Caceres, Pezzella, Milenkovic: è l’ora di ri-alzare il muro. Con i cambi tattici ancor di più

7



I cinque gol incassati col Cagliari hanno fatto sprofondare i numeri della difesa. I tre difensori viola devono ritrovarsi, già a partire da Verona

NUMERI SPROFONDATI La scoppola rimediata a Cagliari ha fatto piombare la difesa viola anche nei numeri. Il pesante passivo, con cinque palloni raccolti da Dragowski in fondo al sacco, ha posto l’accento anche sulla tenuta difensiva, di reparto e di alcuni singoli, deficitaria di una Fiorentina che al momento è precipitata al 14° posto assoluto in Serie A con 19 gol subiti, la peggiore difesa dal ritorno nella massima serie dopo il fallimento. Prima della sfida in Sardegna, la retroguardia viola era settima.

GIORNATA NO Un tracollo di reparto, ma anche di singoli. Perché Caceres a Cagliari, così come Pezzella e Milenkovic sono andati malissimo anche nelle decisioni, nei movimenti e nelle marcature. Mentre il capitano argentino era già incappato in quale incertezza in stagione, Milenkovic veniva da un periodo ottimo, e l’uruguaiano, dopo aver fatto un miniciclo di gare a livelli altissimi, ha dovuto fare i conti con un problema fisico che lo ha fermato col Parma e frenato a Cagliari. Molto negativa la sua prova con i rossoblu, ed anche in nazionale, nella sfida con il collega di reparto viola Pezzella, non è andato benissimo.

RI-ALZARE IL MURO A Verona, domenica, tutti e tre dovranno ritrovarsi. Sia come singoli, che come reparto. Perché una chiave del 3-5-2 varato da Montella dopo la prima sosta di campionato stava proprio nell’equilibrio, e nella solidità difensiva. Togliendo le 6 reti subite alle prime due giornate, quando ancora la Fiorentina giocava col 4-3-3 e non giocava Ribery dal 1’, la Fiorentina aveva infatti subito solo 8 gol in 9 giornate.  E spesso e volentieri anche senza concedere quasi occasioni agli avversari. A Verona, tutti e tre avranno il compito di far ritrovare a questa Fiorentina solidità difensiva e rialzare il muro eretto prima della debacle in terra sarda.

STRAORDINARI Anzi, per loro sarà richiesto anche lavoro straordinario supplementare visto che in mediana mancheranno Castrovilli e Pulgar. E i meccanismi non potranno essere i medesimi visti da inizio stagione anche in fase di schermo alla difesa. E se Chiesa davvero dovesse agire a destra, con Boateng e Ribery davanti, o Vlahovic al posto del Boa, anche l’avvicendamento sulla corsia esterna tra il 25 viola e Lirola potrebbe richiedere ancora maggior attenzione da parte dei difensori gigliati.

7
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Claudiopiombino
Tifoso
Claudiopiombino

speriamo…….credo che abbiano bisogno di riposo quei due li ( Caceres e Pezzella )
proviamo i vari Ceccherini Ranieri Terzic , il Verona non è il Real Madrid eh……

Francesco
Ospite
Francesco

Che la difesa, in particolare Pezzella, quest’anno sia scaduta in maniera significativa si è visto numerose volte, ma se Montella non la protegge con un centro campo adeguato, come fanno tutte le squadre al mondo, non si risolleva di certo. Se Montella mette in campo nello stesso momento Lirola e Dalbert (negati a difendere), Badelji (veloce come una lumaca), Pulgar e Castrovilli, mi dite chi ferma i contropiedi avversari? Purtroppo Montella non ha la più pallida idea di come ci si debba difendere, visto che non siamo il Liverpul, nè tantomeno la Juventus e quindi gli altri ci sono pari… Leggi altro »

marco mugello
Ospite
marco mugello

442 con Venuti terzino destro, insieme a quei tre….. Chiesa esterno sinistro del 442 a due passi dalle punte, Ribery fuoriclasse e Vlahovic davanti…. tutti hanno visto Vlahovic col Cagliari, come la butta dentro in un attimo passando da una fessura, tutti sanno che segna molto nelle partite di campionato e coppa Italia, 4 goal in 300 minuti, un goal ogni 75 minuti, tutti sanno che in primavera segnava un goal a partitta con tutti gli avversari addosso attaccati alla maglia….. lasciare lui e Ribery di punta senza raddoppiarli sempre è un rischio mortale….. C’è poco da fare il Cagliari…… Leggi altro »

sky
Ospite
sky

Verona non è nè il Barcellona nè il Cagliari e la Fiorentina deve andare là a vincere
Che mentalità è quella di alzare muri ! Devi imporre il tuo gioco di aquadra e chi non riesce ad inserirsi va messo in panchina
Vlahovic di punta con alle spalle Boateng e Rybery con il bimbo viziato in panchina
Meglio ancora con Montiel o Sottil al posto di Boateng

GIUDIZIO CRITICO
Ospite
GIUDIZIO CRITICO

Secondo me, la Fiorentina 2019-2020
E’ UNA CAGATA PAZZESCA!!!!!

Ma per davvero, eh?!

Suso, il mio nuovo idolo.
Ospite
Suso, il mio nuovo idolo.

Forza ragazzi!

(Finalmente) Tifoso
Ospite
(Finalmente) Tifoso

Gran muro sì…la peggior difesa dal Fallimento del 2002.

Articolo precedenteObiettivi, Bonifazi: il Torino adesso cambia idea. Troppe assenze, per ora resta
Articolo successivoPoca sintonia Firenze-Nazionale. L’idea di Commisso: portare l’Italia al Franchi
CONDIVIDI