Cambio panchina, gli ultimi precedenti sono da incubo. Da Pioli-Montella a Sinisa-Rossi

43



Molti spingono per cambiare allenatore. Montella ha ancora la fiducia della Fiorentina, ma a tempo. E i precedenti esoneri o cambi di tecnici sono da incubo

Pantaleo Corvino non ha mai amato cambiare guide tecniche a stagioni in corso. Non lo ha fatto quando la famiglia Della Valle aveva ormai rotto con Cesare Prandelli, portando il tecnico di Orzinuovi fino a fine stagione nonostante il crollo post Bayern, tenne Mihajlovic per un anno nonostante la stagione orrenda del 2010-11, salvo poi esonerarlo a inizio stagione successiva, e non lo ha fatto neanche con Paulo Sousa quando il portoghese derideva in maniera pubblica la società e con un trend ormai indifendibile dopo l’eliminazione dall’Europa contro il Borussia Mönchengladbach. E l’anno scorso lo fece solo attraverso comunicati che portarono Pioli a rassegnare le dimissioni.

Daniele Pradé non ha avuto granché bisogno di sollevare dagli incarichi i propri allenatori a Firenze. Con Montella nel primo ciclo non ne aveva necessità visti i risultati, anche se per input della proprietà esonerò lo stesso Aeroplanino per differenti vedute andando a prendere proprio Paulo Sousa. A Genova aveva Giampaolo, a Udine l’anno scorso, invece, il cambio di tendenza, dove partì con Velazquez, continuò con Nicola finendo con Tudor.

CAMBI DA INCUBO. Ma adesso… se Montella dovesse sbagliare ancora, con Commisso che si immaginava un percorso molto diverso rispetto a quello che sta facendo la sua Fiorentina, il cambio di tecnico non è più così impensabile. Anzi. Diventerebbe pressoché scontato. Il tutto nonostante nel recente passato quando la Fiorentina ha cambiato allenatore a stagione in corso non siano arrivati grandi scossoni, tutt’altro.

DA SINISA A DELIO. Se con Mihajlovic la Fiorentina viveva più guardandosi le spalle che davanti, con il cambio in panchina tra il serbo e Delio Rossi le cose precipitarono in poche settimane e la retrocessione in B fu evitata solamente all’ultimo tuffo con un altro cambio in panchina tra lo stesso Rossi e Guerini post fatti di Ljajic in Fiorentina-Novara.

DA PIOLI A MONTELLA. L’anno scorso col ritorno di Montella dopo le dimissioni ‘indotte’ di Pioli tra comunicati al veleno e ‘dichiarazioni di mancanza di professionalità’, il finale di stagione è stato lo stesso, con la salvezza ottenuta dalla Fiorentina solo all’ultima giornata e grazie ad un pareggio con il Genoa a cui il segno X al Franchi stava benissimo con il contemporaneo ko dell’Empoli a San Siro. Ma dal ritorno di Montella a fine stagione, i viola, non furono capaci di vincere neanche una partita.

ALTRI PRECEDENTI. La rottura con Mondonico provocò assieme ad alcuni arbitraggi che portarono poi a Calciopoli lo sprofondo verso la salvezza all’ultimo tuffo e per classifica avulsa nel 2004-05, con Sergio Buso prima e Dino Zoff poi ad allenare una squadra che l’anno prima aveva ottenuto la promozione dalla B alla A grazie al cambio di allenatore tra Cavasin e Mondonico stesso, unico cambio di tecnico, assieme proprio a quello tra Vierchowod e Cavasin in C2.

SCELTA DA NON FALLIRE. Certo se dovesse arrivare Emery, o Spalletti, i discorsi starebbero a zero. Perché le loro candidature vorrebbero dire rilancio forte. In caso di traghettatore, come potrebbe essere l’eventuale scelta Prandelli, invece, il rischio di aver cambiato solo per cambiare è forte. Un po’ come fatto a Brescia da Cellino, che esonerando Corini lo ha dovuto richiamare dopo la parentesi disastrosa di Grosso, o come fa ogni anno due-tre volte Preziosi al Genoa. Qualcuno alla Lazio voleva esonerare Inzaghi qualche settimana fa, o Fonseca a Roma, ma i risultati hanno dato ragione a chi li ha tenuti.

In ogni caso, la Fiorentina, non può sbagliare. Il rischio di precipitare ulteriormente è già tra i precedenti. E stavolta, la scelta in caso di permanenza di Montella, o di nuovo tecnico, non potrà essere inserita alla voce errori.

43
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Vittorio/Ohio
Ospite
Vittorio/Ohio

Possiamo cambiare l’allenatore, pero’ non credo che lui sia l’unico responsabile, io credo che molte colpe siano del Prade’.che ha aspettato fino alla fine dell’estate a comprare giocatori nuovi. Perche’ c’era il bisogno di aspettare fino la fine? Sapeva che avrebbe mandato via il Simeone e ha comprato il Boateng che in 4 anni ha fatto meno goals? Ha portato il Badelj che faceva la panchina nella Lazio. Il Lirola non ne ha azzeccata una, e chi abbiamo in difesa? Il Venuti e Ranieri? Buoni giocatori per il futuro, ma non sono pronti per portarci in alto. SFV

Aspide
Tifoso
aspide

Io credo che vada chiarito cosa è successo dopo la partita con la Lazio, perché fin lì la squadra non era male. Poi ci sono i soliti problemi, quelli buoni che sono andati via non sono stati sostituiti, ma insomma… Il cambio di allenatore va studiato e progettato. Cambiarlo in corsa porta solo a disastri. Comunque, se si vuole trovare il capro espiatorio, via subito Montella, ma non credo che così si risolva la situazione. Anzi…

Sempreviola93
Tifoso
Viola di Rabbia

Serve un traghettatore. No a nomi esotici o scelte affrettate. Ballardini il nome più adatto in questo momento. Spalletti sarebbe un discorso a parte, ma dubito che basti offrirgli i 4,5 milioni che percepisce dall’Inter per convincerlo a venire a stagione in corso e con questa situazione di classifica…

FrankNitti
Member
FrankNitti

Sempre le solite “palle varie” Italiane (Gattuso, Prandelli, Spalletti, Ancelotti, Allergri, etc..). Forse e’ tempo di cambiare rotta e tattica: Cerca un.allenatore Spagniolo, Tedesco,.etc… La definizione della demenza e di fare le stesse cose pensando che qualcosa cambi.

Sempreviola93
Tifoso
Sempreviola93

Se dovesse arrivare Emery si andrebbe in B quasi sicuramente, altro che chiacchiere a zero. Ma l’avete visto il suo recente score con l’Arsenal? a Londra hanno stappato lo champagne al momento dell’esonero, a Parigi idem. In entrambi i casi lo spogliatoio gli si è rivoltato contro. Se poi ci aggiungiamo che guadagna uno stonfo, non ha mai allenato in Italia e non ha mai lottato per non retrocedere, beh, direi che puntare su di lui sarebbe un’altra grossa vaccata di questa nuova società, che di buoni propositi sembra averne tanti, ma di competenze calcistiche per ora molto poche….

aldo
Ospite
aldo

La mancanza di un centravanti e un centrocampista non giustifica:
1) la classifica attuale della fiorentina
2) il non gioco
3) l’apatia dei primi tempi (dovuta a una preparazione atletica sbagliata?)
4) la scarsa sintonia dell’allenatore con alcuni giocatori
5) gli errori nella formazione e nelle sostituzioni
6) il continuo nervosismo fra i calciatori durante la partita.
Per questi motivi Montella va sostituito anche se chi verrà non è un numero uno..
L’alternativa, se si perdesse ancora, sarebbe rassegnarsi a andare in B senza provare a dare una scossa.

Vox
Ospite
Vox

Provare subito con Spalletti altrimenti virare decisi su Guidolin uno che ha portato in Champions L’Udinese,il Palermo 2 volte in Uefa e il Vicenza a Vincere la Coppa Italia e a raggiungere le semifinali di Coppa della Coppe.

GameOver
Tifoso
Game Over

Se non prendono tre giocatori forti, uno per reparto a gennaio, si retrocede, con Montella ci eravamo riusciti anche l’anno scorso, con un altro vedremo.
Montella andava mandato via dopo Brescia, e preso Gattuso.

i Sassaretti
Ospite
i Sassaretti

Corvino non ha fatto comunicate per far dimettere Montella …non raccontate il vero ….Diego Della Valle scrisse un comunicato per chiedere (cosa lecita per un proprietario che ti paga fior di quattrini) massimo impegno per raggiungere una salvezza senza paturnie (il comunicato fù fatto dopo alcune esternazioni dell’allenatore che voleva un rinnovo che i Della Valle non gli avevano fatto visto i risultati non soddisfacenti) …..Montella fù scelto da Diego, i due fecero pace e amicizia a Capri condividendo anche una piccola parte di vacanza, Diego gli promise che lo avrebbe richiamato …questi sono i fatti, Corvino che non sà… Leggi altro »

TENG O BOA
Ospite
TENG O BOA

Cambiare allenatore nn serve a niente se le squadre sono costruite male, sono i calciatori che fanno le fortune degli allenatori e nn viceversa!!! La storia nn vi ha insegnato nulla!!

Florentia1963
Member
Florentia1963

È il duetto dei disastro perdella perdè che va eliminato. Un errore gigantesco tenere montella, una conferma di incapacità pradè senza Macià. Via tutti e due entro Natale e campagna acquisti di gennaio con nuovo allenatore, Prandelli o Iachini e nuovo DS. Si sta rischiando grossissimo in classifica e peggio ancora si sta rischiando di inficiare il buonissimo rapporto con Rocco e Barone. Per favore.

Pino Goodman
Ospite
Pino Goodman

solo chi cade puo’ risorgere.
Ma a Firenze si persevera coi vecchi nomi

marco mugello
Ospite
marco mugello

FATEMI CAPIRE…. SE SOSTITUIRE PIOLI CON MONTELLA E’ STATO UN FALLIMENTO TERRIBILE, COME FA IL TENERE MONTELLA AD ESSERE UNA FIGATA BELLISSIMA E LA QUINTESSENZA DELL’INTELLIGENZA CALCISTICA?

Cuore viola
Ospite
Cuore viola

Pensieri sulla nostra amata Fiorentina. Proprietà : Dopo anni di buio e tristezza finalmente abbiamo una nuova proprietà entusiasta , determinata e con grandi possibilità economiche, l’unico difetto, sicuramente rimediabile in futuro, è la loro inesperienza specialmente tecnica in Italia. Squadra : Molto meglio di quanto appaia , con una ossatura di almeno otto giocatori buoni ( portiere, due centrali di difesa, terzino sinistro, due centrocampisti e le due ali ). Direttore sportivo: Purtroppo mediocre con una campagna acquisti deludente con gravi responsabilità in generale ed in particolare nei due acquisti più importanti Lirola e Pedro? Allenatore: Pessimo allenatore ,… Leggi altro »

el pirata
Ospite
el pirata

interessante statistica. grazie! na come deve essere triste per montella stesso sapere che non vale un fico secco in quello che lui crede di essere un TOP. arriverá credo presto sulle poltrone rai con la moglie a fare i soliti sorrisetti. na non credo che una dirigenza lucida possa puntare in futuro su questo perenne fallito.

kawadent
Ospite
kawadent

con quei denti è difficile lo prendano per fare sorrisetti

Sergio
Ospite
Sergio

Montella merita di essere esonerato…..ma dubito che chi viene possa fare miracoli,preparazione estiva inesistente,acquisti toppati alla grande,calciatori fuori rosa che piantano sicuramente rogne,Chiesa ed altri che volevano a tutti i costi essere ceduti….morale prossime 2 partite 0 punti poi staremo a vedere comunque obbiettivo salvezza siamo ritornati agli anni 70 e non è detto che sia un male

Potini
Tifoso
potini

Inutile mandare via Montella se resta Pradè. Se si cambia in previsione del prossimo anno va fatto un bel pacchetto col fiocco da spedire il più lontano possibile.

Nando
Ospite
Nando

Ancora lo capiscono in pochi.

Batigol,pc
Ospite
Batigol,pc

A questo punto serve solo un allenatore che ha esperienza nella lotta per non retrocedere.

Batigol,pc
Ospite
Batigol,pc

Fare peggio di Montella,visto i numeri, è praticamente impossibile.

el pirata
Ospite
el pirata

e che vuol dire? che allora conviene andare coatti in serie B direttamente con buffella? perché il trend quello é, parlano i numeri. se noi continuiamo di pari passo in chiaro stile smontellano e le genovesi si rafforzano ed ingranano quello ci tocca. ma poi almeno fuffella si fará da parte😂
l‘unica cosa sensata é il cambio dopo la roma come pronosticato da gnégnéééperdé

Gio
Ospite
Gio

È intanto Gattuso va al Napoli..potevamo averlo noi da qs estate ed avremmo sicuramente molti punti in più.
Per chi dice “gattuso non è un gran che”, faccio notare che è cmq molto meglio di Montella e xhe a noi serve un motivatore come lui. Chi si aspetta guardiola&co meglio si svegli.

Tarek Aziz
Ospite
Tarek Aziz

ecco mago Zurli, ma svegliati te!!

marco
Ospite
marco

tranquilli fiducia fino alla roma.. si perde con l inter e “accordino” con la roma.. una bella e falsa vittoria che ci fara tenere quel pagliaccio indegno senza onore di montella in panchina.. ma siamo sicuri che i dv non ci sono piu???

te stai male
Ospite
te stai male

E neanche poco

Martello viola
Ospite
Martello viola

Se Commisso mette sulla panchina un traghettatore vuol dire, dopo gli acquisti scriteriati fatti a luglio 2019, che di calcio quanto meno italiano che conta ovvero di serie A: NON CI CAPISCE NULLA. A gennaio ci vuole un allenatore di lungo progetto e di fascia medio alta se è vero che lui vuole vincere qualcosa e di nomi ce ne sono pochi Spalletti Allegri Di Matteo Sousa Benitez.. Altrimenti vuol dire che Commisso è in cerca a Firenze di altro…ora caro Rocco è il momento delle scelte se ci credi altrimenti è meglio mollare subito prima di fare la fine… Leggi altro »

D.V.F.D.P
Ospite
D.V.F.D.P

Di Matteo, ma che minkia fumi?

Ummipareilvero
Ospite
Ummipareilvero

Di Matteo zitto zitto ha vinto una Premier League…Fuffella non riuscirebbe a vincere un Trofeo Moretti….

Giovanni
Ospite
Giovanni

Sousa? Di Matteo?

Hatuey
Tifoso
Hatuey

Bisogna vedere se l’allenatore di “lungo progetto” a Gennaio non ci viene molto probabilmente. Parlate come se si fosse al supermercato dove gli allenatori sono sullo scaffale e si prende quello che si vuole, ma in realtà un allentore forte va convinto a venire…

ElBuitreViola
Ospite
ElBuitreViola

Io aspetterei che Ancellotti venga silurato da De Laurentis e lo prenderei al volo per i prossimi 2 anni e mezzo…

Nando
Ospite
Nando

Ahahah ci son beoti che ti hanno messo il pollice verso. A questi beoti non gli va bene un allenatore che ha vinto tutto. Ma che vadano a cacare vai

TENG O BOA
Ospite
TENG O BOA

vedrai con vlaovic e pedro quanto vinci

Treics
Ospite
Treics

Pure Luis Enrique ha vinto tutto e a Roma lo abbiamo visto. Serve gente abituata a giocare con giocatori non top. Chi vince avendo Ronaldo o messi ci serve a poco.

Fred
Ospite
Fred

Peccato che in Italia non si possa prendere un allenatore che ha iniziato il campionato in un’altra squadra…

I' Trippaio
Ospite
I' Trippaio

Prenderei un centrocampista è un attaccante in prestito (lasciamo fare per adesso la difesa) per vedere di risollevare la situazione.
Sul cambio allenatore a metà stagione anche io credo poco. Sono i soliti fuochi di paglia in cui ridai entusiasmo e poi ti ritrovi ai soliti problemi che ha Montella.
Poi a giugno lo mandi via e rifai un mercato come si deve

Kargost
Ospite
Kargost

Ovviamente. Puoi cambiare allenatore, ma il valore della squadra rimane identico, se non si fa qualcosa per migliorarla.

Treics
Ospite
Treics

Più incubo di Montella credo sia difficile. 0,80 punti a partita…

Ponzio
Tifoso
VIA Pradè!

Situazioni troppo differenti e non paragonabili. Facciamoci alcune domande: ANTOGNONI può chiedere alla squadra: “siete ancora con Montella o no?”. La società a gennaio è in grado di comprare due giocatori che servono davvero a Montella e non a Pradè per i suoi loschi affari? Mandando via Montella, Pradè resta? Pradè ha ancora la fiducia della Società? Infine, Pradè ha capito che così si va in B? E’ in grado di trovare una soluzione, nel caso si retrocedesse è pronto a risarcire la Società rinunciando al suo onorario?

Oreste
Ospite
Oreste

ahaha.richiamiamo Delio…me lo vedo già scazzottare Chiesa perchè a un cambio lo manda in c..o..almeno quello

Argentinos
Tifoso
Argentinos

io l’allenatore per traghettare la squadra lo farei scegliere proprio a quel genio di DS… e alla fine si riscuote in base ai risultati

Hanamichi
Member
Member
Hanamichi

Ma che da incubo, Delio Rossi uno di noi!

Articolo precedenteWomen’s, prima della sosta Ravenna in Coppa Italia (domani) e Inter (domenica)
Articolo successivoPolitano: l’Inter vuole più di 20 milioni. Per ora l’ex Sassuolo non ha aperto alla cessione
CONDIVIDI