Chiesa-Mbappé, la meglio gioventù a confronto. Sul viola c’è mezza Europa

6



Al centro del villaggio c’è un ragazzo. Faccia pulita, carattere forte e un talento sconfinato. Si chiama Federico, di cognome fa Chiesa, e oggi vivrà l’ennesima serata speciale. Contro la Francia per lui comincia (davvero) una nuova avventura, scrive il Corriere Fiorentino. Quella che dovrebbe vederlo tra gli attori principali della rinascita azzurra. Roberto Mancini conta parecchio su di lui. Tutti vogliono Chiesa, e anche a Nizza gli osservatori dei club più importanti d’Europa saranno lì. Basta ascoltare i sussurri degli ultimi giorni. Federico piace al Psg, lo sta facendo seguire il Liverpool, è nei pensieri della Juventus ma, soprattutto, è in cima alla lista di Inter e Napoli.

Proprio De Laurentiis, di recente, è tornato a farsi vivo con i Della Valle. Lo ha chiesto l’estate scorsa, ci ha riprovato a gennaio, e ora è tornato alla carica. Prima trenta, poi quaranta, quindi cinquanta milioni. Ogni volta l’offerta si alza ma, per il momento, la risposta non cambia. «No, grazie». Non è (soltanto) una questione di cifre. La Fiorentina (forte di un contratto fino al 2022) infatti non se ne vuole privare e, anzi, sta lavorando per trovare un altro esterno d’attacco forte da affiancargli. Punto. Eppure, si sa, mai dire mai. Soprattutto nel calcio di oggi nel quale, la volontà del calciatore, fa sempre la differenza. Molto dipenderà da Federico ed Enrico che, fino ad oggi, non hanno mai manifestato la volontà di cambiare aria. Di certo, se ne parlerà ancora. E le offerte cresceranno.

Magari, non fino a quei 160 milioni che, un anno fa, il Psg ha sborsato per strappare al Monaco Kylian Mbappe. L’altro diamante in mostra stasera a Nizza. Quella tra Francia e Italia, sarà anche la sfida tra questi due. Certo il francese, almeno per ora, viaggia su un’altra dimensione. Guadagna 18 milioni di euro netti all’anno, contro i (quasi) 2 di Federico e, anche dal punto di vista tecnico, ha già salito diversi gradini in più. Ha vinto due campionati, 1 coppa di Francia, 1 coppa di Lega e 1 Supercoppa nazionale, ma la differenza sta soprattutto nell’esperienza internazionale. In Champions League (dove Fede non ha ancora messo piede) il francese ha già messo insieme 17 partite, con 10 gol. Per il viola, ci sono soltanto 5 gare, con 1 gol, in Europa League. E in campionato? Mbappe, in Ligue 1, conta 68 presenze, 29 reti e 20 assist. Chiesino, in Serie A, vanta 63 presenze, 9 gol e 12 assist. Senza contare che, a favore del francese, c’è pure l’età: 19 anni la stella del Psg, 20 il viola. Di certo, entrambi, rappresentano il meglio che il mondo dei giovani possa offrire. Non a caso la Nike li ha scelti come simboli per le loro campagne pubblicitarie. Stasera si incroceranno per la prima volta. Chiesa contro Mbappe: difficile trovare di meglio.

6
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
luigi
Ospite
luigi

mbappe è un fenomeno….ma chiesa ha ampi margini di miglioramento. è tenace e possiede velocità…è comunque un diesel di natura, fra 2 anni sapremo la verità (stasera nell’italia, chiaro come il sole, è stato di altro livello)

Etruscostagionato
Tifoso
l'etrusco

pensavo/sognavo che si riferissero alla prossima coppia d’attacco viola …

'i birraio
Ospite
'i birraio

Non paragoniamo Mbappe a Chiesa,
purtroppo è un gradino sotto,
anche due,
non ha lo stesso tocco del pallone, è meno veloce,
e la sola grinta non può sopperire alle carenze tecniche.

BATTISTAilPESSIMISTA
Tifoso
Battista

Ma vaia vaia vaia

VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

Il tam tam mediatico porta Chiesa a bruciare le tappe e fargli credere che è già maturo x un cambio di squadra con doppio ingaggio ovvero 4mln netti e +gloria, ovvero minimo giocare in Champions. Egoisticamente spero che resti ancora nella modesta, tranquilla e provincial Fiorentina dove ne è il re incontrastato, però, siccome l’umana natura davanti al soldo vacilla come di fronte all’amore ci sta che babbo Henry gli dica VAI, SEI PRONTO! ADV non disperare che se stasera Fede gioca bene e segna, avrai minimo 70mln di plusvalenza, cioè quanto basta x prendere la meglio gioventù d’Italia, cioè… Leggi altro »

Ucceviola
Ospite
Ucceviola

Dai ma che confronto è questo ?
Chiesa ottimo giocatore con un potenziale immenso , ok.
Ma mbappe è già un vero e proprio fenomeno capace di fare la differenza in ogni competizione ed in ogni squadra.
Mbappe , a parer mio, è un futuro pallone d’oro , chiesa non potrà invece mai competere per una cosa del genere, con tutto il bene che gli voglio.

Articolo precedentePradè verso l’Udinese: il nuovo allenatore dei friulani sarà portoghese
Articolo successivoLaudisa: “La Fiorentina vuole tenere Chiesa. Per Corvino mercato più facile”
CONDIVIDI