Castrovilli, una stagione in grigiorosso per vestire la maglia viola la prossima stagione

7



Il gol alla prima giornata di campionato contro l’Avellino era il preannuncio della stagione di Gaetano Castrovilli, il classe 1997 di proprietà della Fiorentina in prestito alla Cremonese. Il talento di Canosa di Puglia è sicuramente il giovane che sta facendo meglio tra quelli in prestito di proprietà del club gigliato. La sua stagione in grigiorosso dice ad oggi 24 presenze, di cui la metà da titolare.

Cosa normale per un ragazzo al primo anno vero di Serie B, anche se a Bari qualche anno fa aveva già assaggiato il sapore della cadetteria. Dopo un girone d’andata passato soprattutto a subentrare dalla panchina per dare vivacità all’attacco dei lombardi nell’ultima mezzora, Castrovilli da febbraio ha convinto Attilio Tesser ha dargli piena fiducia, costringendolo anche a variare il modulo di gioco, passando dal 4-3-1-2 al 4-3-2-1 pur di farlo giocare.

Chi invece la fiducia non gliel’ha mai tolta è stato invece il ct dell’Under-20, Federico Guidi che lo ha sempre convocato sin qui con la selezione azzurra, avendolo conosciuto la scorsa stagione con la Primavera.

In questa stagione molti addetti ai lavori hanno tessuto gli elogi al talento pugliese, tra cui anche Zdenek Zeman, che ha sottolineato la tanta tecnica a disposizione dell’attuale numero 6 della Cremonese.

Un solo gol e quattro assist in questa stagione ma tante buone prestazioni a ridosso delle due punte, condite da verticalizzazioni, tunnel e colpi di tacco che lo mettono senza ombra di dubbio tra i giovani più promettenti del panorama calcistico italiano. La cosa che più colpisce nel vederlo all’opera è come riesca a giocare con così tanta eleganza, essendo comunque 180 cm dimostra ogni volta un’ottima tecnica nello stretto e buona visione di gioco. Uno stile di gioco che somiglia molto a quello degli enganche sudamericani come Kaka o Pastore, sarà anche per quella passione per il ballo e per il reggaeton che lo accompagnano da quando era giovanissimo.

Quest’estate con ogni probabilità farà il ritiro con la prima squadra della Fiorentina e potrebbe presentarsi l’occasione di rimanere, vista anche la poca qualità e fantasia messa in mostra sin qui dalla squadra di Pioli. Un giovane che  ha colto subito l’occasione per mettersi in luce ,che ha fatto vedere in questa stagione una parte del suo talento, ma che può crescere ancora tanto, magari ricoprendo il ruolo di mezzala e imparando a sacrificarsi, diminuendo le pause dentro l’arco dei novanta minuti.

Corvino stravede per lui, Antognoni lo ha indicato come suo erede. Toccherà a Gaetano fare un ulteriore passo nel suo percorso di crescita per prendersi quella maglia viola, con la quale ha brillato per adesso solo a livello di Primavera.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Mark
Ospite
Mark

È da prima squadra……basta acquisti inutili..senza fare i nomi di vari giocatori presenti in rosa. Lanciamo i nostri giovani!

Tano
Ospite
Tano

Non va bene, salta l’uomo e crossa al centro a qualsiasi costo..a noi serve gente che sbaglia i controlli e regala rimesse dal fondo

REM
Ospite
REM

Giusto non fa per noi. Poi non sa neanche fare il terzino!! Poi é giovane e di proprietá padre Piolo questi prospetti non li puó vedere. E poi c’é il modulo fisso che non si puó mai cambiare..
Potrebbe fare la panchina e aspettare che le sostituzioni programmate saltino per indisponibilitá di qualcuno

enzocremona
Ospite
enzocremona

l’ho seguito: le doti ce le ha ma è leggerino e incostante

Conte Ugolino
Ospite
Conte Ugolino

Frega nulla di Corvino, ma se lo dice Antognoni ci credo!!

La voce della verità
Ospite
La voce della verità

Mi ricorda un articolo che venne fatto per un certi Di Tacchio, che attualmente dovrebbe essere capitano e numero 10 della nazionale italiana, giusto ?

Certi articolai sarebbe meglio farli a posteriori che a priori, visto che le variabili nel calcio professionistico sono talmente tante che se erano tutti bravi a vedere i futuri campioni con anni di anticipo, a quest’ora erano tutte squadre di fenomeni…

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
ALE68LEBAGNESE

e’ forte,a me piace molto

Articolo precedenteFirenze ci crede, contro il Napoli per la grande impresa
Articolo successivoFiorentina aggrappata a Milan Badelj
CONDIVIDI