Champions League, la Fiorentina di rincorsa ci può arrivare…

0



Grandi, Eroici, Fantastici!!! La gara, la prestazione della Fiorentina al Meazza contro l’Inter e la vittoria conquistata in nove contro undici, dimostra che Montella e la società sono riusciti a creare, a forgiare, un gruppo di grande personalità, con spirito di sacrificio fuori dal comune, con tanta voglia di fare bene, di vincere. Non era una operazione semplice ma la serata di San Siro ha confermato tutto questo.
Una Fiorentina adesso lanciata, una Fiorentina di rincorsa che può centrare tutti gli obiettivi. Anche il terzo posto, anche il secondo posto. E’ la classifica che lo dice, sono le prestazioni di Salah e compagni, sono le avversarie. E chi è di rincorsa è sempre favorito. Alla fine anche la vicenda del Parma potrebbe avere un risvolto positivo (in termini di classifica sulla Roma) per i viola anche se la sconfitta del 6 gennaio scorso al Tardini è stata ‘grave’. Fiorentina protagonista, Fiorentina in corsa su tutti e tre le competizioni. Grazie anche al lavoro della società, di Pradè e Macia che alla fine sono riusciti (dove non c’erano riusciti in passato) a dare a Montella in pratica due squadre.
L’arrivo di Salah ha cambiato senza dubbio volta alla Fiorentina. La cessione di Cuadrado poteva avere contraccolpi negativi, invece l’egiziano è stato un vero e proprio ‘crack’ positivo.
Sarà un investimento oneroso, che potrà inficiare parte del prossimo mercato, ma la Fiorentina adesso non deve perdere tempo e riscattare il giocatore dal Chelsea. L’ingaggio di Salah sarà molto alto ma è un investimento sicuro su un giocatore che ha tutto per diventare un campione.
Purtroppo, però, la Fiorentina un giocatore dal grande futuro lo ha perso. Norberto Neto, in una situazione per lui non certo semplice, non adatta per rendere al meglio, ha mostrato ancora una volta la sua bravura, la sua professionalità. Sulla vicenda Neto (dove hanno sbagliato tutti, società e giocatore) una parte dei tifosi si è fatta ‘trascinare’ dall’orgoglio e dalla consapevolezza che si andava a perdere un ottimo portiere (lo potrà diventare probabilmente anche Tatarusanu ma in questo momento il brasiliano sembra dare maggiori certezze a Montella e alla squadra).
Resta il fatto che la Fiorentina è la grande protagonista del calcio italiano, ha davanti a se tre obiettivi che sono tutti raggiungibili. Perché non crederci tutti assieme??? Il primo ostacolo si chiama Juventus…STIAMO ARRIVANDO!!!

Autore: Gianni Ceccarelli, Fiorentina.it