Cesare Natali: “Mi pare non ci sia una linea guida dettata dall’alto con una società forte”

3



Cesare Natali, doppio ex di Fiorentina e Torino, ha parlato a Lady Radio, ripartendo dal momento difficile della Fiorentina: “Mi pare non ci sia una linea guida dettata dall’alto con una società forte e una personalità che la Fiorentina ora, mi dispiace dirlo, non sembra avere. Una proprietà forte, dopo la partita di giovedì, si presenta in conferenza confermando l’allenatore e poi i giocatori devono prendersi le proprie responsabilità”.

Sul rapporto squadra-Paulo Sousa: “Nessun giocatore va in campo per giocare contro l’allenatore. Nelle espressioni dei giocatori in campo giovedì vedevo passività. Ognuno gioca per sé, perchè se ognuno fa la sua prestazione la vittoria è la somma delle prestazioni. Il ciclo è tale se è vincente, altrimenti si tratta di periodo”.

Sui leader di adesso rispetto al passato. “Nel 2011 c’è stato un miracolo calcistico a Firenze. E’ stata una annata dura ma volevamo portarla alla fine positivamente tutti. Quest’anno invece, vuoi per un mercato non all’altezza delle aspettative dell’allenatore, vuoi per altri motivi, non è stato fatto quanto Firenze invece si poteva aspettare. Cesare Prandelli si affidò a noi”.

Su Gonzalo: “Gonzalo Rodriguez è il capitano, un giocatore fondamentale. Solo a Firenze si parla di giocatori in scadenza e che non rinnovano. In tutte le altre città non vengono affrontati i rinnovi in questo modo. Già da ottobre o novembre esce il fatto che la proposta è insoddisfacente, poi tutto viene interpretato anche in città. Difesa? Non è l’annata migliore per Gonzalo, ma resta buon giocatore, così come Astori. Lo stesso Sanchez ha fatto abbastanza bene. Credo che i gol vengono dal’atteggiamento e passività, non da errori di singoli”.

3
Commenta la notizia

avatar
1 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
Conte UgolinoIrBudelloDiToPaCALENZANO Recent comment authors
ultimi più vecchi più votati
CALENZANO
Tifoso
CALENZANO

Il messaggio che la socieat’ ha lanciato a luglio scorso, non rinnovando al capitano, ha destabilizzato lo spogliatoio. A Roma secondo voi perche’ rinnovano a Totti? Sai quanti ne trovan meglio piu giovani ora? Meditate

IrBudelloDiToPa
Tifoso
Marco

ma che siete diventati tutti maestri di yoga che ogni 2 messaggi c’è uno che vuol far meditare?

Conte Ugolino
Ospite
Conte Ugolino

ancora prima un bel messaggione lo avevano dato ad agosto 2015 quando hanno fatto scendere Savic dalla scaletta dell’aereo per New York perché lo avevano venduto dopo che Sousa aveva detto che era fondamentale; poi: “non ci faremo trovare impreparati”, Benaoulane a gennaio e via rotolando sempre più verso il basso

Articolo precedenteDÌ LA TUA – Ghiacciopucci: “I Della Valle garantiscono qualità”
Articolo successivoFiorentina-Torino, il Franchi non sarà deserto: attesi 25mila spettatori
CONDIVIDI