Con Montella Fiorentina bestia nera della Juve. P/P di 1,125

    0



    salah gol juventusFiorentina-Juventus non sarà mai una partita come le altre. Spesso guerra sportiva. Altre volte storia di furti. Dallo scudetto del 1982 alla finale di Coppa Uefa del 1990 ad Avellino, da Roberto Baggio a Calciopoli per arrivare ai recenti casi Berbatov e Jovetic. Ma se negli anni ’90 vincere contro la Juventus era spesso e volentieri l’unica soddisfazione raggiungibile in stagioni anonime, intervallate da annate straordinarie, nella recente storia viola targata Vincenzo Montella la sfida contro i bianconeri sta diventando per Firenze l’abitudine Ben 8 le sfide contro i bianconeri già disputate negli ultimi due anni e mezzo, che diventeranno 10 con la gara di domani e quella di campionato che arriverà tra qualche giorno (29 aprile) in questo Aprile infuocato.

    2014-15

    Campionato: Fiorentina-Juventus 0-0
    Coppa Italia: Juventus-Fiorentina 1-2

     

    2013-14
    Campionato: Juventus-Fiorentina 1-0
    Fiorentina-Juventus 4-2
    Europa League: Juventus-Fiorentina 1-1
    Fiorentina-Juventus 0-1

    2012-13

    Campionato: Juventus-Fiorentina 2-0
    Fiorentina-Juventus 0-0

     

    conte

     

    In pochi, se non nessuno, sono riusciti a mettere in difficoltà la Juventus come la Fiorentina nel triennio Montella. Dallo 0-0 con traversa di Jovetic al primo anno, al pareggio dello Stadium un anno fa in Europa con lo storico 4-2 targato Pepito del mezzo-pianto di Conte fino ad arrivare all’1-2 targato Salah. Neppure la Roma che ha conteso negli ultimi due anni lo Scudetto ai bianconeri. Neanche il Napoli, né tanto meno le milanesi. Solo la Sampdoria è riuscita a far meglio della Fiorentina, giocando però molte meno partite di cui una insignificante a scudetto già raggiunto dai bianconeri nel 2012-13. Ed il conto può essere ancora migliorato. A cominciare da domani.

     

     

    Sampdoria: 5 partite, 2 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte. Media punti: 1,4

    Fiorentina: 8 partite, 2 vittorie, 3 pareggi, 3 sconfitte. Media punti: 1,125

    Inter: 5 partite, 1 vittoria, 2 pareggi, 2 sconfitte. Media punti: 1

    Roma: 7 partite, 2 vittorie, 1 pareggio, 4 sconfitte. Media punti: 1

    Napoli: 7 partite, 1 vittoria, 3 pareggi, 3 sconfitte. Media punti: 0,86

    Lazio: 8 partite, 1 vittoria, 3 pareggi,  4 sconfitte. Media punti: 0,75

    Milan: 6 partite, 1 vittoria, 5 sconfitte. Media punti: 0,5

     

    “Montella certe cose le sa…” viene da dire. Aggiornare in positivo il testa a testa contro la Juventus, adesso quando mai, vale molto di più di un semplice scontro storico. Più che al passato, far bene contro la Juve domani, vorrebbe dire futuro.