Branchini su Bernardeschi: “Non sarà facile inserirsi in un grande club come la Juventus”

15



“È un ottimo giocatore, anche se oggi non è facile inserirsi in un grande club come la Juve. Ma lui è intelligente”. Così l’agente di mercato Giovanni Branchini, alla Gazzetta dello Sport, su Federico Bernardeschi in procinto di passare alla Juventus.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
berlioz
Ospite
Member

“non è facile inserirsi in un grande club come la Juve. Ma lui è intelligente” certo sta cercando i seggiolini più comodi e imbottiti della panchina, mica è scemo….

andrea
Ospite
Member

fa la fine di neto. un anno parcheggiato alla juve poi via verdo qualche straniera. ma berna lo sa che alla juve c’è dybala higuain e ora anche costa in arrivo?’ ciao berna. scaldala bene, berna scaldala bene

beppe
Ospite
Member

A Sassuolo un bel gruppo di tifosi (!!!???!!!???) viola lo ha fischiato sonoramente. E lui, quasi per rivlasa, ha segnato un magnifico goal ed ha detto ai tifosi (!!??!!??) cosa pensava dei loro fischi.
Forse non ci pensavano, forse sarebbe partito lo stesso ma questi tifosi (!!!???!!!???) gli hanno regalato una bella scusa per andarsene. Ogni tanto pero’ bisognerebbe avere il cervello “collegato”.

Alessandro
Ospite
Member

Sig Bernardeschi cosa pensa della viola? : Sono venuto qui da piccolo, sono cresciuto con questi valori e sono diventato uomo. Ho la maglia viola cucita addosso……….ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah e un amico come Buffon

Frunky69
Ospite
Member

Non vi preoccupate, Merdardeschi non giocherà mai ma gli basterò fare un gol, magari bello, ogni 72 partite per sentire inneggiare al nuovo Baggio e vederlo convocato stabilmente in nazionale. Qui non lo avrebbe cacato nessuno

DNAVIOLA
Ospite
Member

Ho il grosso sospetto che il Berna farà un grosso buco nell’acqua…Dai gobbi devi giocare sempre bene,altrimenti panca; da noi quante volte ha preso come voti 4 o 5….

VIA I DV
Ospite
Member

Non so se la scelta di andare alla Juve, in questo momento, sia quella giusta (si fa per dire, 4 milioni all’anno è sempre una buona scelta…).
Qui alla Fiorentina avrebbe giocato titolare indiscusso per tutto l’anno, e di sicuro, rispetto alla mediocrità media della nostra, sarebbe stato notato per le sue perle più che per le partite giocate male.
Andando dai gobbi adesso, il rischio che si trovi a fare panchina e che possa subirne le conseguenze a media scadenza esiste, potrebbe compromettersi i mondiali del prossimo anno (anche se al ragazzo il carattere pare non mancare).
A mio avviso sarebbe stato più oculato andare via il prossimo anno; probabilmente la società sta pigiando per raccattare una bella cifra subito, e lui si è ingolosito.
Comunque dispiace un talento così, nato “in casa”, se ne vada da Firenze quasi di corsa. Questa società sta facendo tabula rasa, peccato assistere a questo scempio.

Amicocatopleba
Ospite
Member

Tranquillo, se sei Bernardeschi e giochi nella Juve, vai in nazionale.

graziano
Ospite
Member

Bernardeschi è un atleta professionista e quindi va in cerca di maggiori soddisfazioni. E’ l’aspirazione di ognuno : andare dove si guadagna di più e si diventa più famosi. Questo è il calcio oggi.

Mario
Ospite
Member

E chi se ne frega?

Andrea Certaldo
Ospite
Member

ora..proprio intelligente, dato che vuole andare alla Juve, non mi sembra…..

poi fate voi…

fiornoluca
Ospite
Member

Ancora ci deve andare o mi pare….

paolo re
Ospite
Member
La scelta di Bernardeschi di approdare alla Juve (peraltro pienamente condivisa dalla società viola, non dimentichiamolo) è da un lato compensibile (più soldi, più visibilità, consapevolezza di militare in un top club, titoli e trofei alla portata, il massimo insomma), dall’altro è evidente che lascia l’amaro in bocca ai tifosi, forse non tanto per la perdita del valore aggiunto alla competitività della Viola ma principalmente perchè il passaggio del giocatore è nelle fila proprio del club più “odiato” dalla tifoseria fiorentina. E’ sempre difficile entrare nei meccanismi del mercato, dei bilanci, delle plus valenze, del peso dei manager ma continuo a pensare che la società viola doveva opporsi a questa “scelta” del ragazzo, concedendo comunque (per ovvi motivi legati anche alla voglia di monetizzare) il suo trasferimento ma a club estero, se è vero, come si è scritto, che c’erano iportanti estimatori del giocatore da parte di club d’oltremanica. Tutto… Leggi altro »
Tiziano
Ospite
Member

Perfettamente d’accordo.
Berna ha le qualità per fare una bella carriera, ma farla nella squadra di “Importante è vincere” e non importa come: Il passaggio alla Juve di Cannavaro, le imprese del sig. Moggi, le “sparate” moralistiche di Buffon, ecc. è deprimente.

matteo
Ospite
Member

Pecunia non olet caro mio! E’ un professionista, come tutti del resto, gli conviene prima di tutto da un punto di vista economico, poi forse anche dal punto di vista della carriera (ma non dobbiamo dimenticare Montolivo, Neto, Felipe Melo). Detto tra noi mi è dispiaciuto tantissimo quando Baggio andò alla Juve, lui sì che era un giocatore determinante per noi, lui che vinceva le partite da solo. Berna, con tutto il rispetto, è un ottimo giocatore per carità, ma non piangerò più di tanto, un po’ come quando se n’è andato Jovetic….i giocatori passano, i buoni giocatori come loro lasciano un po’ di rimpianto, i grandissimi giocatori come Baggio e Batistuta lasciano un grandissimo rimpianto, ma la Viola va avanti. Ce ne saranno altri a cui affezionarsi, l’importante è che quando sono qui onorino la maglia!

wpDiscuz
Articolo precedenteGonzalo Rodriguez: “Ma non potrei mai parlare male della Fiorentina, posso solo ringraziare”
Articolo successivoBernardeschi alla Juventus: domani previsto incontro Cognigni-Marotta
CONDIVIDI