Catania-Fiorentina, l’ALFABETO VIOLA: la prima di Matri

    0



    Alfabeto ViolaCatania-Fiorentina, ci siamo. Prima giornata del girone di ritorno per i viola che saranno di scena al Massimino alle 15:00. Questo l’alfabeto viola di Catania-Fiorentina:

     

    A come AL MASSIMINO NON E’ MAI FACILE: L’ultimo risultato utile per i viola è lo 0-0 del 2010/11. Ko l’anno scorso e ko due anni fa. Tre sconfitte nelle ultime 4 edizioni di Catania-Fiorentina. L’ultima vittoria gigliata risale al 2008-09, quando a segno andarono Jovetic e Zauri.

    B come BERGESSIO – BARRIENTOS A lungo quando uno quando l’altro sono stati accostati alla Fiorentina. Montella li conosce molto bene, e oggi saranno loro due i maggiori elementi di pericolosità per la difesa viola. 

    C di CROSSATE PER MATRI Con Matri in mezzo all’area la Fiorentina potrà tornare a fare dei cross un’arma fondamentale per il suo gioco. Vargas da una parte e Cuadrado dall’altra con l’aggiunta dei cross di Borja Valero e Pasqual al rientro. Ora in mezzo all’area c’è chi la può buttar dentro. 

    D come DAINELLI PER LA DIFESA Potrebbe tornare in viola il difensore del Chievo. La sua esperienza male non farebbe, conosce l’ambiente e sarebbe un ottimo uomo spogliatoio, e che sta facendo anche un’ottima stagione a Verona. Se tornasse, sarebbe sicuramente il benvenuto

    E come EX Montella torna di nuovo a Catania dopo aver fatto il primo record di punti dei siciliani in Serie A, poi battuto da Maran. Pulvirenti quel giovane allenatore non lo voleva proprio dare via, tanto che Pradè fu costretto a girare in Sicilia il giovane Salifu. L’anno scorso il presidente siciliano al fischio finale saltò come un grillo per 10 minuti, perchè battere Montella era per lui una soddisfazione immensa. Quest’anno i problemi in casa Catania sono ben altri, ma voglia di fare uno sgambetto al tecnico viola ce n’è e come. Da ex vi torna anche Juan Manuel Vargas, che ad oggi è ancora il giocatore più pagato in uscita per il Catania con i 12 milioni che Corvino versò al Catania.

    F come FATTORE CAMPO: Sarà anche ultimo in classifica il Catania, con soli 13 punti all’attivo, ma tutti conquistati tra le mura amiche. 3 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Ha perso solo contro Inter e Milan la squadra siciliana, che segna poco è vero, ma in casa concede poco. Occhio a non sottovalutare l’impegno.

    G come GOMEZ, L’UNO E L’ALTRO..Mario sta continuando a lavorare per rientrare..(Ma quando rientra?)..Due volte al giorno, cercando di guarire da questa maledetta infiammazione e di porre fine la suo calvario..L’altro è il Papu, obiettivo di mercato viola da sempre, da quando è arrivato Montella a Firenze ancor di più, ma che il Metalist non vuol dar via. Lui tornerebbe di corsa a Firenze..ma dall’Ucraina fanno sapere che ci vuole il denaro, non meno di 7-8 milioni..E per ora, la sensazione, è che di Gomez a Firenze ne vedremo uno solo, e si spera anche a breve

    H come HABEMUS CENTRAVANTI Dopo l’infortunio di Gomez e quello di Rossi finalmente la Fiorentina potrà schierare un centravanti oggi a Catania contro i siciliani. Alessandro Matri è pronto a sorprendere. Obiettivo fare almeno una decina di gol, a cominciare già da oggi. Le sue reti servono come il pane ad una squadra rimasta orfana dei due suoi migliori attaccanti. 

    I di IL PROGETTO CONTINUA Senza Rossi e Gomez ecco arrivare Matri, Anderson e Rosati in una settimana. E potrebbe non essere finita qui. La scalata dei viola continua. Il monte ingaggi gigliato è salito intanto quasi a 60 milioni di euro. La voglia di portare in fondo questa stagione da protagonisti c’è tutta. Terzo posto nel mirino, Europa League e Coppa Italia. La Fiorentina ha voglia di vincere

    L di LA STELLA DELLO UNITED Anderson, 31 milioni di euro. Tanto fu pagato nel 2007 il 19enne Anderson dallo United. Ora arriva in viola in prestito con diritto di riscatto a 6 milioni di euro. Qualche problema fisico di troppo per lui, ma se torna quello che fu, bè, sarebbe un altro incredibile colpo di Pradè-Macia..

    M come MATI SCALA POSIZIONI Sempre meglio il cileno. Il suo rendimento è in costante crescita. Continuità trovata, prestazioni ottime, e Mati Fernandez anche oggi potrebbe partire titolare al posto di Aquilani che non è al 100%, ma di solito è sempre stato un intoccabile. E Mati scala le gerarchie.

    N di NIENTE LODI per il Catania. A lungo seguito dai viola alla fine il centrocampista ex Genoa è tornato in Sicilia. Ha segnato 2 volte in 7 gare contro i viola, ed è subito tornato ad essere il cervello del gioco siciliano. Ma oggi non ci sarà, un pericolo in meno per la Fiorentina.

    O come ORA TOUR DE FORCE Da qui in avanti non ci si ferma più, senza più soste. La Fiorentina si fermerà ancora meno degli altri. Oggi a Catania, giovedì il Siena, domenica il Genoa, poi sabato a Cagliari, e martedì l’eventuale semifinale di Coppa Italia, sabato di nuovo in campo a Bergamo e martedì di nuovo eventuale Coppa Italia etc etc..Poi ci sarà anche l’Europa League…ci sarà da divertirsi.

    P di PIU’ DUE PUNTI rispetto all’anno scorso. La Fiorentina di Montella sta migliorando la Fiorentina di Montella, quella che fino all’ultima giornata si è giocata l’accesso ai preliminari di Champions. Peccato che davanti corrano come dei dannati, ma ciò che sta facendo questa squadra è qualcosa di incredibile.

    Q di QUATTRO TRE TRE DI FRONTE Moduli speculari tra Catania e Fiorentina..Non segnano molto i siciliani che hanno il peggior attacco del campionato, ma occhio..anche se di fronte ci sarà la seconda peggior difesa del torneo, che è tutt’altro che insuperabile.

    R di RINAUDO..UN ALTRO? Non è lo stesso che ha azzoppato Rossi, è un altro il Rinaudo che oggi Maran potrebbe mandare in campo contro la Fiorentina. Cattivi pensieri, cattivi ricordi, dove una favola straordinaria divenne un incubo, l’ennesimo per la carriera di Pepito Rossi. 

    S di SARACINESCA NETO Non subisce gol da 5 gare il portiere viola. Torino, Chievo, Livorno, Sassuolo, Bologna sono rimasti con lo 0 nel tabellino. Norberto Murara prova a sorprendere ancora. 

    T di TORNARE A VINCERE Dopo il pareggio di Torino la zona Champions è adesso a 5 lunghezze. Il Napoi sarà impegnato a Bologna, la Fiorentina deve tornare a vincere. 

    U di UN GIRONE FA, Rossi segnava il primo gol dal ritorno in Serie A, Gomez centrava un palo a porta vuota, e la Fiorentina iniziava la sua corsa in questa ottima stagione tra mille difficoltà. Un girone dopo la Fiorentina riparte da Matri per migliorarsi ancora. 

    V di VEDI BORJA E TI ESALTI Borja Valero è sempre più leader di questa Fiorentina. 5 gol, 7 assist, record di passaggi..Si affida a lui la Fiorentina di Montella per il suo gioco tiki-taka. Con un rinnovo che ormai è cosa fatta, e chi lo vorrebbe fare sindaco..E’ sempre più Borja show. 

    Z di ZERO ALIBI oggi per il Catania. Dopo aver cambiato allenatore in Sicilia vogliono i tre punti a tutti i costi. Sarà una guerra