Chiesa, la prima notte azzurra. Poi l’Under 21, e salterà Moena

di Leonardo Bardazzi - Corriere Fiorentino

6



Titolare in Nazionale a due passi da casa. Il sogno a occhi aperti di Federico Chiesa continua. «Questa partita conta per dare la possibilità a questi ragazzi di entrare dalla porta principale in questa Nazionale», dice il ct azzurro Ventura. E le chiavi per aprire il portone azzurro, il figlio d’arte della Fiorentina le ha già in tasca. Nel 4-2-4 che Ventura ha in testa per lanciare questa Italia sperimentale, Federico sarà l’esterno offensivo di sinistra. Con l’altro Under 21 Berardi a destra, più Petagna e Lapadula punte. Stasera a Empoli (la partita inizierà alle 21,30) così, Chiesa si prenderà l’ennesima soddisfazione di un anno speciale: giocare con la maglia azzurra, come fece papà Enrico per 17 volte (segnando anche 7 gol).

Il piccolo San Marino non sarà il Brasile, ma per un ragazzo di neppure 20 anni che appena qualche mese fa era in Primavera, è come toccare il cielo con un dito: Chiesa, come gli altri, giocherà 45 minuti. Il ct infatti ha in testa due squadre distinte a cui far disputare un tempo ciascuna. «Ho parlato con ogni giocatore, fino a mezzanotte — chiude Ventura — Sono giovani, hanno bisogno di qualcuno che li aiuti a crescere e che gli dica quale è la strada giusta».Ventura a proposito stravede per il talento viola, specie dopo averlo visto all’opera nello stage a Coverciano del mese scorso. Oltre al talento e a quel tiro in porta che ricorda Enrico, gli piacciono lo spirito di sacrificio e la facilità di corsa che in fase di ripiegamento fa diventare Chiesa jr un centrocampista aggiunto.

Il futuro fortunatamente sarà ancora viola (ha appena rinnovato il contratto fino al 2021), anche se l’ingenua espulsione contro il Pescara di domenica scorsa gli costerà la prima giornata del prossimo campionato. L’estate di Fede però si preannuncia bollente: già sabato prossimo infatti è atteso a Trigoria, in ritiro con l’Under 21 di Di Biagio. Sarà infatti uno dei protagonisti dell’Europeo di categoria — in programma dal 15 al 30 giugno in Polonia —che l’Italia (forse anche con Bernardeschi) vuol vincere a tutti i costi: quasi certo dunque che Chiesa salti il prossimo ritiro di Moena (per contratto ogni calciatore professionista ha diritto a 30 giorni di vacanza) e che si metta a disposizione di Pioli solo da agosto in poi. Giusto comunque che ora Chiesa si goda l’azzurro.

6
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
SATANELLO VIOLA
Ospite
SATANELLO VIOLA

GRANDE FEDE………………L’AVEVO PROFETIZZATO ALL’INIZIO DEL CAMPIONATO… IO SATANELLO NON SONO UN MAGO….. MA UN DIAVOLETTO………….CHIESA E’ UNO SCORPIONE COME ME…………………………….. SONO ARCIFELICE………………….MITICO CHIESINOOOOO…………………………..

Walter
Ospite
Walter

Sarebbe un grave errore che spero Chiesa non faccia.
A 20 anni è già una vacanza mettersi a disposizione del nuovo tecnico per inserirsi in un nuovo gioco, nel ritiro di Moena.

soffici
Ospite
soffici

A mio avviso e’ piu’ grave che la Fiorentina lo lasci andare ad un Europeo U21 che conta il giusto. Visto che ormai sta entrando nel giro nella nazionale maggiore mi pare piu’ giusto che Di Biagio si trovi qualche altro ragazzo. Il periodo di vacanza serve sempre e a maggior ragione a 20 anni. Perche’ uno stacco da qualsiasi attivita’, che sia ludica o meno, aumenta le capacita’ creative mentali che servono per crescere anche nel calcio.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Non sono d’accordo, ogni persona è diversa. Potrebbe tranquillamente fare delle vacanze ridotte e non risentirne assolutamente.
Inoltre è importante che faccia il ritiro con il nuovo allenatore.

Nick Manolesta
Ospite
Nick Manolesta

Una Società non può rifiutare un giocatore per la Nazionale, nemmeno per l’Under 21. L’articolo 75 (comma 3) delle NOIF (Norme Organizzative Interne FIGC) recita infatti: “3. Le società hanno l’obbligo di rilasciare, nel rispetto della normativa FIFA, i propri calciatori convocati per la Nazionale A. Per le attività, anche non ufficiali, delle altre Squadre Nazionali, le società devono mettere a disposizione della FIGC i propri calciatori nei tempi fissati dalla stessa Federazione. Qualora vengano a crearsi concomitanze, ritenute inevitabili, tra gare particolarmente impegnative di manifestazioni organizzate dall’U.E.F.A. per squadre di società e gare amichevoli di Squadre Nazionali, il Presidente… Leggi altro »

Walter
Ospite
Walter

Gli Europei Under 21 si giocano dal 16 al 30 giugno.. Il ritiro di Moena si svolge dall’8 al 23 luglio. Anche se l’Italia dovesse andare in finale (come tutti si spera), avrebbe a disposizione una settima piena di vacanze, prima di rispondere alla convocazione della Fiorentina. Ti sembra poco per un ragazzo di 20 anni che quest’anno è stato catapultato dalla Primavera alla prima squadra? Ricordiamoci che non stiamo parlando di uno statale coni 1.300 euro al mese di stipendio, ma di un futuro campione che deve ancora costruire tutta la sua carriera. Perdere un mese di ritiro con… Leggi altro »

Articolo precedenteCountdown Pioli: voglia di ripartire. Prima missione: convincere Berna
Articolo successivoTorino, Tatarusanu defilato: ora la priorità è Sirigu. Contratto da 1,5 mln a stagione
CONDIVIDI