Cerci: “Orgoglioso di essere l’unica ala italiana. Sogno di giocare la Champions”

    0



    CerciL’ex esterno viola Alessio Cerci ha parlato a La Stampa del proprio momento al Torino e in Nazionale italiana: “Sono orgoglioso di essere l’unica ala del calcio italiano – spiega Cerci – . Tolte Roma e Napoli, le altre, Juve compresa, preferiscono i terzini. Avrei più chanche all’estero. Spalletti e Capello mi davano spazio, ma se ne andarono… Giocavo d’istinto, forse è un peccato. Futuro? Al Torino c’è un ambiente che mi ha dato molto ma l’ambizione è giocare la Champions, è il sogno di tutti. Abbiamo fatto il salto di qualità grazie ad acquisti giusti, ora siamo settimi, l’obiettivo però è una bella salvezza. Poi vediamo. Ventura? Ha fatto molto per me e mi ha trovato la posizione, ma cosa faccio in campo è roba mia, sono felice che i nostri tifosi riscoprano ambizioni assopite da tempo”.