Collina: “Il Var in Europa solo quando ci sarà certezza sul funzionamento”

8



Pierluigi Collina

Pierluigi Collina, responsabile UEFA degli arbitri, ha parlato ai microfoni di Sky Sport in merito all’utilizzo del VAR nelle competizioni europee: “Il presidente Ceferin ha sempre detto che si dovrà utilizzare il VAR in Champions League nel momento in cui ci sarà certezza sul suo funzionamento. Ci sono delle problematiche che non sono molto conosciute e che non riguardano solo l’aspetto arbitrale, che vanno risolte prima e che per essere risolte hanno bisogno di un certo tempo. Bisogna innanzitutto capire quale sarà la policy della UEFA nei confronti della scelta del fornitore, visto che diversi provider forniscono questa tecnologia. Quindi servirebbe fare un bando, ricevere offerte e poi decidere. Teniamo presente che la Champions League ha 18-20 broadcaster diversi, quindi serve avere un accordo con tutti, alcuni di questi individuati solamente dopo i playoff. Oltre a questo, poi, c’è una problematica legata agli arbitri: una cosa è preparare arbitri per una competizione nazionale, un’altra è preparare arbitri con diversi background e diverse abitudini. Ci vuole tempo, la FIFA ha iniziato nel 2016”.

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
GENIO
Ospite
GENIO

TROPPI INTERESSI DIETRO QUESTE SCUSE, VAR SUBITO, COLLINA DICA MENO BAGGIANATE IL VAR È FACILE DA IMPARARE ANCHE PER UN BAMBINO DI 5 ANNI. SALUTI

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

Policy per la scelta del fornitore? In che senso? Si tratterebbe di una gara europea con capitolato di appalto e offerte dei fornitori che non possono essere SCELTI ma devono partecipare appunto ad una gara. E che cosa c’entra la preparazione degli arbitri? Già ora gli arbitri inglesi fanno come c…o gli pare e arbitrano all’inglese e ci sono quelli che invece fischiano pure le carezze: il VAR non cambierebbe una mazza se non in meglio. Caro Collina non è che facimm ammuina?

Ponzio
Tifoso
ponzio

Non avrei mai immaginato che quest’arbitro potesse diventare una potenza di questo livello. ALcune carriere hanno dell’incredibile. Arbitro bravo e capace, ma come dirigente mi sembra aver assunto le stesse caratteristiche di quei burocrati incrollabili.

Sergio
Ospite
Sergio

Questo è 100 volte peggio della Mogherini nelle istituzioni europee. Legato a un potere assoluto che l’arbitro ha sempre ragione. Guai a criticare. Soprattutto quando sono sfacciatamente a favore dei forti.

maraschino
Ospite
maraschino

In Italia, da designatore, ha creato il deserto. Solo ora il coraggio di Rizzoli, che ha mandato fuori anche arbitri giovani per le partite importanti, ha permesso di vedere all’opera qualche arbitro di buon livello. Mentre Collina, anche in Europa, continua a far arbitrare le partite importanti sempre ai soliti, bruciando così qualche emergente in partite di media importanza. quest’anno la finale di Champions l’avrebbe potuta affidare a Rocchi ma, non si capisce perchè, Collina non vede mai nè gli arbitri italiani nè le squadre italiane. Sicuramente i peli che ha sulla lingua non sono certo i suoi capelli.

Franco_Thai
Tifoso
franco_thai

Collina bravo arbitro e… basta!
SFV since 1958

onsag
Ospite
onsag

Ma questo è ancora lì? Per chi avesse memoria corta è bene ricordare che
questo signore selezionò l’arbitro norvegese Ovrebo per la Bayern Monaco
Fiorentina. Devi avere dei santi in paradiso assai influenti!

Luciano
Ospite
Luciano

ma per funzionamento si intende, che non danneggi qualche società potente, come real etc…. ?

Articolo precedenteViviani, la Spal lo riscatta, poi il futuro. Con la Fiorentina ci sono anche Toro e Samp
Articolo successivoNazionale, Mancini: “Troppa differenza con la Francia, ma fra un anno…”
CONDIVIDI