Calleri: prestito con diritto già stabilito. Corvino proverà questa strada

    0



    calleriLa Fiorentina rompe gli indugi è prova a dare un’accelerata alla trattativa per portare a Firenze Jonathan Calleri. L’attaccante argentino è un vecchio obiettivo di Pantaleo Corvino che ha provato a portarlo in Italia anche da dirigente del Bologna, ma evidentemente il centravanti non era contento dell’offerta del club rossoblù. Il nuovo direttore generale dell’area tecnica viola non ha intenzione di mollare la presa anche perché l’ex Boca Juniors si potrebbe adattare al meglio al gioco della Fiorentina. L’offerta viola per il cartellino – in prestito di due anni – del giocatore sarebbe poco meno di un milione di euro, con diritto di riscatto – dopo due anni, appunto – già fissato a 14 milioni. La proposta dovrebbe accontentare il fondo di investimento (lo Stellar, ndr) proprietario di una parte del cartellino della punta e anche la società di appartenenza, il Deportivo Maldonado. Lo scorso anno Calleri era in prestito al San Paolo e proprio ieri era a Bergamo per ottenere la cittadinanza italiana, in virtù delle sue origini del nostro Paese. Trattativa comunque che non si concluderà velocemente, come spesso accade per i giocatori controllati dai fondi di investimento. Restando in tema di attaccanti, il procuratore di Kevin Lasagna ha confermato un contatto con la Fiorentina, ma che ancora non sono state allacciate trattative concrete. L’interesse però c’è. Eccome.