Di Carlo: “Stasera servirà la massima attenzione. Classifica dei viola giusta”

3



L’ex tecnico del Novara ha parlato in vista del match di questa sera

L’allenatore Domenico Di Carlo ha parlato della sfida tra Frosinone e Fiorentina, ai microfoni di Radio Blu:

FROSINONE. “Il Frosinone è riuscito a tirare fuori un carattere che non aveva fatto vedere prima ed ora ha ripreso fiducia nei propri mezzi grazie ai due buoni risultati e giocando bene perciò il compito della Fiorentina è duro perché trova una squadra motivata che gioca in casa e un ambiente che la spinge. Perciò dovrà fare una partita con la massima concentrazione“.

ASPETTATIVE. “Un tifoso chiede qualcosa in più anche se la propria squadra è seconda e i tifosi fiorentini sono esigenti, ma la squadra viola sta seguendo un percorso con un progetto nuovo, ha un gioco e una sua dimensione e identità dati da Pioli già dallo scorso anno. Simeone certo che deve dare di più, ma lo vuole anche lui e per fortuna ha le spalle grosse. La classifica è comunque quella giusta per la dimensione, può migliorarla perché è una buona squadra con un buon gioco e un buon gruppo”. 

PJACA. “Purtroppo tutti vorremmo vedere il Pjaca preso dalla Juve ma non giocare per tanto tempo può condizionare, deve lavorare e dare tutto anche in allenamento”.

BENASSI. “E’ un giocatore forte, nel centrocampo a tre spacca le partite con l’inserimento e il tiro. Deve migliorare nel giocare più veloce in certi momenti, deve vedere la giocata prima. Se ha l’ambizione di tornare in Nazionale può essere una motivazione importante anche fare bene nella Fiorentina”.

3
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Marione
Ospite
Marione

Di Carlo taci, per pietà, solo tu vedi un bel gioco, secondo noi si fa pena. Se fossimo secondi, vorrebbe dire che siamo in serie B.
Abbozzala, pelatino

giordano
Ospite
giordano

pienamente d’accordo con il mister DI Carlo ma a noi manca un allenatore che sappia mettere insieme questi ragazzi

Giovanni
Ospite
Giovanni

Si benassi spacca le partite, vai a letto di carlo

Articolo precedenteVerso il Superclásico: le sensazioni di Simeone e Pezzella
Articolo successivoEx viola, Zaniolo: “Alla Fiorentina non ero mai stato al centro del progetto”
CONDIVIDI