Catania-Fiorentina, le squadre ai Raggi X: 100% dei punti del Catania in casa

    0



    Fiorentina-CataniaIl ritorno di Rolando Maran è l’incognita che falsa un po’ i dati. Con lui nella prima parte di stagione i siciliani avevano totalizzato 5 punti in 8 giornate per una media di 0,63 punti a partita. Con De Canio la media punti è stata di 0,73 con gli 8 punti conquistati dai siciliani in 11 partite. De Canio aveva dunque addirittura fatto meglio di colui che aveva sostituito prima, e dal quale è stato sostituito dopo il ko 1-4 in casa contro il Siena. 

    Il Catania è ultimo in classifica con 13 punti (come il Livorno) conquistati in 19 gare con 3 vittorie, 4 pareggi e 12 ko. Ha segnato solo 13 reti, ed è il peggior attacco della Serie A, mentre di gol ne ha subiti 34, seconda peggior difesa del campionato dopo il Sassuolo. La Fiorentina è invece al quarto posto in classifica con 37 punti, più del doppio dunque, frutto di 11 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte. Ha il quinto miglior attacco del campionato con 34 gol segnati, mentre è la terza miglior difesa del torneo con 20 gol subiti.

    In casa il Catania ha ottenuto tutti i suoi punti fin qui messi a referto. 3 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Ha vinto contro Bologna, Udinese e Chievo, pareggiato contro Parma, Genoa, Sassuolo e Verona, perdendo contro Inter e Milan. Al Massimino ha mantenuto la propria porta inviolata in 6 gare su 9, tanto che tra le mura amiche i rossoazzurri hanno la terza miglior difesa del campionato. A segno sono andati in 5 occasioni su 9, ma con 7 reti all’attivo in casa sono il peggior attacco della Serie A per quanto riguarda le gare in casa. 

    La Fiorentina fuori casa ha la miglior difesa del torneo con 8 gol subiti. Ha messo a referto 17 punti con 5 vittorie, 2 pareggi e 3 ko. Ha segnato quasi sempre, tranne che a Torino col Toro, a Roma con la Lazio e a Udine contro l’Udinese con 14 gol all’attivo fuori casa. 

     

    Nelle ultime tre partite di campionato la Fiorentina ha segnato solo due gol, ma allo stesso tempo nelle ultime 4 di campionato non ne ha subito alcuno di gol. Striscia che si allunga di una ulteriore gara con quella di Coppa Italia.

    In media la squadra di casa segna 0,7 gol a partita, peggior dato della Serie A mentre i viola ne segnano 1,8 a gara, quinto miglior dato del campionato.

    Tira in media 13,7 volte a partita la squadra di Montella, 7° dato del campionato, che diventa 6° miglior dato per tiri nello specchio, 5,4 di media a partita. Il Catania tira poco invece, 10,8 volte a partita, quintultimo dato del campionato, che diventa terzultimo per tiri in porta con 3,6 di media.

     

    La Fiorentina è tornata regina del possesso palla del campionato con 30’10’’. Gioca 652,1 palloni a partita, terzo miglior dato della Serie A, e ha il 72,1% di percentuale di passaggi riusciti. Squadra che fa della tecnica e del palleggio la sua forza dunque, quella viola, mentre il Catania è la squadra che fa meno possesso palla del campionato con 21’32’’. E’ anche la squadra che gioca meno palloni di tutta la Serie A, 481,4 a partita, con anche la peggior percentuale di passaggi riusciti 59,3%. Tecnica fina contro cuore e volontà, insomma. 

    La Fiorentina è anche la squadra che in campionato ha la più alta supremazia territoriale media con 13’49’’, che tradotto vuol dire schiacciare gli avversari nella propria metà campo senza subire, Il Catania in questo dato è sestultimo con 08’52’’. E’ sesta invece per pericolosità la squadra viola con il 57,6%, mentre il Catania è ultimo con 36,4. 

     

    Occhio agli effetti benefici che di solito il cambio di panchina porta ed all’effetto Massimino, che non accetta più passi falsi. Ma a Catania, dopo il pareggio di Torino col Toro, la Fiorentina deve tornare a vincere.