Classifica anno solare: Fiorentina 9° nel 2018, niente ‘arcobaleno viola’

18



Undicesimo posto (con l’Atalanta) nel campionato attuale, ottavo posto finale la scorsa stagione. E nell’anno solare i viola si confermano a metà classifica.

Una Fiorentina da metà classifica. Nono posto nell’anno solare 2018, una media del resto che ci sta se pensiamo all’undicesima posizione attuale e all’ottavo posto al termine del 2017/2018. I numeri dell’anno solare 2018 parlano chiaro: 48 in 33 partite per la Fiorentina, nona posizione e media di 1,45 punti a partita.

ARCOBALENO VIOLA. “Sono convinto che il 2018, dopo un anno un po’ tempestoso, vedrà un arcobaleno dove il viola sarà il colore predominante”, aveva detto il presidente esecutivo Mario Cognigni in occasione della festa degli auguri natalizi a dicembre 2017. La Fiorentina veniva dalla rivoluzione estiva, aveva iniziato con Pioli un nuovo percorso: tutti in società erano convinti che dopo il temporale sousiano, ci sarebbe stato l’inizio di un nuovo corso positivo. Lo stesso Cognigni elogiò pubblicamente il tecnico: “Ringrazio mister Pioli, che è arrivato in un momento difficile, di passaggio. Quello che abbiamo subito apprezzato di lui è la sua normalità, che è la sicurezza di questo gruppo. Questo equilibrio sarebbe servito molti anni prima sulla nostra panchina. Siamo arrivati a Pioli qualche anno dopo ma ne siamo comunque assolutamente contenti”. Adesso, nella stessa società viola, qualcuno non sarebbe del tutto convinto dell’allenatore.

ANNO SOLARE. Il 2018 è ora in chiusura, e per la Fiorentina una vera e propria crescita non c’è stata. Diciotto punti dopo 14 giornate nello scorso campionato, così come in quello attuale. Nel mezzo la tragica perdita del Capitano, la reazione di cuore e orgoglio del gruppo che tra marzo e aprile ha riaperto la corsa europea, poi sfiorata di qualche punto. Adesso, però, 7 partite di fila senza vittorie, i soliti vecchi problemi che ritornano e un futuro che appare tutt’altro che privo di nuvole. Altro che arcobaleno. La Fiorentina nell’anno solare 2018 ha conquistato 48 punti in 33 partite, con 13 vittorie, 9 pareggi e 11 sconfitte (44 gol fatti e 39 subiti). E’ al 9° posto, dietro a Torino (50 pt), Atalanta (51), Roma (58), Lazio (59), Inter (60), Milan (64), Napoli (75), Juve (88). Alle spalle dei viola ci sono Sampdoria (43 punti), Sassuolo (42), Genoa (38), Spal (37), Cagliari (35) e le altre (Lazio, Roma e Samp hanno una gara in più).

DICEMBRE. Ora l’ultimo mese, cinque partite per chiudere il 2018. Un anno complicato, dentro e fuori dal campo. Il Sassuolo a Reggio Emilia, l’Empoli al Franchi, il Milan a San Siro, il Parma in casa e infine il Genoa a Marassi. Cinque partite e quindici punti in palio. Per migliorare l’undicesimo posto attuale, per dare brio nel finale ad un’annata difficile. Per non restare a metà classifica, nella mediocrità.

18
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Ciccio Ben
Ospite
Ciccio Ben

A chi continua a criticare vorrei ricordare che il “grande” Manchester City rischia l’Europa per non aver rispettato il fair play finanziario. In pratica quello che sarebbe dovuto accadere lo scorso anno con il Milan e che ci ha penalizzato escludendoci dall’EL. La Fiorentina rispetta le regole ed è ovvio che qualche conseguenza sul mercato ci sia.

Matteo Viola
Ospite
Matteo Viola

Non mi pare che Atalanta, Torino e Lazio che hanno squadre che hanno fatto più punti di te nell’anno solare e hanno più o meno gli stessi soldi che hai te (Lazio) o molti meno non abbiano rispettato il fair-play finanziario….hanno però una proprietà che programma e pianifica meglio di te, che investe TUTTO nel progetto sportivo e soprattutto dei DS che sanno fare il proprio lavoro e riescono ad azzeccare almeno il 50% dei propri acquisti….noi purtroppo non abbiamo niente di tutto questo e paghiamo in punti queste differenze che a fine anno possono risultare anche decisivi per andare… Leggi altro »

pazzi ciabas amali
Ospite
pazzi ciabas amali

Ma icché c’entra il City? Ma vuoi veramente paragonare le due situazioni?
Inoltre, visto che parli della storia dello scorso anno, vien da chiedersi come mai noi, avendo la ragione dalla nostra, non si sia fatto una benché minima mossa a livello legale, salvo mandare una mail ben oltre i termini prestabiliti.
Ma che te lo dico a fare? tanto anche se vu trovaste i brothers a letto con la moglie vi inventereste delle scuse per giustificarli

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Per la serie LIVELLI MAI RAGGIUNTI A FIRENZE.

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Pecos, “Arcobaleno Viola” potrebbe essere un nuovo nickname “tryttesco”, (tipo il mio attuale, oppure “Finché Scudo Non Ne Consegua!!!”. Non trovi…?

Qui manca una citazione alla Berlusconi, tipo: “Un Nuovo Miracolo Viola”, oppure: “Salvezza da Incorniciare”. Certe pecore di “tifosi” che riempiono lo stadio si meritano questi pappagalli…

Marione
Ospite
Marione

5 punti da qui al termine del girone di andata, 3 con Parma, 1 con Empoli, 1 con Sassuolo e niente con Bilan e Genoa; tristezza per favore va via

Robertonovoli50
Tifoso
ROBERTO novoli

Ma che arcobaleno viola, ma che date retta a Cognigni? L’arcobaleno viene dopo la pioggia e ora a Firenze sta piovendo, a dirotto.

mistri
Ospite
mistri

Ma vendete Chiesa e Simeone criticato perche ha fatto 2 gol perche chiesa quanti ne ha fatti. Via i Bidoni!

Metàstasio Metà io
Ospite
Metàstasio Metà io

riguardo Chiesa, un mio vicino ha un levriero afghano e lo tiene in un giardinetto… se non fa i 90 all’ora, è colpa del levriero o del padrone del giardinetto? Chiesa ha 21 anni, ha dei difetti e vale 70 milioni… non pensi che chi darebbe 70 milioni lo fa ci vede per domani un 25enne da 150 milioni? tutti scemi fuor che te?

ottobre viola
Ospite
ottobre viola

che razza di tifosi sono quelli che sanno solo dire di restare a casa… vergognatevi.

(Di nuovo Ex) Tifoso
Ospite
(Di nuovo Ex) Tifoso

Chi va a sostenere la DellaVallina è complice della morte della Fiorentina.

humusso
Ospite
humusso

sono gli indegni proprietari di questa squadra a spingere le persone a pensare questo. I tifosi della fiorentina in maggioranza sono contro e stanno subendo un ricatto bello e buono. Chi non capisce questo è solo succube della sindrome di gubbio

VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

I motivi della crisi sono tsnti, ma il fatto più evidente è che manca il gioco e qualche giocatore avrebbe bisogno di riposo. Intendiamoci se Pioli (la Viola) riuscisse nell’impresa di fare da 4 a 6 punti tra Sassuolo e Empoli potremmo tiassestare la classifica e giocare con più tranquillità. Viceversa entriamo nel gruppo che lotta x non retrocedere.

Vinicio
Ospite
Vinicio

Arcobaleni Viola! E soprattutto a gennaio non ci faremo trovare impreparati!
Mamma mia ! sono preoccupato per i 22000 fresconi che hanno fatto l’abbonamento e per i leccavalliani che ancora parlano di calcio… poera gente!

Giulio
Ospite
Giulio

perché cambiare un prodotto che vende? 21000 abbonati, oltre 40000 paganti con i gobbi, oltre 25000 presenze di media in casa. non usciremo mai da questa spirale.

giue
Ospite
giue

Presenze medie 31.776

Giulio
Ospite
Giulio

allora giue un se ne risorte proprio più

IrBudelloDiToPa
Tifoso
IrBudelloDiToPa

segno che a firenze un c’è proprio nulla di meglio da fare la domenica che andare a dare soldi ai braccini

Articolo precedenteGraziani si propone: “Simeone non segna? Fatelo allenare da me…”
Articolo successivoBiraghi, il suo valore è passato da 5 a 20 milioni e la nostalgia Inter ora è grande
CONDIVIDI