Bravi a complicarsi la vita

22



Il leitmotiv in casa viola questa settimana è stato complicare situazioni tutto sommato tranquille e facili. Domenica contro l’Empoli era arrivata una convincente vittoria che offriva ai viola giorni di tranquillità in preparazione della sfida contro il Paok. Poi mercoledì, come un fulmine al ciel sereno, le dichiarazioni di mister Sousa su Bernardeschi (giuste o sbagliate, inopportune o franche, condivisibili o no) che hanno di fatto scatenato un mezzo putiferio e distolto l’attenzione dalla partita.

Partita nella quale i viola dovevano cercare una facile vittoria per chiudere finalmente il capitolo girone e concentrarsi al meglio solo sul campionato. Ma contro un avversario modesto e molto rimaneggiato (erano molte le riserve schierate titolari da Ivic) la Fiorentina ha sbagliato completamente l’approccio alla gara, concedendo due gol in meno di mezz’ora, e costringendosi immediatamente a rincorrere. Agguantato il pareggio, e sfiorato il vantaggio, ecco al 93′ materializzarsi la beffa con il gol del definitivo vantaggio dei greci siglato da Rodrigues che di fatto riapre i giochi nel girone.

Ancora un altro stop nella rincorsa a quella continuità che tanto manca alla Fiorentina di quest’anno. Un altro passo falso proprio tra le mura amiche. Quelle mura amiche che ad oggi erano state ostiche in campionato (solo due vittorie con Chievo e Roma) ma che almeno avevano regalato gioie nei giovedì di coppa.

FIORENTINA-PAOK. BERNARDESCHICerto, possiamo stare a parlare della traversa-palo colpita da Bernardeschi. Del gol probabilmente regolare non concesso a Cristoforo (solo in finale in Europa League si utilizza la goal line technology,  l’italiano ‘occhio di falco’). Del doppio errore di Lezzerini sul primo gol. Eh sì, perché più volte in questa stagione abbiamo parlato delle “occasioni” e di come spesso abbiano condizionato le partite. Il problema è che questa non è più una scusa accettabile, o se non altro, non può più un essere un alibi via via che la stagione avanza. 

La realtà è che le prestazioni dei viola in campo sembrano ricalcare l’andamento altalenante della squadra nei risultatiLa squadra alterna buone fasi di gioco, di possesso e manovre offensive, con spezzoni di totale smarrimento. In cui la squadra si sfalda non solo tra elementi singoli ma anche tra interi reparti.

È necessario quindi lasciare da parte ogni polemica e concentrarsi unicamente sul lavoro sul campo. Lunedì c’è l’Inter, che ieri sera è stata protagonista dell’ennesima figuraccia contro il Beer Sheva ed è stata definitivamente eliminata dall’Europa League. Torneranno anche i vari Tatarusanu, Borja Valero, Ilicic e Kalinic, tenuti a riposto per la maggior parte contro il Paok. La speranza è di vedere in campo una squadra con un atteggiamento diverso da subito. Un altro passo falso potrebbero danneggiare ulteriormente lo spirito di questo gruppo, e il morale dei tifosi. Una vittoria farebbe dimenticare in fretta la recente delusione… 

22
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
vecchio criticone
Ospite
vecchio criticone

L’emozione del momento, talvolta, offusca la ragione. Il Paok di Salonicco era un avversario abbordabile e se non fai turn over con questi avversari quando lo fai? Abbiamo davvero paura di perdere in quel posto sperduto dove si dovrà giocare? E se perdessimo, ora o al turno successivo, che cambierebbe? La Fiorentina non ha rosa da turn over, quindi non ha rosa da più di una competizione e visti i fatti anche se l’avesse non la saprebbe gestire. Nonostante questo ha una rosa che in campionato non gli consentirà grandi picchi, ma la farà galleggiare in quella zona che era… Leggi altro »

ciruz
Ospite
ciruz

Sousa ha l’olio di palma!

Andreuccio
Ospite
Andreuccio

La sconfitta della mentalità

fra,scandicci
Ospite
fra,scandicci

Io credo che le dichiarazioni di Sousa non abbiamo distolto un bel nulla dagli altri giocatori, ma la partita di ieri è sempre il solito frutto di prestazioni mediocri, di alcuni giocatori mediocri e di scelte scellerate del nostro profeta in panchina. Per favore non aggrappiamoci a degli alibi così ridicoli. Intanto ci giochiamo il turno contro il Qarabaq che prima di oggi si pensava fosse un negozio di tappeti indiano in centro.

RAGIONIERE 56
Ospite
RAGIONIERE 56

Io lo dico da tempo: le squadra nella maggior parte dei casi sono lo specchio delle società. E la nostra società e i nostri dirigenti (?????) sono altalenanti. Come pure l’allenatore. Bisogna pagare i giocatori poco di contratto e tanto al raggiungimento dei risultati per invogliarli a vincere. Come fala società innominabile di Torino. Se vincono la Champions stanno bene pere tre generazioni dal premio che prendono. Ci vorrebbe, uso il condizionale perché parlo di soldi non miei, nuova proprietà, nuova dirigenza e piazza pulita dell’80% dei giocatori. E negli acquisti, seguendo le idee dell’altro innominabile di Arcore, pochi stranieri… Leggi altro »

Vieri
Ospite
Vieri

Ragazzi quando una squadra.viene presa in giro dal suo allenatore i risultati sono questi…la mia paura è che se nn lo cacciano velocemente si rischia di lottare per nn retrocedere… i giocatori sono contro sousa e obbiettivamente lo sarei anche io se in conferenza stampa nn fa altro che darmi della pippa..

fabio
Ospite
fabio

Qui non ha dato della pippa a nessuno ha solo detto che Berna è un giocatore per una squadra che ha obiettivi diversi da quella viola, che pensa solo a galleggiare. Insomma gli da fastidio appartenere a una squadra calcistica i cui proprietari sono due miliardari indigenti. Non vedo offese ma solo verità!

LEMAC
Ospite
LEMAC

In campionato siamo a -5 dal quinto posto zona europa league, l’anno prossimo l’europa la vedono col binocolo, nella presente si fanno cose da dilettanti (la sconfitta di ieri era evitabilissima) ….. ma dove vogliamo andare!!!
La politica del galleggiamento si sta attuando in piena regola ed è confermata dai risultati

Max54
Ospite
Max54

Via tomovic Milici oliveira dentro uno solo sulla sinstra ma da serie a

Paolo da Grosseto
Ospite
Paolo da Grosseto

Ma quale serata da dimenticare questa è stata una serata da ricordare, se la devono ricordare i giocatori in primis, poi l’allenatore e la società, ma anche noi ce la dobbiamo ricordare quando a giugno si inizierà a riparlare di mercato estivo. Per me dopo ieri questa è una squadra da rifondare da capo a piedi, servono giocatori motivati e vogliosi di arrivare no mezze figure, serve un allenatore grintoso che infonda sicurezza e motivazioni giuste ai giocatori e non un allenatore emozionale e basculante. Infine serve una proprietà che voglia crescere e lottare per i primi posti non una… Leggi altro »

max
Ospite
max

Dico questa poi vi saluto, tanto non vale piu’ la candela…..arrabbiarsi. Se quello che e successo ieri sera fosse successo in un’altra piazza non so’ come sarebbe andata ha finire….no violenza.. quello mai..!, ma un minimo di contestazione SI. Qui si parla e basta. Buona fortuna..

Gualtiero
Tifoso
Gualtiero Milano

Ha finire !!!???

LUK 66
Ospite
LUK 66

QUESTO PARLA TROPPO, E PRESUNTUOSO E FA DI TUTTO PER ESSRERE INSOPPORTABILE.
COME ALLENETORE NON E MALE, MA TROPPO POLEMICO.
VADA VIA SE TROVA DI MEGLIO FORSE E MEGLIO PER TUTTI

max
Ospite
max

perfetto … Claudio1

eugenio morelli
Ospite
eugenio morelli

I VIOLA NON HANNO TENUTA PSICOFISICA

CLAUDIO1
Ospite
CLAUDIO1

MA SECONDO VOI CON UN ALLENATORE CHE DICE APERTAMENTE IN PUBBLICO DI ALLENARE UNA MATRICOLA, QUALE CARICA PUO’ DARE ALLA SUA SQUADRA? MA POI CONTINUA A METTERE IN CAMPO SCHIAPPE COME LEZZERINI O TOMOVIC, TENENDO FUORI GIOCATORI COME DIKS, MAXI OLIVEIRA, SALCEDO OTTIMO, OPPURE IN PORTA DRAGOWSKY O AVANTI ZARATE. PURTROPPO LA LINEA DELLA SOCIETA’ E’ RISPARMIARE ANCHE SUI CENTESIMI QUINDI SI ACCETTANO ANCHE OFFESE DEL GENERE. FINO A QUANDO IL TIFO STA ZITTO, VA BENE TUTTO.

Ruipersempre
Ospite
Ruipersempre

Hai nominato 4 bidoni e uno che gioca da solo…Di calcio capisci veramente poco…

max
Ospite
max

Tutto questo grazie a Sousa….Inoltre e da apprezzare la sua testardaggine nel non voler piu’ schierare Zarate. Complimenti….! Mister…! P.S. L’analisi di Misul e’ perfetta.

Gianpaolo
Ospite
Gianpaolo

Complicarsi la vita….
Abbiamo perso ed è vergognoso,ma questa volta abbiamo molti alibi.
Due traverse con un goal non goal,un rigore solare,che se fosse accaduto con altre maglie veniva fischiato due volte e comunque una squadra che ha lottato tutta la partita.
Lezzerini al di fuori di quella corsa fuori porta terrorizzante,ha fatto la sua partita,poi?
E poi il granitico Tomovic e qui concludo…..

matteo praga
Ospite
matteo praga

Invece io penso che senza quei 3 o 4 che ieri non giocavano rischieremmo seriamente la B perché il valore è quello…. altro che Sousa, le motivazioni ecc…

Japa
Tifoso
Japa

sousa non e` il mio allenatore!!!

Totonno
Ospite
Totonno

Deve riflettere molto il mister, bastava mantenere la palla a pochissimo dalla fine.E poi Tello non lo rimandate in Spagna.Le altre squadre hanno ali guizzanti che saltano l,uomo e questo da’ la palla semp dietro . Milic? perché non Zarate.

Articolo precedenteEuropa League, i finali: il Sassuolo cade a Bilbao, bene la Roma
Articolo successivoQuotidiani: le prime pagine di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport e Tuttosport
CONDIVIDI