Consiglio di Lega Serie A, nessuna decisione sulle comproprietà. Manca l’unanimità

    0



    lega berettaSi è svolto oggi a Milano il Consiglio della Lega Serie A. Nella riunione sono state condivise una serie di norme tecniche sui tesseramenti e i trasferimenti che saranno valutate insieme alla Federazione, con la quale la Lega Serie A sta anche lavorando per l’adozione del fair play finanziario e per l’introduzione del tetto alle rose nel massimo campionato italiano. Su queste tematiche si tratta ora di definire tempi e modalità di attuazione. Nessuna decisione, in assenza di unanimità, sul tema degli accordi di compartecipazione.

     
    E’ stata inoltre assegnata l’organizzazione della Fase Finale del Campionato Primavera TIM – “Trofeo G. Facchetti” alla città di Rimini, che ospiterà allo Stadio Romeo Neri cinque delle sette gare previste (due Quarti, le due Semifinali e la Finale), mentre al Valentino Mazzola di Sant’Arcangelo di Romagna si disputeranno i due Quarti di Finale pomeridiani.
     
    Per quanto riguarda gli stage della Nazionale, la Lega Serie A ha accolto la richiesta della Figc di un doppio raduno, uno dal 10 al 12 marzo coinvolgendo calciatori che non avranno impegni europei in quella settimana e che non sono stati convocati per l’amichevole Spagna-Italia del 5 marzo, ed un secondo stage, finalizzato a test atletici, il 14 e il 15 aprile, riservato a giocatori che non avranno preso parte al primo.
     
    Tra le altre proposte il Consiglio di Lega ha deciso di fissare a 20 mila, con una deroga fino a 16 mila, la capienza minima per gli stadi del prossimo campionato. Parimenti, all’interno del triennio televisivo 15-18, saranno effettuati interventi per innalzare gli standard di illuminazione e migliorare, in alcuni stadi, il sistema di riscaldamento del terreno di gioco. Questo quanto riporta il sito della Lega di Serie A.