Caf studia riforma, Coppa d’Africa a giugno e luglio

3



Addio Coppa d’inverno, con tutte le problematiche che si portava dietro. La Coppa d’Africa 2019 non si giocherà più a gennaio-febbraio ma, quasi sicuramente, nei mesi estivi, come accade per le altre ‘consorelle’ continentali.

Lo ha stabilito l’Esecutivo della Federcalcio africana (Caf) che ha dato mandato a un gruppo di lavoro di studiare la riforma, decidendo anche di innalzare il numero dei Paesi partecipanti da 16 a 24 e questo già dalla prossima edizione che si disputerà in Camerun nel 2019. La novità stagionale soprattutto rappresenta una grande vittoria per i club europei, costretti a rinunciare a tanti giocatori (e diverse ‘stelle’) in una fase cruciale della stagione. La prossime edizioni della Coppa d’Africa si terranno in Camerun (2019), Costa ds’Avorio (2021) e Guinea (2023)

Commenta la notizia

3 Commenti on "Caf studia riforma, Coppa d’Africa a giugno e luglio"

avatar
ultimi più vecchi più votati
soffici
Ospite
Member

Solo i soldi contano. Solo quelli si rispettano. Tutte le nazioni del nord Africa non potranno praticamente più organizzarla (di giorno almeno off limits a giugno/luglio) .

giuliano brescia
Ospite
Member

Sarebbe ora

Nick Manolesta
Ospite
Member

E’ giusto, almeno giocano al fresco….

Articolo precedenteAllenamento sotto il diluvio: e i giocatori si riparano sotto le panchine (FOTO)
Articolo successivoLa giornata viola: il riassunto
CONDIVIDI