Cassano, altro dietrofront: “Chiedo scusa a Verona, lascio il calcio”

82



“Non ho intenzione di lasciare il calcio semplicemente non me la sento di continuare con l’Hellas Verona… fisicamente sto benissimo come dimostrato nei 15 giorni di preparazione ma mentalmente ‬non sono stimolato a continuare in questo club! Ringrazio di cuore il presidente Setti… il ds Fusco, Pecchia e la squadra per la disponibilità concessa”. Lo ha scritto poco fa Antonio Cassano sul profilo facebook della moglie Carolina Marcialis.

Aggiornamento ore 18: ecco il nuovo messaggio di Cassano, con nuovo dietrofront: “Al contrario di quanto apparso sui profili social ufficiali di mia moglie, vorrei precisare quanto segue. Carolina ha sbagliato, dopo averci pensato e riflettuto alla fine ho deciso: Antonio Cassano non giocherà più a calcio. Chiedo scusa alla città di Verona, a tutti i tifosi, al presidente Maurizio Setti, al direttore sportivo Filippo Fusco, all’allenatore Fabio Pecchia, ai miei compagni di squadra e allo staff medico e tecnico. Per un uomo di 35 anni sono le motivazioni a dettare la vita, e in questo momento sento che la mia priorità è rappresentata dal fatto di stare vicino ai miei figli e a mia moglie”.