Cinquini: “Sousa? Ci vuole rispetto della proprietà. Devono chiarirsi subito. T.Costa…”

    0



    cinquiniOreste Cinquini, ex dirigente viola, è intervenuto a RadioBlu. Ecco le sue parole: “Messaggi di Sousa? Bisogna avere rispetto della proprietà, non dire troppe cose in pubblico ma faccia a faccia con la proprietà quando c’è qualcosa da dire. Peccato, perché nascono tensioni che si potrebbero ripercuotere sulla squadra. Lisandro? La Fiorentina pensava di averlo in mano, ma evidentemente non è così. Ora si stanno guardando intorno. Ma in generale mi pare ci sia poca chiarezza dei ruoli, tra proprietà, direttori e allenatore. Perché Sousa e Pradè non parlano insieme prima di esternare? Anche per la permalosità ormai conosciuta della proprietà.. In ritardo sul mercato? No, ma ci vuole chiarezza tra le parti. Devono chiarirsi subito. Dopo una prima parte di campionato eccezionale. Rossi? È un giocatore troppo importante per la Fiorentina, se sta bene è determinante. Così come Babacar, un capitale per la Fiorentina. Tino Costa? L’ho visto giocare tante volte, anche allo Spartak non giocava sempre, con piccoli infortuni… non è mai riuscito ad imporsi nelle squadre dove è andato”.