Borsino Europeo, Bernardeschi con il pass in tasca. Astori ha meno possibilità

0



Bernardeschi a Coverciano
Questa l’analisi de La Gazzetta dello Sport, nel giorno in cui comincia il raduno pre Europeo a Coverciano:

PORTIERI (3) L’unico settore senza dubbi. Con Buffon e Sirigu il terzo è Marchetti: l’esperienza (e le buone risposte di Coverciano) hanno avuto la meglio su Mirante e Sportiello. Inoltre aggregato Alex Meret, giovane dell’Udinese che si confronterà con i titolari. Poi andrà all’Europeo U19.

DIFENSORI (6/7) Cerniera Barzagli-Bonucci-Chiellini indiscutibile. Darmian primo esterno, poi riecco De Sciglio: la partita con la Juve ha fugato i dubbi. Mancano uno o due nomi: sembra quasi sicuro Ogbonna (il più versatile, buono in tutti i ruoli di centrale ma anche da esterno). Se ci fosse un difensore in più, ecco Rugani già nei meccanismi bianconeri.

CENTROCAMPISTI (9/10) Qui la situazione è più complessa. I sicurissimi sono Candreva, Florenzi, Parolo, Giaccherini e De Rossi. A questi dovrebbero aggiungersi Bernardeschi ed El Shaarawy, e saremmo a quota 7, anche se il ricorso al 3-5-2 insinua qualche dubbio nel ct. Rinunciare però alla classe e all’incoscienza del fiorentino, come al romanista anche da seconda punta, sarebbe un peccato. Gli altri? Se sta bene, uno è Motta: altrimenti Montolivo o Jorginho. Quindi una mezzala tra Sturaro (ritmo) e Bonaventura (tecnica).

ATTACCANTI Pellè ,Zaza, Eder e Immobile sembrano in Francia. Difficile però rinunciare alla classe di Insigne. Il quinto attaccante (probabile) può significare un mediano in meno. Quindi: 6 difensori, 9 centrocampisti e 5 punte. Questo al fixing di oggi. Poi decidono gli allenamenti, l’adattabilità tattica e il campo: Italia-Scozia, domenica a Malta, darà risposte cruciali.

Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
Notifica di
Articolo precedenteTanti i difensori nel mirino. Lisandro il preferito, le alternative non mancano
Articolo successivoAdem Ljajic ed il ritorno a Firenze. Questa può essere davvero la volta buona
CONDIVIDI