Chiesa, il bivio di Pioli: se non ce la fa, dentro Mirallas

1



Il talento viola alle prese con il problema muscolare: niente rischi, domani la verità alla ripresa degli allenamenti. Contro il Torino si scalda il belga.

Il grande bivio riguarda Federico Chiesa. E questa volta l’argomento non è il mercato, ma la sua condizione fisica. Le risposte inizieranno ad arrivare domani quando la formazione di Pioli riprenderà gli allenamenti e sarà possibile iniziare a capire se la Fiorentina potrà contare su Federico per la gara contro il Torino. Lui vorrebbe esserci come sempre. Non ha mai saltato una gara dall’inizio della stagione e vorrebbe battere il problema muscolare fra inguine e adduttore che lo aveva costretto ad uscire dal campo con la Lazio perché il dolore era insopportabile, ma appena cinque giorni dopo era già in campo a Cagliari. Così come ha risposto alla convocazione in Nazionale, ma è stato costretto al forfait con l’addio al ritiro di Coverciano. Così scrive Tuttosport.

ALTERNATIVA. Tutto, in vista del Toro, può ancora succedere, anche se non sono ammessi rischi perché la giusta gestione dell’infiammazione è fondamentale. Se non dovesse farcela sarà Mirallas a prendere il suo posto. Con o senza Chiesa, la Fiorentina proverà a centrare la prima vittoria del 2019 al Franchi in campionato (solo pareggi, il successo è arrivato con la Roma ma in coppa Italia. L’ultima vittoria in casa in A il 16 dicembre contro l’Empoli).

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Sheykan
Ospite
Sheykan

Mirallas non mi pare alternativa a Chiesa…e in panca chi resta..nessuno?? Sempre 3 attaccanti dall’inizio?? A me parrebbe più sensato rinfoltire il centrocampo e fare un onesto 4-4-2 con Veretout e Benassi sugli esterni e Dabo-Edmilson centrali oppure spostare avanti Biraghi e inserire Hancko lasciando o Dabo o Edmilson in panca. Davanti Muriel-Mirallas e in panca Simeone e magari farsi prestare Vlaovic o Montiel.

Articolo precedenteC’è un Franchi da (ri-)conquistare: caccia alla 1° vittoria interna in A del 2019
Articolo successivoCecchi Gori: “Oltre al portafoglio ci mettevo il cuore. Rimpianto? Non aver vinto lo scudetto”
CONDIVIDI