Calendario fitto, il recupero è un mistero: si potrebbe rigiocare GEN-FIO nel 2017

    0



    Genoa-Fiorentina KalinicLA SOSPENSIONE della partita decisa, inevitabilmente, da Banti di Livorno ha di fatto inguaiato la Fiorentina. Il fitto calendario di impegni in Italia (leggi anche Coppa Italia) e in Europa costringerà le due società a cercare una data utile che non sarà però vicina per colpa della Fiorentina. Partiamo da un dato certo: la gara dovrà essere recuperata entro la fine del girone di andata, come recita il regolamento. Quindi la ‘dead line’ è di fatto fissata il 15 gennaio del 2017. Nel mezzo una serie di partite e impegni delle nazionali che vincola la scelta. 
    PROVIAMO a ipotizzare. Il Genoa giocherà il primo di dicembre in Coppa Italia e anche quella data è di fatto tolta dal calendario, ma proprio la Coppa potrebbe andare in soccorso e risolvere questo rompicapo degno di un Sudoku di primo livello. Dunque, se il Genoa dovesse passare il primo turno giocherebbe la fase successiva della competizione nazionale l’11 gennaio, come la Fiorentina che entrerà nel tabellone proprio in quella data, in virtù del migliore piazzamento ottenuto lo scorso campionato. 
    Il quarto turno di Coppa però si può giocare, secondo le date messe a disposizione dalla Lega, anche il 18 gennaio, oltre la fine del girone d’andata. Ecco perché è proprio questa – l’11 gennaio – la data più probabile, anche con la possibilità, pur giocando tante gare in modo ravvicinato, di beneficiare della sosta per le festività natalizie. Insomma, una lunga pausa per ricaricare le pile e magari mettere nel motore qualche innesto dal mercato di riparazione – fair play finanziario permettendo –, che inizierà nei primi giorni dell’anno nuovo. 
    IPOTESI alternative. Le due squadre potrebbero trovare l’accordo per giocare i rimanenti 62 minuti e 8 secondi giovedì 15 dicembre, tra il posticipo Fiorentina-Sassuolo (in programma il 12 dicembre alle 20,45) e la sfida dell’Olimpico con la Lazio del 18 dicembre alle 15.
    DIFFICILE riportare a domenica 11 dicembre la partita con gli emiliani dato che i viola rientreranno dall’Azerbaijan solo il venerdì sera, reduci dall’Europa League in casa del Quarabag di Baku. Altre soluzioni sono difficilmente percorribili perché comunque l’ultima parola spetta comunque ai due club, con la Fiorentina ‘messa peggio’, proprio perché impegnata su più fronti. Stesso ragionamento per il primo di dicembre tra Inter-Fiorentina (lunedì 28 novembre alle 21) e Fiorentina-Palermo (domenica 4 dicembre alle 15).