Commisso-Montella, domani incontro a New York: faccia a faccia per il futuro

27



Rocco vuole vedere di persona l’Aeroplanino, poi deciderà se confermarlo o meno. Percentuali alte sulla permanenza, con contratto di 2 anni a circa 6 milioni lordi.

Ci sarà domani l’incontro a New York fra Commisso e Montella, perché due anni di contratto sono un innegabile punto di partenza (e anche un costoso impegno finanziario, circa 6 milioni lordi): l’imprenditore italo americano vuole parlare con l’allenatore prima di confermarlo sulla panchina, scrive La Nazione.

FACCIA A FACCIA. I punti a favore e i dubbi – comprese le perplessità di una parte dei tifosi – saranno valutati nel corso di un faccia a faccia a cui Rocco tiene parecchio, come più volte ha sottolineato. Istinto e impressioni personali fanno parte del suo bagaglio, sulla panchina viola dovrà sedere una persona di completa fiducia. Percentuali comunque alte a favore di Montella, che con Pradè ricomporrebbe la coppia in sella dal 2012 al 2015. L’allenatore è stato in vacanza in India, domani l’incontro negli uffici di Commisso, che la sera ha organizzato una cena con i numerosi soci del viola club New York: anche Montella fra gli invitati, si suppone in vista di una soluzione positiva dell’approccio con Commisso. Anche Pradè potrebbe essere domani a New York.

27
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
GIOBBARONE
Ospite
GIOBBARONE

Se a Rocco un gli garba e un lo tiene. Diceva che alcuni dipendenti non gli sono piaciuti, per quanto tempo li avrà visti? Uno che dal nulla è arrivato dove è lui credo che abbia un buon intuito quindi se lo tiene w Montella sennò viva il prossimo

LAviola
Member
LAviola

Secondo me Montella ci lascia le penne. Immagino che non sia abituato ai colloqui di lavoro americani, e a meno che non si presenti assolutamente convincente (sorrisetti a presa di culo e ammiccamenti non gli bastano), domani torna a vedere la Tv a casa.

Valter
Ospite
Valter

Montella in un momento topico come quello del passaggio di proprietà che fa?
Va in ferie..
A parte che fino a 2 mesi fa era a casa.
E non mi venite a dire che gente come lui vive male e ha bisogno delle ferie..
Giocatori e compagnia vivono come noi vediamo nei film..
Io dico che si é presentato proprio nel peggior modo possibile..
Rocco lo vuole vedere di persona per valutarlo proprio per capire che razza di persona ha davanti..
Ripensando a tutto l’iter con DV, non é un buon biglietto da visita..

pkpk
Ospite
pkpk

Montella ultime 17 partite tra Siviglia e fiorentina 0 vittorie , ormai tutti sanno come gioca , e non vince più da anni scarsissimo , si perde tempo a comprargli i giocatori. e poi non arriva a fine stagione

phil
Ospite
phil

e arrivò Sarri…

Nonmipareivvero
Ospite
Nonmipareivvero

Ma per l’amor del cielo…diamolo subito a balia a questo brodo…

Zorro
Ospite
Zorro

Vincenzino spiegherà a Rocco qual’e’ la nostra dimensione ?

ffffffffrrrrr
Ospite
ffffffffrrrrr

o vediamo se alza il c…o dall’India e va ad incontrare il suo datore di lavoro!!!!!!!!!!!!!!!!!!

onsag
Ospite
onsag

Leggo commenti piuttosto estemporanei sull’eventuale conferma di Montella. Io so solo che quando ha avuto modo di lavorare in sintonia con Pradè abbiamo visto la migliore Fiorentina dell’ era DV e questo è un fatto. Aggiungo che quando ha preso la squadra dopo l’esonero di Pioli si è ritrovato in mano una situazione ingestibile, perchè è ormai evidente a tutti che la squadra aveva già smobilitato, con i migliori già decisi a cambiare aria, Chiesa, Pezzella, Milenkovic e Veretout in testa al gruppo. Gli potrei imputare solo di aver sottovalutato lo scenario in cui è entrato, perchè non ha capito… Leggi altro »

A. Kanchelskis
Ospite
A. Kanchelskis

Fermo restando che ho forti dubbi anche io su Montella (sempre avuti, anche quando le cose andavano bene anni fa), non si può giudicarlo nelle ultime sei partite. È arrivato in un clima da tutti contro tutti, con una società ormai allo sbando, uno spogliatoio umiliato dalla proprietà e spezzato e reso orfano inspiegabilmente e all’improvviso di un allenatore che avevano da due anni, con giocatori (scarsi) non scelti da lui abituati a moduli del tutto diversi. Qualche attenuante possiamo dargliela, su.

Articolo precedenteCorvino: “Ho voluto io il divorzio, ma per me un bagno di sangue economico. Alcune critiche assurde: tanti nemici a Firenze”
Articolo successivoNardella: “Ben tornato Pradè, professionalità e passione. Oggi più carico di ieri”
CONDIVIDI