrocampo già dalla fine della passata stagione e oggi ancora più chiuso dall’arrivo di Nainggolan.

UOMO CHAMPIONS. Vecino ha invece confermato il suo ruolo di «uomo Champions» e in casa Inter è tra i più considerati. Dopo aver segnato il gol alla Lazio che nell’ultima giornata della passata stagione valse la qualificazione alla Champions, l’uruguaiano è stato l’uomo della provvidenza anche nella prima gara del girone, quella contro il Tottenham. Ed è anche per questo motivo che non ci sarebbe da stupirsi se domani sera in campo ci fosse ancora lui con Borja Valero relegato in panchina.

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
LUIGI M.
Ospite
LUIGI M.

Non avrei mandato via Borja (33 anni) considerato vecchio, per prendere Thereau (35 anni) forse considerato giovane. Ma non avrei mai ceduto Vecino (27 anni) un vero pilastro a centrocampo. Errori imperdonabili.

paolorV
Ospite
paolorV

Borja ha 33 anni e non è più un fulmine di guerra da 3. Normale che stia in panchina. L’anno prossimo mezza stagione al Levante o qualcosa del genere e poi via col corso da allenatore. Quanto a Vecino, in pochi giorni è passato dal rischio di restare fuori dalla rosa di Champions al gol che lo ha consacrato Uomo Champions. Ora può permettersi altre 8 mezze partite e 24 tentativi di tiro dispersi nell’ambiente. La cessione di Vecino a quel prezzo resta uno dei migliori affari di sempre fatti dalla Fiorentina.

Sheykan
Ospite
Sheykan

Logico che Borja sia panchinaro oggi in questa Inter. Calcisticamente è vecchio, solo i top player restano in una squadra top titolari (magari scendendo a qualche compromesso o cambiando squadra top…vedi CR7). Borja non è un top player, ma oggi sarebbe titolare alla Lazio, da noi, e in poche altre…non certo a Milano, alla Roma, alla Juve o al Napoli. Vecino discorso diverso, ha ancora un paio di anni importanti ma anche lui al momento non è un top player ma ha un piccolo margine di tempo per diventarlo…anche se penso che più di così non possa fare. Vecino ci… Leggi altro »

SognareNonCosta
Ospite
SognareNonCosta

Il Corvo la sa lunga.
Un grande.
Anche quando sbaglia gli acquisti.

Come si fa a non volergli bene?

claudio
Ospite
claudio

Il corvo non ne capisce niente di pallone. Magari avessimo un vecino

Henbane
Ospite
Henbane

Borja Valero cominci a informarsi su quali sono le coordinate di Frosinone, per eventuali tatuaggi. Il suo futuro è lì.

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

GRANDE BORCA, VIA I DV!!!

Henbane
Ospite
Henbane

Se continui così, “Borca” ti viene sotto casa a fare un corteino da solo, partendo alle 19 dal Bar Marisa di Milano

Articolo precedenteRanieri: “La Fiorentina ha cambiato tanto ma sta volando. I giovani se li coccolano…”
Articolo successivoFrancesco Toldo, doppio premio da Antognoni e Zanetti prima di Inter-Fiorentina
CONDIVIDI