Commisso: “Serve tempo e pazienza per crescere. Chiesa dentro al nostro progetto”

236



Il patron viola torna sulle sue volontà di far crescere la Fiorentina. E sul futuro di Chiesa

Parla così a Football Italia il presidente viola Rocco Commisso: “Nel 2016 volevo prendere il club viola, ebbi un approccio con i Della Valle, ma poi si tirarono indietro. Avevo in mente di prendere il Milan, ma non c’erano le condizioni. Poi nel 2018 si è ripresentata la possibile del club viola, e così in poche settimane abbiamo chiuso l’operazione.

Obiettivi? L’ho detto anche al sindaco di Firenze. Io ho 69 anni, voglio fare dei buoni investimenti e riportare la Fiorentina nei posti che merita. Ho un piano di crescita, che non può essere immediato. I tifosi devono capirlo, e servirà tempo e pazienza. Dobbiamo far crescere il marchio e il fatturato. Penso alla Juventus, che fattura 400 milioni. La Fiorentina fattura 100, adesso potremmo spendere 100. Dobbiamo uscire dal circolo vizioso dei paletti. Se il marchio va giù di valore puoi investire meno e puoi spendere meno. Più investi, più cresce il marchio, più puoi spendere. Questo è l’obiettivo. Come ad esempio ha fatto la Juve con lo stadio. Ma il mio messaggio è chiaro: datemi tempo. Abbiamo già fatto delle migliorie alle strutture, al campo d’allenamento. Ora vogliamo farne uno migliore anche per la Primavera, che lavori assieme alla prima squadra.

Chiesa? E’ molto dentro al nostro progetto. Questa squadra ha bisogno di qualità, non di quantità. Come la sua.

Firenze? E’ la città più bella del mondo. Dobbiamo fare della Fiorentina una attrazione come lo è Firenze per i turisti”

236
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
franco 1949
Ospite
franco 1949

Si cresce anche di età ……..così da squadra più giovane (un disastro) a squadra da casa anziani….la via è questa……così cresceremo in serie B

David Amato
Ospite
David Amato

A proposito di turisti, sarebbe il caso, credo, di dare una bella strigliata come intendo io ai borseggiattori che imperversano in centro. Ma per carita’, le anime candide mie darebbero subito del fascista (finche non scippano anche loro, e’ chiaro) e anche del razzista perche molti di loro, se non tutti, sono stranieri. In merito a firenze come citta’ piu bella del mondo ci sarebbe da obbiettare qualcosina: se si riferisce al solo centro, ci sarebbe da discutere, come minimo, sulla ricostruzione postbellica che e’ una vera offesa al decoro, alla Bellezza ed alla cultura della citta’ . Se si… Leggi altro »

dampyr2345
Ospite
dampyr2345

Mai preteso uno che staccasse un assegno da 200mln all’anno per divertirsi col suo giocattolino. Questi sin da quando sono venuti stanno dicendo una sola cosa: CRESCERE; e GRADUALMENTE. Solo un pazzo può pensare di fare 3-4 acquisti da 30-40mln per rifondare una squadra. Ammesso che si abbiano i soldi per i cartellini (ma qua tanto nessuno li caccia di tasca sua, facile così, vero?), non puoi accollarti 3-4 ingaggi di almeno 3mln, perché dopo poco arriva il fesso di turno che dice “eh, se dai 3 mln a lui, li devi dare anche a me, altrimenti non rinnovo”. E… Leggi altro »

IL Vikingo
Ospite
IL Vikingo

Fammi capire…incassi 100 e spendi 100…si chiama forse autofinanziamento??

ma_te_come_stai
Ospite
ma_te_come_stai

no

Luca
Ospite
Luca

Ma in un un’altro sito è scritto che Commisso ha detto testuale ” purtroppo per il fair Play finanziario posso investire nella squadra viola solo 100 milioni di euro, quindi ai tifosi chiedo un po’ di pazienza ” .. da queste parole mi sembra ci si possa aspettare dei colpi importanti..

GoViola
Ospite
GoViola

chi cerca tutto e subito non ha capito niente di come funziona, oramai le società sportive sono aziende e vanno trattate da tali, se non fatturi non puoi comprare i macchinari buoni. Le cose si fanno con calma, è cominciato un nuovo ciclo e bisogna avere pazienza, basta guardare le società che in 10 anni hanno portato in alto il loro nome, prendete il Tottenham, 10 anni fa stavamo allo stesso livello, loro hanno tenuto i forti e comprato nuovi giocatori, rifatto lo stadio e portato avanti il brand, noi ogni anno s’è venduto i più forti e preso giovani… Leggi altro »

Gaetano
Member
Gaetano

Restiamo al calcio in Italia che già è difficile capirci qualcosa. Noi abbiamo cambiato proprietà perché gli ultimi anni, precisamente tre, sono stati deludenti. Se dovessimo continuare con la stessa solfa a che sarebbe servito cacciare i DV? O qualcuno ha la faccia tosta di dire che con i DV è sempre stata solo delusione come gli ultimi tre anni? I DV hanno portato schiappe si, ma anche grandi giocatori che oggi sembrano irrangiungibili con questi proprietari. Io ne vorrei riparlare dopo il 2 settembre e già mi rendo conto di essere andato oltre quel che volevo…

MAI UNA GIOIA
Ospite
MAI UNA GIOIA

S’é comprato nessuno?!?
Il Cagliari a centrocampo ci mangia vivi…..
X adesso siamo da 10/12 posto

claude
Ospite
claude

solo una domanda:ma il brescia che prende balotelli ha budget superiore al nostro?ma quante cavolate ci propinano?

antonio
Ospite
antonio

Rocco, how can it be possible to have patience and wait for the technical program to develop? Do you realize that after the first 5 games of this coming season your team will have 0 points? the words that you pronounce we have heard many times. Promises, promises, promises, but at the end you get disappointments only. You have not purchased a single player with substance. What do you expect to achive at the end of this coming tournament. A little bit of dignity would not hurt. WE ARE TIRED OF PROMISES!!

claude
Ospite
claude

si noi aspettiamo e possiamo anche credere ed aver fiducia. bisogna vedere cosa ne pensa il napoli e la retrocessione. io amo la viola e spero di sbagliarmi e che le prime partite ci mostrino una squadra competitiva. ma ho un timore boia. che si debba spendere a gennaio una barcata di soldi per non affogare. mi auguro vivamente di no. forza viola semper

Articolo precedenteWomen’s: sorteggio di Champions amaro. Ai 16esimi l’Arsenal campione d’Inghilterra
Articolo successivoDalla Polonia: Fiorentina su Robert Gumny del Lech. Offerti 5 milioni più Gilberto
CONDIVIDI