Centrocampo a 5 per alleggerire la difesa: possibile cambio modulo verso il Torino

    0



    Sousa Milan LA COPERTA è corta in difesa, ma a centrocampo adesso il rischio è di scoprirsi comunque. Già, perché all’assenza di Badelj si aggiungerà sicuramente quella di Vecino – ieri ammonito e quindi squalificato perché in diffida – e quella probabile di Alonso, uscito in barella con una caviglia dolorante. Quindi domenica prossima contro il Torino bisognerà inventarsi qualcosa per presentare una mediana in grado di essere comunque competitivi, magari spostando Borja Valero sulla linea di centrocampo, accanto a Suarez, magari aggiungendo un uomo in più, magari Mati.

    CAMBIARE modulo, in questo momento, potrebbe essere la scelta migliore, considerato le difficoltà anche fisiche che la squadra sta incontrando. Mantenere la linea a tre in difesa – sempre che il mercato regali il primo squillo – è un obbligo, per quanto detto sopra, ma una linea a cinque lì dove nasce il gioco è diventata una priorità. Pasqual a sinistra, con accanto Borja Valero, mentre sulla corsia opposta Bernardeschi affiancato da Mario Suarez, mentre le chiavi del gioco potrebbero essere affidate a Mati. Davanti Ilicic e Kalinic, oppure Babacar.

    AL DI LÀ dei nomi – le scelte sono quasi obbligate in tutti i reparti, con il solo attacco che può offrire alternative – in questo momento pare essere più urgente trovare un’alternativa di gioco. Alternativa che potrebbe proprio nascere da un assetto differente che mescoli le carte anche agli avversari che ormai sembrano aver individuato le contromosse giuste per seccare le idee della Fiorentina. Non può essere un caso che i tiri nello specchio della porta, – in due partite – si contino sulle dita di una mano.