Cholito in bilico, Montella lo declassa ad alternativa. Con Vlahovic si gioca il ruolo di vice

Hanno collaborato Francesco Zei e Mattia Zupo

102



La permanenza di Simeone è sempre più in bilico. E Montella lo declassa ad alternativa. Con Vlahovic si gioca il ruolo di vice

Se prima circolavano solo rumors e voci, adesso è arrivata anche la semiufficialità: Montella e la Fiorentina non considerano Simeone un titolare per l’attacco della prossima stagione.

La decisione di non confermare Muriel, che a inizio 2019 aveva scalzato Simeone dal ruolo di 9, aveva aperto spiragli nuovi di permanenza per lo stesso Cholito. Ma l’ottimo impatto avuto da Vlahovic a Moena ha di nuovo rimescolato le carte. Il serbo è in costante crescita e salita nelle quotazioni, nonostante il corteggiamento di Brescia e Verona. Simeone è invece in costante discesa.

Tanto da portare, appunto, Montella a declassare l’argentino al ruolo di alternativa, ponendo Simeone  (pagato 18 milioni o poco meno, con 3 campionati di A alle spalle e oltre 30 reti segnate) sullo stesso piano di Vlahovic (classe 2000, pagato 1,5 milioni, con 10 presenze in A e 0 reti all’attivo): “Sono due profili diversi, possono stare in una squadra in costruzione come la nostra, ma c’è bisogno di un calciatore diverso davanti a loro. Non li posso tenere tutti e tre, più avanti valuteremo chi andrà a giocare. Vedremo lo sviluppo del mercato”.

Ed è proprio in virtù di questo declassamento che l’entourage dell’argentino sta spingendo per una partenza. Simeone non vuole essere un’alternativa ma un titolare, vuole giocare. E’ questo quanto trapela dagli ambienti vicini al Cholito, che va a confermare quanto scritto già qualche giorno fa (LEGGI QUI): il Cholito sta pensando seriamente di andare via da Firenze, proprio perché sa di non essere un titolare nella Fiorentina di Montella e non vuole restare a fare l’alternativa. L’entourage del giocatore è convinto di non aver problemi a trovare un’altra squadra a Simeone, e allora ecco che in casa Fiorentina presto si potrebbe aprire un nuovo “caso”. Anche perchè non sembra esserci compatibilità calcistica tra Simeone e il gioco di Montella. Cosa che non favorisce una permanenza dell’argentino.

Alla fine, insomma, ne resterà uno solo tra Vlahovic e Simeone. Con buona pace dei diversi investimenti fatti sui due attaccanti da parte della precedente proprietà, oggi sono sullo stesso piano a livello tecnico. Simeone può restare ma per fare il titolare serve altro. E il mercato ne dirà di più, sia in entrata che in uscita.

102
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
pippo77
Ospite
pippo77

per il gioco di montella funziona meglio vlahovic di simeone. Dato per scontato però, cone dice montella, che nessuno dei due potrà partire titolare ci si deve aspettare l’acquisto di un centravanti che sulla carta è migliore.
Vediamo.

AntonioViola
Ospite
AntonioViola

Il Cholito non lo cederei. Vlahovic, invece, ha bisogno di giocare con continuità.

Mario.romano
Member
mario.romano

Mi ripeto . Ci sono HYQUAIN ed ICARDI a prezzi stracciati , Le loro squadre non li vogliono . Facciamoci un pensierino. Sono uomini da 20 gol all’anno.

MassimoG.
Member
MassimoG.

E da 6 milioni d’ingaggio cadauno, ma per favore.

Valerio Tume
Ospite
Valerio Tume

Le alternative a Simeone (che NON è un centravanti) abbondano…

Barbutoviola
Ospite
Barbutoviola

Danny Welbeck è svincolato…

Nazione Toscana
Ospite
Nazione Toscana

Grazie ai tifosi napoletani di Montella, oltre a muriel, perderemo anche Simeone.
Tra un paio di mesi, quando saranno spazzati via i tifosi napoletani di Montella, ci toccherà ricominciare da capo, al comando di una famiglia di calabresi.

VIOLA68
Ospite
VIOLA68

Ho sentito dire che i capi ultras della fiesole son perlopiù napoletani…..

Aldo Pistoia
Ospite
Aldo Pistoia

Ma in che mondo vive Montella. Vuole una punta da 20 gol? Dove è?Se ci fosse costerebbe più di 40 milioni. Perché non hai cercato la juve, l’Inter, il Real Madrid, il Manchester? Ogni giorno che passa mi rendo conto che non è l’allenatore giusto per la viola. Se poi volesse Balotelli, fossi Commisso lo licenzierei. Non si può fare una scommessa sulla pelle dei tifosi! Roba da matti. Non lo vuole nessuno e lo prendiamo noi. Ma avete visto la scena della moto in mare? Noi fiorentini vogliamo uno spaccone simile. Da vergognarsi. Soprattutto quelli di radio Bruno che… Leggi altro »

Joint
Ospite
Joint

Io se fa venti gol prendo volentieri Balotelli, e anche la vespa.

VGV
Ospite
VGV

Concordo su radio bruno.
Lo scorso anno erano quelli che osannavano Pjaca , quando bastava poco per capire che non si era piu ripreso dall’infortunio.

Marco, fi
Ospite
Marco, fi

Si parla di Balotelli.. ma il buon Commisso vuole fare una squadra simpatia, o una squadra odiata e fischiata in tutti i campi d’Italia? Con Balotelli, viste anche le ultime imprese e denunce, siamo sulla buona strada

Pavel
Ospite
Pavel

Di due un se ne fa uno…

marco mugello
Ospite
marco mugello

Per me Simeone è una punta anomala. non scarsa, e’ basso e leggero, Forse è adatto alle ripartenze, nalle quali la difesa avversaria ripiega rapidamente, per essere servito negli spazi in area sufficientemente vuoti, per un tiro di prima, o comunque, se il primo controllo si rendee necessario e non riesce perfetto, con un attimo disponibile per riprendere possesso palla e buttarla dentro. Segnare ha segnato abbastanza, più di Inglese, ma ha sprecato abbastanza, quindi è un superspecializzato che deve essere utilizzato in modo a lui confacente, quale che sia……. Magari trova la squdra adatta per lui e altrove segna… Leggi altro »

Articolo precedenteMoena, giorno 7 – Le immagini dell’allenamento nel FOTOALBUM di FI.IT
Articolo successivoDal 14 luglio vietate pubblicità sulle scommesse. Ecco quanto perde la Serie A
CONDIVIDI