Cies, Fiorentina al 40° posto in Europa per il costo della squadra

8



L’osservatorio del Cies ha stilato la classifica dei club che hanno speso di più in Europa per assemblare la propria squadra. Primeggia il Manchester City, che ha speso 878 milioni di euro, seguito dal PSG che si è ‘fermato’ a 805 milioni di euro spesi. Sul podio il Manchester United con 747. In Italia vince la Juventus, con 448 milioni di euro e al 7° posto assoluto. Il Milan è 13° con 305 milioni spesi, la Roma è 17° con 262 milioni di euro, Inter e Napoli sono invece 20° e 21°, rispettivamente con 217 e 204 milioni di euro spesi. La Fiorentina si attesa al 40° posto assoluto, con 107 milioni di euro spesi (spese nei cartellini dei giocatori più monte ingaggi).

Gli importi medi investiti in commissioni di trasferimento, per campionato e squadra, variano tra i 97 milioni di euro per la Ligue 1 ed i 291 milioni della Premier League. Le cifre negli altri tre campionati top sono più equilibrate: 113 milioni per la Bundesliga, 124 milioni per la Serie A e 131 milioni per la Liga. In totale, 42 club su 98 hanno un costo di reclutamento di squadra superiore ai 100 milioni.

Commenta la notizia

8 Commenti on "Cies, Fiorentina al 40° posto in Europa per il costo della squadra"

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
sfigato
Ospite
Member

In effetti la squadra è un CIESS

VecchioFrank
Ospite
Member

Giusto per correttezza, invece di occuparci delle spese dei gobbi, e delle altre strisciate, segnaliamo quelle delle altre “normali” concorrenti che ci precedono in classifica:
Sampdoria = 114
Torino = 94
Udinese = 55
Atalanta = 51
Se questi dati sono veri, la Samp, con soli 7 milioni in più, ha ben 10 punti in più, e lotta per l’Europa; il Toro, spendendo 13 mil. meno di noi, ci sopravanza allegramente; non parliamo poi di Udinese e Atalanta, che quasi ci irridono, spendendo meno della metà.
Insisto: non so se questi dati siano affidabili, ma in tal caso sarebbero l’ennesima conferma di quanto la Fiorentina abbia speso veramente male i suoi soldi.

1_cliente
Tifoso
Member

Certo che son veri.
E ti diranno che questo è l’anno Zero quando invece l’anno Zero (anzi il 1° di Corvino) è stato l’anno scorso, quando portò nientepopodimeno che Sanchez, Milic, Toledo, De Maio, Cristoforo, Diks, Dragowski in estate e Sportiello e Saponara a gennaio.
9-10 acquisti sbagliandoli tutti.

La morale è che – non avendone indovinato neanche mezzo per sbaglio- quest’anno ha dovuto spendere in tutti i ruoli, mantenendo la sua media d’incapace cronico, che gli fa indovinare 1 giocatore su 20 (Veretout).

Torino, Udinese e soprattutto Atalanta e Samp avevano già costruito molto l’anno scorso, motivo per cui quest’anno hanno speso meno di noi con migliori risultati.

Lo Zappatore
Ospite
Member

Ti sei dimenticato del grande Maxi Oliveira….. che solo lui da buon intenditore conosceva

1_cliente
Tifoso
Member

…infatti qualcosa non mi tornava,,, ho scritto 9-10 perchè sapevo che qualche fenomeno mi era sfuggito… arghhh.

nardino
Ospite
Member

Infatti….lo Sport e diventato una Macchina di Soldi…Vincono sempre chi ne ha di piu’….nota Fiorentina – Juventus di recente.. Partita venduta….

contadino marchigiano
Ospite
Member

Ma il grosso dei costi lo annovera il ” comparto Commissioni a procuratori “. In questo il …. è un mago, non nell’acquisto dei calciatori!

luciano
Ospite
Member

tutti ragionieri

Articolo precedenteCorvino risponde ad Hagi: “E’ stata una scelta dei tecnici quella di non far giocare Ianis”
Articolo successivoVar, arbitri, Juventus, dalla società viola il silenzio mentre c’era da difendere Firenze e la Fiorentina. La squadra? Da Bergamo serviranno risposte per non finire il campionato in anticipo
CONDIVIDI