Callejon-Mertens-Insigne vs Chiesa-Simeone-Thereau: tridenti a confronto. Ma c’è una grana per Sarri

17



Non un uomo contro uomo, ma una prova di squadra per fronteggiare il forte collettivo di Sarri. La Fiorentina si prepara alla trasferta del San Paolo, con il tabù azzurro: il colore viola non trionfa da nove gare, precisamente dal marzo 2014. Fu, quello, l’unico successo gigliato degli ultimi 16 incroci, e decise Joaquin. Anche domenica, molto passerà tra i piedi dei due tridenti offensivi.

Moduli simili per Sarri e Pioli, interpretazione e interpreti però decisamente diversi. Davanti sarà sfida a distanza tra Callejon-Mertens-Insigne e Chiesa-Simeone-Thereau: tridenti a confronto, ma con una postilla. Per Sarri, infatti, tutt’altro che certa la presenza di Insigne, uomo fondamentale per gli schemi napoletani. Uno di quei giocatori che con una giocata può svoltare la partita: lo sa bene la Fiorentina, ‘castigata’ cinque volte dal napoletano, che ha segnato tre gol negli ultimi quattro incroci con i viola in campionato. Fin qui, per Insigne, 4 gol e 4 assist in Serie A. Ha saltato la sfida di Champions, è in dubbio per domenica: non dovesse farcela, Sarri pensa a Zielinski (visto in Olanda in posizione più avanzata) oppure ad Ounas, Rog o Giaccherini.

A completare il tridente azzurro ci saranno senz’altro Mertens e Callejon: 10 gol e 4 assist per il belga, 5 reti e 3 assist per lo spagnolo. Entrambi, però, non segnano da quasi un mese e mezzo in campionato. Anche se quando vedono viola si scatenano: 6 gol e 3 assist contro la Fiorentina per Mertens, 3 gol e 2 assist per Callejon. Per non parlare di Hamsik: 3 centri e ben 7 assist contro i viola per il capitano azzurro. Il vero spauracchio, in caso di assenza di Insigne, è poi l’algerino Ounas, subentrato con la Juve e ancora a caccia della prima gioia in A.

Tra i viola, invece, il trio Chiesa-Simeone-Thereau pare arrivare all’appuntamento nel momento migliore. Fede ha rinnovato da poco a cifre da top player, è sempre più trascinatore e anima della squadra a tutto campo. Quattro gol e tre assist per lui, due centri nelle ultime tre uscite. Simeone nonostante qualche critica è il giovane più decisivo del campionato, e a livello numerico vive un periodo positivo: 4 gol e 4 assist nelle ultime 9 gare, cinque i centri totali. “Siamo ambiziosi, faremo divertire i tifosi. Voglio fare almeno 13 gol, come l’anno scorso”, ha detto il Cholito.

Chiude il tridente viola Cyril Thereau: esperienza e saggezza tattica, ma anche giocate decisive. Quattro gol e quattro assist in maglia viola, così come quattro sono le reti al Napoli in carriera. Al San Paolo festeggerà le 400 partite tra i professionisti, lui che è diventato amuleto viola: 20 punti su 21 con lui in campo, media di 2 punti a partita quando in attacco c’è il francese. Senza l’ex Udinese, la Fiorentina non ha mai vinto in 5 partite finora. L’arma ‘di riserva’ per Pioli? Khouma Babacar. Tre gol e un assist in 300 minuti giocati, ma ancora a secco contro il Napoli. Così come Chiesa e Simeone.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
emiliosud
Ospite
Member

Veramente Baba ha segnato contro il Napoli , a Napoli nell’anno del suo esordio.

Stefano Viareggio
Ospite
Member

praticamente, appena ci vedono tutti segnano e fanno assist

Il Pirata (incazzato)
Ospite
Member

Io spero che i giocatori del Napoli, domenica comincino a sentire la fatica di tutte queste partite che fino ad ora hanno giocato senza mai fermarsi.
Forza Viola

ausono
Ospite
Member

Io ci sarò, e in mia presenza la squadra non ha mai deluso!!!

i\'giannelli
Ospite
Member

neanche il solito rigorino ci puo’ salvare stavolta, la sconfitta e’ li’ scritta…ed intanto chiesa e’ sempre piu’ vicino alla juventus dove ritroverebbe l’amico fraterno berna…anche pezzella e veretout partono, anche simeone, il padre provera’ a convincerlo…il progetto puo’ ripartire da saponara, la squadra salah costruita nuovamente intorno a lui perche’ e’ un pilastro, ormai l’investimento e’ stato fatto ed il presidente ci tiene tanto…

anguilla
Ospite
Member

perche’ non parti anche tu. Cosi’ hai finbito di scassare i m…..i SFV

Poppice
Ospite
Member

Gobbo vero ?

Discoliver
Ospite
Member

Giannelli……vai a c….e,

Chinaglia
Ospite
Member

Il calcio è strano a volte, questa è l’unica cosa a favore della nostra Viola contro il napoli.
Loro sono di un’altra categoria ma noi non abbiamo niente da perdere e loro si.
Che gioia sarebbe vedere de lamentis a bocca asciutta.
Dimenticavo, via DV omo nero e corvino alla svelta.

Giovanni
Ospite
Member

Senza l’ultimo rigo sarebbe stato un bel commento, da sottoscrivere… Il finale cancella tutto….

roberto
Ospite
Member

Tentiamo il pareggio
poi chissà può succedere anche qualcosa di meglio

gualtiero milano
Ospite
Member

Tranquilli. Ci penserà Piolo a risolvere i problemi del Napoli.

Alfo78
Ospite
Member

20 su 21??? a parte che sarebbero 19 su 21 … ma poi cmq non così!

GIULIANO
Ospite
Member
PERSONALMENTE,RITENGO CHE CONTRO IL NAPOLI SCHIERARSI A SPECCHIO,E PROVARE A COMBATTERE SUL LORO TERRENO PREFERITO SIA UN GRANDE ERRORE UN ERRORE DA EVITARE,SE TI OPPONI AL NAPOLI CON IL 433,CERCANDO DI GIOCARE ALLA PARI,ANCHE SE IN QUESTO MOMENTO SONO IN FASE DI APPANNAMENTO, RISCHI DI FARE UNA BRUTTA FINE.APPENA ROVESCIANO L’AZIONE E TI RIPARTONO A CAMPO APERTO,TI FANNO LIVIDO.IO NELLA MIA VISIONE DEL CALCIO,A NAPOLI NON GIOCHEREI CON IL 433,MA COME HA FATTO SAGGIAMENTE ALLEGRI METTEREI IN CAMPO UNA DOPPIA LINEA,PER LIMITARE LE LORO RIPARTENZE,E CHIUDERE TUTTI I PERTUGI,NON DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE PERMETTERGLI DI GIOCARE SUGLI ESTERNI,E DI TROVARE PROFONDITà,ALTRIMENTI SARANNO GUAI. NON SI PUò CONTRO OGNI AVVERSARIO,PER COME LA VEDO IO,GIOCARE SEMPRE ALLA STESSA MANIERA,. BISOGNA ESSERE VERSATILI, ED ADATTARSI ANCHE ALL’AVVERSARIO E ALLA SUA FORZA. A NAPOLI IO GIOCHEREI CON I L 352, BISOGNA INFOLTIRE IL CENTROCAMPO,PERCHè BADELJ è LENTO E NON HA NELLE CORDE LA FASE DI INTERDIZIONE,BENASSI… Leggi altro »
Chinaglia
Ospite
Member

Metti domanda al resto del carlino😀

riccardo incisa
Ospite
Member

Il napoli deve assolutamente vincere domenica per riagguantare il vertice della classifica.i pronostici sono tutti dalla parte dei partenopei ma qualcosa mi spinge a pensare che se non trovano subito il vantaggio saranno sicuramente portati a innervosirsi e questo rivolta la faccia della medaglia dalla nostra parte.Piu’ passano i minuti e piu’ possibilita’ abbiamo di portare qualche punto a firenze.Non escluderei un risultato imprevisto.incrociamo le dita

gualtiero milano
Ospite
Member

Giuliano, un umile consiglio. , Scrivi in minuscolo e sii meno logorroico se vuoi che ti leggano.

wpDiscuz
Articolo precedenteThereau, dammi il cinque! Il Napoli gli porta bene, ha già segnato quattro reti agli azzurri
Articolo successivoBadelj sogna la Champions, addio a parametro zero sempre più probabile
CONDIVIDI