Campionato ed Europa League: doppia sfida da non perdere

    0



    richards napoliORA che campionato e Coppa Italia sono scivolate via, tutte le energie vanno concentrare sull’Europa. Obiettivo di prestigio per tanti, troppi motivi. In fondo è sempre stato questo il vero punto di arrivo della stagione. Il terzo posto è stato un bel sogno, ma Montella per primo sapeva che sarebbe stato molto difficile arrivare fin lì. La Coppa Italia poteva essere una possibilità, però sulla sua strada la Fiorentina ha trovato la Roma e la Juve. Con la prima è andata bene, con la seconda no. Ci sta. E ora? Ora si va avanti. Oggi tecnico e squadra si guarderanno negli occhi e faranno il punto della situazione. È stato così dopo la Juve, sarà così dopo il Napoli. Serve un chiarimento e serve in fretta. Adesso non ci sono più prove di appello. La Dinamo e poi chissà. Ma intanto pensiamo alla partita di Kiev, l’ultima chanche di un gruppo sballato e un po’ confuso. Evidentemente questa stagione ha succhiato anche un bel po’ di energie nervose.
    Ma oltre all’Europa sarà bene non perdere di vista il campionato. Il terzo posto è un’utopia, però attenzione a non scivolare troppo in basso. Il quarto e quinto posto garantiscono la partecipazione all’Europa League senza preliminari, il sesto posto obbligherebbe la Fiorentina a giocare due preliminari.