Con l’Empoli per i tre punti.. Kuba non ci sarà.. Montella e il tecnicismo svelato..

0



Con le gare delle varie nazionali che si avviano alla loro conclusione, finalmente ritorna il campionato. Ritorna naturalmente con la Fiorentina capolista e che domenica al Franchi riceverà l’Empoli. Un derby, un derby toscano che da sempre è sentito in maniera particolare soprattutto dai tifosi empolesi che da quelli viola.
Al di là delle questioni di tifoseria per la Fiorentina la gara contro l’Empoli vale molto. Iniziare nel migliore dei modi l’ultima serie di partite prima della fine del 2015 vorrebbe dire di continuare a lanciare messaggi ben precisi alle pretendenti allo scudetto come Inter, Roma e Napoli. Dopo quelli già arrivati nelle precedenti giornate e anche nell’ultima gara, quella di Marassi. Quando tutti si aspettavano una sconfitta dei viola la squadra di Paulo Sousa ha giocato da prima in classifica, con autorità, personalità, annientando l’avversario sul campo e nel risultato.
Anche in questa ottica bisogna leggere l’apertura dell’allenamento di domani ai tifosi. Vero, mancheranno ancora alcuni nazionali, ma la carica e la passione dei tifosi viola sarà un ottimo ‘carburante’ per i viola.

BlaszczykowskiFiorentina che contro l’Empoli non avrà a disposizione il polacco Blaszczykowski. Kuba venerdì sera si è fermato al 12’ di Polonia-Islanda per un problema ai flessori della coscia destra. Il giocatore era atteso a Firenze per la giornata di ieri, invece niente. Anzi, in serata sul proprio profilo Facebook l’esterno polacco annunciava che sarà out 3-4 settimane. Peccato, secondo quanto raccolto da Fiorentina.it, la Fiorentina non sapesse niente. Prima di parlare di tempi di recupero i medici della Fiorentina vogliono effettuare degli accertamenti clinici, solo dopo potranno essere stilati dei tempi di recupero.

montellaInfine, Montella. All’ex tecnico viola non gli pocciamo che augurare buon lavoro con la Sampdoria. Quanto fatto nei tre anni con la Fiorentina non si possono e non si devono dimenticare. L’unico neo, semmai, è che avrebbe potuto vincere qualcosa ma purtroppo così non è stato.
In serata è stato anche risolto quello che sembrava essere diventato un ‘giallo’. Ci riferiamo al comunicato che ieri mattina Montella aveva rilasciato all’Ansa, dove si ringraziava la Fiorentina, i Della Valle, i tifosi viola. Nel comunicato era stato evidenziato che “Montella ci tiene a rendere merito – con una dichiarazione all’Ansa – alla società viola che gli ha dato il via libera senza pretendere il pagamento della clausola rescissoria prevista dal suo contratto.”
Parole che in molti hanno fatto credere che dopo una settimana a parlare di clausole rescissorie da 5 milioni in giù alla fine nelle casse viola non è entrato niente.
‘Giallo’ svelato, secondo quanto raccolto da Fiorentina.it (CLICCA QUI)dai diretti interessati, si è trattato di un tecnicismo. Nel comunicato Montella ha detto la verità, perché lui ha solo trovato l’accordo con la Fiorentina per la rescissione del contratto senza il pagamento di nessuna clausola.
Clausola, invece, che sarà pagata dalla Sampdoria, come accordo trovato dai dirigenti. Non saranno i 5 milioni scritti sul contratto quando l’anno scorso Montella rinnovò il suo contratto con la Fiorentina. Saranno poco meno di 2.5 milioni, questo grazie al buonsenso usato dai Della Valle per accontentare Vincenzo Montella e la Sampdoria di Ferrero..

Autore: Gianni Ceccarelli, Fiorentina.it