Cinque partite da non farsi scappare: obiettivo ritoccare una media punti indecorosa per la Fiorentina

23



La sosta per le nazionali è ormai al tramonto, ci si avvicina (finalmente) al ritorno della Serie A. Sentimenti misti animano i tifosi gigliati, sospesi tra il desiderio di tornare a veder giocare la Fiorentina e il timore di assistere a prestazioni tutt’altro che esaltanti. L’occasione, però, è quella giusta: il mini-ciclo di cinque partite che si aprirà domenica alle 12.30 contro l’Udinese può e deve ritoccare l’attuale media punti dei viola verso l’alto.

Esatto, perché un punto a partita non è un ruolino di marcia dignitoso neanche se si considera la classica attenuante della squadra giovane che deve trovare la propria identità. Ci si aspettano passi in avanti da questa Fiorentina, sia sul piano del gioco che su quello mentale. Magari con l’introduzione di qualche novità tattica da parte di mister Pioli. Quel centrocampo a tre che in molti ritengono più efficiente e sicuro per una squadra come questa Fiorentina, ancora indietro nei meccanismi di squadra e con un tasso tecnico indecifrabile. Indecifrabile a causa di una rivoluzione dell’organico in estate che ha consegnato a Firenze una squadra decisamente verde. Per cui, ci si domanda ancora se questi ragazzi in prospettiva possano fare il salto di qualità oppure bisogna rassegnarsi ad una rosa povera di qualità tecniche individuali.

Le prossime partite aiuteranno ancor più a decifrare il valore di questa squadra. Il calendario che la Fiorentina affronterà sulla carta verrà in aiuto dei ragazzi di Pioli: inutile ribadire che con l’Udinese l’unico risultato soddisfacente sarà la vittoria; lo stesso vale per la sfida in Campania contro il neopromosso Benevento, ancora a quota zero punti in classifica. Mercoledì 25 ottobre al Franchi arriverà il Torino degli ex Ljajic, De Silvestri e Mihajlovic; sfida complicata ma particolarmente interessante per testare eventuali progressi (o regressi) della rosa.

Infine, un’altra partita sulla carta agevole come la trasferta di Crotone e il big match casalingo contro la Roma (il 5 novembre) ai piedi della prossima sosta nazionali. Il pronostico favorisce nettamente i giallorossi: la differenza tra le due formazioni si è addirittura acuita rispetto alla passata stagione, quando la Fiorentina al Franchi riuscì a spuntarla grazie ad una rete di Badelj. Tuttavia, la Roma giungerà alla sfida dopo una cruciale sfida Champions contro il Chelsea di Conte; questo può generare un leggerissimo vantaggio in favore dei viola.

Cinque partite dalle quali ricavare almeno il doppio della attuale media punti gigliata in Serie A. 10 punti, due a partita, sono un obiettivo da porsi per sperare di assistere ad un campionato in cui la Fiorentina staziona nella parte sinistra della classifica, tentando di insidiare le prime sette posizioni. Per raggiungerlo, occorre partire bene nel lunch match contro i friulani, perché si sa: chi ben comincia…

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Mario 07
Ospite
Member

Per vincere le, partite bisogna avere un gioco di squadra collaudato (cosa che non abbiamo) non bisogna prendere gol ( e non ci siamo) e soprattutto bisogna segnare un gol più dell’avversario( e qui siamo in alto mare) . Per il momento mi sembra di stare all’oratorio. Palla avanti e pedalare e soprattutto Viva il Parroco. Comunque sempre forza Fiorentina . Speriamo di vincere anche così

GIULIANO
Ospite
Member
sinceramente preferirei nel nostro caso ragionare una partita alla volta,ora cè l’udinese pensiamo esclusivamente a battere l’udinese.nel lunch match.anche perchè personalmente come il maestro sarri,non amo giocare in quella fascia oraria,primo perchè a quell’ora la temperatura soprattutto in questo periodo dell’anno è elevata,per inciso domenica si parla di 24/25 gradi a firenze in quella fascia oraria li,certo niente alibi lo stesso discorso vale per l’udinese,poi a mio avviso altro fattore negativo delle gare alle 12,30 è quello del dover assumere da parte dei calciatori carboidrati come la pasta alle 9 del mattino!!!!!!!!!!!!!,quindi stravolgere le abitudini alimentari,vorrei aggiungere anche un altra considerazione,le gare dopo la sosta del campionato sono sempre un incognita per tutti,i nazionali tornano in alcuni casi nelle ore imminenti nell’avvicinarsi alla gara,inoltre cè il fuso orario soprattutto per chi fa i voli transoceanici,quindi ripeto non corriamo oltre con la mente e la fantasia alla gara con l’udinese,ma pensiamo… Leggi altro »
PolemicoViola
Ospite
Member

Esatto. Chi ben comincia. Noi abbiamo cominciato male caro Zanini, già un par di mesi fa, mi risulta.
Leggiamo ogni giorno articoli deliranti che ripropongono le solite tematiche assurde, ora bisogna fare 10 punti, la prossima è da non sbagliare, Pioli deve cambiare modulo blabla… Macché. Non ci siamo proprio…

Lo Scettico
Ospite
Member

Ma davvero credete in una “remuntada”?Siamo già a diverse partite,il gioco latita,si prende goal a bischero segnandone pochi,pali,traverse,arbitraggi malefici,Saponara che non si decide a tornare al cento per cento(e poi bisogna vedere se davvero è quello di un tempo),ora si è anche infortunato Gil Dias…insomma una stagione già impostata male sia come tempistica(acquisti last minute) e a livello di scelte(parecchi giocatori sembrano non avere la fiducia del mister).che sta diventando praticamente una classica stagione-no,che speriamo non porti conseguenze che nessuno vorrebbe…ma io a una remuntada o cose del genere non ci credo…mah…

Rillo Picci
Ospite
Member

L’aggettivo “indecoroso” mi sembra francamente eccessivo. Lasciamo lavorare Pioli

vedova rosicone
Ospite
Member

Bè secondo il mio modesto parere, si potrebbe usare vergognoso………, Cmq Pioli non ha colpa

Aliush
Ospite
Member

Mi ricordo il proclama 5 partite 5 vittorie che era iniziato col Chievo. Trac.

amedeoviola
Ospite
Member

non credo al calendario se hai una squadretta puoi vincere e perdere con tutti , al contrario se hai una rosa come i napoli puoi fare i calcoli , percio tempo perso , e chiacchiere da bar.

GIULIANO
Ospite
Member
nemmeno il napoli può permettersi di fare calcoli, o tabelle eccessive,può avere delle convinzioni come tutte le squadre forti,ma sui calcoli,l’anno scorso ha lasciato per strada sei punti!!!!!!!!!!!. con la sorprendente atalanta del gaspero,ha pareggiato in casa col palermo che non era retrocesso in quel momento li soltanto a livello aritmetico,ma mentalmente già da diverso tempo,lo afferma spesso anche sarri, tutti fanno tabelle,parlano dell’importanza nel vincere gli scontri diretti,poi invece cadono nelle cosidette partite trappola con le medio piccole dove si da per scontato il risultato,e invece a volte il cosidetto pulman davanti all’area come lo definisce sarri ti crea notevoli problemi,e magari poi nella giornata dove va tutto storto ti mangi 1o occasioni da goal,che di solito realizzi,quindi sono daccordo che è meglio non fare tabelle o calcoli,ma a mio avviso è un discorso che vale per tutte le squadre compreso il napoli. per vincere lo scudetto serve continuità… Leggi altro »
Il Realista
Ospite
Member

Il Benevento gli unici 3 punti di tutto il campionato li fara’ contro di noi.

GIULIANO
Ospite
Member

da come hai argomentato il pessimista direi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!. molto dipenderà dall’esito della gara con l’udinese, se vinciamo con i friulani,il benevento non si è portato da casa la vittoria.dovrà soffrire tantissimo,certo in quella gara li baroni probabilmente si giocherà la permanenza sulla panchina giallorossa,ma ti ripeto aspettiamo a mettere il morto sulla bara,se la viola batte l’udinese,ricaricando le pile,e l’entusiasmo nel gruppo dei calciatori,può anche andare a vincere a benevento,ma ora una cosa per volta testa all’udinese!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

gullo
Ospite
Member

Sì farà al massimo 2 punti..uno con udinese e uno col Crotone..siamo molto inguaiati..

Ubi50
Ospite
Member

Poveri noi ….alto proclama..di …M…..

Claudio da Sasso
Ospite
Member

Ennesimo articolo sullo stesso tema; filotto di partite da non sbagliare, con l’Udinese si deve vincere, idem con Benevento e Crotone, ecc., ecc., ecc… Sempre col tono da ultima spiaggia. Si parla tanto di aiutare la squadra, di una stampa amica che deve iniziare a sostenere la squadra lasciandola libera da pressioni o ansie, che bisogna aspettare che i giocatori si amalgamino, poi si leggono questi articoli. Siete sicuri che va bene cosi?

matteo praga
Ospite
Member

Articoli scritti per 1. non sapere cosa altro scrivere 2. scaricare piano piano su Pioli le colpe… 3 da parte di presuntuosetti pseudo giornalisti che si credono chissa chi perche hanno una penna in mano…

Tiziano 51 (nuovo nn)
Ospite
Member

SE fosse “scapoli contro ammogliati”, avresti ragione. MA sono professionisti del pallone, la cui “professionalità” si gioca sul filo della prestazione eccellente tesa al risultato eccellente.
In qualsiasi sport agonistico ( competitivo) è così.
La “pressione” sarà sempre la loro compagna.
Altrimenti, che “agonisti” sarebbero?

Claudio da Sasso
Ospite
Member

C’è la pressione positiva, quella che ti carica e quella negativa che ti mette ansia. La positiva è quella del tifoso allo stadio, che ti sostiene, applaude e ti hanno incoraggia. La negativa è quella sopra:”Se non si fanno 10 punti siamo in B”.

pillo
Ospite
Member

oggi il calcio va gestito come un’industria. Il calcio è passione, l’industria no!

violadasempre
Ospite
Member

Si, tutto giusto ma aspetterei a considerarci a 17 punti fra 5 giornate.
Sai com’è….

Andreappp
Ospite
Member

Troppi calcoli fate …. Tre punti con l’Udinese …tre punti con il Benevento…….col Torino…. Cosa penso io ??? Dopo queste tre partite sara esonerato Pioli!!!!

Giancarlo Bruni
Ospite
Member

La dovete smettere di gufare . Cinque partite da non farci scappare. MA FATEMI IL PIACERE.!!

luca
Ospite
Member

Dipende tutto dal mister! Fin’ora ha adottato il suo modulo che come da ns. previsioni (siamo ex giocatori che al massimo abbiamo limitato in promozione) iniziali era l’unico modulo da non adottare dopo la campagna acquisti! Mi auguro solo che sia stata fatta in base alle occasioni del mercato e senza sue indicazioni, altrimenti siamo messi molto male e ci ritroveremo a lottare fino alla fine per non retrocedere! Speriamo che Pioli si ravveda col centrocampo a 3 (io preferirei il 3 5 2 con Chiesa e Simeone o Babacar di punta)

matteo praga
Ospite
Member

Ecco uno dei primi allocchi che abbocca alla campagna contro Pioli…. Dipende tutto dal mister…. Amico mio sei il prototipo perfetto del tifoso come piace alla proprieta… incompetente e presuntuoso

wpDiscuz
Articolo precedenteIn Danimarca esplode la festa. Viola raggianti nello spogliatoio (FOTO)
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello sport, Tuttosport
CONDIVIDI