Cinquini: “La cessione di Chiesa sarà inevitabile, la impone il mercato di oggi”

36



L’ex direttore sportivo della Fiorentina non ha dubbi: i viola perderanno sicuramente Federico Chiesa nei prossimi anni

All’interno di Radio Viola, su Lady Radio, è intervenuto l’ex dirigente viola Oreste Cinquini per parlare di Fiorentina e non solo: “Puoi andare tutti gli anni ad investire su qualche giovane importante ed avere 3-4 ragazzi che crescono e diventano dei crack. E’ che ormai il mercato è deflagrato. Ormai è impossibile competere con certe realtà. A Firenze c’è un attaccamento molto forte dei tifosi e della città verso la squadra, ma con certi club non puoi competere e i numeri purtroppo contano più di tutti. Capisco la voglia dei tifosi di competere con le big, ma purtroppo mi devo arrendere a livello professionale all’evidenza.

La Fiorentina ha Chiesa che fa la differenza e la poca personalità degli altri calciatori più giovani si vede fuori casa. I viola comunque hanno un allenatore ad hoc. Pioli lo conosco bene, è stato un mio giocatore ed ha cominciato con me a Bologna.

Chiesa starà a Firenze un anno, due anni e poi approderà ad altri lidi. E’ inutile fasciarsi la testa. Nel calcio di oggi ormai i giocatori dopo il gol baciano una maglia e l’anno dopo ne indossano un’altra. I Totti e gli Antognoni non ci sono più.”

36
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Mario number one
Ospite
Mario number one

Scomettiamoo che rimane.?! E su di lui costruiscono uno squadrone …alla faccia dei poveri , ormai sempre meno lenzuolai ..

viola 55
Ospite
viola 55

Un grazie a questo signore che ci ha fatto notare una cosa che noi ignoravamo.Bravo veramente!

Jo Goodman
Ospite
Jo Goodman

Si sapeva caro signore. I tempi di Antognoni sono passati!

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Non serviva certo, per chi ragiona, l’annunciazione di Cinquini per sapere che Chiesa prestissimo se ne andrà, ma è bene comunque che ci sia stato il suo outing che servirà forse a rischiarare le menti ottenebrate dei più; quelli che, poverelli, ancora si illudono. Che bolliti.

Re_dei_gonzi
Tifoso
re_dei_gonzi

Non è che ci voleva questo scienziato per capire che fine farà Chiesa.

andrea
Ospite
andrea

v………………

Magallo
Ospite
Magallo

Quando andrà via (io spero resti anche il prossimo anno) gli diremo grazie e tutte le volte che lo incontreremo da avversario continueremo a rispettarlo. Se i giovani forti sono destinati tutti ad andarsene vorrà dire che per trovare un giocatore forte che resti a Firenze dovremmo cercare quel tipo di campioni che per vari motivi sono stati bocciati dopo una certa età da una big: tipo il nostro Mutu,tipo Di Natale (anche se lui in una grande non c’è mai voluto andare), tipo Cassano, etc… Di questo genere di giocatori mi sembra di vederne sempre meno… Aver avuto Mutu… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Quando andrà via verrà offeso (naturalmente dai LECCASUOLE) come è stato offeso Bernardeschi.

Mario number one
Ospite
Mario number one

Ma abbozzala di calcio un tu capisci ma sega ….

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Cinquello e dipende dalle intenzioni della società….se vuoi creare un gruppo forte e provare a vincere qualcosa lo tieni …magari lo vendi dopo x anni……..se lo vendi subito a schianto è solo per le plusvalenze.

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Tutto vero, ma il problema non è cedere Chiesa (o Milenkovic). Del resto ormai tutti cedono giocatori per grosse cifre, quello che cambia è solo il livello delle somme che girano fra top team e/o fra società di livello inferiore. Il problema vero è che le altre società, almeno la maggior parte, una volta ceduto il giocatore top, rivestono gran parte della cifra per altri giocatori, opportunamente individuati per coprire i vuoti nella rosa. Noi no, noi dal 2015 cediamo i migliori e prendiamo scommesse, prestiti, atleti rotti e una serie di giovanissimi, sperando che di tanto in tanto una… Leggi altro »

Hector - Tavernerio (CO)
Ospite
Hector - Tavernerio (CO)

Pienamente d’accordo con danielbertoni, il problema non è tanto il vendere un buon giocatore, quanto il reinvestire quasi totalmente il ricavato della sua cessione in altri buoni giocatori in prospettiva e non acquistando tante inutili scommesse.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

DANIEL, il fatto è che se i soldi venissero reinvestiti in giocatori buoni, all’uomo nero poi gli piglia un colpo apoplettico perché dovrebbe poi aumentare il monte ingaggi.
Meglio, quindi, far acquistare (da quello dalle “due braccia rubate all’agricoltura”) ciofeche da due soldi che si accontentano di un tozzo di pane.

Balordo
Ospite
Balordo

Ma io dico di più… lo spero per lui, poraccio! Ha una carriera sola.. ti immagini! Buttarla via tutta in questa mediocrità assoluta e totale Viola! Un anno ogni 4 in Europa League, prima fase, quella dove giochi solo con le squadre sconosciute dell’est! Poi ai sedicesimi ci si becca un Arsenal qualsiasi e se ne prende 3 qua e 3 la! In campionato… settimi/ottavi/noni nella serie A attuale.. Ormai è mediocre perfino il tifo!

Jblk77
Tifoso
jblk77

Concordo…. purtroppo…

Nicola
Ospite
Nicola

DELLA VALLE VATTENE

Pasquino
Ospite
Pasquino

Va bene tutto ma se Chiesa se ne andrà, come sicuramente accadrà, i soldi saranno utilizzati per migliorare la squadra o per tappare l’ennesimo buco di bilancio????

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Domande retoricissime

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Macché “parole sante” ed “ha scoperto l’America”, Skyboxxati di’mmerda…!!! I tempi son cambiati solo per la Fiorentina, per quelle solite in cima, (e noi ci s’era, ci ha passati anche la rometta…!!!), ‘unn’è cambiato nulla!!!!!! L’è da quando ci sono questi du’ pidocchi che Firenze e la Fiorentina sono diventati come l’Udinese!!!!!!!! Voi e chi fa parlare ‘sto pappagallo che fa gli interessi de’ su’ pari…!!!!!!!!!!!!! Sudici!!!!!!

Modena
Ospite
Modena

Quando è che noi eravamo in cima?

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Nel 1998 (e non c’erano i prescritti di calciopoli), nel 1982 (e non c’erano i prescritti di calciopoli), nel 1969 (e non c’erano i prescritti di calciopoli), nel 1956 (e non c’erano i prescritti di calciopoli). Abbastanza in cima lo siamo stati anche con le vittorie della Coppa Italia: nel 1941 (e non c’erano i prescritti di calciopoli), nel 1961 (e non c’erano i prescritti di calciopoli), nel 1966 (e non c’erano i prescritti di calciopoli), nel 1975 (e non c’erano i prescritti di calciopoli), nel 1996 (e non c’erano i prescritti di calciopoli), nel 2001 (e non c’erano i… Leggi altro »

Mario number one
Ospite
Mario number one

I prescritti di calciopoli .sono quelli che permettono alla Fiorentina di esistere ancora…vai a tifare riomma burino

piccio
Ospite
piccio

te si che t’ha’ hapito come gira i’mmondo…
piove? corpa de’ braccini. c’è crisi? corpa de’ braccini. catastrofi? copra de’ braccini. bari, cesena, foggia ecc ecc falliscono, milan e inter trafficano nel losco e sono ancora lì? corpa de’ braccini!

Ganzetto
Ospite
Ganzetto

Certo che è colpa dei braccini, oppure pensi che è colpa mia se siamo passati da Batistuta e Rui Costa a Eysseric e Mirallas? Il biglietto dello stadio è aumentato, l’abbonamento a Sky è aumentato l’unica cosa che è calata sono i campioni veri a Firenze, quello che non manca mai sono le grandi plusvalenze che svaniscono misteriosamente.

piccio
Ospite
piccio

allora, visto che tu se’ duro (o vu se’e duri), a Firenze, se non cambia qualcosa nel sistema calcio, di campioni se ne vedranno sempre meno!!! ma no perché a Firenze c’è “e braccini”, vedrai che campioni (affermati) ne vedranno sempre meno anche torino, sampdoria, genoa, lazio e bologna, solo per citare squadre che una volta potevano ambire allo scudetto. di scazzi, i DDVV, ne fanno tanti, ma se non si vincerà più nulla (noi e le squadre sopra citate) non sarà certo colpa della tirchiaggine delle proprietà, ma del sistema che privilegia le solite note e non fa nulla… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Ahahahahahahah!!!!! Infatti la Lazio, il Napoli e la Roma sono squadre che, NOTORIAMENTE, sono state sempre aiutate dal SISTEMA!!!!! Ahahahahah!!!!!

Aliush
Ospite
Aliush

Sono aiutate dal fatto che spendono. E con criterio! Si lo so Pecos, stavi perculeggiando, ma proviamo a spiegare qualche concetto di base!

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

😁😁😁😁😁😁

piccio
Ospite
piccio

no?!?
(fine, tanto…)

Mario number one
Ospite
Mario number one

Le tue romane , in un paese serio non esisterebbero nemmeno più tra i professionisti..

piccio
Ospite
piccio

a Firenze, se non cambia qualcosa nel sistema calcio, di campioni se ne vedranno sempre meno!!! ma no perché a Firenze c’è “e braccini”, vedrai che campioni (affermati) ne vedranno sempre meno anche torino, sampdoria, genoa, lazio e bologna, solo per citare squadre che una volta potevano ambire allo scudetto. di scazzi, i DDVV, ne fanno tanti, ma se non si vincerà più nulla (noi e le squadre sopra citate) non sarà certo colpa della tirchiaggine delle proprietà, ma del sistema che privilegia le solite note e non fa nulla per riportare un po’ di equità, anzi… (x redazione: passate… Leggi altro »

zinzo
Ospite
zinzo

I LECCAVALLE SON TUTTI FESSI ??? SIIII !!!! è COLPA DEI BRACCINI ??? NOOOOO SON PROPRIO FESSI DI NATURA !!!!!!

andrea
Ospite
andrea

e allora diccelo te perchè sono tre anni che si arriva dietro all’atalanta

Walter
Ospite
Walter

Chiesa starà a Firenze un anno, due anni e poi approderà ad altri lidi. E’ inutile fasciarsi la testa. Nel calcio di oggi ormai i giocatori dopo il gol baciano una maglia e l’anno dopo ne indossano un’altra. I Totti e gli Antognoni non ci sono più. Può darsi che abbia ragione, anzi è molto probabile. Succede a tutte le squadre. E’ soltanto una questione di soldi. Ma attenzione, se a vendere è una squadretta, il ricavato non sarà mai alto, mentre se a vendere è una big, i soldi arrivano a carrettate. Vedi Neymar venduto al PSG. Il Barcellona… Leggi altro »

Gaesill
Ospite
Gaesill

Ha scoperto l’America. Purtroppo….

Luvys
Tifoso
luvys

parole sante

Articolo precedenteSerie C, tante squadre penalizzate per violazioni Co.vi.so.c. La Lucchese perde 11 punti
Articolo successivoFase offensiva che non va: concorso di colpa tra tecnico e giocatori sottotono. Già con la Roma serve mostrare segnali di ripresa
CONDIVIDI