Brava Fiorentina, meritavi di più. Castrovilli brilla, Montella inventa e stravolge. Premesse ottime, e col tempo non può che migliorare

93



Montella aveva chiesto tempo. E con la sosta, nonostante l’assenza di diversi nazionali, la mano dell’allenatore e il lavoro hanno dato i loro frutti. Contro la Juve la Fiorentina pareggia, ma meritava di più

UN PUNTO, QUASI TRE Uscire dal Franchi col rammarico dopo aver pareggiato contro la Juventus? Fatto. Perché il punto, il primo, che mette nella sua classifica la Fiorentina di Vincenzo Montella sta molto stretto ai viola. Dragowski non ha dovuto far niente se non l’ordinaria amministrazione, e le occasioni per portare a casa i tre punti sono tutte di marca viola. L’aeroplanino aveva chiesto tempo. E complice la sosta, nonostante in diversi siano andati via per le nazionali, il lavoro e le idee di Montella si sono viste. Il cambio di modulo, e la decisione di giocare senza punte hanno forse tolto incisività alla Fiorentina. Ma le occasioni ci sono state, Castrovilli dietro Ribery e Chiesa è stato un ottimo esperimento, e la Juventus, che non è cosa da tutti, non è riuscita a far niente.

VIOLA STRAVOLTA Cambia tutto mettendoci del suo, il tecnico gigliato, che dinanzi a Commisso ha provato a stravolgere un quadro che sembrava ormai già scritto, mettendo la Juventus alle strette e rendendola inerme nonostante le mille soluzioni possibili a disposizione di Sarri. Al quale è andata pure bene. In mediana Badelj stenta ancora a trovare la miglior condizione, Milenkovic è tornato ad ottimi livelli, Chiesa è stato il solito generoso e spesso solista, rimasto col colpo in canna. Quasi commuovente Ribery, che a 36 anni si è fatto tutto il campo in scatto per fermare Ronaldo in un contropiede rischiosissimo per la Fiorentina. E si merita tutti gli applausi, scroscianti, presi al momento della sostituzione. Come Castrovilli.

CASTOVILLI MOSTRUOSO Il giovane pugliese incanta. Dribbling, testa alta, personalità, tecnica da veterano. Gaetano da Minervino Murge si è prima preso la fiducia di Vincenzo Montella, poi anche una maglia da titolare nel centrocampo di una Fiorentina che ha ritrovato ambizioni di medio-alta classifica. E non era scontato. Perché fino ad un mese fa l’ex Bari e Cremonese non aveva messo a referto neanche un minuto in Serie A, e fin qui, nelle prime tre gare stagionali, è stato per distacco il migliore della Fiorentina. Averlo tenuto merita un plauso a dirigenti e allenatore, che in lui ha creduto sin da subito.

FIDUCIA DOVEROSA E pazienza se alla voce punti in classifica il bilancio, fin qui, sia più che deficitario. Ma contro Napoli e Juventus, aver fatto un punto, e averne meritati almeno 2, se non 4, non capiterà a tanti in questo campionato. Genova è alle spalle. Il tempo chiesto da Montella, intanto, ha prodotto una prestazione super contro la squadra campione d’Italia da 8 anni. Ora Atalanta, Samp e Milan sulla strada dei viola. Le premesse per abbinare idee, gioco, e risultati, ci sono. La fiducia pure. Ricomincia da qui, dunque, la stagione viola.

93
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
LEMAC
Ospite
LEMAC

Premesso la bontà della conferma di Castrovilli, alla Fiorentina mancano sempre un regista e una punta di spessore quantitativo oltre che qualitativo. Non sappiamo se questi possa essere Pedro, lo si vedrà giocando, in caso negativo c’è sempre Vlahovic a patto che superi in fretta l’emozione della serie A. Se non si segna non si fanno punti questo è scontato e la Fiorentina ha palesi difficoltà di questo tipo. Vediamo come Muriel e Simeone i due scartati altrove segnano. Per il regista bisognava fare il sacrificio per Tonali in quanto Badelj si rivela ancora scarso. Al momento siamo realmente terzultimi… Leggi altro »

Sandro
Ospite
Sandro

Redazione pubblicate l’articolo…che molti ignorano. Prade portò Castrovilli a Firenze nel marzo 2016 al Torneo di Viareggio… non Corvino

Sandro
Ospite
Sandro

Da wikipedia”]
Nel marzo 2016 viene prestato alla Fiorentina per disputare il Torneo di Viareggio[7][8], in cui colleziona 4 presenze segnando una rete nel pareggio per 1-1 contro il Belgrano”!
Corvino subentro’ a Prade’ nel maggio 2016 e si limito’ a ratificare quello che aveva fatto Prade’ che aveva visto Castrovilli, anzi regalando Mancini, Zaniolo e Piccini, queste sono le sue vere prodezze!!!!!
per Corvino, Castrovilli magari era una variante del panino col lampredotto!!!!

Quindi lo ha preso Pradè… Castrovilli

Arcibaldo
Ospite
Arcibaldo

Ok ieri ottima interpretazione ma occorre trovare il modo per far giocare anche vlaovic e sopratutto pedro..

Kargost
Ospite
Kargost

Ripeto, tutto bello, ma siamo sedicesimi.

Ezio Sella
Ospite
Ezio Sella

Si ma siamo a 5 punti dalla Champions

Kargost
Ospite
Kargost

Ironia scontata.

LorenzoTerni
Ospite
LorenzoTerni

Commento puerile

Andrea
Ospite
Andrea

È stata un’ottima gara,se avesse messo Chiesa al posto di Lirola e Vlahovic la davanti gli ultimi 15 si rischiava di vincerla,ma finalmente si è visto una squadra messa in campo con equilibrio,ognuno nel suo ruolo

Gualtiero FI
Ospite
Gualtiero FI

Lirola è comunque un terzino anche se spinge, mentre Chiesa è un esterno d’attacco. Che senso ha mettere Chiesa come terzino? E al posto di Chiesa chi metti? Mah … che sei sicuro?

Andrea
Ospite
Andrea

Lirola è un terzino offensivo,Chiesa ha gamba e fiato per farsi la fascia,l’ha fatta con Sousa,benissimo,e con Pioli più volte,non vedo il problema se per 15 lo sposta li e mette dentro una punta vera

ottobre viola
Ospite
ottobre viola

Sono d’accordo con Andrea e aggiungo che quello è il vero ruolo di Chiesa. O l’ho notato solo io che Chiesino diventa devastante quando ha spazio e parte in velocità tagliando il campo a metà e seminando avversari per strada mentre sullo stretto manca di precisione e il tiro da fuori, lasciamo perdere?

passia
Ospite
passia

Bastava mettere Chiesa in panca e iniziare a giocare in 11 per vincerla…
Ha perso il 90% dei palloni toccati, ogni volta che la palla arriva a lui l’ azione sfuma. Così è veramene deleterio per la squadra, figuriamoci da terzino dove se perde palla non ha nessuno dietro a coprire.
Lirola lascialo dov’ è che dopo anni ci s’ ha un vero terzino dx…

Andrea
Ospite
Andrea

Come in panchina?deleterio?addirittura?Lo devono raddoppiare o triplicare sempre,bah…

Flavio
Ospite
Flavio

De Ligt usava la forza fisica, ma Milenkovic usava la testa. Ottima sua prestazione, mancava solo la rete dal corner. Si vede che è veramente in forma, è stato blindato o rischiamo nuovamente l’ altalena dei rinnovi? Per me vale almeno quanto De Licht! Commisso, dopo questi tre mesi, avrai imparato qualcosa. Teniamoci questi campioni. Ha fatto pena Bernardeschi, indubbiamente ha talento, ma non ha la mentalità da Viola. Ci ha fatto un favore ad andarsene. Tutti dimenticano Szczesny (scusate lo spelling). Ha fatto 6-7 buone parate nel primo tempo, quando Bonucci & Co. sembravano dei polli. Ronaldo, Higuain e… Leggi altro »

Argentinos
Tifoso
argentinos

Calma e gesso, ci manca ancora un centrocampista forte (Tonali) per poter giocare (con un attaccante in piu’) e competere davvero con continuita’, questo ormai e’ chiaro (Badelj e’ il vero bollito della squadra). Ma si sapeva che la squadra non era da 0 punti in due partite e che soffriva per aver fatto la preparazione frammentata con giocatori arrivati a ridosso dell’inizio del campionato (fattore che avvantaggia le squadre che hanno fatto pochi cambi). Niente trionfalismi e godiamoci, finalmente, un po’ di calcio. Per i ciucciaciabatte un salutone, chi ancora non si fosse trasferito a casette, forse vi prendono… Leggi altro »

Geobxl
Ospite
Geobxl

A questa squadra manca un centrocampista tipo Allan, Tonali sarå anche fortissimo ma a questo punto in regia dobbiamo puntare sulla crescita di Pulgar.
Tra un mesetto confido che intesa e condizione atletica consentiranno di arretrare chiesa come esterno di centrocampo e schierare pedro e ribery davanti

F.R.
Ospite
F.R.

D’accordo su Tonali se decidiamo (spero) di non puntare su Badelj. E’ vero che Tonali non è un centrocampista che rompe il gioco degli avversari, ma ricordate Borja – Pizarro – Aquilani ? Centrocampisti che hanno questa intelligenza, anzichè il fisico usano la testa per interrompere il gioco avversario, come del resto fanno costantemente i nostri attuali centrocampisti, chiudendo benissimo le linee di passaggio avversarie. Se non fosse per la lentezza di Badelj, saremmo già a buon punto… Manca poi un altro forte difensore centrale; ieri, quando è dovuto uscire Pezzella, Ceccherini mi ha fatto sudare freddo. E di occasioni… Leggi altro »

claude
Ospite
claude

mi sono divertito molto. bravo montella alla faccia dei denigratori. messa sotto la strisciata di brutto e dimostarto che possiamo fare un ottimo cammino.ci sono anche giovani veramente in gamba ed un ribery stratosferico..ma un po’ di sano didietro mai. non siamo molto fortunati. speriamo che pedro sia il bomber che dicono e poi ne vedremo delle belle.andiamo a vincere a parma e poi vediamo.non capisco pero’ perche’ e’ entrato boateng…io avrei buttao dentro sottil o il ragazzino. comunque bravissimi

Ricky
Ospite
Ricky

Si,si tutto molto bello, ma la partita non l’hai vinta e questo è l’unica cosa che conta. Difficile, se non impossibile vincere una partita senza attaccanti di ruolo, anche perchè hai come uniche punte due ragazzini promettenti, di cui uno reduce da un grave infortunio.

Articolo precedenteL’Inter supera l’Udinese 1-0 grazie a un gol di Sensi. Espulso De Paul nei friulani
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI