Cesari a Fi.it: “Arbitri, più coerenza. E le designazioni…”

    0



    Antonelli NetoAll’indomani di Fiorentina-Genoa, continuano polemiche e proteste per l’arbitraggio dell’esordienti Tommasi e dei suoi assistenti nel posticipo del Franchi. Rigori discussi, gol in fuorigioco, reti annulate… insomma, un pacchetto completo. Per capire e valutare meglio l’arbitraggio di Tommasi, Fiorentina.it ha contatto l’ex arbitro Graziano Cesari, che non si è risparmiato nel giudicare l’operato del collega: “Tommasi? Era partito discretamente bene, applicando lo stesso metro ai due rigori. Poi si è disunito terribilmente, a partire dal gol di Antonini. Era di pochi centrimetri il fuorigioco, d’accordo, ma non si spiega l’incoerenza, perché mi sta bene nel dubbio non fischiare, ma allora bisogna convalidare il gol di Aquilani nel secondo tempo.” E, alla domanda se fosse giusto o meno designare un esordiente per un match importante per la Champions League, ha risposto: “Assolutamente no. Poi un posticipo, che è la partita con tutti gli occhi addosso… Tommasi è giovane come esperienza nel ruolo, non come età anagrafica, e dunque andava fatta una scelta diversa. Le parole di Montella, purtroppo, sono un film già visto e questo mi preoccupa… Complotti? Non credo assolutamente, ma una serataccia per tutto il pacchetto arbitrale e mi auspico più attenzione nelle designazioni.