Castrovilli, quel viaggio in auto in una sera d’inverno… Tra sogni e speranze che adesso sono realtà

10



Ieri la convocazione in Nazionale maggiore, la prima, per il talento pugliese della Fiorentina. Grande gioia in casa Castrovilli, un sogno che si avvera

Gennaio 2017 – Novembre 2019. Sembra passata una vita, da quella sera d’inverno nella quale Gaetano Castrovilli arrivò a Firenze. In auto, dalla Puglia, con il padre e con lo zio. Una tirata unica, tanti chilometri percorsi. E chissà cosa pensò durante quell’interminabile viaggio. Sogni e certezze si mischiavano nella testa di un ragazzino di circa vent’anni. Arrivò al centro sportivo che era quasi sera, uscì quando fece buio. Quella, sera, era il 23 gennaio 2017, la Fiorentina mise le mani su uno dei talenti emergenti del calcio italiano.

Di strada, da quella sera in avanti, ne ha fatta tanta. La Primavera viola, da protagonista assoluto. Dopo la parentesi dell’anno prima al Torneo di Viareggio, una seconda parte di stagione di qualità. Titolare per mister Guidi, fino alla finale Scudetto persa 2-1 contro l’Inter. Lacrime, le prime di una carriera che stava decollando.

Il prestito alla Cremonese è il trampolino di lancio che serviva per emergere nel calcio professionistico. Prima stagione positiva, il sigillo arriva durante il secondo prestito. Esperienza di un anno fa, con gol ed assist, in una posizione più avanzata rispetto a quella attuale.

Il resto è storia recente. E’ storia di un ragazzo talmente timido da essere in difficoltà persino davanti ai microfoni della stampa. Rispettoso, è entrato in punta di piedi nello spogliatoio e si è fatto subito ben volere da tutti. Spesso con Chiesa, ma ha colpito Ribery, che non lo molla un attimo durante gli allenamenti. Consigli, suggerimenti, idee. Uno come Ribery non si innamora calcisticamente di  un giocatore qualsiasi.

Tre gol e due assist, fino ad arrivare a ieri pomeriggio, quando nella sede viola è arrivata la convocazione in Nazionale maggiore. Due nomi: accanto a quello di Chiesa c’era quello di Castrovilli. Altro sogno realizzato, dopo l’esordio ed il primo gol in Serie A. Stavolta si vestirà d’azzurro. In bocca al lupo Gaetano, di strada ne hai fatta tanta, ma quella più bella da percorrere inizia adesso.

10
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Amicocatopleba
Tifoso
amicocatopleba

Dopo Baggio avevo detto che non mi sarei più innamorato di nessun calciatore e devo dire che ci sono quasi riuscito. Quasi. Diciamo che Rui Costa e Batistuta ci hanno messo del loro per farmi innamorare. Ora è arrivato questo ragazzo…serio, pacato, umile e gran giocatore. E insomma…mi sa che ci ricasco.

Andrea61
Ospite
Andrea61

In bocca al lupo a questo meraviglioso ragazzo sia come persona che come calciatore ti auguro tutto il bene possibile Chiesa impari da te come ci si comporta nella vita

furio
Ospite
furio

Se come Ulisse riesce a resistere al canto delle sirene, che già son partite dai giornalisti, turandosi le orecchie e pensando solo alla sua squadra allora ha tutte le possibilità di diventare un Campione altrimenti rischia di restare a metà come il Berna e Chiesa

Stefano Viareggio
Ospite
Stefano Viareggio

Speriamo rimanga sempre questo e non si faccia bacare la testa, come qualcun altro, tipo il numero 25

Paolo Carrara
Ospite
Paolo Carrara

Per un vecchio, ed ingenuo come me questa storia è bellissima, ma temo fortemente che in un prossimo futuro venga guastata dalla vile moneta. Allora , visto il carattere del ragazzo, sarebbe
una delusione ancora più grossa di quella patita col mio conterraneo Berna !!!!

Vecchio Tifoso
Ospite
Vecchio Tifoso

Bell’articolo, condivido in pieno.

Maurizio milano
Ospite
Maurizio milano

Meraviglia

Marco Latina
Ospite
Marco Latina

Forza Castro, fai vedere chi sei!!

Esperto
Ospite
Esperto

Una delle tante macerie lasciate da Corvino!

par
Ospite
par

La mia speranza che che la strada la faccia in Viola!!!!! Ho solo paura che le speranze si frantumino davanti alle offerte vergognose di certe squadre e che l’ amore di una città venga “tradito” come purtroppo è successo poco tempo fa ( vedi Bernardeschi) o sta succedendo ora ( vedi Chiesa)!!!!
Grande Castro sono molto contenta per te te lo meriti mi sembri proprio un bravo ragazzo oltre che un giocatore fortissimo! Poi…….quel che sarà sarà ma la musica è cambiata in Fiorentina e i giocatori forti non sono più solo ghiotte plusvalenze!!!!!

Articolo precedenteSerie A, il Sassuolo porta a casa il derby emiliano col Bologna
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI