Cagliari, porte girevoli: Gabriel non convince ma il futuro è Cragno

di Francesco Velluzzi - Gazzetta dello Sport

5



La situazione non è buona. Sembrava che il Cagliari avesse riassestato la difesa. L’arrivo di Nicola Legrottaglie, il lavoro di Rastelli su Bruno Alves e la difesa collettiva, l’equilibrio tra i reparti, più raddoppi. Basta cinquine e quaterne. Nel girone di ritorno il Cagliari ha patito meno. Fino a domenica, quando ad opera dell’Inter è arrivata una nuova cinquina, la quarta della stagione (le altre con Fiorentina, Torino e Napoli).

Dopo la figuraccia con l’Inter, sul banco degli imputati è finito il portiere brasiliano Gabriel, che dalla gara di Genova con la Samp ha preso il posto dell’altro brasiliano Rafael che, a sua volta, aveva preso il posto del giubilato Storari, finito al Milan con tutte le cinquine e le quaterne (Lazio e Juve) sul groppone.

In tre partite Gabriel ha beccato sette gol, ma soprattutto con Crotone e Inter non ha convinto. Il Milan lo ha mandato in Sardegna per giocare, prendendosi il 40enne Storari. Fin lì Rafael aveva fatto bene. Che succede? “Vista la buona situazione di classifica abbiamo valutato Gabriel. Su Rafael non abbiamo dubbi: è bravo e affidabile”, spiega il d.s. Stefano Capozucca. Ieri sera il presidente Giulini ha aggiunto: “Gabriel è venuto per accumulare presenze, fa bene Rastelli a dargli una chance, nessun accordo col Milan”. Non verrà stroncato subito; a Firenze potrebbe essere ancora tra i pali. Ma è chiaro che il Cagliari le idee sul futuro le ha ben chiare.

Il domani è scritto: la porta dei rossoblù sarà difesa da Alessio Cragno, classe 1994, fiorentino di Fiesole, che la società sarda ha mandato in prestito a Benevento dove sta giocando una stagione straordinaria. “Cragno è il futuro del Cagliari”, conferma Capozucca. Cragno giocherà l’Europeo Under 21 a giugno e Ventura lo ha già chiamato per il recente stage di Coverciano.

Il Benevento ha un diritto di riscatto, ma il Cagliari ha il controriscatto che eserciterà. E’ seguito dal Napoli, piace al Salisburgo. Ma solo un’offerta irrinunciabile (dai 5 milioni in su) creerebbe dei dubbi. Anche perché l’idea è quella di fargli giocare un campionato di Serie A da protagonista. Ci provò gia Zeman due stagioni fa. Giocò 14 partite, non esaltanti, e finì in panchina nella disgraziata annata della retrocessione in B. Con lui e Rafael il Cagliari dovrebbe avere la coppia di portieri del prossimo campionato. Un mix di talento, esperienza e affidabilità.

Per il torneo 2017-2018 la società sta già sondando il terreno. Serve un difensore esperto perché 57 gol (seconda peggior difesa della A) sono troppi. Serve un terzino sinistro e Murru potrebbe cambiare aria. Di Gennaro è in scadenza, Tachtsidis in prestito dal Torino. Ma è Joao Pedro il pezzo forte che piace tanto anche all’estero. In attacco va valutata pure la situazione di Melchiorri operato al ginocchio. Sarà pronto in estate.

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
giuseppe
Ospite
giuseppe

…..e pensare che Alessio (Cragno) da bambino, prima di andare alla Cattolica Virtus era il portiere della scuola calcio “Polisportiva Sieci” dove fu scoperto dall’allora responsabile Prof. Chincoli, che bellezza sarebbe rivederlo ma…..alla Fiorentina…

emiliofirenze
Ospite
emiliofirenze

Cragno fu preso dal Brescia quando era ancora allievo alla Cattolica Virtus, quando la Fiorentina andava ad acquistare portieri in Romania, Polonia e Brasile.

Mau 46
Ospite
Mau 46

Emilio lo sai perche’? Dicevano che era basso e che non poteva neppure giocare in C per colpa dell’altezza. La verità è invece che era un portiere già fatto a 15 anni,solo che non aveva santi in Paradiso (fiorentina) e chi lo gestiva non voleva rilasciare “ricompense” (guarda caso!!!) Indovinate un pò a chi???!!!???

www.casaccaviola.com
Ospite
www.casaccaviola.com

Basta che quello che gioca domenica faccia cahare … avanti Viola !!!… AAAcerco vecchie VECCHISSSIME maglie Fiorentina ed altre squadre… contattami ad [email protected]

Skrabyonau
Ospite
Skrabyonau

tranquillo… se non fa pena il portiere ci penserà una delle pippe che abbiamo in difesa… Cercate di non farne più di 3 di goal…grazie.

Articolo precedenteFiorentina Women’s, la strada del presidente Mencucci
Articolo successivoLunedì l’assemblea della Lega A, si arriverà all’elezione del presidente?
CONDIVIDI