Campionato gettato al vento a metà marzo, a Cagliari una squadra svuotata. Così è dura arrivare a Bergamo per competere realmente

125



Una Fiorentina pessima perde a Cagliari senza mettere mai davvero in difficoltà la squadra di Maran. Una delle più brutte gare della stagione: in questo momento serviva ben altro

Svuotata, senza stimoli e brutta da vedere. La Fiorentina torna da Cagliari con le cose peggiori che potesse regalare la trasferta in Sardegna. La settimana corta si chiude come peggio non potrebbe. Il Cagliari surclassa la Fiorentina. Dal punto di vista del gioco, delle idee, del furore agonistico. La squadra di Pioli non è mai stata realmente in partita ed il gol di Chiesa nel finale non può bastare per togliere dalla bocca il sapore amaro della resa.

La settimana ha vissuto più che altro sul futuro del tecnico emiliano. La sua uscita pubblica dopo la partita contro la LazioHo già deciso il mio futuro, che non dipenderà dall’opzione in favore della società” si è prestata a molteplici interpretazioni. Ma è ormai palese che il ciclo Pioli sia giunto al capolinea. E’ successo spesso in passato, anche con tecnici che avevano raggiunto risultati migliori. Succederà di nuovo. Il problema è che, l’insinuare il dubbio pubblicamente ha avuto l’effetto di svuotare la squadra, ormai senza stimoli in campionato. Lontana, troppo, dalla zona europea. Lo sarà ancora di più al termine di questa giornata. L’obiettivo di Pioli era anche quello di togliere un po’ di pressione dai suoi ragazzi per spostarla su di sé. Effetto che ha funzionato in settimana, ma in campo la squadra non ha risposto come si aspettava il tecnico.

Quella della Sardegna Arena è stata una delle più brutte Fiorentina dell’anno. Spesso la squadra ha palesato limiti tecnici evidenti, ma la grinta ed il furore agonistico non sono mai mancate. Ieri sera è mancato tutto, stranamente.

Così facendo, e continuando a perdere terreno in campionato, è chiaro che la partita salva stagione resti quella di Bergamo. Circa quaranta giorni più avanti, con in mezzo una sosta e tante partite da giocare. Pericolosissimo affidare le sorti di una stagione ad una partita, per di più assolutamente complicata. La Fiorentina di adesso non può competere per andare a vincere a Bergamo. Questo è chiaro. Il tempo per rimettersi in carreggiata c’è, ma adesso occorre davvero cambiare registro. Non si può pensare di giocare una serie di ‘amichevoli’ in vista della Semifinale di ritorno di Coppa Italia. E non si può neanche pensare di vivere solo sulle giocate di Muriel e Chiesa.

Chiesa, a Cagliari, è stato addirittura triplicato in certe zone di campo. Muriel ha avuto un impatto straordinario sulla Fiorentina, di certo non si può pensare che segni un gol a partita. La squadra ha pagato le contemporanee assenze di Edimilson e Veretout, ma sulla bontà della rosa e delle alternative dovremmo aprire una parentesi lunga chilometri, che sarà sicuramente argomento dei prossimi mesi.

Adesso l’unico obiettivo è quello di ritrovare una condizione fisica discreta, liberare la mente e concentrarsi sul presente, senza pensare a quello che potrà essere il futuro. Che sicuramente, partendo da Pioli, sarà lontano da Firenze per diversi interpreti. Ma quest’aria da ultimo giorno di scuola (con in mezzo un esame di riparazione), quando siamo solo al 16 marzo, risulta piuttosto difficile da digerire.

125
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Purple
Ospite
Purple

Se non ci liberemo al più presto di Corvino, il nostro futuro sarà segnato per sempre…con lui a dirigere, Cognigni ha sempre voce in capitolo… lo volete capire o no? L’omo nero, non a caso chiamato così, dall’ex Direttore Pradè (colui che ci ha fatto divertire per 4 anni ad altri livelli in italia ed Europa

Purple
Ospite
Purple

Corvino a casa, subito

Mario number one
Ospite
Mario number one

Vado controcorrente la società prendendo un giocatore come muriel ..tra i 3 attaccanti al mondo , e forse più forte di Ronaldo il fenomeno ” ha dimostrato di vuol tornare competitiva ..unico ripeto unico errore commesso non capire che pioli è inadeguato ..altrimenti eravamo a giocarci minimo un 4 posto

Dogma
Ospite
Dogma

https://www.change.org/p/petizione-per-la-cessione-della-fiorentina-da-parte-della-famiglia-della-valle
Facciamogli arrivare il messaggio!!
Condividiamo il.link anche sui social.
Se poi la redazione gli lasciasse uno spazietto avrebbe sicuramente un maggior riscontro

Il lenzolaio
Ospite
Il lenzolaio

La mediocrità regnerà a lungo nella Fiorentina…. a partire dai 23 mila gonzi….

Nicola
Ospite
Nicola

Tutto programmato anche per il prossimo anno.
Hanno preso Traore e venderanno Veretout.
Hanno preso Rasmussen e venderanno Milenkovic.
Venderanno Chiesa facendoci credere che sarà lui a chiedere di andare perché non crede nel progetto. Ma voi cosa fareste al posto suo, stareste qui a farvi prendere per il sellino?
Quanto a Pioli, altro modesto, medaglina e tanti saluti.
Il prossimo anno stadio vuoto dalla prima domenica se rimangono questi cialtroni.

Il lenzolaio
Ospite
Il lenzolaio

Li sbagli …. 20 mila gonzi comunque il prossimo anno rinnoveranno l’abbonamento Alla mediocrità

Frank_eno
Tifoso
Noble Member
Frank Eno

Quello che mi fa più male non sono gli anni di mediocrità a cui abbiamo assistito, ma il fatto che la cosiddetta “fase di transizione” non abbia portato a nulla. Il prossimo anno sarà tutto da ricostruire da zero. Dovremo vendere gli unici 3-4 giocatori buoni che abbiamo per sostituire le altre 50 pippe portate da corvino. Sarà un nuovo anno zero, a cui seguiranno altri anni di transizione, e nuovi “anni zero”. Sempre andando a peggiorare, sempre abbassando l’asticella. Finché i tifosi della dellavallese non ci spiegheranno che, a causa del nostro bacino di utenza, del calcio moderno che… Leggi altro »

gianluca 71
Ospite
gianluca 71

cosa si aspetta prima di fare giocare qualche ragazzo?

gianluca 71
Ospite
gianluca 71

tutto come previsto.l’unica cosa che si poteva sperare era di vedere un gioco piacevole ma con questo allenatore ………

Mr.Pool
Member
Mr.Pool

Ricordo bene quando a fine campagna abbonamenti il nostro simpatico, competente,e mai arrogante corvino, dichiarò con un mezzo sorrisetto beffardo che “Firenze è con noi, è dalla nostra parte, anche quest’anno abbiamo 20,000 abbonati” Solo da questa frase avreste dovuto capire. Queste persone ( i Dv, cognigni e corvino) sono talmente distanti dal mondo del calcio-e da Firenze,anche di più-, che a loro interessano solo i freddi NUMERI..le altre mille sfaccettature che comporta il gestire un club di calcio, a loro non interessano. L’avevo detto ad inizio anno che per me uno dei modi più efficaci di fare capire a… Leggi altro »

Articolo precedenteBiraghi: “Momento un po’ così, dopo 3 mesi senza ko. Dobbiamo dare qualcosa in più”
Articolo successivoTragedia prima del fischio finale: muore un tifoso del Cagliari in Curva Sud
CONDIVIDI