Continuare a lavorare e rialzare la testa subito, contro l’Atalanta possibile qualche cambio di formazione

6



Esser tornati via da Torino con una sconfitta, soprattutto per come è arrivata, ha lasciato un po’ di amaro in bocca ma la Fiorentina ha dimostrato di esserci. Il processo per diventare squadra va avanti, pur con tutti i limiti. Di esperienza e di convinzione in particolare. Siamo certi che i margini di miglioramento siano ampi. C’è da battere forte con il lavoro sul campo e i passi in avanti si noteranno. L’occasione per riprendere il cammino in campionato arriva subito. Domenica altra prova importante per i gigliati chiamati ad affrontare l’Atalanta al Franchi.

Un solo punto avanti in classifica ma la macchina di Gasperini è sicuramente più oliata di quella di Stefano Pioli. Bergamaschi reduci e galvanizzati dalle vittorie in Europa League e in campionato, con l’ex Josip Ilicic pronto a ‘vendicarsi’ e far rimpiangere coloro che non lo hanno mai amato. Calcisticamente parlando. Non solo loro i pericoli, come scordare Petagna o Gomez. Domenica sera ci vorrà una Fiorentina attenta a non lasciare spazio alle ripartenze nerazzurre, cercando di mantenere il possesso palla e, possibilmente, essere cattivi e convinti quando è il momento di battere a rete. Se permettete, aggiungiamo, ci vorrebbe anche un pizzico di egoismo in meno. Qualche contropiede o situazione di superiorità numerica poteva essere gestita meglio anche a Torino. Se i viola riescono a migliorare sotto questo aspetto e a metterlo insieme alla generosità messa in campo (mai mancata), ecco che potrà nascere qualcosa di molto interessante.

Veniamo alla formazione. Con l’assenza di Badelj per squalifica la Fiorentina perde un pezzo da novanta. Chissà che Pioli non arretri Benassi o, più probabile, che inserisca Sanchez accanto a Veretout. In difesa sono da valutare le condizioni di Laurini, ecco che Gaspar potrebbe riprendersi la maglia da titolare accanto a Pezzella, Astori e Biraghi. Per quel che riguarda i tre trequartisti, due maglie ci sembrano assegnate (Chiesa e Benassi), mentre per la terza è ballottaggio tra Thereau ed Eysseric. In attacco vediamo sempre Simeone in vantaggio su Babacar. L’argentino corre molto, si impegna e porta il primo pressing in modo costante ma manca di pericolosità sotto porta. Questo è un aspetto sul quale, come ha detto lui stesso, il mister dovrà lavorare per portare la squadra a servire meglio il proprio centravanti. Il momento di rialzare la testa è quello giusto.

6
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Sciabolino
Ospite
Sciabolino

Badelj pezzo da 90 ? Ma non diciamo eresie per favore se avevamo venduto anche lui avevamo fatto bingo e poi si deve dare una regolata anche il signor Astori che per ora non mi ha convinto per niente, e provare la coppia Pezzella Milenkovic?

LungianaViola76
Ospite
LungianaViola76

La prima fase del lavoro era quella di creare un gruppo e con gli arrivi dell’ultima ora non è stato facile. Ma ora siamo un gruppo di gente affamata. Il secondo obbiettivo era quello di registrare lafase difensiva e ci siamo quasi, tutta la squadra difende bene, secondo me manca unn po di velocità in mezzo ai due centrali di centrocampo ma non si può avere tutto dalla vita. Ora bisogna pensare alla fase offensiva, Simeone è troppo solo e per sfruttarlo al meglio dobbiamo giocare in verticale e negli spazi dato che ci si butta sempre, forse Saponara potrebbe… Leggi altro »

Cuore viola
Ospite
Cuore viola

Ma nelle partite tipo contro la Juventus, perché non proporre Milencovic o Hugo sulla fascia destra?Mi domando. Perché Puoli non ha inserito Hugo sulla destra, dopo luscita di Laurini. Hugo su Mandukic, secondo me, avrebbe fatto bene. Hugo è veloce, forte fisicamente e di testa. Hugo è proprio inadatto a giocare sulla fascia nell'emergenza? So che è sinistro, ma doveva più difendere che appoggiare lazione. Mi sbaglio?

Jordan
Ospite
Jordan

Non ti sbagli. Hugo, Milenkovic.mai Gaspar. Errore da bocciatura senza appello

Cuore viola
Ospite
Cuore viola

Sportiello, Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi, Esseryc, Veretout, Benassi, Simeone, Dias, Chiesa. Con Saponara, Babacar e Therau pronti ad entrare.

Fagin
Ospite
Fagin

Wow, un altro articolone! Quelli di fine serata sono gli articoli migliori: partendo da un’idea simile ad un’altra testata, spesso farciti di ovvietà (grazie, sappiamo che badely è squalificato e che o c’è sanchez, o cristoforo, o arretra benassi e/o cambia modulo), dicono spesso ben poco.

Articolo precedenteLa giornata viola: il riassunto
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI