Ceccherini: “Sentivamo pressione, vittoria una liberazione. Pjaca non è triste, Mirallas più sciolto”

5



Il difensore della Fiorentina si racconta a 360°: “Che liberazione la vittoria con l’Empoli. Con il Milan sfida che sa di rivincita. Io, livornese che non sa nuotare”

Federico Ceccherini, difensore della Fiorentina, era ospite in studio ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue dichiarazioni: Empoli? Siamo tutti molto contenti, la vittoria mancava da due mesi e mezzo ed è normale che ci fosse un po’ di dispiacere. È stata una liberazione. Esordio? La prima partita ero parecchio teso, anche nella prima in casa nei primi minuti la tensione s’è vista da parte di tutti ma anche da parte mia. Dopo il gol subito però ci siamo sbloccati e abbiamo fatto una buona partita. Ruolo? Ho giocato anche terzino ma non di spinta ma di contenimento, penso solo alla fase difensiva. Ho fatto ciò che mi ha chiesto il mister. Già con il Sassuolo avevamo fatto vedere che non ci stavamo. Con l’Empoli, poi, il gol di Kevin prima dell’intervallo è stato importantissimo: ci siamo sbloccati a livello mentale”.

SULLA FIORENTINA.Critiche alla squadra? Sentivamo la pressione, è normale dopo due mesi e mezzo senza vittoria. Ognuno la vive in modo suo, c’è chi prende le critiche come stimolo e chi magari è un po’ più chiuso e subisce la situazione. La squadra gioca male? Tante volte c’è mancato il guizzo finale, come a Frosinone o a Bologna, ci sono mancati i gol per chiudere la gara. Con un risultato diverso anche i giudizi sarebbero stati differenti. “Possesso palla della squadra diminuito? Dipende molto da noi: visto che non riuscivamo molto a fare gol con il possesso palla abbiamo cercato di verticalizzare molti palloni per trovare più spesso gli attaccanti.  Torna Milenkovic? Cercherò di farmi trovare pronto”.

MILAN. “Andiamo a San Siro consapevoli che mancano tre partite alla fine del girone d’andata. Il Milan è in difficoltà ma anche le riserve dei rossoneri sono molto importanti. Vorranno mettersi in mostra e far bene. Preparazione verso San Siro? Dopo queste tre partite ci sarà un bilancio importante, però abbiamo affrontato benissimo la settimana, le cose venivano più facilmente e c’erano più sorrisi. Può farci far bene a Milano”.

Assenze del Milan? Il centrocampo è dimezzato, ma davanti hanno Suso, Higuain, Cutrone. Sono calciatori che in qualsiasi momento possono sbloccarsi e fare la differenza. Dobbiamo metterci qualcosa in più per far proseguire il loro digiuno. Rivincita per ciò che è successo in estate con i rossoneri in EL e noi esclusi? C’è un po’ di rabbia e di voglia di rivincita, anche per la partita dell’anno scorso a Milano che non è andata giù ai miei compagni”.

LE AVVERSARIE PER L’EUROPA.Occasioni perse? Certo, guardando i video viene tanto rammarico perché la classifica è corta e quei punti in più ci avrebbero fatto fare un balzo enorme in classifica. Concorrenti per l’Europa? Atalanta, Torino e Sampdoria sono le nostre rivali per l’obiettivo finale. Nel girone di ritorno dobbiamo riuscire a far meglio: sapendo delle nostre potenzialità e di come ci alleniamo possiamo metterle in grande difficoltà. L’Atalanta fisicamente è la squadra messa meglio in campo. Le big? Le abbiamo affrontate quasi tutte in trasferta, soprattutto in casa possiamo giocarcela con tutti”. 

I COMPAGNI. “Qui mi trovo benissimo, i compagni sono splendidi. Tutte persone umili, così come l’allenatore e lo staff. Mirallas? Sta bene fisicamente, in più questi due gol lo hanno sbloccato mentalmente ed ora è più sciolto nelle giocate. Pjaca triste? In campo non è così: lavora molto bene, con noi sorride, ovviamente anche lui subisce il momento. Preparazione diversa per l’Europa? Avevamo fatto un programma fisico diverso, per essere subito pronti. Però adesso fisicamente stiamo bene”.

FUORI DAL CAMPO. Social? La mia ragazza è molto social, mi riprende ovunque. Stiamo vicini a Ponte Vecchio, è un posto perfetto. Fortnite (un gioco online, ndr)? Il mio nickname è il mio nome e il numero, i tifosi possono cercarmi e giocare con me. Curiosità? Nonostante sia livornese non so nuotare bene, mi prendono tutti in giro (ride, ndr). Fantacalcio? Lo faccio con gli amici, ma quelli che giocano contro di noi non li metto mai”.

5
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Lucatorto da Riotorto
Ospite
Lucatorto da Riotorto

Pjaca non è triste, certamente, quelli tristi siamo noi tifosi che anche quest’anno, come in passato, vinceremo il prossimo. E vai!!!!!!!!!!!!!!

Japa
Tifoso
Japa

Grande Ceccherini, sono convinto che abbia anche grandi margini di miglioramento! spero che resti in Viola a lungo, per quanto riguarda pjaca, ci credo che non sia triste, guadagna un botto e non fa una sega !!

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

È la sorpresa più bella del mercato all’ultimo tuffo. Se parliamo solo di piedi è il miglior difensore della Fiorentina.

Noni
Tifoso
Massimo

X che l’allenatore più lesso di tutti dove a capitare a noi? Veretut l’anno scorso ha fatto un gran campionato e anche sei gol e lui il sogno lesso PIOLI cosa fa quest’anno…gli cambia ruolo , io pioli non lo sopporto e spero si tolga dai piedi al più presto e la nostra rovina

Marione
Ospite
Marione

Mi piace questo ragazzo, è serio.
Non condivido però che sia un bene giocare in casa contro le big perchè difficilmente vinceremo; i pareggi non servono..

Articolo precedenteCinquini: “Simeone non sta replicando le prestazioni della stagione passata”
Articolo successivoObiettivi, Rog può partire a gennaio. In pole c’è il Parma
CONDIVIDI