Borja Valero, oggi la Fiorentina presenta il ricorso: la strategia

    0



    Parma-Fiorentina Borja Gervasoni MunariOggi gli avvocati viola presenteranno il ricorso contro la mega squalifica di Borja Valero, la più clamorosa per rapporto causa-effetto degli anni recenti (e probabilmente anche lontani).
    Quattro giornate di stop, un’enormità. La Fiorentina ancora non riesce a valutare con serenità le origini del provvedimento innescato dal rapporto dell’arbitro Gervasoni.
    Il magistrato sportivo Tosel ha applicato le norme senza prendere atto delle immagini: un’altra dimostrazione di come la giustizia del calcio viva in un’epoca parallela rispetto alla realtà: ora la speranza è che l’esame delle immagini riporti tutto alla ragionevolezza, o a qualcosa che si possa avvicinare al concetto della sobrietà di giudizio. E’ pretendere troppo?
    La Fiorentina presenterà un robusto dossier alla corte di appello federale: in realtà la documentazione si potrebbe ridurre al filmato che dimostra come il giocatore sia stato strattonato da Munari, reagendo senza (quasi) riuscire a toccare il centrocampista del Parma. E anche il contatto con Gervasoni – che osserva la sua maglietta gialla come se fosse stato raggiunto da un destro di Tyson – si limita allo sfioramento.
    Insieme al filmato, la Fiorentina produrrà una statistica di sanzioni disciplinari per casi ben più gravi e clamorosi rispetto a quello che ha visto, in gran parte suo malgrado, protagonista Borja. E in tutte le circostanze la decisione del giudice sportivo è stata molto più lieve…
    La società viola è anche in attesa di un eventuale deferimento di Borja per le frasi pronunciate contro Gervasoni («Ha scritto cose non vere nel suo rapporto»). In questo caso la statistica – dal presidente della Juve, Andrea Agnelli, a Pizarro – è chiara: il giocatore dovrebbe cavarsela con un’ammenda.